Home Centro
Category

Centro

14963128_1326482870704325_824349255114716743_n

Vivere per gli altri, non è soltanto la legge del dovere, ma anche la legge della felicità.
(Auguste Comte)

Questo è l’imperativo che infiamma gli animi agli operatori del “Corpo Volontari del Parco del Ticino”, fiore all’occhiello dei paesi che sorgono in questo territorio.
Donne e uomini che vivono mettendosi ogni giorno a servizio del prossimo e del proprio territorio.

In occasione degli eventi sismici che hanno colpito la nostra penisola negli ultimi mesi, i volontari si erano preparati ad una possibile richiesta d’aiuto e non hanno esitato ad accettare l’invito, rivolto nella giornata di ieri (7/11/2016), a prestare servizio nelle zone terremotate.

Per questo motivo Corriere Alto Milanese ha intervistato Cinzio Merzagora, coordinatore del Corpo Volontari.

Force e Montefortino sono i due paesi delle Marche in cui i volontari, come operatori di colonna mobile di regione Lombardia, devono prestare servizio.
Una duplice richiesta d’aiuto, dapprima presentatasi come necessità d’invio di uomini a supporto di operatori regionali, per compiere sopralluoghi nei paesi colpiti dal sisma, e successivamente tradotta nella richiesta di materiale.

Sono quattro i mezzi partiti alla volta di Montefortino; uno tra questi trasporta una cucina per poter fornire 150/200 pasti alle persone che, in una situazione ancora precaria, passano giorno e notte al di fuori delle loro abitazioni.

Possono essere definite gesta nobili, di forte senso civico, quelle degli operatori che, sia da casa che sul campo, stanno offrendo supporto in queste ore. Persone che hanno deciso di rispettare la “legge della felicità”, rendendosi conto che il servizio nei confronti del prossimo e l’arricchimento spirituale sono realtà per cui vale spendere il proprio tempo.

Il coordinatore, Merzagora, ci fa inoltre sapere che gli sforzi potranno essere ulteriori. Nelle prossime ore, infatti, potrebbero essere richieste nuove mobilitazioni a favore del paese di Force.
Restiamo in attesa e, nel frattempo, onorati ringraziamo chi ha deciso di spendersi per il proprio paese.

7 novembre 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest