Home Nerviano
Category

Nerviano

Cuggiono (MI) 04/05/2018Villa Annoni Esf 2018 protagonisti della fotografiaNella foto :

Venerdì 4 maggio, la pioggia battente non ha tenuto a casa gli appassionati di fotografia, che sono convenuti numerosi alla Villa Annoni di Cuggiono per assistere alla inaugurazione della plurimostra EsF Esperienze fotografiche, giunta alla sua quarta edizione.

Da un’idea vincente del Collettivo Talpa di Cuggiono, che ha voluto quattro anni fa riunire gli appassionati e i gruppi fotografici della zona in una manifestazione non competitiva, per valorizzare i luoghi del territorio, è nata EsF. Ospitata nella splendida cornice della villa Annoni, questa manifestazione unica , è cresciuta negli anni , ottenendo sempre più riconoscimento dai Comuni dei gruppi partecipanti, il cui patrocinio, unito a quelli di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Fondazione per Leggere, Fondazione Cariplo, Parco Ticino e al contributo di numerose aziende sponsor, hanno reso la manifestazione di quest’anno ancora più ricca di eventi.

I protagonisti di quest’edizione , oltre al Collettivo Talpa e al Gruppo Artistico Occhio di Cuggiono, sono i gruppi: The Framers di Gaggiano, Scattografiamo di Bareggio, ObiettivaMente di Arluno, Le Cascine di Oggiona S.Stefano, Chiaroscuro di Busto Garolfo e Il Tavolo Fotografico di Turbigo.

IL tema di quest’anno è “ I non Luoghi”, un termine introdotto nel 1992 dall’antropologo francese Marc Augè , nel suo libro “Non-lieux.Introduction à une anthropologie de la surmodernitè”. Il termine italiano, registrato come neologismo nel 2003, ora è accolto nei lessici di tutti i vocabolari italiani.

Marc Augè definisce “ non luoghi” tutti quegli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici. Fanno parte dei non luoghi sia le strutture necessarie per la circolazione accelerata delle persone e dei beni (autostrade, stazioni ), sia i mezzi di trasporto, i centri commerciali gli outlet, i campi profughe,le sale d’aspetto, le stazioni di servizio, i campi sportivi, gli ascensori eccetera. Spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare in relazione, sospinti o dal desiderio frenetico di consumare o di accelerare le operazioni quotidiane o come porta di accesso a un cambiamento (reale o simbolico). Un tema non facile, soprattutto se da sviluppare rimanendo legati al territorio di appartenenza, ma che tutti i gruppi partecipanti hanno saputo rendere con tecniche fotografiche e interpretazioni diverse, mai banali e, a volte, anche ironiche e surreali.

Oltre alle mostre dei gruppi, la manifestazione prevede serate gratuite a tema fotografico, tenute da esperti dei vari circoli partecipanti: un’occasione per approfondire tematiche legate al mondo della fotografia rivolte a tutti, anche a chi fotografo non è, ma ha un interesse artistico/culturale. Questi incontri,che si svolgono in villa Annoni, iniziati domenica 6maggio con Marzia Rizzo che, per The Framers ha parlato di come costruire un portfolio,proseguiranno nei giorni di martedi 8, giovedì 10, martedì 15, giovedì 17,sempre alle ore 21 e termineranno domenica 20 maggio alle ore 15,30.

La plurimostra in villa Annoni sarà aperta nelle giornate di: sabato 5/12/19 maggio e domenica 6/13/20 maggio, dalle 10/13 e dalle 15/18,30 .

9 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
nervi

Emanuele Repetto conferma il suo ottimo stato di forma e si prende la terza vittoria di fila al circuito ‘E…state correndo’. La terza tappa è andata in scena martedì sera con partenza e arrivo lungo la bellissima pista di atletica leggera di Nerviano dove si è svolta la Nerviano Night Run. Tantissimi i partecipanti di tutte le età che hanno corso lungo un percorso quasi interamente asfaltato e a tratti molto veloce.nervi1

La manifestazione è cominciata con gli 800 metri dedicati ai più piccoli per proseguire con la corsa competitiva di poco meno di sei chilometri e la non competitiva. Repetto, forte delle prime due vittorie a Castano Primo e Rescaldina, era il favoritissimo e ha confermato i pronostici vincendo con il tempo di 17’17”, seguito da Stefano Casagrande dell’Atletica Recanati staccato di 8 secondi e Andrea Soffiantini dell’Azzurra Garbagnate Milanese. Conferma anche tra le donne di Silvia Radaelli prima in 20’26” davanti alla robecchese Valentina Dameno e a Erika Caccamo.

Una serata di sport eccellente, dove il divertimento è stata la regola. “Portate i vostri bimbi a fare atletica – ha detto lo speaker Davide Daccò – uno sport bellissimo che comprende le discipline base, ovvero correre, saltare e lanciare”.

 

28 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
109

Milano, 6 febbraio 2017 – In merito alla sicurezza dell’incrocio della SP 109 “Busto Garolfo – Lainate”, che compete a Città Metropolitana, con la strada comunale Carlo Porta nel comune di Nerviano è intervenuto il Vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) che ha anche presentato un’interrogazione al Pirellone. Cecchetti ha così commentato in una nota: “La pericolosità di quell’incrocio è un’urgenza che Città Metropolitana non può più rimandare, gli incidenti sono purtroppo all’ordine del giorno ed è ora che venga sistemata una volta per tutte. Già nel 2009 la ex provincia di Milano aveva approvato un progetto preliminare per la sistemazione dell’incrocio stradale, e ancora l’anno scorso Città Metropolitana sempre per la SP 109 a Nerviano aveva promesso la realizzazione di una rotatoria che finalmente in questi giorni è stata inserita nel piano triennale delle opere pubbliche come intervento da realizzare entro la fine del 2018. Ci auguriamo – conclude Cecchettiadesso che sono stati anche previsti appositamente 600.000€,  che l’opera sia messa in cantiere quanto prima e venga finita velocemente perché la messa in sicurezza di quel tratto è importantissima e non può più aspettare ”.

7 febbraio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
pedofilia

Un Abbiatense insospettabile. Un uomo, imprenditore, che secondo l’accusa avrebbe ricevuto un minorenne in casa sua per consumare incontri sessuali. Un’accusa pesantissima quella che gli viene contestata perché è quella di prostituzione minorile e atti sessuali con minori. La Procura di Milano e i carabinieri del nucleo investigativo telematico sono arrivati anche all’abbiatense, un uomo classe 1958 che non avrebbe mai avuto problemi con la giustizia nel suo passato. Lui insieme ad altri dieci indagati. Per nove si loro è stata accolta la richiesta di misura cautelare, per gli altri due è stata rigettata. L’abbiatense è uno di quelli che si torva agli arresti domiciliari.

C’è anche un uomo di Nerviano agli arresti domiciliari per gli stessi capi di imputazione. Lui è più giovane, classe 1975. L’abbiatense è difeso dall’avvocato Roberto Grittini. “Devo ancora studiare con attenzione il caso, quindi non posso certo entrare nel merito della vicenda – ha commentato in prima battuta il legale – Ho avuto solo un breve contatto telefonico con il mio assistito e in serata lo andrò a trovare al domicilio”. E aggiunge: “Non risulta abbia precedenti, se non un breve coinvolgimento nell’indagine Ortomercato dalla quale ne uscì subito”. Dopo che l’indagine su un giro di pedofili partì in quel di Lainate, grazie ad un controllo dei carabinieri della locale stazione che sorpresero un uomo in auto con un ragazzino sudamericano di dodici anni, si arrivò anche all’abbiatense. Le celle telefoniche catturare durante le investigazioni sarebbero compatibili. Quindi provenienti dalla sua abitazione. Come avvenivano gli incontri? C’era chi incontrava i minorenni in auto, chi nella propria abitazione. A casa dell’abbiatense si sarebbe presentato un ragazzino minorenne.

Un ecuadoregno. Tutti i minorenni coinvolti in questa tristissima storia sarebbero di origini sudamericane. Ragazzini poveri, bisognosi di soldi. Pronti anche a vendersi per i soldi. Sarebbe salito nell’abitazione del 48enne per avere degli incontri con lui. Un ragazzino che, spiega l’avvocato Grittini, sarebbe stato contattato tramite siti internet di incontri. Un sito, tra questi, è chiamato Planet Romeo ed è dedicato agli omosessuali. Un sito dove chi è in cerca di avventure non ha che da registrarsi e qualcuno si fa avanti.

Naturalmente tutti dovrebbero essere maggiorenni e allora non ci sarebbe nulla di male. Le indagini dei carabinieri del nucleo investigativo telematico hanno puntato molto su questi siti internet e community di incontri. Hanno passato al setaccio chi lo frequenta. Fino a chiudere il cerchio di una vicenda tristissima arrivata fino ad Abbiategrasso.

 

25 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
13900855_10208235997515444_1445543456_n

Nelle prime ore di stamane, a Nerviano, in via Correggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnano (MI) hanno fatto scattare le manette ai polsi di un pregiudicato albanese 34enne, specializzato nel furto di furgoni.

Il malvivente è stato sorpreso all’interno del parcheggio di via Pasubio, alla guida di un “Ducato” nuovo di zecca, appena asportato e di proprietà di una ditta di Cinisello Balsamo (MI). Datosi a precipitosa fuga a bordo del mezzo, è stato bloccato dopo un breve inseguimento. La perquisizione subito condotta dai militari ha permesso di rinvenire arnesi atto allo scasso e una centralina esterna, utilizzata per bypassare quella del veicolo e metterlo in moto. L’arrestato è stato trattenuto in attesa del giudizio direttissimo.

Sara Riboldi

4 agosto 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ComplessoDiIsmene2

Secondo appuntamento con la rassegna Off del circuito Scenaperta. in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne: al Monastero degli Olivetani di Nerviano la compagnia PACTA ComplessoDiIsmenedei Teatri con “Il complesso di Ismene”,  scritto e diretto dalla psicologa junghiana Adele Falbo, proporrà un vero e proprio viaggio nella psiche femminile. L’appuntamento è per domenica 22 novembre alle ore 21. Lo spettacolo sarà introdotto alle ore 20 da un intervento della regista e della compagnia.

< Il male lega più del bene? Perché le donne si legano a chi fa loro del male? Dove e quando comincia il male? Molte donne emancipate e molte donne vittime ancora oggi di un retaggio culturale di stampo patriarcale, subiscono le svalutazioni dei loro partner. Lo spettacolo “Il Complesso di Ismene” è nato dalla volontà di raccontare la violenza contro le donne. Questo lavoro, parte di uno studio teatrale sulla violenza di genere, mette in scena la tragedia contemporanea delle relazioni di coppia.
La psiche della donna si fa teatro: le dinamiche interne diventano azioni sceniche e i diversi aspetti di una personalità inconscia saranno i personaggi in scena.
Lo spettacolo segue il filo dei pensieri della protagonista, Ismene, schiacciata da riflessioni che la tengono sempre più inchiodata in una situazione violenta e di rinuncia a se stessa. Ismene non sa che è proprio la sua volontà a metterla al centro di un conflitto tragico, conducendola sempre di più verso una fine inevitabile. > – SCENAPERTA 

(a. branca)

IL COMPLESSO DI ISMENE

di Adele Falbo
regia Adele Falbo
con Annig Raimondi, Carmen Chimienti, Giada Balestrini, Federica Toti
luci Fulvio Michelazzi
sonorizzazioni Andrea Lambertucci
produzione PACTA . dei Teatri
in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia

Ingresso:
intero 10 euro
ridotto 7 euro
Abbonamento a 14 spettacoli 42 euro
Biglietti in vendita su Vivaticket

Per informazioni e prenotazioni:
0331.1613482 – 329.7775140

20 novembre 2015 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts