Home Castellanza
Category

Castellanza

5163_pre_web

CASTELLANZA – Giovedì 16 novembre oltre 600 alunni di Castellanza vanno a “Lezione d’Opera”. Il progetto promosso dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, che dal 2009 ad oggi ha coinvolto quasi 6.000 studenti delle scuole dell’Altomilanese e del Varesotto, approda a Castellanza con la messa in scena de “Le nozze di Figaro” di Mozart. Tre gli spettacoli proposti dalla Compagnia dell’Opera e dall’orchestra Amadeus al teatro di Via Dante: due al mattino riservati agli alunni di terza, quarta e quinta elementare delle scuole Manzoni e De Amicis e agli studenti delle medie Da Vinci; il terzo alla sera per tutti (inizio alle 21, ingresso libero).

L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra il Comune di Castellanza, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, il Circolo Culturale Ricreativo della Bcc e le scuole cittadine, ha un duplice scopo: «Innanzitutto creare un primo contatto tra i ragazzi e l’opera. Avvicinarsi fin da piccoli alla musica d’arte, potendo entrare in contatto con un direttore, musicisti e cantanti può aiutare a far scoprire l’opera», spiega Roberto Scazzosi presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Non certo secondo, la possibilità di offrire alla città di Castellanza un momento di grande cultura. Siamo convinti che la musica arricchisca ogni persona che vi si accosta, specie i bambini in un’età, come è quella scolare, in cui le capacità di apprendimento e la curiosità sono ai livelli massimi. La peculiarità di una banca di credito cooperativo è nella sua vocazione: l’attività bancaria è finalizzata al sostegno del territorio sia che si tratti di creare strumenti nuovi per imprese e famiglie, sia che si tratti di promuovere occasioni di cultura».
L’iniziativa, culturale e didattica allo stesso tempo, ha trovato l’Amministrazione Comunale di Castellanza attenta. «Siamo molto contenti di questa iniziativa – dichiara il sindaco della città di Castellanza, Mirella Cerini – che testimonia l’ottimo rapporto instaurato dall’Amministrazione Comunale con la Banca di Credito Cooperativo. Un rapporto che quest’anno ha già portato in città il concerto del mese di giugno e che ora prosegue con questo importante appuntamento. Portare la musica, in particolare l’opera, nelle scuole ritengo sia una iniziativa di grande cultura. Sono convinta che la musica possa contribuire in maniera sostanziale allo sviluppo armonico del bambino. Grazie quindi alla Bcc e a tutti coloro che hanno voluto e sostenuto questa iniziativa».
Il progetto parte da lontano e ha visto protagonista l’associazione Amadeus che, sotto la direzione artistica del maestro Marco Raimondi, ha realizzato una versione dell’opera per coinvolgere i ragazzi. «L’obiettivo è andare oltre una fruizione della musica frontale, ma arrivare ad una fruizione consapevole», spiega il maestro Raimondi. «Questo sia per le rappresentazioni previste per i ragazzi, sia per lo spettacolo in programma alla sera e aperto a tutti. Mi piace fare un raffronto con la cucina: quando ci sediamo a tavola non pensiamo a nutrirci, ma anche e soprattutto a gustare un determinato piatto. Così dovrebbe essere anche per la musica: vogliamo far gustare un’opera e per arrivare a questo è necessario far capire, rendere il pubblico parte attiva».

Nella foto allegata da sinistra: Gianni Bettoni – Assessore alla Cultura della Città di Castellanza; Laura Landonio – Dirigente scolastico Istituto Comprensivo Castellanza; Rosangela Olgiati – Consigliere Comunale delegato all’Istruzione della Città di Castellanza; Mirella Cerini – Sindaco della Città di Castellanza; Simone Mantovani – Responsabile relazioni esterne ente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate; Maria Carla Ceriotti – Presidente del Circolo culturale e ricreativo della Bcc; Marco Raimondi – Direttore artistico Compagnia dell’Opera e Orchestra Amadeus

Per l’immagine in alta definizione: http://bit.ly/2ia4yDN

LE NOZZE DI FIGARO
Le “Nozze di Figaro” KV492, ossia la folle giornata, è un’opera lirica di Wolfgang Amadeus Mozart. Il libretto è tratto dalla commedia “Le mariage de Figaro” di Beaumarchais. È una delle più famose opere di Mozart, realizzata in collaborazione con il librettista Lorenzo Da Ponte, che ha portato anche alla creazione del “Don Giovanni” e di “Così fan tutte”. L’opera è in quattro atti e ruota attorno alle trame del Conte d’Al­maviva, che si è invaghito di Susanna, la cameriera della Contessa, pro­messa sposa di Figaro. La vicenda si svolge attraverso una serie vorticosa di situazioni comiche ed azioni drammatiche, tresche ed inganni, in cui tutti i personaggi si troveranno coinvolti nel corso di una sola giornata che si concluderà con un sospirato lieto fine.

Compagnia dell’Opera AMADEUS:
• Susanna, cameriera della Contessa: Olga Angelillo, soprano
• Figaro, factotum del Conte: Davide Rocca, baritono
• La Contessa di Almaviva: Cecilia Son, soprano
• Il Conte di Almaviva: Luca Vianello, baritono
• Cherubino, paggio: Camilla Antonini, mezzosoprano
• Marcellina, dama di corte: Mizuki Watanabe, mezzosoprano
• Don Bartolo, medico di Siviglia: Roberto Termine, basso
• Basilio e Don Curzio: Luca Lotorto, tenore

Solisti dell’Orchestra AMADEUS:
• Stefano Grossi, violino
• Ivan Zarrilli, violino
• Luca Antepolla, viola
• Lucio Corrente, violoncello
• Luigi Correnti, contrabbasso
• Enrico Raimondi, pianoforte

Presentatore e voce recitante: Danilo Lamperti

Direttore artistico: Marco Raimondi

13 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
gennaro

Una vera e propria esecuzione. Un uomo di 38 anni è stato crivellato di colpi e il suo corpo è stati trovato questa mattina, verso le 8.30, in via Tasso. La vittima è Gennaro Tirino, originario di Napoli, viveva a Castellanza in provincia di Varese.Legnano - Omicidio via Tasso

Questa mattina si apprestava a raggiungere la sua autofficina a Legnano quando è stato avvicinato da qualcuno che gli ha esploso contro sette colpi di pistola. A nulla sino serviti i soccorsi, ormai per il 38enne non c’era più niente da fare. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Legnano per l’avvio delle indagini.

27 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_0544

Logo_LIUCObiettivo del corso, unico nel suo genere nel panorama nazionale, è da un lato formare i partecipanti per la gestione di situazioni di crisi afferenti a eventi calamitosi naturali (crisis & disaster management), dall’altro fornire indicazioni attuali sulla gestione di eventi di natura dolosa, come quelli che stanno interessando negli ultimi anni (a partire IMG_0525dagli attentati terroristici di Parigi del novembre 2015) lo scenario geopolitico europeo ed internazionale. Il percorso vuole pertanto contribuire a creare una più diffusa cultura della sicurezza multidisciplinare ed integrata tra le varie componenti della sfera della difesa, della prevenzione, della sicurezza, della protezione e del soccorso. I partecipanti potranno effettuare anche attività di training in comune tra volontari civili, militari e  forze della riserva.

IMG_0548Foto (da sinistra): prof. Flavio Cruciatti (Direttore del Corso di Alta Formazione Universitaria “Formatori e Gestori delle Risorse Umane nel Sistema di Sicurezza, Protezione e Difesa Civile” della LIUC – Università Cattaneo), dott. Davide Tamborini (Consigliere delegato alla Viabilità, Protezione Civile , Polizia Faunistica e Sicurezza per la Provincia di Varese), Colonnello Claudio Cappello (Comandante Provinciale dei Carabinieri di Varese), dott. Leopoldo Testa (Vicario del Questore di Varese), ing. Michele Graglia (Presidente della LIUC – Università Cattaneo), dott. Giorgio Zanzi (Prefetto di Varese).

                  LIUC – Università Cattaneo
Corso Matteotti 22 – 21053 Castellanza (VA) Italia
T +39 0331 572.541 – 566

                    ufficiostampa@liuc.itfzeroli@liuc.itapedroni@liuc.itwww.liuc.it

Il Video della presentazione del corso alla Stampa:

31 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4970_locandinaD

CASTELLANZA – La musica diventa occasione per fare beneficenza. Approda per la prima volta a Castellanza “Opera di Solidarietà” sesta edizione dell’iniziativa musicale che sostiene un progetto solidaristico. Venerdì 30 giugno, alle 21, nel cortile del palazzo municipale (corso Matteotti), il Comune di Castellanza e la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, con il supporto del Circolo Culturale e Ricreativo della banca, organizzano un concerto con lo scopo di raccogliere fondi in sostegno dell’associazione castellanzese Solidarietà Famigliare. L’orchestra e il coro Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi, con il soprano Clelia Croce, proporranno una selezione tra i più conosciuti cori e arie tratti dal repertorio lirico e dalle colonne sonore.

«La musica offre grandi occasioni di incontro; così una serata può trasformarsi in un grande gesto di solidarietà – dichiara Roberto Scazzosi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate -. Da sempre siamo a fianco del territorio. E quest’anno abbiamo voluto essere al fianco di una nuova realtà come quella dell’associazione Solidarietà Famigliare che opera in favore delle persone con disabilità. Nell’intento non solamente di affermare il nostro ruolo di banca locale, ma anche di sostenere gli interventi dedicati al sociale, siamo convinti che questo concerto possa contribuire a rafforzare il senso di comunità».

Aggiunge il sindaco di Castellanza Mirella Cerini:«Sono orgogliosa che la città di Castellanza ospiti un evento di così grande importanza come “Opera di Solidarietà”. Perché, grazie alla musica, abbiamo l’occasione di dare un contributo tangibile ad una associazione che opera da anni sul territorio. Un grande gesto di solidarietà che si realizza grazie alla collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo, una banca del territorio che quest’anno festeggia i 120 anni di storia, da sempre impegnata a contribuire alla crescita della nostra zona».

Costituita 36 anni fa, Solidarietà Famigliare è un’associazione di volontariato nata dall’amicizia fra le persone disabili di Castellanza, i loro familiari e i volontari con l’obiettivo di contribuire alla soluzione dei problemi dell’inserimento familiare, sociale e professionale dei soggetti portatori di handicap e delle loro famiglie. L’associazione dal 1991 gestisce un Centro Disabili Diurno che ospita attualmente 23 utenti; dal 2000 ha anche avviato una Comunità Alloggio per disabili adulti che ospita fino a 10 utenti in una struttura ad hoc.

In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro Via Dante in via Dante Alighieri 5 a Castellanza, con inizio sempre alle 21. La partecipazione è libera.

26 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Concorso Act For Life Onlus - foto Massimiliano Bassi

CASTELLANZA – Premiati domenica 23 aprile i vincitori del primo concorso fotografico “Movimento” organizzato da Act For Life Onlus, in collaborazione con lo studio fotografico Frigerio di Gallarate e Marn’Arte.

L’associazione castellanzese della presidente Gina Di Dato, grazie all’occhio professionale del fotografo Carlo Frigerio, ha portato sul podio, per il tema Movimento, Gianluigi Rozzoni con “Ironia”. A decretarne la vincita sono stati lo studio con il quale è stato creato lo scatto, la fantasia e la tecnica molto differente rispetto alle altre foto in gara. Al secondo posto Isella Bellotti con “Il Volo” e al terzo Giuliano Lavazza con “Esibizionismo”. Per il tema libero, invece, ha conquistato il primo posto Rosetta Bertolizio con “I fiori nel futuro… sono un ricordo” per l’idea, l’impatto emotivo che genera la foto e il significato profondo legato ad essa. Al secondo posto Micaela Bagnolo per “Verso la Luce” e, al terzo, Matteo Codarri con “La caccia del Pescatore”.

Grazie al ricavato di questa iniziativa culturale il gruppo continua il finanziamento per realizzazione del Centro Medico nella Repubblica democratica del Congo, che fornirà assistenza medica a circa 2000 persone dei villaggi intorno a Nkoko.

Al concorso, aperto a tutti i fotografi non professionisti e senza limiti di età, hanno partecipato 16 concorrenti con 38 fotografie in totale. Tutti gli scatti ricevuti saranno esposti dal 29 aprile al 6 maggio tra le mura del Bar Sympathy di Marnate (Largo Giovanni XXIII).

Per informazioni sull’associazione: www.actforlife.it

24 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Act For Life Onlus

Copia di Locandina Concorso Act For Life Onlus

 

CASTELLANZA  – Sono aperte le iscrizioni al primo concorso fotografico “Movimento”, organizzato da Act For Life, in collaborazione con lo studio fotografico Frigerio e Marn’Arte. La nuova associazione castellanzese della presidente Gina Di Dato continua a proseguire così l’obiettivo del sodalizio dal quale prendere il testimone, Gra For Life.

Grazie al ricavato di questa iniziativa culturale si potrà infatti portare avanti il progetto della realizzazione del Centro Medico nella Repubblica democratica del Congo, che fornirà assistenza medica a circa 2000 persone dei villaggi intorno a Nkoko.

Il concorso è aperto a tutti i fotografi non professionisti e senza limiti di età, sono esclusi ordini professionali. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di 2 fotografie per tema (movimento oppure a libera scelta).

Per partecipare al concorso (fino a sabato 8 aprile), è richiesta la quota di 10 euro. Le opere devono essere consegnate presso lo Studio Fotografico Carlo Frigerio (via Mazzini 5, Gallarate o via posta ordinaria) o il Bar Simpathy (Largo Giovanni XXIII, Marnate).

La premiazione, in programma domenica 23 aprile alle 16, nella sede dello studio fotografico Frigerio, vedrà sul podio le prime due opere per tema. Tutti gli scatti ricevuti saranno poi esposti da sabato 29 aprile al 6 maggio tra le mura del Bar Sympathy di Marnate.

È possibile scaricare il regolamento e il modulo di adesione nel sito dell’associazione (www.actforlife.it). Per informazioni scrivere a: mail.actforlife@gmail.com
Su Facebook: ActForLifeONLUS oppure www.carlofrigerio.com

22 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts