Home Altri Sport
Category

Altri Sport

Milano-deejay-TRI_1200x627_ok

Sabato 19 e domenica 20 maggio torna l’avvincente due giorni di nuoto, ciclismo, corsa.

Tra i campioni in gara anche Daniel Fontana e Dario Chitti.

Ben 2.700 appassionati triatleti, di cui 2.000 per le gare Olimpico e Sprint, 300 per il Super Sprint e 400 per le gare Kids, raggiungeranno sabato 19 e domenica 20 maggio l’Idroscalo di Milano per la seconda edizione di SEA Milano DEEJAY TRI. Questi i numeri che confermano il successo della manifestazione dedicata alla triplice disciplina e nata dalla collaborazione tra Comune di Milano, SEA Milan Airports, Radio DEEJAY e TriO Events, con il supporto della Città Metropolitana di Milano e della Città di Segrate.

Grazie al rinnovato sostegno del title sponsor SEA Milan Airports, non solo atleti pro, come i campioni Daniel Fontana e Dario Chitti, ma anche amanti e curiosi del triathlon, ragazzi e tantissime famiglie torneranno ad essere protagonisti dello speciale evento, che sta contribuendo a una vera e propria affermazione dell’Idroscalo come tempio dello sport outdoor, in linea con la volontà della Città Metropolitana di Milano che ne cura la gestione.

SEA_1Le gare di nuoto, ciclismo e corsa coinvolgeranno sia i tesserati della Federazione Italiana Triathlon che i non agonisti con tesseramento giornaliero. Il ricco programma partirà sabato 19 maggio, alle ore 12.30, con la gara più corta, il Super Sprint (400m – 10km – 2.5km), pensato per incentivare chi si approccia per la prima volta a una simile sfida. Alle ore 14 sarà il turno della distanza Olimpica (1500m – 40km – 10km) da affrontare individualmente o in team da tre partecipanti, uno per ciascuna frazione e anche misti, che si metteranno in gioco con la staffetta.

La giornata di domenica 20 maggio avrà inizio alle ore 10 con il triathlon Sprint (750m – 20km – 5km) per poi proseguire, alle ore 13, con la Super Sprint Youth (400m – 10km – 2.5km), dai 14 ai 17 anni, riservata ai tesserati FITRI delle categorie Youth A (14-15 anni) e Youth B (16-17anni) e ai giovani con tesseramento giornaliero. Infine, dalle ore 14, le partenze delle gare Kids dai 6 ai 13 anni, solo per tesserati FITRI delle categorie Minicuccioli (6-7 anni), Cuccioli (8-9 anni), Esordienti (10-11 anni), Ragazzi (12-13 anni).

Presente alla manifestazione anche Roberta Guaineri, Assessore a Turismo, Sport e Qualità della Vita del Comune di Milano: “Una grande festa dello sport all’aperto, un evento dedicato non solo agli appassionati di triathlon ma a chi vuole rimettersi in moto, che sosteniamo nella convinzione che fare attività fisica sia salutare per il corpo, la mente e per la comunità alla quale si appartiene. Dopo il successo dell’anno scorso, non possiamo che scommettere anche quest’anno su una grande partecipazione da parte dei cittadini di Milano e non solo”.

Siamo entusiasti di essere per il secondo anno consecutivo al centro di questa grande festa sportiva, che vede coinvolta la città di Milano, tutti gli appassionati di triathlon e l’Idroscalo” - dichiara Claudio Del Bianco, Direttore Public Affairs & External Communication di SEA.

 “Con la Sea Milano DEEJAY TRI riparte la grande stagione dell’Idroscalo - dichiara Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana di Milano – Quest’anno particolarmente significativa perché coincide con il rilancio dell’Idroscalo, il mare di Milano, legato ad un accordo di sponsorizzazione con CAP. L’idroscalo si conferma dunque uno dei luoghi più suggestivi per lo sport o, semplicemente, per passare una giornata all’aperto con familiari e amici. Un grande parco al servizio del territorio metropolitano e dei suoi cittadini”.

A dare il via alle competizioni il grande promotore dell’iniziativa Linus di Radio DEEJAY: “Ho sempre pensato che non ci fosse posto più adatto dell’Idroscalo per una gara di triathlon. Sono felice che l’edizione dello scorso anno lo abbia confermato e dimostrato, fugando i dubbi dei più scettici. E quest’anno sarà ancora più bello. TRE volte più bello. Avete qualche dubbio?”

Sport, divertimento e passione saranno gli ingredienti indiscussi di questa seconda edizione della Sea Milano DEEJAY TRI – dichiara Massimiliano Rovatti di TriO EventsSiamo pronti per festeggiare insieme ai tantissimi partecipanti il crescente interesse per il triathlon e il forte desiderio di condividere un’esperienza così unica, anche in famiglia, valorizzando un patrimonio metropolitano e naturalistico come l’Idroscalo di Milano”. 

17 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
corsa001

Lunghi rettilinei, passerelle tra le risaie di Trecate. Il silenzio nelle campagne di questa mattina è stato rotto dal calpestio degli oltre 500 partecipanti alla quinta edizione della mezza maratona di Trecate eccelle staffetta. Una classica alla quale partecipano un po’ tutte le società del novarese e del milanese. Una corsa bella per chi non ama il caos cittadino, a stretto contatto con la natura. Ventuno chilometri che quest’anno hanno avuto come nemico il caldo. Ha penalizzato i partecipanti impedendo prestazioni migliori. Ma si sa, al tempo non si comanda e va accettato con il sorriso. Ad inizio marzo facevamo ancora i conti con la neve e d’improvviso siamo in estate.

Leggermente deluso il secondo classificato, quel Fabio De Angeli reduce dalla mezza di Valencia e considerato oggi l’uomo da battere. Ma anche Fabio ha dovuto fare i conti con il caldo di oggi chiudendo in un’ora e 14 minuti o poco meno, battuto da Mattia Paolo Parravicini dell’AS Canturina Pol. San Marco vincitore un’ora e 13 minuti. Terzo Pierluigi Senor dell’ASD Podistica 2000 Marene. “Pensavo di fare il tempo per i campionati italiani cross – ha detto De Angeli a fine gara – invece tornerò in pista per tentare il minimo di qualificazione”.

corsa002Vittoria tra le donne di Charlotte Bonin dell’atletica Sandro Calvesi in un’ora 23 minuti e 54 secondi tra le donne davanti a Maria Rosa Erario dell’ASD Podistica Leini’ in un’ora e 27 minuti e a Selene Bernardi in un’ora e 29. Alla fine soddisfazione da parte degli organizzatori con in testa Davide Dacco’ che ha pensato ad ogni minimo particolare per garantire la sicurezza degli atleti in corsa.

E un ringraziamento per i tanti volontari di protezione civile dislocati lungo il percorso. Tra i premiati anche un gruppo francese impegnati nella staffetta e scambio di targhe con l’amministrazione di Trecate presente al completo.

Chi scrive ha partecipato alla 21 chilometri trovando la davvero bella. È stata la mia terza partecipazione a Trecate. Quest’anno molto sofferta per via del caldo che mi ha costretto a rallentare bruscamente dal diciottesimo chilometro chiudendo in un’ora e 43minuti.

22 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
carabine

I week end scorsi Varese ha ospitato la prima prova del “Campionato d’Inverno 2017” riservato alle discipline ad aria compressa e valida sia per la qualificazione alla finale dello stesso Campionato, che per le finali dei Campionati Italiani 2018.

Legnano ha registrato ottimi punteggi a partire dalla splendida prestazione del carabinista Danilo Sollazzo, che con lo strepitoso punteggio di 396 è in testa, non solo nella classifica regionale, ma anche in quella nazionale.

Ricordiamo che Sollazzo alle Finali Nazionali Individuali svoltesi a Settembre, ha sfiorato di pochissimo il podio.

Il compagno di squadra Riccardo Maggioni (cat. Allievi). alle prese con i suoi primi quaranta colpi in gara, ha agguantato la seconda posizione.

Secondo posto anche per Angela Pizzimenti, categoria donna, fascia A.

Per le pistole (cat. Donne) una sempre competitiva Francesca Picozzi si è assestata al secondo posto.

Terzo posto per Gaia Mazza (cat. Juniores 2).

Prima del secondo appuntamento con il Campionato d’Inverno è doveroso segnalare che la Lombardia si è qualificata per partecipare al Trofeo delle Regioni che si terrà l’11 e il 12 Novembre prossimo a Napoli e i legnanesi Danilo Sollazzo e Riccardo Maggioni avranno l’onere e l’onore di far parte della squadra lombarda.

 

 

TSN Legnano

4 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_7781

La notizia rimbalza nella rete a partire da un twit ufficiale del Yogi Berra Museum. Questa notte si è spento nella sua casa di Montclair nel New Jersey,  all’eta di 90 anni, Yogi New York Yankees Catcher Yogi Berra Holding a BaseballBerra, il gYogi Berra_maglia 8_Yankeesrande giocatore di baseball italo-americano entrato nella Hall of Fame per i suoi incredibili successi agonistici: uno dei soli 4 giocatori a essere stati nominati Most Valuable Player della American League 3 volte, e uno dei 6 manager a guidare sia una squadra della American League che una della National League alle World Series delle quali ne vinse ben 10, nessuno più di lui (neppure Joe Di Maggio, che ne conquistò 9, una in meno). Giocatore ed allenatore negli Yankees di New York dove indossò la maglia numero 8, divenuta con lui gloriosa e che non è stata mai più assegnata nel club. Appena appresa la notizia gli Yankees non solo hanno divulgato il proprio cordoglio ma ogni profilo legato al team ha assunta proprio l’immagine della maglia di Yogi.

Ernesto Milani al Yogi Berra Museum

Grande commozione anche a Cuggiono, sede del Centro sull’emigrazione “Le Radici e le Ali” e nella vicina Malvaglio, frazione di Robecchetto con Induno, località a ridosso del fiume Ticino in provincia di Milano, da dove i genitori di Berra partirono per una nuova esistenza negli States; Yogi Berra nacque e crebbe crebbe infatti nella Mountain Hill di St. Louis, dove si trovarono tanti degli emigrati italiani specialmente di origine di quello che era il Mandamento cuggionese. (per info visitare il sito del Comune di Cuggiono o www.ecoistitutoticino.org). Il ricercatore lombardo Ernesto Milani – che gran parte ha avuto nella ricostruzione delle vicende e dei legami tra gli statunitensi di origine lombarda e le terre di origine, fondatore del sito lombardinelmondo.org – ha pubblicato questa mattina un poetico ed intimo messaggio di cordoglio indirizzato alla famiglia di Berra. Ne riportiamo il testo: <<The morning storm that carried rain and gusts of Autumn wind was bringing news, I thought. Then I learned that Yogi Berra had just died peacefully up there, in America. Thanks from Marella and me, who had the privilege of being with you in Montclair,NJ on May 12, 2015 to celebrate your 90th anniversary and reconnect you with your homeland.  You will always be in our hearts – Ernesto R Milani>>

“La burrasca mattutina 1955+Yogi+Berracarica di pioggia e raffiche di vento autunnale doveva portare delle notizie, pensavo. Ed infatti appresi che Yogi Berra era appena deceduto, in serenità, laggiù in America. Ti rivolgo il mio grazie, insieme a Marella, per averci dato il privilegio di esser con te a Montclair il 12 maggio di quest’anno per celebrare il tuo 90° compleanno, ricollegandoti alla tua terra di origine. Sarai sempre nei nostri cuori – Ernesto R Milani ” (traduzione a cura di A. Branca)

E da tutto il mondo convergono in rete messaggi di addio ed amore per questo grande sportivo e grande uomo che ha saputo conquistare non solo premi sportivi ma il cuore di tantissime persone, a lui vicine ed a lui lontane, con la propria vitalità, simpatia ed intelligenza. La cittadina di Cuggiono organizzerà senz’altro un messaggio ufficiale, vi terremo informati.

 

 

Alessandra Branca

23 settembre 2015 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
pullastrit2

pullastrit

Stamattina 2 Giugno la PRO LOCO di Marcallo con Casone , con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale ha polloorganizzato  la tradizionale corsa dedicata ai bambini delle elementari quest’anno era la 34^ edizione, anche complice il bel tempo, c’è stata una grande partecipazione, al microfonoa incitare bambini e genitori lo speaker Enrico Zaffinetti

le foto sono prese da facebook

2 giugno 2015 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
_MG_3902

Un articolo trovato in rete, datato 12 Aprile 2015 lo descrive cosi: “Primo italiano l’intramontabile Marco Olmo, che a 67 anni è ancora capace di prestazioni monstre, con un 13° posto finale a 5h55’36” che ha un valore enorme“, stiamo parlando della sua ultima Marathon des Sables corsa in Marocco all’eta di 67.

Ma nel negozio inverunese gestito da Cristiano Oldani e _MG_3905David di Meo, abbiamo visto un uomo, si un uomo semplice che quasi con molta timidezza tentatava di sminuire i suoi record, che sono davvero tanti e consiglio ai più interessati di cercarli in rete vi stupirete di cosa ha fatto questo Runner.

Ricordo solo la sua ultima corsa – Marathon des Sables 2015 (Marocco) classificato 13°.

Chi invece vuole conoscere l’uomo Marc_MG_3903o Olmo, può acquistare il suo libro scritto con Gaia de Pascale da titolo “Il Corridore” dal sottotitolo “Storia di una Vita riscattata dallo Sport” ed edito da “Ponte alle Grazie”, casa editrice di Adriano Salani Editore SpA.    

 

 

16 maggio 2015 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts