Home Corbetta
Category

Corbetta

urbano

Forza Italia ha nominato tutti i coordinatori di Città Metropolitana e Alessio Urbano sarà il referente a Corbetta. Un percorso lungo che ha portato alla nomina di una persona da sempre appassionata alla politica: “Forza Italia ha dovuto serrare di nuovo le fila e vedere chi veramente vuole vivere nel partito anche dopo un momento di difficoltà – commenta Urbano – la prima tessera l’ho fatta nel lontano 1997 e sono sempre stato convintamente legato a Forza Italia a sostegno del presidente Silvio Berlusconi”.

Forza Italia a Corbetta parte dal sindaco Ballarini, dallo stesso Urbano, da due consiglieri comunali di cui uno giovanissimo. “Ora ci sarà da lavorare per i prossimi appuntamenti elettorali”, continua. Il partito conta anche su un numero di giovani importante, nonostante l’immagine che la politica ha dato negli ultimi tempi non sia il massimo. Ascoltiamo Alessio Urbano nella videointervista che proponiamo.

7 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
rotondacorbetta

Si è tenuta lunedì pomeriggio presso il Comune di Corbetta una riunione tecnico-politica tra Amministratori, dirigenti e funzionari dei Comuni di Magenta e di Corbetta per la condivisione delle osservazioni relative al Piano Attuativo a destinazione commerciale di Via Simone da Corbetta 89/91, sul territorio di Corbetta e sui possibili piani di sviluppo del territorio di Magenta. Presenti all’incontro, per Magenta, il Sindaco Chiara Calati, il Vicesindaco Simone Gelli, la Comandante della Polizia Locale Monica Porta, il Dirigente del Settore Tecnico Danila Scarmuzzino e il funzionario Marco Bizzarri; per Corbetta l’Assessore Andrea Fragnito e il funzionario Angelo Schinocca.

“Sotto il profilo urbanistico il piano in questione, che è espressione della pianificazione territoriale totalmente propria del Comune a noi vicino, ha però un impatto di tipo viabilistico e di sicurezza che interessa anche Magenta e il flusso di traffico verso il centro della nostra Città”, spiega il Sindaco Chiara Calati. Dal confronto è emerso pertanto l’interesse condiviso di avviare un accordo di collaborazione tra i due Comuni per coordinare i lavori di miglioramento della viabilità, a partire da una possibile rotatoria e da una pista ciclabile, e di adottare tutte le soluzioni necessarie a regolare in sicurezza i flussi di traffico e di accesso alla struttura. “Con Corbetta c’è un proficuo e costante confronto politico sui piani di sviluppo dei due territori; ora lasciamo lo spazio ai tecnici per lavorare al miglioramento di tutti gli aspetti correlati al piano urbanistico corbettese per il benessere e la sicurezza dei cittadini dei due territori”.

‘Ero certo- aggiunge il Sindaco Marco Ballarini- che con Magenta non ci sarebbero stati problemi di collaborazione e comunicazione. La rotatoria, la pista ciclabile e l’accesso condiviso aiuteranno la viabilità. I due piani porteranno sviluppo e posti di lavoro, di cui abbiamo grande bisogno’. (comunicato ricevuto)

 

7 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
pane

Riceviamo e Pubblichiamo

Roma, 6 dicembre 2017 – Via libera dall’aula di Montecitorio alla legge in materia di produzione e vendita del pane. Tante le novità introdotte a partire dalla definizione stessa di ‘pane fresco’ ovvero quello «sfornato entro le 24 ore».

Sancita la differenza tra pane fresco ‘di pasta madre’ e ‘con pasta madre’; introdotta la definizione di “forno di qualità”, titolo di cui potranno fregiarsi solo i forni artigianali che producono, appunto, ‘pane fresco’. Vietato l’utilizzo di denominazioni che possono indurre in inganno il consumatore, ad esempio ‘pane appena sfornato’, ‘pane di giornata’ o ‘pane caldo’, tipologie ottenute dalla cottura di semilavorati surgelati o conservati provenienti anche da paesi extra Unione Europea, che dovranno essere vendute in scaffali separati dal ‘pane fresco’.

Francesco-PrinaAd esprimere soddisfazione, il deputato corbettese Francesco Prina, relatore della legge: «questo provvedimento si occupa di rilanciare, valorizzandolo, il settore del pane fresco artigianale, restituendo competitività ad un comparto di estrema importanza per l’economia del Paese, quello della panificazione artigianale italiana, tutelando la tipicità e la specificità del pane artigianale italiano, un patrimonio inestimabile che conta circa 200 specialità, di cui 95 già iscritte nell’elenco del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Si tratta di un settore del valore di 7 miliardi di euro, con 400.000 addetti, operanti in 25.000 imprese, in gran parte di dimensioni familiari, che sfornano in media 100 chilogrammi di pane al giorno, ciascuna».
«Questa legge – conclude Prina – riconosce il pane fresco italiano come ‘patrimonio culturale nazionale’ frutto del lavoro e dell’insieme delle competenze, delle conoscenze e delle tradizioni, da tutelare e valorizzare negli aspetti di sostenibilità sociale, economica, produttiva, ambientale e culturale».

6 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sinistrocorbetta

Ha schivato un’auto, ma è finito contro un’altra procurandosi una frattura costale. Un uomo di 65 anni stava percorrendo, con il suo scooter, via Lamarmora a Corbetta poco dopo le 13 di oggi, quando si è accorto all’ultimo di un veicolo che stava svoltando.

Ha sterzato repentinamente, finendo sul marciapiede e sbattendo contro la cancellata di un palazzo. Ma nel rientrare sulla carreggiata non è riuscito ad evitare una seconda auto. L’uomo è stato soccorso da un equipaggio della Croce Azzurra di Buscate e trasferito, in codice giallo, al pronto soccorso del Fornaroli di Magenta. Polizia locale di Corbetta e Carabinieri sono giunti sul posto per i rilievi.

6 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1476

Questione sicurezza. Il sindaco Marco Ballarini fa il punto della situazione. Doveroso specialmente dopo le mille polemiche scaturite dopo il caso di alcuni agenti della Polizia locale che non svolgevano i compiti che venivano loro assegnati e facevano altro. C’è chi parla di clima del terrore che non fa bene e non garantisce tranquillità a chi lavora.

IMG_1480Da quando ci siamo insediati – ha detto Ballarini – Abbiamo istituito servizi di vigilanza privata armata che coprono le notti, mentre la polizia locale dal lunedì al sabato è in servizio ordinario fino alle 21.50. E siamo uno dei pochi comuni a garantire un orario così allungato”. Il sindaco elenca le cose fatte. L’ordinanza per non far passare i tir su Corbetta che ha fatto calare il traffico. Nel mese di maggio il primo presidio interforze con i carabinieri. “Tanto c’è da fare, ma tanto abbiamo fatto”, aggiunge.

Sono partite anche le verifiche di cessione fabbricato e sono state fatte diverse sanzioni “perché è importante capire chi abita nel nostro territorio”. Inoltre, sono ricominciati i sopralluoghi nei campi rom. “Ci sono diversi abusi – continua – Ma non si facevano controlli da tanto. Il campo rom di Castellazzo non era visitato dal 2012”.

Alcuni agenti hanno chiesto il trasferimento, ma nessuno è stato cacciato. Si chiama mobilità volontaria. A Corbetta sono arrivati due ufficiali e tre agenti e un nuovo agente arriverà a gennaio da Vigevano. “Ora stiamo aprendo due concorsi pubblici per ufficiali e agenti”, assicura. Il sindaco Ballarini, appena arrivato, ha piazzato le regole sul piatto. “Siamo al servizio dei cittadini – ha detto – questo è un posto di lavoro e non tollereremo più certi comportamenti. Tanto più per chi indossa una divisa”.

Un giorno di ritardo passi. Ma 40 ritardi non si tollerano. Se fossimo nel privato altro che perdonare. Ballarini dice che c’erano agenti che a mezzogiorno si sedevano al ristorante e alle 13 timbravano per tornare a casa. E magarti a spese del Comune. Non esiste che si arrivi al comando per lavorare e si passino un paio di ore a leggere il giornale o a guardare i video porno. Non esiste da nessuna parte. Meglio 9 agenti effettivi che 13 imboscati. “Chi non accetta queste regole e preferisce andare altrove che se ne vada”, continua. Un sindacato ha alzato la voce. Ma è un sindacato con due iscritti, e bisogna dirlo.

Non fa una grinza quello che ha detto il sindaco. Il lazzarone, tanto più se è un dipendente pubblico se ne deva andare. Ci chiediamo solo se la stessa cosa non accada anche altrove. Certo che accade, ma finchè non si viene colti con le mani nella marmellata va tutto bene. Oppure si tollera. Si finge di non vedere, quando si vede.

5 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1332

In occasione della giornata mondiale del dono l’assessorato ai servizi sociali del comune di Corbetta, guidato da Linda Giovannini, ha organizzato una serata con 5 associazioni, Admo, Aido, Avis, Afigi e Croce Azzurra. Ciascuno parlerà di 5 argomenti differenti che riguardano il dono, come è già stato fatto in alcuni comuni. Un’idea avviata da Luigi Malini e che abbiamo presentato anche nella nostra redazione. “Sono tutte associazioni impegnate nel territorio di Corbetta – ha detto il sindaco – durante la serata si occuperanno di filosofia del dono. Serate come questa fanno capire cosa significa donare. Mi piace parlarne citando la famosa frase ‘Io dono non so per chi, ma so perché’”.

IMG_1341La serata è voluta fortemente dal vice sindaco Giovannini: “Le associazioni di volontariato che sono numerose a Corbetta, rappresentano un bene prezioso. Molte di loro non sono conosciute. Tutte hanno in comune il ‘dono’, si può donare un organo, il sangue, ma anche del tempo che si ha a disposizione. Oltre a Luigi Malini ringrazio le associazioni che interverranno. Intelligenza, coraggio, sacrificio, maturità e la gratuità. Ognuno si focalizzerà su un certo elemento”.

Luigi Malini ha avviato il ciclo di incontri a Robecco, continuando a Cambiago e Marcallo. “Di questi cinque elementi sottolineo il coraggio, quello che ha avuto Corbetta nell’organizzare questo evento. Ma anche delle associazioni che si presteranno ad intervenire”.

Corbetta ha raccolto la sfida. L’appuntamento è il primo dicembre alle 20.45 in punto presso la Sala Grassi.

Cliccare sulla foto per vedere il Video della diretta

IMG_1333

29 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest