Home Magentino
Category

Magentino

bigogno Tomassini

Benvenuti alla 33° puntata di Tra me e te con Francesco Bigogno. Ospite in studio Tiziano Tomassimi fondatore di “Young Effect”.

22552535_1658704474149392_6574356249778939063_nSpiegaci di quale genere di associazione si tratta? Effetto giovane, ci ricorda tutto il mondo giovanile. Dopo svariati viaggi mi sono trovato a fare uno stage che ho fatto a Malta per Amnesty International. Ho conosciuto varie opportunità europee. Da Malta sono stato inviato a Budapest come delegato di Amnesty. Poi ho lavorato in Turchia come delegato del progetto Erasmus e ho conosciuto tantissime persone. Una volta tornato a Magenta ho deciso di partire con questa avventura insieme ad Anna Maria, mia sorella. Poi si è sviluppata negli anni. Trattate scambi interculturali e progetti europei.

Spiegaci esattamente cosa fate? Abbiamo un programma Erasmus Plus che racchiude molteplici progetti. Si tratta di progetti che vengono rivolti anche a persone adulte. Noi, come associazione, ci occupiamo di scambi culturali e corsi di formazione senza limiti di età.

Gli interessati cosa devono fare? Ogni volta pubblichiamo i nostri progetti. Un mese fa è partito un progetto ‘Il potere delle parole’, riguardante la violenza verbale. Il bullismo a scuola, piuttosto che quello su internet. Un progetto che abbiamo realizzato in Romania. Abbiamo selezionato 5 ragazzi in Romania per una settimana a confrontarsi con persone provenienti da tutta Europa e capire come è possibile contrastare tali fenomeni. Poi ci sono corsi di formazione magari inerenti l’imprenditoria giovanile e tantissimi altri settori.

bigogno Tomassini2

l’intera intervista

Qual è la risposta dei ragazzi del nostro territorio? Mandiamo all’estero circa 150 ragazzi l’anno. Ovviamente non sono tutti di Magenta. Di fatto lavoriamo sul territorio nazionale. Nel territorio siamo arrivati ad una quarantina di persone l’anno. Le difficoltà sono ancora quelle di poter interagire con le scuole e i centri di aggregazione giovanile. Troviamo resistenza da parte del sistema scolastico. Mentre in altri paesi tali attività vengono riconosciute attraverso i crediti e vengono promosse, da noi non è possibile partire perché si perde una settimana di lezione. Questo genere di conflitto lo può risolvere solo il Governo e i relativi Ministeri.

18 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
index

E’ stato un militare della Croce Rossa che vive a Cornaredo ad intervenire immediatamente, oggi verso le 14, su un grave incidente stradale che si era verificato sulla tangenziale Nord, allo svincolo di Nova Milanese. Bryan Barlocchi stava rientrando dal servizio quando, appena entrato in tangenziale, ha visto un’auto completamente distrutta. tangernziale

L’uomo alla guida, probabilmente, aveva accusato un malore ed è andato a schiantarsi dapprima contro la montagnetta della corsia di emergenza. L’auto si è poi ribaltata due volte prima di tornare in posizione normale. Il militare della Croce Rossa ha prestato i primi soccorsi entrando nel veicolo per tenere il rachide del coinvolto e controllando lo stato di coscienza, oltre alle ferite che aveva. Ha allertato la sala operativa che ha inviato sul posto i mezzi da soccorso, ambulanza e automedica.

Il ferito, un uomo di 58 anni che si stava recando al lavoro, ha riportato una ferita al volto. Sono giunti sul posto anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona. L’uomo è stato stabilizzato e trasferito, in codice giallo, al San Gerardo di Monza.

17 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ribaltamento

Stesso posto dell’incidente dell’altro giorno con il pullman che ha sventrato la recinzione di una villetta. Questa mattina, verso le 8.30, si è verificato un altro scontro all’incrocio semaforico tra viale della Repubblica e via Terranova tra un furgoncino bianco e un veicolo. Il primo si è ribaltato di fronte alla caserma dei vigili del fuoco volontari.

A quell’ora il semaforo funzionava regolarmente e la dinamica del sinistro è tuttora al vaglio della Polizia locale di Corbetta giunta sul posto per i rilievi. Fortunatamente si è registrato un solo ferito lieve. Un uomo di 55 anni soccorso dai pompieri e da un equipaggio della Croce Bianca di Magenta trasferito, in codice verde, al pronto soccorso del Fornaroli.

17 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Maresca (2)

Li ha visti entrare, li ha osservati e con loro ha fatto subito una riflessione sul comportamento, “perché in una squadra c’è posto per tutti e la squadra ha attenzione per tutti, nessuno escluso”. Fabio Maresca, arbitro di serie A, ha catturato l’attenzione dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado dell’ICS “Carlo Fontana” che ha incontrato ieri mattina in un doppio appuntamento, prima a Magenta presso l’auditorium della scuola “F.Baracca” poi a Robecco presso la scuola “don Milani”, per affrontare l’importanza delle regole e del rispetto dell’altro, puntando l’attenzione sui casi di bullismo.Maresca (1)

Poco più di un’ora densa di esperienze dirette ed esempi concreti: “So come vi sentite, ai miei tempi… quando ero ragazzo, anch’io sono stato vittima e carnefice, poi ho capito… – ha confidato ai ragazzi l’arbitro professionista – ma non c’erano persone esperte con cui parlare, come avete invece oggi”. Questo incontro è in continuità con quello proposto ai ragazzi con la Polizia Postale proprio in questi giorni per il contrasto al fenomeno del bullismo e rientra nel progetto legalità dell’Istituto. “Ho notato in particolare grande sintonia tra lo spirito della nostra scuola e l’attenzione al più debole, al più fragile che Fabio Maresca è riuscito a trasmettere ai ragazzi – ha precisato il Dirigente Scolastico Davide Basano – Pur non essendo un insegnante è riuscito a mandare un messaggio educativo molto forte e positivo”.

Organizzatore e coordinatore dei due momenti il Prof. Giuseppe Garavaglia, professore di Educazione Fisica dell’Istituto e componente del modulo preparazione atletica dell’Associazione Italiana Arbitri: “La partecipazione di Maresca si è concretizzata solo negli ultimi giorni ma è davvero importante non perdere queste opportunità per noi adulti, per la scuola, ma soprattutto per i ragazzi, che anche grazie a queste testimonianze riescono a sviluppare un senso critico e a valutare meglio i comportamenti propri e altrui”.

17 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
SAMSUNG

Solito tentativo di furto in una palazzina. Ma questa volta i ladri sono costretti a scappare perché incappano nel padrone di casa. Con una particolarità, che il proprietario ha la bellezza di 90 anni. Ma non si è lasciato intimorire e ha perfino cercato di acchiappare un malvivente. E’ successo ieri mattina a Robecco sul Naviglio in via Divisione Ravenna, agglomerato urbano a pochi metri dal confine con Magenta. Il 90enne era uscito di casa per la spesa giornaliera. E’ in discrete condizioni di salute per fortuna e, nel rientrare a casa dopo le compere, ha notato due persone che scavalcavano il cancello di casa. Un ragazzo e una ragazza piuttosto giovani, forse nomadi.

Si è messo a gridare e ha cercato di raggiungerli nel tentativo di bloccarne uno. Ma i due sono riusciti a dileguarsi. Fortunatamente l’anziano non ha riportato alcuna ferita, nemmeno minima, e nulla è stato rubato dalla sua abitazione. E’ stato dato l’allarme alla polizia locale di Robecco sul Naviglio giunta sul posto per raccogliere qualche elemento sui responsabili. Gli agenti hanno perlustrato la zona, ma ormai dei due ladruncoli non c’era più traccia.

Solo pochi giorni prima era entrato in vigore il controllo del vicinato a Robecco, in alcune zone del paese dove i residenti hanno dato la loro disponibilità. Un ottimo sistema di prevenzione che ha già dato ottimi risultati.

17 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
received_2013721878911202-1

Un incidente che ha causato danni ai veicoli coinvolti, ma che non ha provocato feriti per fortuna.  È successo verso le 19.30 lungo corso Italia a Magenta, all’altezza dell’Obi. Disagi per il traffico sostenuto.

Poco prima un altro incidente si è verificato a Robecco sul Naviglio in via Passavone con un Suv finito contro il muro. Sul posto ambulanza e carabinieri.

16 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts