Home Italia
Category

Italia

anna mei1

anna mei 2l’impresa era ambiziosa. Veniva presentata cosi: “Anna Mei, campionessa mondiale ed europea di ultracycling, tenterà di aggiudicarsi un nuovo Guinness World Record pedalando per 12 ore consecutive su pista indoor. L’iniziativa è in programma il 21 gennaio e si terrà al velodromo di Grenchen, in Svizzera. La sfida si presenta ambiziosa: Anna Mei dovrà tentare di superare il muro dei 400km”. Purtoppo il Record dei 400 km non è caduto. Ma Anna ha battuto il record delle 12 ore per gli AGE GROUP 50-60.

Seguiranno Aggiornamenti, Cliccando sulla foto la diretta delle fasi finali della prova_

anna mei 3

22 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
giro

Nell’ultimo giorno della settimana della moda di Milano anche il Giro d’Italia ha presentato la sua collezione con le nuove maglie 2018 e la Madrina. Presso la prestigiosa location di Gessi Milano, nel pieno centro della città, hanno sfilato le casacche che i leader della Corsa Rosa indosseranno durante la manifestazione in programma dal 4 al 27 maggio prossimo. Alice Rachele Arlanch, Miss Italia 2017, sarà la Madrina del Giro 2018 e nell’occasione è stata anche la presentatrice del vernissage insieme al giornalista de La Gazzetta dello Sport, Nino Morici. Il countdown dell’evento è stato scandito da TAG Heuer, Official Timekeeper del Giro d’Italia.

maglieLe maglie del Giro d’Italia 101 sono prodotte da Manifatture Valcismon – col famoso marchio dello scorpione, Castelli, che ne ha curato anche il design e i particolari – realizzate tutte con lo speciale tessuto SITIP.

Le maglie da gara 2018 sono state studiate per essere leggere ed aerodinamiche. I tagli seguono l’ergonomia dell’atleta in bici e garantiscono una perfetta vestibilità. Il peso complessivo della maglia è di soli 124 gr. Segni particolari: loghi a rilievo 3D “Giro d’Italia” e “Trofeo Senza Fine” su fondi manica e sul carré dietro per valorizzare al meglio i loghi della corsa.

  • MAGLIA ROSA – sponsorizzata da ENEL – leader della Classifica Generale
  • MAGLIA CICLAMINO – sponsorizzata da SEGAFREDO – leader della Classifica a Punti
  • MAGLIA AZZURRA – sponsorizzata da BANCA MEDIOLANUM – leader del Gran Premio della Montagna
  • MAGLIA BIANCA – sponsorizzata da EUROSPIN – leader della Classifica dei Giovani

Photo Credit: LaPresse

19 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
romano la russa

Vergogna, il consiglio di Stato con l’assenso del governo Gentiloni colpisce e  penalizza migliaia di lavoratori e lavoratrici della scuola, con anni di insegnamento alle spalle: scuola, studi e sacrifici gettati al vento, per un capriccio dei governi Renzi e Gentiloni. L’abilitazione all’insegnamento e l’inserimento nelle GAE (graduatorie ad esaurimento) sono un diritto acquisito ed e’ scandaloso che oggi venga, di fatto, messo in discussione o peggio cancellato.

Fratelli d’Italia non ci sta, combattera’ questa battaglia al fianco degli insegnanti considerati dal governo P.D “lavoratori di serie B”  e come annunciato oggi durante lo sciopero davanti al Provveditorato di Milano con la presenza del presidente provinciale Romano La Russa  e successivamente durante l’incontro di Giorgia Meloni con la delegazione dei manifestanti,  inserirà nel  programma elettorale il ripristino di tutti i diritti sacrosanti di questi lavoratori che hanno speso e spendono la loro vita nell’insegnamento, la crescita e l’educazione dei bambini. Prima ancora del lavoro vi è la passione, l’amore, la dedizione e  il sacrificio consumato giorno dopo giorno.

Per fortuna fra poche settimane gli Italiani andranno finalmente al voto e gli elettori faranno piazza pulita di Gentiloni, Fedeli, Renzi e compagnia bella.

Romano La Russa

8 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
cappello

G E N N A I O

gennaio8 Gennaio 2017 – Truffa – I Carabinieri della Stazione Milano-Affori hanno tratto in arresto un 36enne e una 28enne, truffatori campani “in trasferta”, bloccati dai militari subito dopo aver raggirato una 78enne, alla quale avevano fatto credere che la figlia era trattenuta in caserma dopo aver causato un incidente e che era necessario consegnare denaro per il loro rilascio. L’anziana aveva consegnato 50 euro e 3 orologi in oro, recuperati e restituiti alla donna dai Carabinieri.

13 Gennaio 2017 – Confisca immobili – I Carabinieri della squadra misure di prevenzione della Procura della Repubblica di Milano hanno dato esecuzione a un decreto di confisca di 40 immobili del valore di 4.200.000 euro, nonché di 64 rapporti finanziari per un importo di 1.700.000 euro circa, riconducibili a un pluripregiudicato, ritenuto responsabile di associazione per delinquere e reati fiscali e societari. Gli immobili venivano messi a profitto mediante l’affitto “in nero” a cittadini extracomunitari.

23 Gennaio 2017 – Operazione “ARSENALE” – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 soggetti di origini calabresi, responsabili a vario titolo di usura aggravata ai danni di due imprenditori brianzoli, al fine di favorire l’organizzazione criminale della ‘ndrangheta, nonché di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività investigativa, diretta dalla D.D.A. di Milano, ha documentato l’attività di usura perpetrata mediante l’applicazione di un tasso usurario del 10% mensile a prestiti in favore di un imprenditore operante nella lavorazione del ferro e di un altro attivo nella commercializzazione di carburanti.

25 Gennaio 2017 – Operazione “SEVENTEEN” – Giro di prostituzione minorile maschile stroncato dai Carabinieri della Sezione Indagini Telematiche del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 9 italiani. I riscontri raccolti nel corso delle indagini hanno consentito di accertare come il fenomeno fosse alimentato sia dalla pubblicazione di annunci on-line da parte dei minori, che dalla frequentazione di siti internet e piattaforme web di incontri da parte degli adulti consapevoli della minore età delle vittime. L’attività veniva praticata dai minori generalmente per elevare le proprie condizioni economiche e di vita, altre volte solo per gioco, tanto per testare il proprio “appeal” sugli adulti.

F E B B R A I O

9 febbraio 2017 – Droga – I Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda, unitamente a quelli della Tenenza di Pioltello, hanno tratto in arresto due albanesi di 20 e 21 anni, , i quali, nel corso dei controlli nelle palazzine del “Quartiere Satellite”, si erano disfatti di un trolley, contenente 5,2 kg. di marijuana e numerosi telefoni cellulari, lanciandolo dal balcone della propria abitazione, all’ottavo e ultimo piano, sul tetto del condominio.

Febbraio droga11 febbraio 2017 – Droga – I militari della Compagnia Milano – Duomo, coadiuvati da quelli della locale Stazione, nel corso dei controlli alle Colonne di San Lorenzo, hanno tratto in arresto un 36enne nigeriano, bloccato con un pacchetto di patatine in mano. All’interno, erano occultati 9 involucri contenenti marijuana pronta per essere smerciata.

febbraio18 febbraio 2017 – Rapina – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno arrestato un 20enne mentre rapinava una farmacia in zona Stadera. I militari, transitando davanti all’attività commerciale, avevano notato movimenti sospetti all’interno. L’immediato intervento ha consentito di bloccare il rapinatore, evaso dai domiciliari, con le mani nella cassa. In tasca aveva anche dell’hashish.

febbraio 220 febbraio 2017 – Operazione “CROP CIRCLE” – Sgominato dai Carabinieri della Compagnia di Corsico un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, attivo nel sud-ovest milanese, in particolare nei campi tra Cusago e Cisliano. Sono 18 gli arresti effettuati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano. L’attività d’indagine, partita dalle segnalazioni dell’incessante via vai di autovetture nelle aree adiacenti le principali strade provinciali della zona, ha permesso di scoprire una fiorente attività di spaccio ad opera di soggetti italiani e marocchini, attivi 7 giorni su 7, con incassi fino a 8.000 euro al giorno. I pusher utilizzavano la fitta vegetazione per il confezionamento delle dosi ordinate telefonicamente dai clienti, ai quali venivano consegnate direttamente a bordo delle proprie autovetture, in coda a bordo strada, come in una sorta di “drive-in” dello spaccio.

21 febbraio 2017 – Omicidio – Risolto dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano l’omicidio di un 32enne cinese, titolare di un money-transfer, trovato dalla moglie in un appartamento di via Sarpi, nel novembre 2016, ferito a colpi di pistola. Gli uomini dell’Arma hanno individuato l’autore dell’omicidio in una connazionale 38enne, fuggita con 400mila euro in contanti sottratti alla vittima.

M A R Z O

6 marzo 2017 – Droga – I Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese, unitamente a quelli della Stazione di Segrate, hanno arrestato 2 iracheni, di 25 e 37 anni, trovati in possesso di oltre 2.000 pasticche di ossicodone, oppioide contenuto in medicinali per la terapia del dolore e che può diventare un potente stupefacente. Gli arrestati cedevano le pasticche a 30/40 euro l’una a ragazzi minorenni, nei presi delle scuole.

10 marzo 2017 – Armi – All’esito di un controllo straordinario all’interno del campo nomadi di via Bonfadini, i Carabinieri della Compagnia Milano – Porta Monforte hanno rinvenuto 8 pistole complete di caricatori e munizionamento, risultate rubate. Le armi erano occultate nella struttura dei bagni comuni, ormai in disuso. I militari hanno scoperto anche piante di cannabis in una serra, dotata di impianto di illuminazione e aerazione.

marzo17 marzo 2017 – Furti – I Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese, insieme a quelli della Compagnia di Milano Porta-Magenta, hanno recuperato in poche ore 4 biciclette di ingente valore, di proprietà di una squadra ciclistica, impegnata l’indomani nella “Milano – Sanremo”, rubate dal furgone del team a Peschiera Borromeo. Gli immediati accertamenti hanno consentito di localizzarle nel campo nomadi di Chiesa Rossa, dove sono state recuperate, consentendo agli atleti di gareggiare.

22 marzo 2017 – Operazione “CARAMELLO” – Sgominata dai Carabinieri della Compagnia di Milano-Duomo una rete di 8 nordafricani grossisti dello spaccio, attivi a Milano, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale del capoluogo lombardo. Il blitz giunge a coronamento di una complessa attività avviata nel 2013, che ha portato all’individuazione di una rete di nordafricani che importava in Italia grossi quantitativi di hashish, occultati in valige provenienti dal Marocco, attraverso la Spagna. Nel corso dell’attività sono state arrestate complessivamente 16 persone e sequestrati 255 kg. di hashish e 1 kg. di cocaina.

marzo223 marzo 2017 – Concussione – I Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda, unitamente a quelli della Tenenza di Pioltello, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un dipendente dell’Ufficio “Servizi alla persona” del Comune di Pioltello. L’impiegato chiedeva denaro come compenso per l’ottenimento del “bonus bebè”, malgrado l’elargizione del contributo fosse automatica. Le indagini hanno permesso di ricostruire almeno 15 episodi, tra tentati e consumati.

A P R I L E

aprile11 aprile 2017 – Furti – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rho hanno tratto in arresto 3 cittadini peruviani e un cubano, facenti parte di una banda specializzata nel furto e nella ricettazione di borse e portafogli. In seguito al furto della borsa di una designer 46enne, in città per il Salone del Mobile, avvenuto in un hotel di Lainate, i militari hanno arrestato il ladro e il “palo”, con cui stava cercando di dileguarsi. La perquisizione dell’abitazione, al cui interno vi erano due donne, ha consentito di scoprire l’ingente quantitativo di refurtiva, comprendente 106 borse, 73 paia di occhiali da sole, 62 portafogli, oltre a smartphone, orologi, tablet, navigatori satellitari, monili in oro e argento e denaro contante. Gli operanti hanno rinvenuto in casa anche documenti d’identità falsi e timbri per visti aeroportuali.

21 aprile 2017 – Rapina – I Carabinieri della Stazione di Desio hanno tratto in arresto un 34enne italiano che, dopo aver asportato alcune bottiglie di alcolici, aveva lanciato un fumogeno all’indirizzo della cassa per guadagnarsi la fuga. Le ustioni che l’autore del reato si era procurato durante l’accensione dell’artifizio lo hanno indotto a richiedere l’intervento di un’ambulanza, poco distante dal negozio. Insieme ai soccorsi sono però arrivati anche i Carabinieri.

28 aprile 2017 – Rapina – A Magenta, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 36enne italiano, introdottosi poco prima in una gioielleria del centro intimando la consegna dell’incasso con un grosso cacciavite. La resistenza opposta dal titolare aveva indotto il rapinatore ad afferrare la cassa e tentare la fuga, rimanendo tuttavia bloccato all’interno a causa della mancata apertura della porta automatica. In tale frangente, un commesso aveva spruzzato all’indirizzo del malvivente dello spray al peperoncino, disorientandolo e impedendogli quindi la fuga sino all’arrivo dei Carabinieri.

M A G G I O

4 maggio 2017 – Operazione “WOODSTOCK” – Sgominato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monza un sodalizio criminale dedito allo spaccio di cocaina e marijuana ad Agrate Brianza e Monza. I militari hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Monza nei confronti di 19 persone. Nel corso delle indagini erano già state arrestate 3 persone mentre trasportavano dalla Spagna 11 kg. di marijuana nel doppio fondo del piatto doccia di un camper.

maggio5 maggio 2017 – Duplice omicidio – Svolta nel caso del duplice omicidio di due cugini albanesi di 29 e 36 anni, finiti a colpi di pistola a Canegrate, nel novembre 2016. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Busto Arsizio nei confronti di 5 albanesi. Le indagini hanno appurato come il fatto di sangue fosse maturato nel contesto di una faida tra gruppi criminali rivali, operanti nel traffico di sostanze stupefacenti in contrasto per la gestione del territorio.

maggio210 maggio 2017 – Aggressione omofoba – I Carabinieri della Stazione Milano–Porta Romana e Vittoria hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. del Tribunale Ordinario e da quello del Tribunale per i Minorenni del capoluogo nei confronti di 8 italiani. Gli arresti giungono a coronamento dell’indagine che ha portato ad identificare i responsabili dell’aggressione omofoba avvenuta il 22 gennaio in via Montemartini ai danni di due ragazzi di 20 e 25 anni, all’uscita da una discoteca.

maggio 323 maggio 2017 – Operazione “AREA 51” – Smantellata un’associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano e del ROS hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di 21 persone. L’indagine ha comprovato l’esistenza di un sodalizio radicato in Arluno e collegato all’articolazione territoriale della ‘ndrangheta denominata “GALLACE”, attivo nello smercio di cocaina dal sudamerica. Per il trasporto della sostanza stupefacente e del denaro strumentale agli acquisiti, il gruppo si avvaleva di autovetture appositamente modificate, nonché di aeromobili, grazie ad un sodale che aveva libero accesso all’aeroporto di Malpensa.

G I U G N O

2 giugno 2017 – Circonvenzione di incapaci – I Carabinieri della Stazione di Milano-Gratosoglio hanno arrestato una coppia di italiani, di 66 e 69 anni, i quali, approfittando della solitudine di una 85enne, vedova e senza figli, le avevano portato via la somma di oltre 2mila euro e stavano cercando di cointestarsi il conto corrente e alcune polizze assicurative dell’anziana.

giugno12 giugno 2017 – Operazione “THE MASK” – Sgominata dai Carabinieri del Comando Provinciale di Milano una banda di rapinatori, composta da 3 milanesi di “Quarto Oggiaro”, un 25enne e due fratelli di 26 e 28 anni, ritenuti responsabili a vario titolo di tentato omicidio, sequestro di persona, rapina, furto e ricettazione. Gli arresti giungono a coronamento di una complessa indagine svolta dal Nucleo Investigativo di Milano su 25 rapine in danno di banche ed esercizi commerciali della zona nord dell’hinterland, commesse dalla fine del 2014 con il medesimo modus operandi, consistente nel travisamento con maschere in lattice, nell’impiego di armi da fuoco e di giubbotti antiproiettile e nella fuga a bordo di motocicli. I due più giovani sono stati altresì identificati quali autori del tentato omicidio di un carabiniere, al cui indirizzo avevano esploso 6 colpi di pistola nel corso di una rapina a una banca di Cornaredo, nel novembre 2015.

16 giugno 2017 – Operazione “NAVARRA” – I Carabinieri della Compagnia di Desio hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Monza, nei confronti di 14 persone, responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini, avviate nel 2015 a seguito dell’arresto di due pusher marocchini, hanno consentito di disarticolare una rete formata principalmente da soggetti di origine maghrebina, irregolari sul territorio, dedita allo spaccio di droga (prevalentemente cocaina) e costituita da 3 distinti gruppi attivi nell’hinterland milanese e nell’alta Brianza.

23 giugno 2017 – Omicidio – Risolto in poche ore dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza e della Compagnia di Seregno l’omicidio di un 55enne del posto, attinto al capo e al torace da 2 colpi di arma da fuoco al culmine di una discussione. Gli immediati accertamenti condotti dai militari hanno permesso di risalire rapidamente all’autore, identificato in un 56enne italiano, fratello di una vicina di casa della vittima, che aveva agito in difesa della sorella per questioni condominiali.

29 giugno 2017 – Omicidio-suicidio – I Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese sono intervenuti presso il locale comando della Polizia Locale, dove un agente 52enne aveva sparato al vice comandante 49enne, colpendolo al petto e rivolgendo poi l’arma contro se stesso. A scatenare la violenza alcuni dissidi sul posto di lavoro.

L U G L I O

5 luglio 2017 – Furti – I Carabinieri della Sezione Catturandi del Nucleo Investigativo di Milano hanno tratto in arresto una nomade 31enne, destinataria di un ordine di carcerazione per 11 anni e 9 mesi di detenzione, per furto e ricettazione. La donna, che gravitava tra il campo di Tor de’ Cenci di Roma e quello milanese di via Monte Bisbino, è stata identificata dai Carabinieri come un vero e proprio “guru” per i giovani scippatori. A lei, infatti, molte famiglie nomadi affidavano i propri figli per una sorta di addestramento al borseggio.

9 luglio 2017 – Omicidio – Arrestato dai militari della Compagnia di Milano-Porta Magenta un 52enne marocchino, bloccato mentre cercava di fuggire da Piazza Tirana dopo aver ferito mortalmente, all’altezza del cuore, un 18enne egiziano. A scatenare il fatto di sangue era stata una discussione per futili motivi presso un bar della piazza.

9 luglio 2017 – Violenza sessuale – I Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno arrestato per violenza sessuale e atti sessuali con minorenne un nigeriano 23enne che, sul treno Lecco-Milano, aveva palpeggiato 4 donne tra i 49 e i 39 anni e una 13enne figlia di quest’ultima. Un senegalese, due marocchini e una 32enne italiana avevano fatto desistere l’uomo che, a bordo del convoglio, aveva iniziato a mostrare le parti intime, venendo poi bloccato dai militari presso la stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni.

luglio10 luglio 2017 – Droga – L’indugiare di 3 cani antidroga vicino a un cuoco albanese 29enne, nel corso di un controllo presso un club di Bollate, ha insospettito i Carabinieri della Compagnia di Rho che hanno esteso le verifiche a due appartamenti nella disponibilità dell’uomo a Garbagnate Milanese. All’interno sono stati rinvenuti 14 kg. di eroina, sia in panetti che in polvere, 9.000 euro in contanti, una macchinetta conta soldi, una pressa per compattare la droga in panetti e 8 telefoni cellulari, oltre a materiale per il confezionamento e ad appunti relativi all’illecita attività di spaccio.

31 luglio 2017 – Maltrattamenti in famiglia – I militari della Stazione di Milano–Porta Sempione hanno arrestato una 38enne salvadoregna, destinataria di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano per maltrattamenti e lesioni personali. Il provvedimento scaturisce dell’attività svolta dagli uomini dell’Arma a seguito della richiesta di aiuto di un 18enne, presentatosi in caserma per raccontare le vessazioni alle quali egli stesso e i due fratelli di 13 e 16 anni erano sottoposti da parte della madre. Dai racconti è emerso come i maltrattamenti, sistematici e iniziati già nel Paese d’origine, scattavano per i più futili motivi, anche per una porta lasciata aperta o una luce dimenticata accesa, e consistevano in frustate sul corpo con cavi elettrici, percosse, strette al collo, notti sul balcone, nonché esplicite minacce di morte.

A G O S T O

agosto4 Agosto 2017 – Droga – I Carabinieri della Stazione di Corbetta, grazie all’impiego di un drone, hanno trovato conferma ai propri sospetti scoprendo oltre 1.000 piante di cannabis coltivate in un fondo recintato in zona agricola. L’immediata perquisizione dell’area ha portato al sequestro delle piante, ben occultate dalla vegetazione spontanea, di 300 gr. di marijuana pronta per essere smerciata, nonché all’arresto del proprietario, un 51enne italiano.

10 Agosto 2017 – Truffa – Un nomade 28enne è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Giussano, dopo aver truffato un 65enne con il metodo del finto incidente. Il truffatore aveva costretto la vittima ad accostare in strada, accusandola di aver urtato lo specchietto della propria auto e chiedendo un risarcimento immediato di 2.000 euro, paventando un danno economico maggiore nel caso in cui l’incidente fosse stato segnalato alle autorità competenti. L’anziano, che aveva inizialmente creduto a quanto detto dal giovane, nel momento in cui era tornato a casa per reperire il denaro, ravvedutosi, aveva allertato il “112”. I Carabinieri, rimanendo in costante contatto telefonico con la vittima, si sono immediatamente recati nelle vicinanze della sua abitazione, bloccando il truffatore subito dopo la consegna “controllata” del denaro.

12 Agosto 2017 – Stalking – Bloccato dai militari della Stazione di Cuggiono un 25enne albanese che, dopo aver seguito la ex fidanzata fino a casa di un’amica, aveva iniziato a minacciarla, dando fuoco all’auto della donna quando quest’ultima si era rifiutata di raggiungerlo in strada. Allontanatosi dopo aver appiccato le fiamme, lo straniero è stato rintracciato dai Carabinieri mentre si aggirava nelle vie limitrofe. In auto aveva stracci imbevuti di benzina e accendini.

agosto216 Agosto 2017 – Omicidio – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno arrestato un 26enne marocchino che, poco prima, in strada, aveva colpito al capo con una grossa mattonella da giardino un vicino di casa 65enne, lasciandolo in una pozza di sangue in gravissime condizioni. Gli operanti, rapidamente giunti sul posto, hanno individuato il possibile autore, raggiungendolo presso la propria abitazione dove si era barricato mentre cercava di lavare il sangue dalle mani e dai vestiti. Lo straniero, affetto da problemi psichici, avrebbe commesso l’omicidio perché si sentiva deriso dalla vittima.

31 Agosto 2017 – Estorsione – I Carabinieri della Tenenza di Bollate sono intervenuti nella periferia cittadina in soccorso di una 64enne che riferiva di essere rinchiusa nella camera da letto del proprio appartamento al piano rialzato, per sfuggire alla furia del figlio che, richiedendo insistentemente denaro, si stava accanendo contro i vetri delle porte e delle finestre nel tentativo di entrare in casa. Gli operanti hanno bloccato il violento, in stato di alterazione, mentre dal giardino tentava di guadagnare l’accesso all’abitazione scagliando una scarpiera contro una finestra. L’uomo, che già alcuni giorni prima era stato deferito in stato di libertà per aver danneggiato l’automobile della madre allo scopo di ottenere denaro per le ferie, è stato tratto in arresto.

S E T T E M B R E

6 Settembre 2017 – Catturando – I militari della Compagnia di Legnano hanno arrestato una 66enne italiana, destinataria dal 2016 di una condanna a 14 anni di reclusione per truffa e fallimento fraudolento. La donna, formalmente residente a Vanzaghello, era irreperibile da diverso tempo, avendo cambiato continuamente domicilio spostandosi tra Francia, Spagna e Svizzera. L’analisi del suo circuito relazionale ha consentito ai Carabinieri di appurare che l’anziana madre era alloggiata in una casa di riposo di Turbigo. L’esecuzione di una serie di servizi di osservazione discreta nei pressi della struttura, ha portato i Carabinieri alla cattura della 66enne, recatasi a far visita alla madre in occasione del 90° compleanno.

9 Settembre 2017 – Catturando – Al termine di mirate ricerche, un 34enne albanese è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda. L’uomo era destinatario di un provvedimento internazionale di ricerca dovendo espiare una condanna a 8 anni di reclusione per omicidio colposo plurimo per aver causato la morte di 3 bambini un incidente in Albania la notte di Natale del 2010, quando si era messo alla guida ubriaco. L’uomo era fuggito in Italia, dove è stato rintracciato dai militari.

19 Settembre 2017 – Omicidio – I Carabinieri della Compagnia di Desio hanno risolto in pochi giorni l’omicidio di Ilir Berisha, 24enne albanese, attinto da colpi d’arma da fuoco il 15 settembre e morto poco dopo il suo arrivo all’ospedale di Desio, dove era giunto accompagnato da un amico. Le indagini hanno consentito di appurare come la sparatoria fosse avvenuta nei pressi di un locale notturno di Cermenate per motivi legati allo sfruttamento della prostituzione. In manette è finito un connazionale 23enne.

settembre20 Settembre 2017 – Operazione “TEQUILA” – Sgominate dai Carabinieri della Compagnia di Legnano due famiglie albanesi dedite allo spaccio di cocaina, marijuana ed eroina. La vendita al dettaglio avveniva all’interno di un bar di Villa Cortese. Dalle indagini è emerso come tutti i componenti di una delle due famiglie fossero impegnati nello spaccio. I militari hanno individuato anche una seconda famiglia che, oltre a rifornire la prima, si dedicava anche alla vendita di cocaina a S. Giorgio su Legnano, S. Vittore Olona, Legnano e Cerro Maggiore.

20 Settembre 2017 – Operazione “IGNOTO 23” – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano e delle Compagnie di Desio e Seregno hanno eseguito 3 distinti provvedimenti cautelari nei confronti di 27 soggetti ritenuti a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi, lesioni, danneggiamento (tutti aggravati dal metodo mafioso), associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, corruzione per un atto d’ufficio, abuso d’ufficio, rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio e favoreggiamento personale. I provvedimenti traggono origine da 3 indagini, tra loro collegate, che hanno portato all’individuazione di elementi di vertice della “locale” di Limbiate, in stretti rapporti con quella di Mariano Comense. La prosecuzione delle attività su quest’ultima “locale” ha consentito di individuare un sodalizio dedito all’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dall’estero. Nell’ambito di tali investigazioni è emersa la figura di un imprenditore edile di Seregno il quale, da un lato intratteneva rapporti con importanti esponenti del mondo politico, della sanità e dell’imprenditoria, dall’altro coltivava rapporti e scambi di favori con esponenti della criminalità organizzata. In tale contesto veniva accertato il ruolo determinante avuto dall’uomo d’affari nell’elezione dell’allora sindaco di Seregno, in cambio di favori da parte degli organi istituzionali.

O T T O B R E

ottobre3 Ottobre 2017 – Omicidio – Risolto dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano l’omicidio Carratù, cold case del ‘92. In manette è finito Domenico Branca, vertice dell’omonimo gruppo criminale legato alla ‘ndrangheta. L’attività condotta dai militari ha consentito di accertare come l’omicidio fosse stato deciso e compiuto dal Branca, unitamente al defunto Michele Mendolicchio, a causa di un diverbio sorto per questioni relative alla compravendita di un’autovettura che la vittima aveva avuto con il titolare di una concessionaria.

7 Ottobre 2017 – Truffa – Una 37enne italiana è stata tratta in arresto dai Carabinieri della squadra anti truffe del Nucleo Investigativo di Milano. La donna, destinataria di un provvedimento cautelare emesso dal GIP del capoluogo, è ritenuta responsabile di 4 episodi truffa, consumati in zona Loreto, Padova, Solari e Cinque Giornate, tra il 26 giugno e il 3 luglio scorsi, ai danni di donne di 74, 83, 89 e 90 anni, alle quali erano stati portati via oltre 13mila euro in contanti e preziosi per oltre 10mila euro. Le truffe sono state messe a segno tutte telefonicamente, con la tecnica del finto incidente stradale causato da un parente e la conseguente necessità di consegnare denaro o preziosi quale “cauzione” per il rilascio. A ritirare a domicilio soldi e oro era proprio la 37enne raggiunta dalla misura cautelare.

10 Ottobre 2017 – Operazione “TAROKKO” – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal G.I.P. di Monza nei confronti di 17 persone, ritenute a vario titolo responsabili di associazione per delinquere, aggravata dalla “transnazionalità”, finalizzata alla commissione di furti, ricettazione e riciclaggio di autovetture. Le indagini, partite dal rinvenimento di 2 auto provento di furto, caricate su di una bisarca e in procinto di essere trasferite, hanno consentito di individuare un sodalizio criminale operante nelle province di Milano e Monza e Brianza, responsabile del furto, della ricettazione e del riciclaggio di 23 veicoli di lusso (17 dei quali rinvenuti in Italia e all’estero), per un valore stimato di 1.750.000 euro.

ottobre222 Ottobre 2017 – Droga – Identificato e arrestato dai militari della Stazione Milano-Moscova un pusher 35enne del Mali, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura di Milano sulla scorta degli elementi raccolti dai Carabinieri in seguito alla messa in onda di un servizio televisivo sullo spaccio in corso Como. L’uomo aveva offerto ai reporter 10 gr. di cocaina a 1.000 euro, lasciando loro un contatto telefonico. Proprio dal numero sono partite le indagini che hanno appurato come lo spacciatore operasse abitualmente, in orari serali, nella zona di corso Como.

24 Ottobre 2017 – Violenza sessuale – I Carabinieri della Tenenza di Rozzano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Milano nei confronti di un 26enne marocchino, responsabile di violenza sessuale, rapina e lesioni personali. La misura giunge all’esito delle indagini condotte dai militari su quanto accaduto l’8 ottobre scorso ai danni di una 28enne marocchina all’uscita da un locale notturno della zona. La vittima, che aveva accettato un passaggio, era stata palpeggiata durante il tragitto in auto. All’ennesimo rifiuto di un rapporto sessuale, l’aggressore aveva fermato l’auto e colpito la ragazza con schiaffi e pugni, tirandola fuori dal veicolo e scaraventandola a terra, prima di rapinarla della borsa e darsi alla fuga a piedi.

N O V E M B R E

1 Novembre 2017 – Rapina – Arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano un milanese 36enne che la notte precedente aveva rapinato un tassista puntandogli un coltello alla gola. Dalla visione delle immagini registrate dalla telecamera di sicurezza del mezzo, i militari hanno riconosciuto l’autore e, dopo averne localizzato il cellulare, lo hanno rintracciato in un albergo in zona Piola.

novembre6 Novembre 2017 – Attentato dinamitardo – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza e della Compagnia di Cassano D’Adda hanno individuato il responsabile dell’esplosione a scopo intimidatorio di un ordigno davanti alla porta di ingresso dell’abitazione di Pioltello di un ecuadoregno. In manette è finito Roberto Manno, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, messa dal G.I.P. di Milano per detenzione di materiale esplodente, estorsione e usura, aggravati perché commessi con modalità mafiose.

15 Novembre 2017 – Violenza sessuale – I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Milano–Porta Monforte hanno dato esecuzione ad un fermo di indiziato di delitto, emesso dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di un cittadino salvadoregno 28enne, già noto alla Giustizia, ritenuto l’autore della violenza sessuale ai danni di una turista canadese consumata il 17 settembre scorso a Milano. L’uomo è stato rintracciato ad Alessandria.

19 Novembre 2017 – Furti – Identificata dai Carabinieri della Stazione di Arese una coppia di nomadi specializzata nel furto di borse nel parcheggio di un centro commerciale della zona. Gli accertamenti condotti dai militari hanno permesso di appurare che la coppia, domiciliata nel monzese, era specializzata nel rubare le borse dalle auto delle vittime, donne dai 55 agli 80 anni d’età. Mentre queste ultime si allontanavano per posare il carrello dopo aver caricato a bordo dei rispettivi veicoli le buste della spesa, i ladri, che percorrevano con la propria utilitaria le corsie del parcheggio, entravano in azione, arrestando la marcia nei pressi delle auto designate e colpendo in maniera fulminea, dandosi poi alla fuga.

novembre 225 Novembre 2017 – Operazione “ALBA DI NOTTE” – I Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. di Pavia nei confronti di 11 soggetti albanesi ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti. L’indagine, partita dal monitoraggio di 3 box utilizzati per occultare auto rubate, impiegate per effettuare furti presso abitazioni e esercizi commerciali, ha consentito di delineare il modus del sodalizio criminale che agiva in piccoli gruppi di 2-4 elementi. Sono stati attribuiti agli indagati 25 furti, il primo dei quali risalente al 2012.

25 Novembre 2017 – Omicidio – Tratta in arresto dai militari della Stazione di Solaro una 37enne italiana, ritenuta responsabile dell’omicidio a martellate del compagno 43enne, colpito mentre si trovava a letto a causa dei sospetti che la donna nutriva nei suoi confronti circa presunte attenzioni sessuali rivolte ai figli minori.

D I C E M B R E

arma3 Dicembre 2017 – Droga – Il mese di novembre si chiude con ben 635 kg. di droga sequestrata dai Carabinieri del Comando Provinciale di Milano. In particolare, i militari del Nucleo Investigativo di Monza hanno effettuato un blitz in una carrozzeria di Pero, scoprendo alcuni fusti pieni di aglio, appena scaricati da un TIR con targa spagnola, all’interno dei quali erano occultati 313 kg. di hashish e 10 kg. di marijuana. In manette due italiani, uno spagnolo e un cubano.

6 Dicembre 2017 – Truffa – I Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso hanno arrestato due nomadi, madre e figlio, responsabili di truffa ai danni di una 70enne, alla quale la donna, fintasi degente presso l’ospedale ove era ricoverato il marito della vittima, aveva fatto credere di essere una veggente e di aver “sentito” che i problemi di salute del coniuge erano dovuti al malocchio, offrendosi al contempo di effettuare, dietro pagamento, alcuni riti per scongiurarne gli effetti. Dopo la consegna di 4mila euro, un’ulteriore richiesta di denaro aveva insospettito la 70enne che si era rivolta ai Carabinieri. I militari hanno quindi accompagnato la vittima all’appuntamento, bloccando la truffatrice, in vestaglia e pantofole, subito dopo la ricezione di una busta contenente il denaro. Gli immediati accertamenti hanno permesso di bloccare anche il figlio, che attendeva in auto, dove sono stati rinvenuti gli abiti e le scarpe che la madre aveva tolto per indossare il travestimento da degente.

dicembre27 Dicembre 2017 – Triplice omicidio – Arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Desio Mattia Del Zotto, il 27enne ritenuto responsabile del triplice omicidio dei nonni e di una zia, deceduti nel mese di ottobre per avvelenamento dovuto all’ingestione di solfato di tallio. Al giovane è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP di Monza sulla scorta delle indagini condotte dagli uomini dell’Arma, dalle quali è emerso come lo stesso si fosse procurato 6 boccette di solfato di tallio, acquistandole on-line sotto falso nome e pagando in contanti per evitare tracciamenti dell’operazione. All’arrestato viene contestato anche il tentato omicidio di ulteriori 5 parenti.

dicembre214 Dicembre 2017 – Omicidio – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto madre e figlio di 59 e 35 anni, ritenuti responsabili dell’omicidio e della soppressione del cadavere di Andrea La Rosa, la cui scomparsa era stata denunciata circa un mese prima. La  donna è stata fermata lungo la S.P. 35, mentre trasportava nel bagagliaio della propria auto un fusto contenente il cadavere del La Rosa. La 59enne era diretta a Seveso dove, unitamente al figlio, doveva collocare il cadavere in un box nella sua disponibilità.

18 Dicembre 2017 – Operazione “EL GRINGO” – Sgominata dai Carabinieri della Compagnia di Rho una banda dedita a furti e borseggi. I militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. di Milano nei confronti di 11 sudamericani. La misura è giunta al termine delle indagini condotte dai militari, che hanno consentito di documentare l’esistenza e il modus operandi del gruppo criminale, il quale colpiva all’interno di alberghi, ristoranti ed esercizi commerciali al fine di asportare bagagli e borse alle vittime, approfittando o provocando un momento di distrazione. I ladri agivano in gruppi di 3/4 persone, in contatto tra loro con auricolari e conversazioni di gruppo tramite “app” scaricate sugli smartphone e prendevano di mira soprattutto turisti.

OPERAZIONI DI RILIEVO DEL 2017 – COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI MILANO

30 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1559

Compie ben 19 anni lo storico calendario per la missione di Maristella Bigogno in Togo.

IMG_1551Presentato oggi pomeriggio alla bottega della solidarietà di via Pretorio 17 (dove sarà possibile acquistarlo dietro contributo di 5 euro) da Francesco Bigogno dell’associazione Cuori Grandi Onlus e dallo sponsor Paolo Doria presenta anche per l’edizione 2018 contributi fotografici importanti prodotti direttamente dai volontari che hanno trascorso dei periodi ad Amakpapè.

19732207_1444325742282544_8719937271167339603_nQuest’anno la copertina significativa – racconta Bigogno – raffigura un bimbo con tante ciabattine davanti e la frase ‘Prima di intraprendere un cammino rifletti e subito dopo agisci”. Il progetto da sostenere sarà quello della realizzazione delle scuole medie e superiori per la missione di Amakpapè. “Una scuola ampia ed accogliente – continua Bigogno – che ospiterà anche la mensa al piano terra per quei ragazzi che, arrivando da villaggi lontani, si fermeranno a scuola a mangiare”.

Sono in molti, infatti, che devono fare 6, 7 chilometri di cammino per raggiungere la scuola e poi, la sera, ripetere la strada per rincasare. Oltre alle aule ci saranno anche le stanze per i laboratori. Maristella e Suor Patrizia vogliono investire molto nell’educazione. Perché solo in questo modo potranno convincere i giovani a rimanere nel Togo e a non trasferirsi verso i cosiddetti paradisi occidentali per sfuggire alla povertà.

17021951_1316525725062547_1306400569848703895_nNel 2017, anche grazie al ricavato della vendita dei calendari, sono stati realizzati importanti progetti. Per la questione sanitaria è stato realizzato un piccolo ambulatorio e si pensa ad un poliambulatorio con due o tre reparti specialistici. Sono novemila le persone curate dalla malaria, 275 i bambini a cui sono state fatte trasfusioni di sangue, 240 le persone aiutate per problemi di denti, occhi e per protesi. Spesso è la stessa Maristella, in situazioni di emergenza, a donare il sangue.

E sono state realizzate 11 casette per le mamme in difficoltà. Sono quelle donne abbandonate dai mariti e rimaste praticamente sole. Cosa è possibile donare, oltre ai soldi, per la missione di Maristella? Alimentari di lunga scadenza, detersivi per lavare i piatti e anche per l’igiene personale, stoffe e vestiti di cotone, ma anche biciclette (mezzo particolarmente utilizzato), zaini, cartelle e borse.

224227_187409067974224_6926928_nPer informazioni chiedere direttamente a Francesco Bigogno (bigogno@libero.it, presidente@cuorigrandionlus.org).

Negli ultimi tempi Cuori Grandi Onlus non è più accentrata solo su Magenta. Tante sono le persone da ringraziare e tra di loro c’è Maria di Catanzaro, il gruppo di Roma, Elena di Brescia, validissima infermiera, e tanti altri ancora.

10 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_0544

Logo_LIUCObiettivo del corso, unico nel suo genere nel panorama nazionale, è da un lato formare i partecipanti per la gestione di situazioni di crisi afferenti a eventi calamitosi naturali (crisis & disaster management), dall’altro fornire indicazioni attuali sulla gestione di eventi di natura dolosa, come quelli che stanno interessando negli ultimi anni (a partire IMG_0525dagli attentati terroristici di Parigi del novembre 2015) lo scenario geopolitico europeo ed internazionale. Il percorso vuole pertanto contribuire a creare una più diffusa cultura della sicurezza multidisciplinare ed integrata tra le varie componenti della sfera della difesa, della prevenzione, della sicurezza, della protezione e del soccorso. I partecipanti potranno effettuare anche attività di training in comune tra volontari civili, militari e  forze della riserva.

IMG_0548Foto (da sinistra): prof. Flavio Cruciatti (Direttore del Corso di Alta Formazione Universitaria “Formatori e Gestori delle Risorse Umane nel Sistema di Sicurezza, Protezione e Difesa Civile” della LIUC – Università Cattaneo), dott. Davide Tamborini (Consigliere delegato alla Viabilità, Protezione Civile , Polizia Faunistica e Sicurezza per la Provincia di Varese), Colonnello Claudio Cappello (Comandante Provinciale dei Carabinieri di Varese), dott. Leopoldo Testa (Vicario del Questore di Varese), ing. Michele Graglia (Presidente della LIUC – Università Cattaneo), dott. Giorgio Zanzi (Prefetto di Varese).

                  LIUC – Università Cattaneo
Corso Matteotti 22 – 21053 Castellanza (VA) Italia
T +39 0331 572.541 – 566

                    ufficiostampa@liuc.itfzeroli@liuc.itapedroni@liuc.itwww.liuc.it

Il Video della presentazione del corso alla Stampa:

31 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts