Home Moto
Category

Moto

marc

L’unico risultato che avrebbe potuto lasciare aperta una speranza di titolo mondiale a Andrea Dovizioso era una caduta di Marquez.

cadutaLa caduta c’è stata, da non tifoso dello spagnolo sono sussultato sul divano, quasi felice… e poi… da vero Campione, quasi un Manola moderno, Marc ha rialzato una moto da terra. Mi sono inchinato, la prima parola che mi è uscita è stata “Chapeau” per il Campione. Può piacere, oppure no, ma ciò che ha fatto oggi Marquez che ricordiamo con un 12° avrebbe vinto lo stesso il mondiale, è roba da campioni veri.

Una lotta a tutto gas anche nell’ultima gara, per vincerla! Nessun Calcolo. Un’altra grande lezione di motociclismo.

La caduta che non doveva esserci è stata quella di Dovizioso, a quel punto lo Spagnolo, matematicamente vincitore, non ha mollato ma ha cercato di raggiungere la coppia di testa Pedrosa/Zarco, non ce l’ha fatta.

Riassunto: “Pedrosa trionfa a Valencia! Lo spagnolo beffa all’ultimo giro Zarco che ha guidato a lungo la gara. Terzo e Campione del Mondo per la sesta volta Marc Marquez. Lo spagnolo dopo aver rischiato di cadere è riuscito a rimanere in gara e, complice anche la scivolata di Dovizioso, ottiene il quarto titolo iridato nella classe regina. Chiude quinto Valentino Rossi”.

23559775_10212656722666051_1921207530476721940_nFelicità anche in casa SC-Project la ditta di Cassinetta di Lugagnano che monta gli impianti di scarico sulla Honda ufficiale di Marquez e Pedrosa. Oggi può vantarsi del Titolo di Campione del Mondo anche di MotoGp. L’eccellenza Italiana si vede anche qui. questo il Post di Marco De Rossi su Facebook al termine della gara: “SC-Project Campione del Mondo MotoGP con Marc Marquez! Incredibile, bellissimo, sognato.. grazie a tutto il fantastico staff SC-Project, gruppo meraviglioso! Impossibile taggare tutti.. siamo una grande squadra!! SC-Project TOP!! Bravi tutti

Pos. Pilota Moto Nazione Punti
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 298
2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 261
3 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 230
4 Dani PEDROSA Honda SPA 210
5 Valentino ROSSI Yamaha ITA 208
6 Johann ZARCO Yamaha FRA 174
7 Jorge LORENZO Ducati SPA 137
8 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 124
9 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 112
10 Jonas FOLGER Yamaha GER 84
11 Jack MILLER Honda AUS 82
12 Alvaro BAUTISTA Ducati SPA 75
13 Andrea IANNONE Suzuki ITA 70
14 Scott REDDING Ducati GBR 64
15 Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 62
16 Alex RINS Suzuki SPA 59
17 Pol ESPARGARO KTM SPA 55
18 Loris BAZ Ducati FRA 45
19 Tito RABAT Honda SPA 35
20 Karel ABRAHAM Ducati CZE 32
21 Bradley SMITH KTM GBR 29
22 Hector BARBERA Ducati SPA 28
23 Michele PIRRO Ducati ITA 25
24 Mika KALLIO KTM FIN 11
25 Sam LOWES Aprilia GBR 5
26 Katsuyuki NAKASUGA Yamaha JPN 4
27 Sylvain GUINTOLI Suzuki FRA 1
28 Michael VAN DER MARK Yamaha NED
29 Takuya TSUDA Suzuki JPN
30 Hiroshi AOYAMA Honda JPN
31 Broc PARKES Yamaha AUS
13 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
MOTOCROSS   MXGP

Tony Cairoli, il 25 Giugno, sul circuito di Ottobiano, vince alla grande il GP di Lombardia, confermando nelle sue mani la tabella rossa di leader del mondiale. È stata una gara entusiasmante, che ha visto il campione di Patti duellare (e battere) il giovane compagno di squadra Herlings. In MX2 trionfa Jeremy Seewer, grande seconda manche di Patruel.

Non ci occupiamo di Moto Cross, ma il nostro collega Dario Kol ci ha inviato queste stupende immagini e noi ve le mostriamo:

1 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
17554933_10212407589933585_270539587_n

17580024_10212407521291869_1339749128_nCi accorgiamo che Stefano e il socio stanno volando in Qatar. Perché no? Lui che è contitolare della SC-Project con Marco De Rossi (azienda che da quest’anno monta i suoi impianti di scarico sulle Honda ufficiali di Marquez e Pedrosa) avrà sicuramente la possibilità di inviarci delle foto da punti privilegiati.

Con un sms ci dice subito di sì. La gara di apertura della stagione 2017 aveva i riflettori, nella classe regina, puntati sull’Esordiente Maverick Viñales compagno di Squadra di Valentino Rossi in Yamaha. Maverick non ha smentito i pronostici, I due piloti hanno terminato la Gara con un Primo e un Terzo posto, in mezzo a loro uno stupendo Andrea Dovizioso e “solo” quarto un Marc Marquez che qualcuno dice che sia “Cresciuto”.

17578092_10212407521171866_1860984684_nStefano ci racconta: “Marc Marquez e Dani Pedrosa non hanno potuto settare bene le moto causa la pioggia e poche prove fatte, inoltre sempre a causa del poco tempo per settare la moto nelle FP (prove libere) la scelta delle gomme all’anteriore è stata errata, le gomme si sono cosi deteriorate precocemente facendo perdere posizioni ai piloti Honda”.

Noi di CAM siamo più dell’ottica che capendo che non avrebbe potuto fare di più Marquez “Cresciuto” si sia accontentato di un buon 4° posto pensando in ottica di Campionato. Le soddisfazioni per la SC-Project di Lavazza e De Rossi sono comunque arrivate. Una vittoria schiacciante in Moto2 con il pilota del team Marc VDS, Franco 17577664_10212407590053588_1557619215_nMorbidelli (compagno di squadra di Alex Marquez, fratello del Campione Marc) equipaggiato con impianti di scarico SC-Project ultima versione, impianto già Campione del Mondo 2015 e 2016.

Il Team Marc VDS è presente anche in MotoGP, sempre equipaggiato SC-Project, con le Honda dei Piloti Tito Rabat e Jack Miller. Il Campionato è appena iniziato, visto l’alto valore di tutti i piloti, sicuramente per la casa di Cassinetta di Lugagnano, arriveranno moltissime soddisfazioni.

Noi di CAM speriamo che, dalla sua posizione privilegiata, Stefano Lavazza continui a “regalarci” immagini e commenti sulla MotoGp per tutta la stagione.

27 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sc

15879101_10211578984298962_1841109244_nDopo aver vinto per due stagioni consecutive il Mondiale Moto2, l’azienda SC-Project di proprietà dei magentini classe 1980 Stefano Lavazza e Marco De Rossi si appresta ad affrontare una avvincente ed adrenalinica stagione MotoGP al fianco del colosso giapponese Honda, supportando il Team Ufficiale della casa di Tokyo che schiererà in griglia le ipertecnologiche RC213V con livrea Repsol.

Chiediamo a Marco De Rossi e Stefano Lavazza qual è il segreto del loro successo e siccome anche noi siamo appassionati di questo stupendo mondo, come sono arrivati a mettere i loro impianti di scarico sulle Honda HRC ufficiali che corrono in MotoGP?

sc2SC-Project risponde: “La nostra azienda è presente in MotoGP da ormai 8 anni, ed ha fornito molti Team di primo livello tra i quali Ducati, Honda, Aprilia e Yamaha, imponendosi come leader nel settore impianti di scarico. Abbiamo già vinto due Campionati del Mondo Moto2 (2015 e 2016) e ora è arrivato il momento di lottare per la vittoria del Mondiale MotoGP, con quello che sulla carta (ed in pista ovviamente) è il pilota più forte del Mondo, Marc Marquez, che ora sarà portacolori di SC per le due prossime stagioni! Tecnologicamente siamo ai massimi livelli mondiali e il nostro Reparto Corse interno è il fiore all’occhiello dell’azienda, e da un anno possiamo contare anche su un tecnico che è tra i migliori al Mondo, Paolo Termignoni che è assunto in SC come responsabile di produzione, Ricerca e Sviluppo. La partnership tecnica con il Team Ufficiale MotoGP del più grande costruttore di moto del Mondo – la Honda –  rappresenta per noi, la nostra azienda e i nostri tecnici, il massimo riconoscimento, frutto di anni di impegno, dedizione e passione per il motorsport e l’imprenditoria. Per noi correre “on board” del Team MotoGP più blasonato e prestigioso è il più grande orgoglio, l’obiettivo di anni e anni di lavoro frenetico che ha reso possibile questa partnership in cui crediamo fermamente”.

Poi abbiamo chiesto del futuro dell’azienda: “Certo che arrivare ad equipaggiare con un proprio componente la moto del Campione del Mondo Marc Marquez fa sembrare la cosa, agli occhi dei non esperti, un traguardo. Noi che vi conosciamo e vi seguiamo da tempo, sappiamo che per voi non è un traguardo ma un punto di partenza per nuove esperienze. Ce ne sono già nel cassetto di cui si può parlare?”.

sc-project-cassinettaSC-Project risponde: “Sicuramente si, siamo in continua crescita! Al momento siamo focalizzati su vari aspetti, sia nel Motorsport che nel far crescere ulteriormente la nostra azienda, che ora ha 40 dipendenti e nei prossimi mesi faremo nuove assunzioni, anche in tempi di crisi siamo sempre in crescita soprattutto nei mercati esteri, Europa, Asia e USA, dove i nostri prodotti spopolano. Abbiamo appena inaugurato il terzo capannone che va ad aggiungersi alla sede storica di Viale Lombardia 12 a Cassinetta di Lugagnano, le due strutture saranno collegate e la superficie salirà a oltre 7000 metri quadri totali dove gestiremo sia la produzione che la logistica, in previsione dell’incremento di vendite che avremo nel 2017. L’altra novità riguarda il marchio storico Paton (maggiori info su Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Paton ) che ora è di nostra totale proprietà. Si tratta di uno storico marchio/azienda Milanese produttrice di motociclette da competizione, che hanno disputato il motomondiale nella 500 2 tempi, nonché la prima motocicletta del Campione motociclistico e mito delle 2 ruote Mike Hailwood che su Paton ha disputato il Torist Trophy 60 anni fa! Con il marchio Paton produrremo moto da competizione e quest’anno schiereremo due moto, le Paton S1, al TT Tourist Trophy all’Isola di Man, dove andremo con un nostro bilico di 18 metri attrezzato per le corse. L’obiettivo è quello di vincere il TT 2017 e i buoni presupposti ci sono tutti, dai piloti alla nostra nuova moto, la Paton! L’obiettivo primario è vincere il Mondiale MotoGP con Marquez, il Mondiale Moto2 con i nostri piloti Lorenzo Baldassarri, Franco Morbidelli, Alex Marquez (fratello di Marc Marquez) e Luca Marini (fratellastro di Valentino Rossi) .. si abbiamo due piloti in Moto2, uno fratello di Marc Marquez e l’altro fratello di Valentino Rossi, che sfida!

Il Video dell’Azienda di Cassinetta

2 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
14859580_10210913720827791_590177266_o

SC-PROJECT EXHAUST SYSTEMLa felicità di Stefano Lavazza e Marco De Rossi (Patron di Sc-Project) è visibilissima , tutti i fornitori di tecnologia per le moto lo sanno, una vittoria mondiale di un pilota è fatta di piccoli meccanismi che devo funzionare uniti, meglio di un orologio svizzero. Tra questi meccanismi l’Azienda da lui diretta, produce un elemento importantissimo per le moto, gli impianti di scarico.

Oggi, il Pilota francese di Moto2, Johann Zarco ha vinto la gara di Sepang e titolo mondiale ed entra nella storia come il primo pilota capace di conquistare due campionati iridati in Moto2 di fila. In questi due campionati vinti, la Sc-Project ha fornito gli impianti di scarico, laureandosi anche per il 2016 Campione del Mondo con i suoi equipaggiamenti.

Non possiamo non notare che il lavoro fatto da Stefano Lavazza, Marco De Rossi e dagli uomini di Sc.Project, ha il tratto dell’eccellenza che la nostra terra offre. Qualche sorpresa in più l’Azienda di Cassinetta ce lo dirà a Gennaio, Stefano racconta; “per ovvi motivi di riservatezza contrattualistica, fino a Gennaio non posso raccontare niente. Ma ci saranno grosse sorprese, Sc-Project farà un grosso salto nel mondo motociclistico e ve lo racconterò a voi appena mi sarà possibile dirlo”.

Un azienda che, in un momento così difficile, cresce, a livello mondiale, ci fa solo piacere. Segno evidente che il duro lavoro, le capacità e l’eccellenza vera, inevitabilmente portano al successo.

Per dovere di cronaca Zarco precede un forte Morbidelli, al terzo posto Folger. Gli altri italiani sono: 4° Baldassarri, 9° Marini, 11° Corsi

30 ottobre 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
12

315Il calore dei Fans di Valentino, a Misano, nella sua terra, è stato incredibile, l’intero circuito era un enorme sfondo color giallo.

37 anni e non sentirli, non ha vinto, il primo è stato Pedrosa con una prestazione a dir poco fantastica, perfetta, sicuramente la sua miglior gara del 2016, imprendibile per tutti.

Terzo Lorenzo e in visibile difficoltà Marquez che conserva la testa del mondiale a 43 punti dal secondo che è Valentino.

La battuta di Valentino all’arrivo a fatto sorridere i suoi fans “Marquez è uno forte, arrivargli davanti dà gusto. Di questo passo fra 100 Gp avrò ridotto il distacco in classifica…

14Poi lo Show col cappello di Elwood in testa, Valentino si toglie lo stivale sinistro e lo riempie di spumante fino all’orlo. Beve tutto, per la felicità del popolo giallo che ha già invaso la pista romagnola.

Poi in conferenza stampa la “litigata” con Lorenzo, dopo che questo afferma “Vale era più veloce, oggi. Poteva passarmi in qualsiasi modo, ha scelto una maniera aggressiva“, un enorme mugulio in sala accompagnato da fischi diretti al maiorchino.

Prontissima la risposta del Dottore “Anche tu fai così. E comunque ti sbagli, vatti a rivedere le immagini“.

Noi fans sottolineiamo: “Vale, va bene cosi, ci fai ancora divertire a 37 anni…. punto!…

Le foto di Dario Kol e Luca Press:

 

12 settembre 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts