Home Cuggiono
Category

Cuggiono

20180113_171052

Entrava con passo felpato durante le riunioni del Consiglio del Museo. Sovente era in ritardo perché prima doveva sbrigare le sue funzioni di Diacono.

Si sedeva e ascoltava sempre gli altri: le nuove proposte, i confronti che sorgevano …

LUI, che molto avrebbe avuto da dire, conservava lo scrigno del suo sapere, pronto però ad aprirlo appena interpellato.

Persona apparentemente schiva Giovanni Visconti, animato dalla sua passione per la ricerca storica, che lo portava a valorizzare e arricchire il patrimonio culturale del Museo e dell’intera comunità con la preziosa collaborazione dei soci del Museo.

Aveva scritto numerosi libri sulla storia locale basandosi sui documenti rinvenuti negli archivi parrocchiali comunali e del Museo. E’ proprio lì che lo immaginiamo, col sorriso soddisfatto e con la sua testa bianca tuffata tra le “polverose amate carte”. Pronto a condividere con tutti la gioia per ogni nuova traccia rinvenuta. Pronto a stimolare tutti noi per la valorizzazione storica delle nostre radici. Ora gli Amici del Museo avvertono un grande sensodi responsabilità per quanto ricevuto in eredità dall’amico Gianni. Il suo nome e il suo ricordo continueranno a brillare, a cominciare dalla prossima pubblicazione alla quale da tempo lavorava e che è riuscito a finire appena prima di lasciarci. Per questo suo ultimo contributo, come per molti testi, lascia al Museo e a noi tutti i diritti del suo appassionato stile di vita.

 

17 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
VILLA CLERICI

CUGGIONO – Un brindisi di augurio di buon 2018 nel segno del bello e dell’arte. Perché l’arte è vita, la bellezza è vita. E’ stato questo il senso dell’iniziativa organizzata ieri pomeriggio a Palazzo Clerici a Cuggiono e che ha visto protagonisti dipendenti e collaboratori di Sodalitas Milano, Sodalitas Victoria, Sodalitas 2000 e Nova Sodalitas.
Una realtà che conta un migliaio circa di persone che quotidianamente con passione, dedizione e professionalità, si prendono cura dei residenti delle Case Famiglia di Fondazione Mantovani e Sodalitas, mettendo sempre in primo piano la dignità della persona, nonché le specifiche esigenze di anziani e persone con disabilità.
E’ stata la bellissima mostra di Ugo Nespolo – artista geniale e poliedrico di origine torinese – “Time after time” -, visitabile fino al prossimo 20 gennaio, a fare da cornice a questo particolare momento di festa. Presenti Marinella Restelli, in qualità, di presidente del Circolo Culturale ‘Angeli Scalzi – Cultura e Vita’ che ha organizzato l’evento con l’esposizione di Nespolo a Palazzo Clerici e responsabile delle attività di animazione delle Cooperative, il professor Pasquale Lettieri promotore e curatore della mostra, il Direttore Generale Michele Franceschina con i Presidenti delle Cooperative che hanno patrocinato l’evento ed il Senatore Mario Mantovani, invitato quale storico fondatore di Sodalitas e Fondazione Mantovani.

15 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_8026
IMG_8019

Chiara Milizia con i ragazzi di IAL che si sono occupati del rinfresco

L’assessorato di Carlotta Mastelli, in poco tempo, apre due sportelli importanti. Il primo, inaugurato Sabato e dedicato all’Autismo, è stato realizzato grazie al lavoro della consigliera Chiara Milizia. “Un piccolo grande obiettivo raggiunto -  ricorda Giuliana Soldadinoun progetto iniziato dall’amministrazione precedente che si è concretizzato grazie al lavoro dell’attuale, un servizio dedicato alle fragilità”.

il momento dell’inaugurazione ufficiale, diretto dal sindaco Maria Teresa Perletti, ha visto la presenza di personaggi di spicco, Dall’Assessore Lombardo Massimo Garavaglia, al direttore dei Asst Giancarlo Ianello, Domenico Arensi Pedriata di Asst, due personaggi di spicco della “Sacra Famiglia” Don Marco Bove e Paolo Pigni. Ultimo ma non tale, il Professore Lucio Moderato, vero motore e punto di riferimento per tutte quelle famiglie che, loro malgrado, incontrano i problemi legati all’autismo.

Martedì verrà inaugurato lo sportello di assistenza legale. Sentiamo direttamente da Carlotta Mastelli il lavoro svolto per raggiungere questi due importanti obiettivi:

14 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Visconti

CUGGIONO – Se n’è andato un amico che conoscevo da quarant’anni, dal tempo in cui mi chiese di collaborare a ‘Terra Ambrosiana’, una rivista della Diocesi milanese. Poi ci fu la collaborazione a ‘Contrade Nostre’, rivista della Società Storica turbighese, sulla quale scrisse articoli importanti che poi riprese in pubblicazioni più ampie. Certamente la sua opera più importante fu ‘Chiese di Cuggiono e Castelletto’ (2000), della quale conservo una copia con una dedica speciale che sono andato a rileggere: la sua scrittura minuta, le sue parole affettuose…

Stamattina, andando a prendere il giornale, ci siamo imbattuti nel suo manifesto funerario: Le comunità delle parrocchie di S. Giorgio Martire e dei SS. Giacomo e Filippo di Cuggiono si stringono accanto alla famiglia del diacono e storico  Giovanni Visconti. I funerali si terranno lunedì 15 gennaio alle ore 15.1.5.

La voglia di ricordare gli ultimi momenti in cui ci siamo visti. In occasione della tesi di laurea della figlia sull’origine della Pieve di Dairago e poi, nel gennaio dell’anno scorso, all’ospedale di Cuggiono (fisioterapia), intenti entrambi a spingere le carrozzine delle rispettive mogli. Ciao Gianni

 

FOTO Nella foto (Archivio Fotografico Lucia Brignoli – Riproduzione Vietata) Gianni Visconti è intento a scrivere la dedica sul libro delle chiese di Cuggiono    

 

13 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
calendario

Tanti soldi per dover gettare il calendario nel bidone dell’immondizia. Il bel calendario del Consorzio dei Comuni dei Navigli recapitato in tutte le casette della posta di chi risiede nei comuni aderenti.

Si chiama ‘Tra Navigli e Ticino 2018, un anno di eventi’. Le immagini sono molto belle. Dal tramonto invernale nei pressi della cascina Torretta a Ozzero, all’abbazia di Morimondo, alla cuccagna sul Naviglio Grande a Boffalora sopra Ticino, alla cascina Fiorentina a Morimondo e tante altre belle fotografie del nostro territorio.

Peccato che, in molti casi, a causa dell’incuria di chi lo ha recapitato è da buttare. Nel caso che ci mostra Francesco Maria Bienati il calendario trovato nella sua posta a Cuggiono era talmente imbevuto di acqua piovana da trasformarsi in una pallottola di carta bagnata. Assolutamente inservibile, purtroppo. E, anche questa volta, tanti soldi sprecati per niente.

10 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
nespolo

Un evento all’insegna della cultura, la perfetta combinazione tra modernità e storia.

25550203_1994907190775696_5430680872835585407_nLa pittura di Ugo Nespolo, famoso artista contemporaneo, è stata protagonista della serata di giovedì 21 dicembre, nella meravigliosa villa “Palazzo Clerici” a Cuggiono. La serata, resa possibile grazie all’associazione “Circolo Culturale Angelo Scalzi” e ad uno dei suoi membri illustri, il Senatore Mario Mantovani, è stata un chiaro esempio del fatto che i comuni possono cambiare la cultura di un singolo paese. 25659808_1994907280775687_3830592766347147765_nQueste sono le parole dell’artefice di questa iniziativa, il prof. Pasquale Lettieri, che inizia il suo discorso, ringraziando il Senatore Mantovani, definendolo un politico di stampo rinascimentale, un modello che dovrebbe fungere da esempio per molti.

Successivamente ci espone l’arte di Ugo Nespolo, il quale è riuscito a creare una fusione fra tutte le sfaccettature della cultura, quali la pittura, la musica, l’arte e la filosofia. Ripercorre la storia, scavando nel profondo dell’indole umana, che sin dall’antichità, è portata ad esprimersi attraverso l’arte. Un discorso apprezzato e condiviso da tutti i presenti, i quali sono stati poi forniti di gadget e cataloghi, inerenti all’opera di Nespolo, prima di visitare varie sale della villa, dove hanno potuto ammirare l’arte di questa figura eccezionale. Il percorso, allietato dalla musica dal vivo del pianoforte, si è concluso con un rinfresco e uno scambio di opinioni tra i presenti.

Se volete maggiori informazioni sulla serata e desiderate ripercorrere le tappe del nostro percorso, non esistate a guardare il video qui sotto:

25 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts