Home Altomilanese
Category

Altomilanese

cuggiono cuore2

cuggiono cuorecuggiono cuore3La Lega Nord di Cuggiono prosegue nelle iniziative di raccolta fondi per donare un defibrillatore alla nostra comunità.
Nel segno anche della riscoperta delle nostre radici e tutela della lingua locale, è con estremo piacere che La invitiamo a partecipare alla commedia dialettale dal titolo:

“Shakesperiamo che va tutto bene”

Sabato 30 settembre, ore 21
c/o nuovo Oratorio
Via Cicogna – Cuggiono

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
pace copertina

pace3Milano,    settembre 2017- Domenica 1^ ottobre torna “Vuoi La Pace? Pedala!”, biciclettata per la pace promossa dal Coordinamento La Pace in Comune e dalle ACLI Milanesi, con il patrocinio del Comune di Milano, in collaborazione con Caritas Ambrosiana, Cisl Milano, Fiab Legambiente Lombardia.

L’edizione di quest’anno, l’ottava, sarà dedicata  al tema dell’Europa e del suo ruolo rispetto alla gestione delle migrazioni e delle politiche di accoglienza e sviluppo.

La manifestazione prevede sette percorsi che attraverseranno 80 comuni delle provincie di Milano, Varese, Monza e Brianza, Lodi e Pavia con arrivo in Piazza Duomo a Milano, tra le 12 e le 13 per un evento finale.

Ogni percorso è associato ad un colore che richiama la bandiera della pace: rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, blu e viola. Dopo l’attenzione ai temi della povertà, dell’efficienza energetica e del diritto al cibo e della sostenibilità, al centro della manifestazione di quest’anno le migrazioni e la sfida europea per l’accoglienza.

pace2Al Coordinamento La Pace in comune partecipano i Comuni di: Agrate Brianza, Arluno, Bellusco, Bresso, Canegrate, Caponago, Carugate, Cavenago, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese,  Cormano, Corsico, Cusano Milanino, Inzago, Lacchiarella, Lainate, Locate di Triulzi, Melzo, Mezzago, Milano,  Novate M.se, Ossona, Pero, Pieve Emanuele, Pioltello, Pregnana Milanese, Rho, Rozzano, Senago, Sesto San Giovanni, Vanzago, Vimodrone, Unione Basiano e Masate

La manifestazione sarà inoltre  l’occasione per sensibilizzare i partecipanti alle tematiche della pace, del bene comune, della sostenibilità e dei diritti umani. “Vuoi la pace? Pedala!”, infatti, si caratterizza da sempre come prezioso momento di formazione per la cittadinanza sia nella sua fase preparatoria sia negli eventi che caratterizzeranno la biciclettata stessa. Ciascuno dei sette percorsi, inoltre, prevede una tappa intermedia durante la quale si ribadiranno i messaggi al centro della manifestazione.

Impegni sui quali la rete del Coordinamento La Pace in Comune, le ACLI Milanesi, i comuni e le associazioni promotrici dell’iniziativa lavorano quotidianamente insieme alle comunità locali per costruire città di pace, giustizia e legalità.

Aderiscono all’iniziativa i comuni di: Abbiategrasso, Assago, Bareggio, Binasco, Bollate, Buccinasco, Busto Garolfo, Caronno Pertusella, Cassano d’Adda, Colturano, Cornaredo, Dresano, Meda, Mediglia, Muggiò, Noviglio, Ornago, Pantigliate, Pozzuolo Martesana, Rescaldina, San Donato Milanese, Saronno, Segrate, Settimo Milanese, Trezzano sul Naviglio, Villa Cortese, Vizzolo Predabissi, Zibido San Giacomo.

Il pieghevole

Per informazioni:

Coordinamento La pace in comune

c/o Acli Milanesi

via della Signora 3, 20122 Milano 02 7723405

paceincomune@aclimilano.com

www.paceincomune.it

Evento Fb

#vlpp17

 

I NUMERI DI VUOI LA PACE?PEDALA! 2017

350 KM DI PERCORSO

500 BANDIERE DELLA PACE

2000 PALLONCINI COLORATI

1 KM DI STRISCIONI COLORATI

5 PROVINCE COINVOLTE

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
stazione_abbiategrasso1

Roma – Sovraffollamento, ritardi, soppressione di corse anche in orari strategici. È questa la situazione che affligge tutti i giorni i pendolari della “Freccia delle risaie”, la linea ferroviaria Milano-Mortara. Una situazione divenuta insostenibile, che ha portato molti cittadini, tra Lombardia e Piemonte, a costituirsi in comitati di pendolari per chiedere alle istituzioni Francesco-Prinamaggiore incisività. Invito raccolto dal deputato dell’Est Ticino Francesco Prina che proprio in questi giorni ha presentato un’interrogazione al Ministro Delrio in cui chiede, in vista della prossima legage di bilancio, di stanziare le risorse mancanti per il completamento dell’opera del raddoppio della tratta ferroviaria Albairate-Parona. “Stiamo parlando di un’opera fondamentale per il sistema del trasporto pubblico locale metropolitano” dichiara l’esponente democratico, “non sono più accettabili ritardi sulla realizzazione di un’infrastruttura che già nell’accordo di programma con RFI 2012-2016 risultava tra quelle programmabili entro il 2017. Per questo ho presentato un’interrogazione al Ministro Delrio in cui chiedo, in vista della legge di bilancio (che in ottobre approderà in Parlamento), di stanziare le risorse necessarie per completare un’opera che risolverebbe, nel contempo, anche la definitiva chiusura dei tre passaggi a livello di Abbiategrasso. Questa legislatura si è distinta per investimenti su infrastrutture senza precedenti, oggi serve un grande sforzo anche sul trasporto pubblico locale, in favore di una mobilità sempre più sostenibile che renda più facile la vita di studenti e lavoratori”. La palla ora torna al Governo, in attesa di conoscere su quali siano le sue reali intenzioni.

 

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ponte

Un incidente stradale si è verificato lungo l’autostrada A4 Milano Torino, nel tratto Marcallo/Mesero Novara Est all’altezza del ponte sul Ticino. Si è trattato di un tamponamento che ha coinvolto tre auto. L’automobilista tamponato ha sbattuto contro il guard rail in maniera violentissima, tanto che il motore si è staccato ed è stato centrato da un terzo veicolo che sopraggiungeva. Fortunatamente l’autista di un tir ha avuto la prontezza di mettersi di lato impedendo che altri veicoli potessero sbattere contro le auto coinvolte.

Quattro le ambulanze giunte sul posto, tra le quali la Croce Azzurra di Buscate, l’Astra di Pero e la Croce Bianca di Sedriano e due automediche, oltre ai vigili del fuoco. I feriti sono stati trasferiti, con i codici giallo e verde, negli ospedali di Novara, Magenta, Rho e al Sacco di Milano. Il tratto autostradale è rimasto bloccato.

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
G2017_plan_mag16_021

Per la prima volta un grande giro partirà fuori dai confini del Vecchio Continente, la 13esima dall’estero. La Corsa Rosa proporrà tre tappe sul territorio israeliano e partirà con una cronometro individuale da Gerusalemme. Israele e il Giro ricordano Gino Bartali. Contador e Basso, vincitori del Giro d’Italia, presenti all’evento.

Gerusalemme, 18 settembre 2017 – Quella del 4 maggio sarà una data storica per il Giro d’Italia e per tutto il mondo del ciclismo. La Grande Partenza della Corsa Rosa – in programma dal 4 al 27 maggio e organizzata da RCS Sport/ La Gazzetta dello Sport – infatti sarà in Israele, per la prima volta fuori dai confini dell’Europa e per la tredicesima fuori dai confini italiani. Nell’occasione è stata ricordata la figura di Gino Bartali, che il 10 ottobre 2013 venne insignito “Giusto fra le Nazioni”, il cui nome è impresso sul muro d’onore del Giardino dei Giusti nel Mausoleo della Memoria Yad Vashem a Gerusalemme. Alla presentazione hanno partecipato anche due assi del pedale, che hanno vinto due volte a testa il Giro, come Alberto Contador e Ivan Basso.

IL PERCORSO IN ISRAELE
Tre tappe, una a cronometro e due in linea adatte alle ruote veloci del gruppo: questo il menù della Grande Partenza da Israele.

prima tappaSi comincia venerdì 4 maggio con una prova contro il tempo individuale a Gerusalemme di 10,1 km. Percorso molto articolato all’interno dell’abitato, con l’arrivo a ridosso delle mura della città storica. Si affrontano in sequenza numerose svolte tra vie cittadine in un susseguirsi di saliscendi che costeggerà alcuni luoghi simbolo come il Parlamento (Knesset) e le mura storiche. Finale tutto in salita da leggera a impegnativa.

T13_Jesolo_altSabato 5 la prima frazione in linea che porterà il gruppo da Haifa a Tel Aviv dopo 167 km. Dopo la partenza si affrontano le uniche asperità di giornata con i saliscendi attorno ad Acri e in particolare con il GPM di Zikron Yakov. Nella seconda parte l’altimetria della corsa si addolcisce notevolmente fino a divenire sostanzialmente piatta su strade ampie man mano che ci si avvicina all’arrivo. Gli ultimi chilometri sono in parte all’interno dell’abitato di Tel Aviv con arrivo sul rettilineo del lungomare.

Ultima tappa in terra israeliana di 226 km, domenica, da Be’er Sheva a Eilat sul Mar Rosso. Tappa interamente allineata in direzione sud. Dopo la partenza si affrontano le uniche asperità che portano al deserto del Negev ed in seguito fino alle rive del Mar Rosso. Si attraversa in particolare l’abitato di Mitzpe Ramon dopo il quale una lunga discesa conduce fino all’arrivo di Eilat.

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
img_5967

Riceviamo e Pubblichiamo

diapositiva7Agorà annuncia che Claudia Pallanca ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale. A questo punto entra in consiglio Luca Paganini; i tempi e i modi con cui il subentro avverrà è dettato dall’iter amministrativo.

La decisione di Claudia anticipa l’avvicendamento in consiglio, annunciato in fase di insediamento, mirato a dare la possibilità a più esponenti di Agorà di vivere l’esperienza amministrativa da vicino. Claudia ha preso questa decisione per motivi personali. Lei continuerà il suo impegno in Agorà, in particolare su quei fronti che l’hanno vista impegnata con successo in questi anni.

Noi, gente di Agorà, ringraziamo Claudia per la disponibilità e la passione con cui si è messa a disposizione in questo ultimo anno.

Paolo Sassi

Presidente di Agorà

19 settembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts