Home AuthorsAll posts by Carla Rizzi
Author

Carla Rizzi

IMG_1284

IMG_1288Magenta deve essere orgogliosa di questa giovane donna che, vincendo un premio prestigioso nel campo della comunicazione, ha fatto onore alla nostra Città e ha tenuto alto il gonfalone giallo nero per tutti i giovani magentini e magentine che stanno studiando, che progettano start up o stanno per entrare nel mondo del lavoro. Maria Rosa Cuciniello, laurea in Scienze Politiche alla Università Cattolica, specializzata in comunicazione, ha presentato il suo progetto riguardante la Cyber Security al contest di AGOL “giovani Comunicatori”, iniziativa nata per mettere in collegamento grandi aziende e giovani laureandi e professionisti che operano nel mondo della comunicazione e alla quale hanno partecipato quest’anno diverse centinaia di concorrenti. Il lavoro di Cuciniello è stato premiato il 12 luglio a Roma nella cornice del Foro Italico, presenti i nomi più prestigiosi del mondo delle istituzioni, dell’imprenditoria e della comunicazione italiani.

Qui sotto il video dell’intervista:

21 luglio 2018 0 comment
1 Facebook Twitter Google + Pinterest
sentinelli

Il mondo dei social è in subbuglio : la pagina de i Sentinelli di Milano è stata oscurata da Facebook.

I Sentinelli di Milano, il gruppo di attivisti per i diritti civili  che, sin dal 2014, anno di nascita, si  batte per la laicità dello Stato ed è impegnato nella lotta contro ogni forma di  razzismo, fascismo, omotransfobia e violenza sulle donne e su ogni genere di persone. I Sentinelli si sono visti oscurare la pagina Facebook del loro movimento con la motivazione di  “incitazione all’odio”. Il movimento, nato  per contromanifestare in piazza, in occasione dei raduni de Le Sentinelle in Piedi,  ( gruppo contrario alle unioni civili, alla fecondazione eterologa e all’adozione da parte di coppie omosessuali) si è sicuramente fatto dei nemici . Lo scorso 19 maggio, in piazza della Scala, i Sentinelli  organizzarono una manifestazione  per dire basta a omofobia, bullismo e razzismo, attirando in piazza circa 3mila persone e ottenendo l’adesione di personaggi noti come Tiziano Ferro, la senatrice Liliana Segre e la stessa ex presidente della Camera, Laura BoldriniLuca Paladini, personaggio di spicco del movimento, ha ricevuto diverse minacce personali dall’inizio di quest’anno. La notizia della sospensione da parte di FB della pagina dei Sentinelli si è diffusa rapidamente, come solo i social sanno fare, e migliaia di followers hanno condiviso l’annuncio e il testo in inglese della mail di protesta da indirizzare a Facebook , per la richiesta di ripristino.sentinelli 2.jpg  Quello che sta succedendo ai Sentinelli capita anche ai comuni mortali, a singole/i utenti di FB che, ignari di avere contravvenuto a qualche netiquette del social si ritrovano improvvisamente oscurati o sospesi per tre o più giorni, senza possibilità di appello.   Diciamo la verità: quanti di noi , al momento dell’iscrizione in un social leggiamo  le pagine dedicate alle condizioni d’uso? Le pagine dedicate ai regolamenti, in genere, vengono saltate a piè pari, ma se dessimo un’occhiata a quella di Facebook, probabilmente rimarremmo colpiti dalla quantità di spiegazioni e contenuti. Anche al nostro Direttore, proprio in questi giorni è capitata la disavventura di vedersi oscurata per tre giorni  la pagina personale, senza saperne il motivo . Il problema è che chiunque  transiti sulle nostre pagine FB e sia in disaccordo con quanto scriviamo o si senta urtato dalle immagini che postiamo, può segnalare a facebook che non gli piace ciò che ha letto o visto, scegliendo tra una rosa ristretta di motivi preinseriti : nudo, violenza, comportamento intimidatorio, autolesionismo o suicidio. ,notizia falsa, vendita non autorizzata, incitazione all’odio. Al ricevimento della segnalazione, l’amministratore del social dovrebbe fare un controllo sulla veridicità della motivazione, ma non ci è dato di sapere come . Sappiamo che l’algoritmo che ci fa l’ analisi psicologica del profilo quando compiliamo i tests per gioco ci azzecca quasi sempre (vero?) , ma non abbiamo ancora capito come ragiona  quello che deve emettere la sentenza di oscuramento. Così può accadere che venga censurata una pagina dove c’è la  riproduzione della Maya Desnuda di Goya, o la foto di una mamma che allatta e che invece passino video di stupidi sadici che torturano animali domestici. Per non parlare del fenomeno, sempre più diffuso sui social, del revenge porn che consiste nel pubblicare foto e video di atti sessuali, per vendetta, da parte di ex partner ( quasi sempre uomini), naturalmente senza consenso,  per creare alla vittima un danno, per umiliarla pubblicamente.  Di fronte alle proteste delle donne vittime e all’accorata richiesta di oscuramento di tali pagine o video, quasi sempre Facebook non risponde e non fa nulla.  sentinelli 4.jpg Dopo quanto detto è evidente che noi utenti dei social ,se in buona fede, non abbiamo alcuna possibilità di difenderci da qualsiasi malintenzionato/a che, per imperscrutabili motivi , vuole zittirci, oscuraci o provocarci un danno.

L’unica consolazione è credere nell’antica saggezza dei nostri vecchi e ricordare che  ” chi la fa , l’aspetti”.

18 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Esterno largo

Finalmente in vacanza, tutte le studentesse e gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Luigi Einaudi di Magenta, hanno potuto festeggiare insieme ad insegnanti, genitori e compagni il termine dell’anno scolastico e la fine degli esami di maturità con la Festa dei Diplomi, al suo terzo anno di istituzione.pubblico dx Oggi pomeriggio nell’ ampio cortile della scuola, gremito di gioventù e presente un folto pubblico, il Professor Oliviero Trezzi, decano quarantennale dell’Istituto, insieme alla Preside  Maria Grazia Pisoni, ha fatto da anfitrione all’evento. La Sindaca Chiara Calati, accompagnata dall’Assessore Luca Aloi, ha premiato con il Luigino d’oro ( statuetta disegnata dagli allievi del Liceo Artistico, in onore di Luigi Einaudi ) gli studenti e le studentesse piu meritevoli ( media più alta) nei singoli corsi in cui si divide l’offerta formativa dell’Istituto.Sindaca preside trezzi Nella consegna dei Luigini, Chiara Calati è stata affiancata da personalità di spicco del mondo del lavoro e della cultura del territorio : il Geom. Vincenzo Cavanna, vicepresidente del Collegio Geometri per il CAT; il fotografo Claudio Lepri per Produzioni Audiovisive; l’imprenditore Alberto Lualdi per AFM;  il Cav. Bruno Cavallazzi per i “Tecnici” del Leonardo da Vinci;  il Prof Giovanni Sesia per il Liceo Artistico.frida Questi hanno premiato con il Luigino gli studenti piu meritevoli delle classi intermedie,  che sono stati:  MATTIA POZZI( 2A Ist.Tecnico), NICOLE TURATO( 4A Ist.Tecnico), LAURA DELL’ACQUA( 2B Liceo Artistico), DAVIDE COLOMBO( IPSIA), MIRZA MARAS TAHIR (4A IPSIA), ALESSIO BAUCCIO( 1A IPSIA). Una menzione speciale è stata assegnata con il Luigino al primo classificato nella prova di cambio meccanico Skill Contest Toyota ad ALESSIO BAUCCIO della 1A IPSIA.  La manifestazione è iniziata con l’inaugurazione, da parte della Sindaca Chiara Calati e dell’Assessore ai giovani Luca Aloi,  della mostra ” Tribute a Frida Kahlo” allestita dalle allieve e dagli allievi del Liceo Artistico, sotto la supervisione del Prof. A. Giovinazzo, che raccoglie anche i lavori creati dalle allieve e dagli allievi durante l’anno e che rimarrà aperta al pubblico .

Complici due studenti che hanno presentato simpaticamente la cerimonia, il momento clou della festa è stata la consegna dei diplomi e del tocco, il caratteristico copricapo , ai maturati e alle maturate che hanno raggiunto un punteggio finale di almeno 100, tra cui quest’anno l’Einaudi può vantare ben quattro studenti cum laude: GAIA BRESCIANI (5A Liceo Artistico AF), CARLOTTA GARAVAGLIA ( 5B Liceo Artistico A), RICCARDO CUNEO ( 5B Liceo Artistico A) e ALESSIO MAGGIOLINI (5B Istituto Tecnico AFM e SIA).

Durante le premiazioni sono stati donati a tutti i premiati e ai loro premiandi copie del libro che ripercorre con immagini e memorie la storia dell’Istituto Einaudi dal 1960, anno di nascita, fino ad oggi.

Dopo le fatiche del ” red carpet” studentesse, studenti e genitori hanno potuto brindare al futuro e rifocillarsi con un ricco buffet. La festa è poi proseguita con danze e musica per tutti.

14 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
carlo_ferrè (2)

Il Consorzio dei Comuni dei Navigli si conferma una eccellenza sul fronte della gestione integrata dei rifiuti urbani, occupando la 6ª posizione nella Classifica nazionale dei Consorzi sopra i 100 mila abitanti.
È quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2018” di Legambiente, in cui nelle classifiche provinciali e regionali dei municipi virtuosi entrano dieci comuni dell’Ovest Milanese (Abbiatense – Castanese – Magentino), a fronte di criteri di selezione che ogni anno diventano sempre più stringenti. Infatti, oltre alla percentuale di raccolta differenziata (RD) uguale o superiore al 65%, si tiene conto della produzione procapite di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) inferiore o uguale ai 75 Kg/anno/abitante.
Il rapporto 2018 è stato diffuso lo scorso 27 giugno, in occasione del “Premio Comuni Ricicloni XXV edizione” a Roma, cui hanno partecipato per il Consorzio dei Comuni dei Navigli, il presidente Carlo Ferré e il direttore Christian Migliorati. Lo scopo di questa iniziativa è di premiare comunità locali, amministratori e cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti urbani.
A livello nazionale il Consorzio dei Comuni dei Navigli, come riportato nel dossier di Legambiente, occupa la 6ª posizione dei Consorzi sopra i 100 mila abitanti, in una classifica assai ristretta in cui nel rispetto dei parametri sono entrati solo 16 gruppi. Il Consorzio serve un bacino di 118.921 abitanti, ha una media di Procapite secco residuo dell’83,3 e una media di Raccolta differenziata del 79,7%. ricicloni
A farla da padrona nella Classifica provinciale di Milano, in cui sono entrati solo 19 municipi, ci sono dieci comuni del Consorzio, di cui tre occupano le prime tre pozioni. Ecco l’elenco dei ricicloni dei Navigli: Cassinetta di Lugagnano (1ª posizione, 1911 abitanti, 87,1% di RD – Raccolta differenziata e 46,4 di PSR – Procapite secco residuo per Kg/anno/abitante); Calvignasco (2ª posizione, 1209 abitanti, 86,6% di RD e 53,4 di PSR); Cisliano (3ª posizione, 4867 abitanti, 85,7% di RD e 54,1 di PSR); Nosate (5ª posizione, 682 abitanti, 84,2% di RD e 56,9 di PSR); Ozzero (6ª posizione, 1489 abitanti, 81,7% di RD e 57,4 di PSR); Bernate Ticino (8ª posizione, 3076 abitanti, 83,6% di RD e 60,3 di PSR); Mesero (9ª posizione, 4159 abitanti, 83,9% di RD e 61,2 di PSR); Bubbiano (11ª posizione, 2401 abitanti, 79,5% di RD e 67,0 di PSR); Vittuone (15ª posizione, 9063 abitanti, 80,4% di RD e 71,8 di PSR; Besate (16ª posizione, 2064 abitanti, 80,3% di RD e 71,8 di PSR).

11 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
cane_piscina

L’estate è arrivata e anche i nostri amici pelosi  hanno  diritto ad un po’ di svago e di fresco, tanto
quanto i loro  proprietari e il resto della famiglia. Anche in Italia aumentano le
strutture che sono “pet friendly”, in particolare in Lombardia, in grado di offrire
pacchetti di servizi innovativi. In alcuni casi si inizia a parlare di centri
all’avanguardia , ovvero con servizi concepiti dalla A alla Z
esclusivamente per i cani (palestre, scuola, toelettatura, aree gioco e molto altro),
dove “è possibile portarsi dietro Fido e impegnarlo in qualche attività”. Questa
crescente attenzione verso le esigenze degli animali domestici è sintomo di una
rivoluzione culturale in atto, come testimonia l’attenzione che quotidiani e
prestigiose testate giornalistiche scelgono di dedicarvi.
«Non si tratta di scelte e comportamenti estremi adottati da animalisti radicali,  come qualcuno superficialmente crede, bensì semplicemente di avere a cuore
anche la qualità della vita del proprio cane, che è un membro effettivo della
famiglia.” – afferma Michele Caricato, istruttore cinofilo ed esperto di livello
internazionale della relazione tra uomo cane -” L’addomesticazione del cane da
parte dell’uomo ha origini antichissime, risale almeno a 12 mila anni fa. Tra i
due è stato siglato un patto di fiducia che si rinnova e rafforza nel tempo.
Il problema è che un tempo, per il cane, vivere accanto all’uomo era tutta
un’altra storia: si andava a caccia insieme e si stava sempre in movimento,
esplorando posti nuovi e superando insieme mille ostacoli.
Adesso l’uomo è diventato stanziale, sedentario e abitudinario e questi stili di vita
si riflettono inevitabilmente anche sulla vita del suo fedele amico a quattro zampe.
Proprio per rimediare a ciò sono sorti centri specializzati, con personale qualificato, in
grado di offrire una vasta gamma di servizi per gli animali».
Ne è un perfetto esempio il moderno e attrezzato Centro Cinofilo della Viola di
Marcallo con Casone (http://centrocinofilodellaviola.com), alle porte di Milano,
che ha  collaborato con “La Casa dei Mirtilli” e  per il periodo estivo è stata
allestita una piscina per cani, dove istruttori insegnano a compiere tuffi dal
trampolino e ad entrare e uscire dalla vasca in assoluta sicurezza; il tutto, mentre
ai loro familiari “umani” viene servito un ricco aperitivo in mezzo al verde.
Domenica 15 luglio 2018 la piscina aprirà per chiunque fosse interessato a fare
divertire e rinfrescare il proprio cane, dalle 15.30 alle 20.30. L’aperitivo per gli
“umani” si terrà invece dalle 18.00 alle 21.00 .

È una valida e innovativa opportunità per fare trascorrere una giornata estiva in
movimento e in acqua al proprio cane e al tempo stesso relazionarsi con altre
persone che amano gli animali.

10 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1012

IMG_1051Walter Bassani:  autore, compositore, musicista, arrangiatore , paroliere, fondatore e leader dei Meccano, è un fiore all’occhiello del panorama musicale locale e nazionale. Walter ha sempre cercato di valorizzare la cultura e le tradizioni del territorio. Il suo impegno, anche come insegnante, a 360 gradi, nel campo musicale, nel promuovere  l’importanza dell’educazione familiare e della trasmissione dei valori IMG_1047esperienziali dei “vecchi” alle giovani generazioni, sono confluiti nel  testo da lui scritto di ” Tu sarai” , canzone scelta come inno ufficiale della Festa dei Nonni che si terrà il 2 ottobre.

Noi di CAM siamo andati a Bernate, sul set del videoclip dal titolo “Giö al Niviri ghera la Pina”, girato in costumi contadini tradizionali, ad intervistare Walter Bassani.

Qui sotto il video dell’intervista:

IMG_1053

 

 

10 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts