Home Legnanese
Category

Legnanese

franco_tosi_chi_siamo

Milano, 17 gennaio 2017 – “No al trasloco della Franco Tosi da Legnano. Il governo si dia una mossa e aiuti l’attuale proprietà per confermare le linee di produzione storiche esistenti nella Città del Carroccio e salvare così uno dei simboli del lavoro dell’Altomilanese”. Così il Vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) in merito alle notizie che danno  possibile, in mancanza di successo nelle trattative avviate al Ministero, il trasferimento della fabbrica a Burago di Molgora (Mb), sede del gruppo Presezzi. “E’ necessaria – dice Cecchetti – la più ampia mobilitazione possibile per evitare che un territorio già duramente provato dalla crisi venga ulteriormente penalizzato. Il ministro Poletti – continua Cecchetti – è venuto due volte a Legnano a fare la sua passerella e a elogiare la storia della Franco Tosi, ma i lavoratori, così come la proprietà, non se ne fanno nulle delle chiacchere del Governo e vogliono fatti concreti. Il Governo del Partito democratico – conclude Cecchetti – dimostri almeno questa volta di avere minimamente a cuore il nostro territorio e supporti concretamente il rilancio dell’azienda affinché la proprietà possa rimanere senza problemi nella storica azienda legnanese”

Cecchetti ha infine annunciato che presenterà un’interrogazione alla Giunta regionale per chiedere che la Regione scenda con forza in campo e agisca sul governo per permettere il proseguimento dell’attività nello stabilimento di Legnano.

19 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
230 - Petrini2-mulin

SAN VITTORE OLONA – È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa, organizzata dall’Unione Sportiva San Vittore Olona 1906 con il supporto della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, prevede la partenza e l’arrivo al campo sportivo sanvittorese di via Roma, il celebrato “Stadio del Cross” che, proprio in occasione della Cinque Mulini, ha visto sfilare una miriade di campioni dell’atletica mondiale.

«Siamo onorati di poter contribuire nuovamente ad una manifestazione prestigiosa», osserva il presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «Prestigiosa non solamente per il nome che porta, ma soprattutto per la capacità di coinvolgimento che ha nei confronti dei giovani, trasmettendo loro i valori di impegno e lealtà che sono tipici del mondo sportivo. La BCC è una banca che ha fatto della vicinanza e del sostegno al territorio i propri principi di azione; è per questo che abbiamo deciso di essere nuovamente al fianco di questa manifestazione».

Ad aprire il programma delle gare, le scuole secondarie di primo grado. Per le classi prime, che divise tra ragazze e ragazzi si misureranno sulla distanza di circa un chilometro, il via è previsto alle 9.15; a seguire le seconde, quindi le terze. Per i ragazzi di terza è previsto un percorso di circa 1.500 metri. La partenza del tredicesimo trofeo “Amici dello Sport” – trofeo riservato alle associazioni di atleti diversamente abili – è invece in programma alle 10.40; i corridori sempre divisi tra maschi e femmine si misureranno sulla distanza di 400 metri. Per le scuole secondarie di secondo grado il via è invece alle 11. Le prime a partire saranno le ragazze e i ragazzi di prima e seconda (per loro la distanza sarà di 1.500 metri). A seguire le ragazze e i ragazzi delle classi di terza, quarta e quinta che saranno chiamati a chiudere un percorso di 2 chilometri. Le premiazioni sono previste al termine delle singole prove.

 

FOTO uno dei tanti mulini dei quali era costellata la valle

18 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
vaccini

Gli ambulatori delle vaccinazioni di Legnano di via Savonarola 3 saranno trasferiti al vecchio Ospedale di Legnano (ingresso da via Canazza) a partire da venerdì 20 gennaio 2017. Nei nuovi spazi (ospitati nel Presidio socio sanitario territoriale, al primo piano) si potranno ricevere questi tipi di prestazioni:

-vaccinazioni degli adulti

-colloqui dei viaggiatori internazionali

-vaccinazione antinfluenzale

-vaccinazioni dai 6 ai 16 anni (su invito dell’ASST Ovest Milanese).

Per informazioni e prenotazioni, chiamare il numero verde gratuito 800.671.671 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 15.00.

Le vaccinazioni antimeningococco in co-pagamento saranno somministrate solo su prenotazione telefonando, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 a questo numero: 335-6899912.

 

17 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
20170117_122647
femminicidio-1

Rosanna Belvisi

Rosanna Belvisi, la donna uccisa dal marito Luigi Messina, lavorava all’Inps. Oggi verso mezzogiorno il Responsabile della sede di Legnano Antonio Cirnelli, è entrato nel salone d’attesa e ha chiesto ai dipendenti e ai presenti, un minuto di silenzio per onorare la collega vittima dell’ennesimo femminicidio. Rosanna lavorava nella sede Inps di Milano, ma come ci racconta il Cirnelli: “erano in molti, anche qui a Legnano che la conoscevano o avevano avuto rapporti di lavoro. Poi è alla fine è una nostra collega, dipendente del nostro stesso ente che ha perso la vita in questo tragico modo, un dovere per noi ricordarla“.

Anche noi che per caso ci trovavamo li per caso ci siamo uniti al momento di raccoglimento

Nella foto di copertina Antonio Cirnelli.

17 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4684_locandina_DOKERYFARMS_web

RESCALDINA – Con oltre 20 anni di attività live alle spalle, i Dockery Farms sono gli ospiti musicali di sabato 14 gennaio all’osteria sociale La Tela di Rescaldina. Gianluigi “Jack” Gornati (voce, armonica, chitarra), Luca “Bagela” Galmarini (batteria, percussioni) e Matteo Pallavera (basso elettrico, contrabbasso) propongono il loro repertorio che spazia dal blues al funky, passando per il rock.

I Dockery Farms vantano molte collaborazioni maturate in campo nazionale ed europeo: dalla partecipazione a Miss Italia nel Mondo come ospite musicale fino ai lavori svolti con i cantautori Antonio Turconi e Piero Costa. L’ultimo lavoro discografico 51.20 è del 2006 e a breve è in uscita il secondo album.
Nel concerto a La Tela, la band infatti presenta uno show che, partendo dai blues tradizionali, arriva a comprendere alcuni dei brani più famosi del rock e del pop presentati in una versione completamente rivisitata nella forma e nel linguaggio come il gruppo è solito fare. Non mancano brani tratti dai due lavori discografici e alcuni inediti. L’inizio è previsto alle 21.45; l’ingresso è libero.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

13 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
treno

Momenti di tensione sul vagone di un treno della linea Milano – Novara. L’altra sera, a causa di un uomo forse ubriaco sono dovute intervenire le forze dell’ordine. Il fatto è accaduto tra le stazioni di Pregnana Milanese e Corbetta dove il controllore aveva appena chiesto ad un passeggero, di nazionalità straniera, di esibire il biglietto. Questi ha rifiutato cercando di farsi capire in un italiano confuso. Alle insistenze del controllore ha reagito con violenza.

“Ti ammazzo”, ha detto il passeggero minacciando il controllore. Dal canto suo il controllore ha spiegato che senza biglietto sarebbe dovuto scendere alla prima stazione utile. Lui ha dato in escandescenza. Ha proferito minacce verso tutti, ha cominciato a prendere a calci e pugni qualsiasi cosa che gli capitasse a tiro. Sono dovuti intervenire due agenti di polizia in borghese per cercare di placare gli animi. Alla fine lo hanno dovuto bloccare per poterlo trascinare giù dal treno e portarlo negli uffici della polizia per identificarlo e verbalizzarlo. Una situazione incresciosa, quella dell’altra sera. Vista da decine di pendolari che stavano rincasando e si dovevano fermare nelle stazioni di Magenta, Trecate e Novara. La cosa preoccupante è che episodi di questo genere non sono per nulla isolati.

Anzi, la cronaca racconta spesso di scene di violenza sui treni. Soltanto poche sere fa un uomo ubriaco è stato fatto scendere alla stazione di Abbiategrasso. Non era aggressivo, ma anche lui era senza biglietto. E qualche giorno prima, sempre sulla linea Milano – Torino, un gruppo di extracomunitari ha creato scompiglio su un vagone appena oltrepassata la stazione di Magenta in direzione Novara. “Mi trovavo sul treno l’altra sera – ha commentato un pendolare, Giuseppe Lanzani di Ossona – Il treno ha tardato di circa trenta minuti a causa di questo episodio che ha spaventato molti. Si era creata una situazione incredibile. Alcuni stranieri difendevano quell’uomo perché dicevano che se era senza soldi era giusto che non pagasse il biglietto, gli italiani  lo attaccavano. Purtroppo sui treni salgono persone di qualsiasi tipo e non sai mai come possono reagire. Basta che il controllore chieda a qualcuno di loro il biglietto e questi possono reagire in maniera violenta”.

 

12 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts