Home AuthorsAll posts by Francesco Maria Bienati
Author

Francesco Maria Bienati

di battista
Un discorso importante, vero, senza leggere nessun foglio. Scrivendo questo articolo, lo so, prendo una posizione, ma non ci posso fare niente se condivido tutto ciò che è stato detto! da ascoltare.
La motivazione dell’abbandono dalla politica di Alessandro Di Battista è personale o politica, solo chi vivrà vedrà. Io come molti credo in un suo ritorno tra cinque anni, ma oggi condivido il suo pensiero che, noi elettori nelle urne a breve, dovremmo ripeterci nella mente e scegliere, scegliere di cambiare il sistema. Si, il sistema va cambiato.
25299078_1379413195504074_7489925975726715482_nDi Battista nella sua pagina Facebook lascia questo post: “Questo è l’ultimo intervento (per adesso…) della mia vita parlamentare. Mi sono impegnato molto in questi anni e spero, con tutto il cuore, di avervi rappresentato e di aver portato la vostra voce. Nei prossimi mesi mi impegnerò ancor di più. Sarò sempre in piazza da qui alle prossime elezioni. Sarà meraviglioso fare campagna elettorale da non-candidato. Il Movimento 5 Stelle può andare al Governo. Dipende dal nostro lavoro, dall’impegno di tutti. Io ci credo! Vi chiedo, se possibile, di condividere questo intervento. Possiamo arrivare a centinaia di migliaia di persone. Ho concluso questo discorso rivolgendomi ai cittadini italiani, i miei datori di lavoro, invitandoli a non accontentarsi di bonus e mancette. E’ sventurato un Popolo che si accontenta delle briciole quando, se unito, può ottenere diritti. «Possiamo evitare altre scelte disastrose soltanto cambiando gli uomini che le compiono». Ci vediamo in piazza, cominciando da Assisi sabato prossimo. A riveder le stelle!”
Bisogna ragionare per numeri, oggi si usa cosi, il post ha avuto un numero impressionante di visualizzazioni: 338.457 e anche circa 12.000 condivisioni, numeri impressionanti. Sicuramente qualche vecchio politico “trema”.
di battista2

15 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1638

IMG_1708Il Principe del consiglio comunale rimane lui Cristiano Del Gobbo. La sua “mise” ottocentesca risaltava all’interno dei membri del consiglio. Volevamo fare un articolo un po’ diverso “modaiolo” dando un voto all’abbigliamento dei consiglieri, ma non abbiamo potuto “esaminare” i gusti personali dei consiglieri. Perché? Semplicemente la sala consigliare era gelata e quasi tutti hanno preferito tenersi il giubbotto o i cappotti.

Persino la “Sindaca” Chiara Calati “padrona di casa” ha serrato i denti affrontando il freddo fino alla fine del consiglio, senza mai però togliersi il giubbotto.

Io non sono un amante dei consigli comunali, se non c’è una “spaccatura” nella maggioranza, col sistema che abbiamo, le delibere passano tutte!

IMG_1663Trovo inutili anche i dibatitti, poi se alla fine, come sulla delibera per la Vigevano – Malpensa, si è tutti d’accordo, a che serve dibattere, si può passare subito al voto, poi unanime.

IMG_1683

un infreddolito Razzano

Quindi, questa volta ci è andata male per il freddo ma il nostro lavoro in diretta l’abbiamo svolto, non completamente, non per colpa, ogni tanto la diretta è saltata, ma ampie parti sono online sulla nostra pagina Facebook.

Vedremo, magari il prossimo consiglio comunale avrà temperature più miti e magari riusciremo a fare un articolo di “moda” politica.

Dimenticandoci del “Principe” lui è di un altra classe!

Alcune foto del Consiglio Comunale:

 

 

 

 

12 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
enzo 1

Ci sono momenti della vita che ti senti onnipotente, pensi di poter fare quello che vuoi. Poi ci sono momenti nella vita che ti senti l’ultimo dei reietti. Incominci, se sei intelligente, un introspezione dentro di te, a me è successo centinaia di volte. Credo che questa cosa sia successa anche a un mio amico. Cioè riflettendoci un po’, quasi quasi mi piace più adesso di quando faceva il politico. Sempre presente sui social da politico (oggi si fatica a contattarlo) rispondeva a tutti e ad enzo 5alcuni riusciva anche a risolvere i problemi. Convinto di rivincere le elezioni gongolava in giro per la città. Poi un giorno l’amaro verdetto delle urne, la sua carriera politica (in caso di vittoria sarebbe stato il Vice Sindaco), è stata bloccata bruscamente dalla sconfitta elettorale. Ricordiamo che fu sconfitto ma deteneva il maggior numero individuale di preferenze.

A questo punto, avendo molto tempo libero che fa, si reinventa. Scopre in lui una vena artistica e confesso, non è niente male come fotografo. Non usa il cellulare come molti, ma una reflex.

Forse amante di Magenta e dei suoi dintorni, magari chiederà al nuovo Sindaco, Chiara Calati, uno spazio per una mostra personale. Senza sorprese, per i prossimi 5 anni, il mio amico, non farà il politico e io, senza interesse, visto che con la vera politica per ora ha smesso, se vuole, una rubrica artistica su CAM glie la do! Qui qualche “fotografo”invidioso, amico di amici, commetterà gridando “Scandalo”, ma il bello della mia vita è che ho sempre fatto quello che ho voluto!

Vero, fino a qui non ho scritto il nome del mio amico, non l’ho fatto non per preservare la privacy, ma per fare in modo che voi che leggete restavate in suspense fino a qui.

Enzo Salvaggio, CAM ha bisogno di un fotografo che ci aiuti, sei disponibile?

In Copertina e in allegato alcuni scatti del Fotografo Enzo Salvaggio da Magenta.

24 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
abbiategrasso

Riceviamo e Pubblichiamo

m5s abbAbbiategrasso. Durante la campagna elettorale, il Movimento 5 Stelle Abbiategrasso, avendo ricevuto numerose segnalazioni da parte dei genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Aldo Moro” di Abbiategrasso, preoccupati del ritrovamento nella zona antistante la mensa, di una cisterna appartenente al vecchio cotonificio, usata per stoccare idrocarburi, si era premurato di far chiarezza e ha valutato la situazione del sito.

Esponenti del Movimento 5 Stelle, assieme al portavoce nazionale, On. Massimo De Rosa, accompagnati da funzionari del Comune di Abbiategrasso, hanno effettuato un sopralluogo dell’area in questione. L’esito della visita non era stata dei più confortanti, poiché avevamo riscontrato la messa in sicurezza parziale del sito, il ritrovamento di terra e cemento contaminati da idrocarburi, che rilasciano nell’aria anche un odore acre. A seguito delle evidenze emerse, l’On. Massimo De Rosa ha richiesto l’accesso agli atti per valutare la situazione.

logoDiversamente dalla precedente amministrazione, che aveva promesso una rapida risoluzione del problema, ma che alla fine nulla aveva concluso, tranne lo stanziamento a bilancio della cifra per il pagamento del geologo che ha effettuato la perizia, il Sindaco cesare Nai, tra i primi atti del suo mandato ha effettuato lo stanziamento necessario per effettuare la bonifica del sito contaminato.

Come forza politica di opposizione, non possiamo che rallegrarci dell’interesse della nuova amministrazione per la risoluzione del problema, nell’interesse dei fanciulli, del personale scolastico e della cittadinanza tutta. Sproniamo l’assessorato competente a individuare, nel più breve tempo possibile, l’impresa più adatta ad effettuare la bonifica.

Il Movimento 5 Stelle Abbiategrasso è per un’opposizione costruttiva e proattiva, e rifiuta il “no” a prescindere, nell’interesse della cittadinanza abbiatense.

15 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
fgagomme2

fgagommePer il periodo che va dal 15 Novembre al 15 Aprile gli automobilisti dovranno adeguare il proprio veicolo alla stagione invernale dotando la propria auto di gomme invernali o, in alternativa, mantenere le gomme estive a patto che nel bagagliaio ci siano le catene da neve.

Ricordiamo che dal 15 novembre scattano le multe. La normativa prevede la sostituzione delle gomme estive con pneumatici omologati M+S (mud+snow) dal 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018, con un periodo di tolleranza di un mese. Lo smontaggio delle gomme invernali per tornare a quelle estive è dunque previsto dal 15 aprile al 15 maggio.

fgagomme4Le Sanzioni: Chi viene sorpreso con gli pneumatici non in regola rischia una sanzione di 41 euro (se la contravvenzione avviene in un centro abitato), 84 euro fuori dai centri abitati e può arrivare ad un massimo di 318 euro. Se la multa viene poi pagata entro 5 giorni dall’accertamento si ha diritto ad una riduzione del 30%.

Vi Consigliamo FGA Gomme in Via Volta a Boffalora sopra Ticino (ex SS11), personale preparato vi darà le indicazioni corrette per adeguarvi alle normative invernali e poter viaggiare in sicurezza tutto l’inverno.

FGA Gomme risponde al numero 0297298157 oppure Franco 3451073137

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
marc

L’unico risultato che avrebbe potuto lasciare aperta una speranza di titolo mondiale a Andrea Dovizioso era una caduta di Marquez.

cadutaLa caduta c’è stata, da non tifoso dello spagnolo sono sussultato sul divano, quasi felice… e poi… da vero Campione, quasi un Manola moderno, Marc ha rialzato una moto da terra. Mi sono inchinato, la prima parola che mi è uscita è stata “Chapeau” per il Campione. Può piacere, oppure no, ma ciò che ha fatto oggi Marquez che ricordiamo con un 12° avrebbe vinto lo stesso il mondiale, è roba da campioni veri.

Una lotta a tutto gas anche nell’ultima gara, per vincerla! Nessun Calcolo. Un’altra grande lezione di motociclismo.

La caduta che non doveva esserci è stata quella di Dovizioso, a quel punto lo Spagnolo, matematicamente vincitore, non ha mollato ma ha cercato di raggiungere la coppia di testa Pedrosa/Zarco, non ce l’ha fatta.

Riassunto: “Pedrosa trionfa a Valencia! Lo spagnolo beffa all’ultimo giro Zarco che ha guidato a lungo la gara. Terzo e Campione del Mondo per la sesta volta Marc Marquez. Lo spagnolo dopo aver rischiato di cadere è riuscito a rimanere in gara e, complice anche la scivolata di Dovizioso, ottiene il quarto titolo iridato nella classe regina. Chiude quinto Valentino Rossi”.

23559775_10212656722666051_1921207530476721940_nFelicità anche in casa SC-Project la ditta di Cassinetta di Lugagnano che monta gli impianti di scarico sulla Honda ufficiale di Marquez e Pedrosa. Oggi può vantarsi del Titolo di Campione del Mondo anche di MotoGp. L’eccellenza Italiana si vede anche qui. questo il Post di Marco De Rossi su Facebook al termine della gara: “SC-Project Campione del Mondo MotoGP con Marc Marquez! Incredibile, bellissimo, sognato.. grazie a tutto il fantastico staff SC-Project, gruppo meraviglioso! Impossibile taggare tutti.. siamo una grande squadra!! SC-Project TOP!! Bravi tutti

Pos. Pilota Moto Nazione Punti
1 Marc MARQUEZ Honda SPA 298
2 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 261
3 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 230
4 Dani PEDROSA Honda SPA 210
5 Valentino ROSSI Yamaha ITA 208
6 Johann ZARCO Yamaha FRA 174
7 Jorge LORENZO Ducati SPA 137
8 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 124
9 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 112
10 Jonas FOLGER Yamaha GER 84
11 Jack MILLER Honda AUS 82
12 Alvaro BAUTISTA Ducati SPA 75
13 Andrea IANNONE Suzuki ITA 70
14 Scott REDDING Ducati GBR 64
15 Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 62
16 Alex RINS Suzuki SPA 59
17 Pol ESPARGARO KTM SPA 55
18 Loris BAZ Ducati FRA 45
19 Tito RABAT Honda SPA 35
20 Karel ABRAHAM Ducati CZE 32
21 Bradley SMITH KTM GBR 29
22 Hector BARBERA Ducati SPA 28
23 Michele PIRRO Ducati ITA 25
24 Mika KALLIO KTM FIN 11
25 Sam LOWES Aprilia GBR 5
26 Katsuyuki NAKASUGA Yamaha JPN 4
27 Sylvain GUINTOLI Suzuki FRA 1
28 Michael VAN DER MARK Yamaha NED
29 Takuya TSUDA Suzuki JPN
30 Hiroshi AOYAMA Honda JPN
31 Broc PARKES Yamaha AUS
13 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts