Home Legnanese
Category

Legnanese

anna mei1

anna mei 2l’impresa era ambiziosa. Veniva presentata cosi: “Anna Mei, campionessa mondiale ed europea di ultracycling, tenterà di aggiudicarsi un nuovo Guinness World Record pedalando per 12 ore consecutive su pista indoor. L’iniziativa è in programma il 21 gennaio e si terrà al velodromo di Grenchen, in Svizzera. La sfida si presenta ambiziosa: Anna Mei dovrà tentare di superare il muro dei 400km”. Purtoppo il Record dei 400 km non è caduto. Ma Anna ha battuto il record delle 12 ore per gli AGE GROUP 50-60.

Seguiranno Aggiornamenti, Cliccando sulla foto la diretta delle fasi finali della prova_

anna mei 3

22 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
logo

MILANO – La Direzione metropolitana di ieri, venerdì 19 gennaio, ha approvato la proposta di candidati nella lista del Partito Democratico alle elezioni regionali, che sarà integrata da quattro nomi indicati dal partito regionale. Su proposta del segretario regionale Alessandro Alfieri, il segretario metropolitano Pietro Bussolati sarà capolista, portando nella sfida per la Lombardia il grande impegno di mobilitazione e presenza sul territorio svolto dal partito metropolitano in questi anni. Per il periodo elettorale Paolo Razzano, coordinatore della segreteria, assumerà la funzione di segretario reggente.

Questa la lista dei candidati PD alle elezioni regionali

Uomini: Stefano Bassi, Carlo Borghetti, Pietro Bussolati, Gabriele Colombo, Alberto Fulgione, Alessandro Giungi, Fabio Pizzul, Roberto Sanna, Alfredo Zini, Dieng Pap, Charles Niramjan Modarage.
Donne: Paola Bocci, Lorena Croatto, Anna De censi, Kaoter El Bohumi, Nadira Haraigue, Isabella Ippolito, Piera Landoni, Simona Piccolo, Lucia Rocca, Carmela Rozza, Marisa Sestagalli.

22 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_8194

Seconda puntata dei nostri appuntamenti con la sanità. Questa volta abbiamo incontrato la dottoressa Luciana Parola, Direttore del Dipartimento Materno Infantile del Fornaroli di Magenta Laureata medicina a Milano, specializzata in Pediatria e in Neonatologia.

pedria2Dal 1981 lavora al Fornaroli di Magenta. Dal 2008 è direttore dell’’UO Pediatria e Neonatologia. Dallo scorso anno ha la responsabilità del Dipartimento Materno Infantile. Consigliamo vivamente la visione del video che vi proponiamo dove la dottoressa e le infermiere spiegano le caratteristiche del reparto e in cosa consiste il loro lavoro Come è strutturato il reparto? Abbiamo 24 posti letto. E’ un reparto piuttosto grande, tenendo conto che la tendenza è quella di curare i bambini fuori dall’ospedale per quanto è possibile. Poi abbiamo gli OBI, le cosiddette osservazioni brevi intensive. Noi abbiamo scelto di assistere i neonati sopra il chilo e mezzo con la patologia neonatale.

pedriaIl parto è umanizzato il più possibile garantendo grande attenzione al neonato. Oltre alla stanzetta c’è l’apparecchio per la rianimazione, per intenderci. Il servizio sarà ulteriormente migliorato con la ristrutturazione di molti reparti del Fornaroli, tra i quali l’Ostetricia. La patologia neonatale avrà stanze singole con la presenza anche della mamma. Una innovazione importante che non c’è ovunque. Il confort di mamme e neonati in questo modo sarà maggiore. Assicurare informazione, accoglienza e altro è importante e la dottoressa ci tiene molto. Pronto soccorso pediatrico: separato da quello per gli adulti e destinato ai ragazzi fino ai 18 anni. Nel 2017 sono stati 12500 le visite fatte al ps pediatrico, in lieve aumento rispetto all’anno precedente. Aperto 24 ore su 24 con pediatra fisso nelle ore diurne. Di notte c’è un pediatra che può intervenire. Quale consiglio può dare ai genitori in apprensione per il loro bambino? In linea generale occorre osservare le condizioni generali. Caratteristiche come la febbre alta, ma con il bimbo sopra l’anno e in buone condizioni non sono generalmente preoccupanti. Se prende la tachipirina e comincia a migliorare non preoccupa.

pedria4Non è il caso di correre in pronto soccorso. Bisogna preoccuparsi quando il bambino è sofferente, allora è necessario trasferirlo in ospedale. Tema vaccini: Per la società italiana di pediatria vanno fatti, hanno salvato milioni di vite. C’è un gruppo di medici che si occupa di vaccini. Quello che facciamo come reparto è pubblicità positiva attraverso i cartelli all’ingresso. Io personalmente ho preso parte a riunioni sulle vaccinazioni e facciamo rieducazione sanitaria. Da parte mia c’è la disponibilità insieme ad altri, ad intraprendere colloqui con i genitori che sono dubbiosi. Tutto in maniera serena. Quali sono i punti di forza del reparto? Siamo una equipe, una squadra di medici e infermieri che lavorano in rete senza individualismi

20 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
farmacia

Da una settimana la farmacia comunale di Busto Garolfo è senza riscaldamento e nessuno ha ancora sistemato la caldaia. Temperatura ai minimi con parecchi disagi per i dipendenti costretti a tamponare con una stufetta provvisoria che non risolve certo il problema. Dalla farmacia hanno inviato subito la richiesta a chi di dovere, ma senza ottenere risposta. Eppure sono trascorsi già parecchi giorni. La farmacia comunale di largo Volontari del Sangue è una delle tre farmacie di Busto Garolfo (le altre due sono private).

19 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
giro

Nell’ultimo giorno della settimana della moda di Milano anche il Giro d’Italia ha presentato la sua collezione con le nuove maglie 2018 e la Madrina. Presso la prestigiosa location di Gessi Milano, nel pieno centro della città, hanno sfilato le casacche che i leader della Corsa Rosa indosseranno durante la manifestazione in programma dal 4 al 27 maggio prossimo. Alice Rachele Arlanch, Miss Italia 2017, sarà la Madrina del Giro 2018 e nell’occasione è stata anche la presentatrice del vernissage insieme al giornalista de La Gazzetta dello Sport, Nino Morici. Il countdown dell’evento è stato scandito da TAG Heuer, Official Timekeeper del Giro d’Italia.

maglieLe maglie del Giro d’Italia 101 sono prodotte da Manifatture Valcismon – col famoso marchio dello scorpione, Castelli, che ne ha curato anche il design e i particolari – realizzate tutte con lo speciale tessuto SITIP.

Le maglie da gara 2018 sono state studiate per essere leggere ed aerodinamiche. I tagli seguono l’ergonomia dell’atleta in bici e garantiscono una perfetta vestibilità. Il peso complessivo della maglia è di soli 124 gr. Segni particolari: loghi a rilievo 3D “Giro d’Italia” e “Trofeo Senza Fine” su fondi manica e sul carré dietro per valorizzare al meglio i loghi della corsa.

  • MAGLIA ROSA – sponsorizzata da ENEL – leader della Classifica Generale
  • MAGLIA CICLAMINO – sponsorizzata da SEGAFREDO – leader della Classifica a Punti
  • MAGLIA AZZURRA – sponsorizzata da BANCA MEDIOLANUM – leader del Gran Premio della Montagna
  • MAGLIA BIANCA – sponsorizzata da EUROSPIN – leader della Classifica dei Giovani

Photo Credit: LaPresse

19 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5228_odcec_17gennaio

BUSTO ARSIZIO – Arriva anche nel nostro territorio l’istituto giuridico che aiuta privati e piccoli imprenditori a far fronte ai creditori. L’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio raccoglie gli esperti che offrono consulenza come gestori della crisi. Paola Castiglioni, presidente dell’Ordine: «Fondamentale rivolgersi all’OCC prima che la situazione diventi insanabile»

OCC, Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento: una sigla e un nome complicati, e forse anche per questo ancora poco conosciuti, che però rappresentano un valido aiuto per tutti i “soggetti non fallibili” – consumatori, piccole imprese, aziende agricole e professionisti iscritti agli albi – che si trovano nella situazione di non poter più far fronte alle richieste dei creditori. Questo istituto giuridico, introdotto dalle Legge 3/2012, prende forma ora anche nel nostro territorio: lo ha creato l’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio, presentandolo ufficialmente ieri pomeriggio in un incontro che ha visto intervenire presidente e giudici del Tribunale di Busto Arsizio, avvocati, docenti della LIUC e sindaci del territorio.

«L’OCC nasce per dare una rimedio a tutte quelle situazioni che comportano un aumento insostenibile dei debiti da pagare –spiega il referente dell’OCC di Busto Arsizio Angelo Molon, commercialista di Gallarate–. Avvalendosi di gestori della crisi, ovvero esperti di comprovata esperienza e appositamente formati, i soggetti non fallibili possono avviare una serie di procedure che, avvalendosi degli strumenti previsti dalla normativa, consentono di ristrutturare il proprio debito prima di precipitare un una spirale irreversibile che si conclude in tribunale».

Proprio su quest’ultimo punto l’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio ci tiene a mettere l’accento: «Perché l’OCC possa mettere in campo delle azioni efficaci, bisogna ricorrervi quando la situazione non è ancora irrimediabilmente compromessa» sottolinea Paola Caprioli, consigliere dell’Ordine e gestore della crisi.

L’OCC di Busto Arsizio è attivo da fine settembre 2017 e alcuni avvocati hanno già indirizzato i loro clienti a questo tipo di consulenza. «Ma è importante diffondere ancora di più la conoscenza di questo strumento, ed è il motivo per cui abbiamo organizzato questo incontro rivolto ai soggetti del nostro territorio più coinvolti su questi temi –conclude Paola Castiglioni, presidente dell’Ordine–. L’OCC potrebbe infatti rappresentare una via d’uscita valida per molti soggetti che non riescono a far fronte agli obblighi assunti con banche, fisco e società finanziarie, e che alla lunga rischiano di perdere per esempio l’abitazione o altri beni».

Di fronte a una crisi economica che ha lasciato sul territorio molte ferite, dunque, l’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio ha deciso di giocare un ruolo attivo. A oggi sono 32 i commercialisti iscritti all’OCC che possono essere nominati gestori della crisi. Questi valuteranno se ci sono gli estremi e i tempi tecnici per avviare l’iter procedurale che consente di predisporre un piano appropriato per risolvere la situazione e assisteranno i debitori nel loro percorso.

I contatti per rivolgersi all’OCC di Busto Arsizio sono: Segreteria ODCEC – 0331 637873.

19 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts