Home Daily Archives
Daily Archives

12 marzo 2018

received_10215659136539963-1

Un motociclistavdi 42 anni e’ stato elitrasportato all’ospedale San Raffaele a seguito delle ferite riportate in un incidente stradale questa sera,  poco prima delle 19, ad Abbiategrasso. È accaduto in via Ticino dove, per cause in corso di chiarimento, il 42enne si è scontrato con un’auto.  

Sul posto sono giunti i soccorritori della Croce Azzurra di Abbiategrasso e l’elisoccorso da Como. Il 42enne non ha perso conoscenza nell’impatto ed è stato elitrasportato al San Raffaele.

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
tirreno adriatico tappa 6 foto a

Marcel Kittel (Katusha-Alpecin) coglie il secondo successo in questa edizione della Tirreno-Adriatico. Nella volata di Fano battuto il Campione del Mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), intralciato anche da una caduta, innescata da Gaviria che ha messo fuori dai giochi il corridore colombiano della Quick Step Floors e Romain Bardet quando mancavano 7,9 km al traguardo. Precedentemente Geraint Thomas è stato vittima di una foratura. Michal Kwiatkowski (Team Sky) conserva la Maglia Azzurra alla vigilia dell’ultima tappa, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto, con un margine di tre secondi su Damiano Caruso (BMC Racing Team) e ventitre su Mikel Landa (Movistar Team). Mantenute anche le altre Maglie dai rispettivi proprietari. Tirreno-Adriatico 2018 - edizione 53 - Tappa 6 - da Numana (Ancona) a Fano (Pesaro e Urbino) (153 km)

In conferenza stampa il vincitore di tappa, Marcel Kittel, ha dichiarato: “La seconda vittoria non è sempre piú bella della prima. Il successo nella seconda tappa è stato il mio primo in Italia, davvero speciale. Anche la vittoria di oggi è speciale perché è il compleanno di Nathan Haas e perché non è stata una frazione semplice. Sono orgoglioso della mia squadra. La Katusha-Alpecin ha grandi potenzialità grazie ad apripista come Rick Zabel e Marco Haller. Inoltre, con passisti come Alex Dowsett e Tony Martin, abbiamo un mix eccellente. La vittoria di oggi fa bene al morale di tutto il team.”

 tirreno adriatico tappa 6 foto cLa Maglia Azzurra, Michal Kwiatkowski, ha espresso le sue considerazioni nel dopo tappa, in vigilia della cronometro di domani: “La tappa di oggi è stata nervosa a causa della pioggia. È molto bello avere circuiti tecnici per i fan ma, da corridori, li troviamo difficili. Dobbiamo stare attenti a dove posizionarci in gruppo prima delle curve. Fa parte del ciclismo, dobbiamo prenderne atto. Ora dovrò fare i conti con Damiano Caruso che è un ottimo cronoman. Ho una buona opportunità per vincere la Tirreno-Adriatico. Sarebbe stato più facile se avessi avuto un vantaggio maggiore. Sarà un grande spettacolo per gli spettatori, non conosceranno il risultato finale finché non supereremo la linea del traguardo.”

 LA TAPPA NUMERO 7

Cronometro individuale di 10’050 m, su un percorso che ricalca in gran parte il circuito finale delle tappe conclusive degli ultimi anni 90 e 2000 ed è il medesimo dal 2015. La pedana di partenza è posta in viale Tamerici (Riva sud) da dove si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare. Da Piazza Salvo d’Acquisto (cronometraggio intermedio – km 4.4) si prosegue ancora circa 750 m prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto dove la corsa termina sul traguardo tradizionale di viale Buozzi. Gli ultimi 2,5 km sono praticamente rettilinei. Ultimi 3 km su strade ampie e prevalentemente rettilinee. Si risale sul lungomare (carreggiata a monte) verso il traguardo. Ai 2,5 km dal traguardo una doppia curva immette sul rettilineo d’arrivo (2.500 m). Carreggiata di 8 m, fondo asfaltato.

 

 tirreno adriatico tappa 6 foto e

 

 

 

PHOTO CREDIT: LaPresse – Ferrari / Spada

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
mons-giuseppe-locatelli

Sarà intitolato alla memoria di mons. Giuseppe Locatelli il refettorio di comunità “Non di solo pane”. Con questa scelta il direttivo dell’associazione dedica il refettorio a un “grande” della carità operosa di Magenta, dopo l’intitolazione dell’altra opera promossa da Ndsp, l’ambulatorio di via San Martino, a una figura come Elena Sachsel.

Mons. Giuseppe Locatelli, prevosto di Magenta dal 1972 al 1989 e autentico faro nella vita pastorale e civile della nostra comunità, fu peraltro ispiratore e promotore proprio della realizzazione del centro rionale che ospita il refettorio.

Lunedì 19 marzo alle 20, presso il centro rionale “San Francesco e Santa Chiara” di via Moncenisio, si terrà una celebrazione eucaristica a margine della quale sarà inaugurata la targa che intitolerà il refettorio allo storico parroco di San Martino, recentemente scomparso; seguirà un piccolo rinfresco aperto a tutti. La stampa è invitata.

Dopo un 2017 che è stato anno di novità – con l’avvio dell’ambulatorio di comunità “Elena Sachsel” – e di consolidamento del servizio offerto dal refettorio – oltre 11mila le cene servite da gennaio a dicembre -, in questo 2018 le attività di “Non di solo pane” proseguono. Tra gli obiettivi principali, il rafforzamento dei rapporti con la comunità magentina e il territorio tutto, e della collaborazione con le altre realtà del sociale.

Per la prima volta quest’anno, inoltre, sarà possibile destinare alle attività di Ndsp il 5 per mille nella dichiarazione dei redditi: un gesto semplice, ma concreto, per sostenere le attività dell’associazione a favore di chi è in difficoltà.

Lettera campagna soci 2018

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
001

005Le cause dell’incidente sono ancora al vaglio delle forze di polizia. Di certo si sa che le due autovetture si sono scontrate frontalmente. Una Citroen C3 guidata da una donna di 51 anni e una Toyota Q guidata da un uomo di 49 anni si sono scontrate all’altezza della cava Palmieri (ecpcentro di Marcallo) sulla Sp. 224. Le condizioni dei feriti non era gravi, ma la donna è stata elitrasportata al San Carlo di Milano. L’uomo invece soccorso dalla Croce Bianca di Magenta è stato portato al Fornaroli. Sul Posto per i rilievi la Polizia Locale di Marcallo

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
autoincidente

Uno scontro frontale, due feriti e strada chiusa al traffico. E’ il bilancio di un incidente stradale avvenuto oggi, verso mezzogiorno, a Marcallo con Casone. Per cause in corso di chiarimento da parte della polizia locale sono entrate in collisione una Toyota IQ e una Citroën C 3.

È accaduto lungo la strada provinciale 224 che, da Marcallo, porta a Boffalora sopra Ticino. Sono giunte sul posto due ambulanze della Croce Bianca di Magenta, l’automedica e l’elisoccorso. La donna di 51 anni è stata elitrasportata al San Carlo di Milano, mentre l’uomo di 47 è finito al pronto soccorso di Magenta in codice giallo. La strada è rimasta bloccata fino alla rimozione dei mezzi coinvolti.

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
razzano

Ospite nella redazione di CAM oggi è Paolo Razzano. Ad una settimana di distanza dalle elezioni Razzano fa un’analisi attenta delle scelte globali degli elettori. Per la Regione Lombardia dove si è scelta, senza ombra di dubbio, la continuità del centro destra e per la Camera e Senato della Repubblica. Non si nasconde l’ex vice sindaco di Magenta. Occorre fermarsi e cercare di capire dove si è sbagliato. Nessuna alleanza con le forze politiche scelte dai cittadini per governare. La gente ha deciso che il PD andrà all’opposizione e così sarà. Una sguardo a quanto succede nel nostro territorio e i complimenti a Luca Del Gobbo. Presente in redazione anche Sara Mastronicola reduce dalle ultime elezioni. Possiamo ascoltare Razzano nella videointervista qui sotto:

12 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts