Home Arconate
Category

Arconate

Italdenim_rigenerat1000

Tempi sempre più neri per l’occupazione nel territorio. E’ notizia di ieri che il Tribunale di Milano ha rigettato la proposta di concordato che, un anno fa, era stata depositata per la Italdenim di Inveruno. Un duro colpo per i circa 50 dipendenti dello stabilimento inverunese, ai quali si aggiungono altri 40 lavoratori del ramo d’azienda, per un totale di una novantina di persone. Oggi il sindaco di Inveruno Sara Bettinelli ha incontrato i sindacati e una delegazione di lavoratori. “Siamo in attesa della comunicazione ufficiale del Tribunale – ha detto il primo cittadino – Ancora non sappiamo se il rigetto del Tribunale determinerà la chiusura immediata dello stabilimento o se, invece, ci sarà del tempo che ci consentirà di seguire delle strade alternative”. Cosa accadrà è, quindi, impossibile dirlo al momento. “Se non ci saranno comunicazioni ufficiali – continua il sindaco – Insieme a Vito Zagaria della Cisl ci attiveremo per capire le ragioni di questa decisione”.

19 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
003

001Il giorno venerdì 13 aprile, si è tenuta, presso Arconate, la presentazione delle iniziative estive che avrebbero caratterizzato il programma di questa città. La conferenza è stata tenuta dal sindaco di Arconate, Andrea Colombo, e dai portavoce delle varie associazioni, Alessandro Torretta, consigliere comunale con delega ai Giovani, Sport e Tempo libero, Federica Pravettoni, presidente della Commissione comunale Giovani, Sport e Tempo libero e l’onnipresente Francesco Colombo i quali hanno citato e ringraziato tutti i volontari che hanno deciso di collaborare con le iniziative comunali.

Il sindaco comincia con i ringraziamenti a tutti i 70 volontari che, crescendo man mano ogni anno, hanno sviluppato un legame forte, che, assicura Colombo, rimarrà tale, nonostante le elezioni comunali in previsione per l’anno a venire. Una grande solidarietà e collaborazione caratterizzano dunque i rapporti tra le associazioni e il comune e, proprio in virtù di ciò, le iniziative proposte risultano varie e pensate per ogni fascia d’età, preservando sia le tradizioni, sia le nuove innovazioni.

002La parola viene poi data a Francesco Colombo, il rappresentante di “Amici delle feste Arconatesi”, che ricorda la grande affluenza a questi eventi da parte della popolazione, la quale ha raggiunto il suo picco massimo l’anno prima con la “Festa della Birra”.

Le attività commerciali e gli sponsor saranno presenti per aiutare, sostenere e sovvenzionare ogni proposta del Comune, ma  soprattutto per abbattere i costi che immancabilmente comportano le iniziative. Tutta la popolazione è invitata: infatti, verrà proposto un libretto, consegnato all’intera popolazione nei giorni successivi, nel quale i vari programmi verranno presentati nel dettaglio.
004
Dal “Beer Volley Party” alla “Cena sotto le stelle” caratterizzata da tre differenti menù, si passa al “Gran ballo liscio”, potendo notare quindi come fascia d’età sarà coinvolta. Ricordiamo che la “Paella con Cabaret” di Venerdì 27 Luglio, sarà animata da Leonardo Manera, comico che solca il palco di Zelig. La serata conclusiva presenterà un ospite speciale: Gabry Ponte. L’ingresso al concerto sarà gratuito in modo tale da riunire tutti; non mancheranno misure di sicurezza. Alla fine della conferenza vengono nuovamente ringraziati gli sponsor e i collaboratori e per i partecipanti è a disposizione un buffet.

La Brochure delle Feste Arconatesi 2018

15 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
fuoco3

fuocoPaura in via Camillo Benso Conte di Cavour, dove a causa di una malfunzione ad un camino il tetto ha preso fuoco. Allertati prontantamente i Vigili del Fuoco, sono arrivati sul posto, sia quelli del comando d’Iveruno che di Legnano e in pochi minuti  hanno evitato il peggio. Nessun Ferito, solo danni all’abitazione.

Le foto del Servizio sono dell’Amico Gimmy Arena.

11 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
in

Riceviamo da Giuliano Soldadino e Pubblichiamo:

“E’ stata una campagna elettorale intensa ed appassionante. Ringrazio Mario Mantovani e tutti gli amici che hanno contribuito a raggiungere, in pochi giorni e in un partito nuovo, un importante risultato; peraltro abbiamo diverse segnalazioni rispetto ad incongruenze tra le preferenze assegnate e quelle effettivamente a noi note e su questo siamo al lavoro per le opportune verifiche. Come “Noi Repubblicani” continueremo ora a lavorare con Giorgia Meloni per radicare e far crescere una nuova destra, moderna e liberale, a partire da questo territorio che continueremo a difendere e promuovere”. Così scrive sulla sua pagina Giuliana Soldadino, candidata per FDI per la città e provincia di Milano.

7 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
mantovani e soldadino2
mantovani e soldadinoSe fossimo al posto di Lucrezia Mantovani e Giuliana Soldadino saremmo davvero rammaricati per come sono andate le cose. Per una manciata di voti non ce l’hanno fatta. Giuliana Soldadino per ‘Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni’ in Consiglio Regionale ha raccolto oltre duemila preferenze. Un numero elevatissimo. Altri, con meno voti, sono diventati consiglieri regionali.
E così per Lucrezia Mantovani in Parlamento. A rammaricarsene è lo stesso papà Mario sulla sua pagina facebook dove scrive: “A conclusione dei conteggi previsti da questa legge elettoraleche chiamerei truffa visto e considerato che dopo aver votato non sappiamo chi ci governerà - Lucrezia Mantovani per qualche centinaia di voti non entra in Parlamento.
Anche sulle preferenze per Giuliana Soldadinoclassificatasi purtroppo solo terzastiamo registrando notevoli errori, per non parlare di brogli, che stanno emergendo. Sapevamo che la battaglia sarebbe stata difficile, ma le cose difficili non ci hanno mai spaventato”.
Foto di Copertina dalla pagina Facebook di Giuliana Soldadino

7 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ersy

Corriere Altomilanese.com e Liberastampa Altomilanese, entrambi invitati al pranzo elettorale a Sostegno di Giorgio Gori che si è tenuto ad Arconate. Senza mettersi d’accordo, all’improvviso, cogliendo l’attimo, realizzano questa intervista che vi proponiamo:

 

18 febbraio 2018 0 comment
1 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts