Home Cassinetta di Lugagnano
Category

Cassinetta di Lugagnano

carlo_ferrè (2)

Il Consorzio dei Comuni dei Navigli si conferma una eccellenza sul fronte della gestione integrata dei rifiuti urbani, occupando la 6ª posizione nella Classifica nazionale dei Consorzi sopra i 100 mila abitanti.
È quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2018” di Legambiente, in cui nelle classifiche provinciali e regionali dei municipi virtuosi entrano dieci comuni dell’Ovest Milanese (Abbiatense – Castanese – Magentino), a fronte di criteri di selezione che ogni anno diventano sempre più stringenti. Infatti, oltre alla percentuale di raccolta differenziata (RD) uguale o superiore al 65%, si tiene conto della produzione procapite di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) inferiore o uguale ai 75 Kg/anno/abitante.
Il rapporto 2018 è stato diffuso lo scorso 27 giugno, in occasione del “Premio Comuni Ricicloni XXV edizione” a Roma, cui hanno partecipato per il Consorzio dei Comuni dei Navigli, il presidente Carlo Ferré e il direttore Christian Migliorati. Lo scopo di questa iniziativa è di premiare comunità locali, amministratori e cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti urbani.
A livello nazionale il Consorzio dei Comuni dei Navigli, come riportato nel dossier di Legambiente, occupa la 6ª posizione dei Consorzi sopra i 100 mila abitanti, in una classifica assai ristretta in cui nel rispetto dei parametri sono entrati solo 16 gruppi. Il Consorzio serve un bacino di 118.921 abitanti, ha una media di Procapite secco residuo dell’83,3 e una media di Raccolta differenziata del 79,7%. ricicloni
A farla da padrona nella Classifica provinciale di Milano, in cui sono entrati solo 19 municipi, ci sono dieci comuni del Consorzio, di cui tre occupano le prime tre pozioni. Ecco l’elenco dei ricicloni dei Navigli: Cassinetta di Lugagnano (1ª posizione, 1911 abitanti, 87,1% di RD – Raccolta differenziata e 46,4 di PSR – Procapite secco residuo per Kg/anno/abitante); Calvignasco (2ª posizione, 1209 abitanti, 86,6% di RD e 53,4 di PSR); Cisliano (3ª posizione, 4867 abitanti, 85,7% di RD e 54,1 di PSR); Nosate (5ª posizione, 682 abitanti, 84,2% di RD e 56,9 di PSR); Ozzero (6ª posizione, 1489 abitanti, 81,7% di RD e 57,4 di PSR); Bernate Ticino (8ª posizione, 3076 abitanti, 83,6% di RD e 60,3 di PSR); Mesero (9ª posizione, 4159 abitanti, 83,9% di RD e 61,2 di PSR); Bubbiano (11ª posizione, 2401 abitanti, 79,5% di RD e 67,0 di PSR); Vittuone (15ª posizione, 9063 abitanti, 80,4% di RD e 71,8 di PSR; Besate (16ª posizione, 2064 abitanti, 80,3% di RD e 71,8 di PSR).

11 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
gaggiano2

Giovedì 14 giugno, presso il Centro Socio-Sanitario, si è tenuta la prima assemblea della Pro Loco Gaggiano con conseguente elezione del Consiglio di Amministrazione della stessa. I 32 soci iscritti alla neonata associazione hanno votato gli 11 consiglieri facenti parte del direttivo, i quali hanno designato al loro interno i mandatari delle singole cariche: Lorenzo Benassi (Presidente), Giovanna Lombardi (vice-presidente), Jacopo Finocchi (segretario), Donatella Bertaggia (tesoriera), Chiara Riso, Maria Rosa Minniti, Emanuela Viaro, Renato Cassani, Marcello Giannini, Pietro Nugnes e Antonella Baiguera. Così come espresso nello statuto, la Pro Loco Gaggiano sarà l’organo competente dell’organizzazione d’iniziative culturali, d’intrattenimento e sociali del paese svolgendo una funzione di aggregazione all’interno della comunità e di promozione del territorio. Punti cardine saranno la massima apertura a tutti coloro che si renderanno pronti a dedicare del tempo al proprio paese, senza avere alcuna affiliazione politica o partitica e soprattutto cercando di stimolare la collaborazione tra cittadini, associazioni, commercianti e istituzioni presenti sul territorio. Obiettivo del prossimo futuro dovrà quindi essere la definizione dell’immagine della Pro Loco, con l’attivazione di canali di comunicazione atti a facilitare il coinvolgimento di tutti coloro che ne volessero fare parte e seguirne i lavori, per giungere, con la Festa Patronale di questo autunno, alla prima sfida pubblica. Il gruppo entusiasta di persone che in questi mesi ha lavorato all’avvio della Pro Loco e i soci che hanno deciso di credere in questo progetto dimostra come gli abitanti di Gaggiano abbiano a cuore il proprio paese, la voglia di creare qualcosa di nuovo e di essere sempre più cittadini attivi. L’invito a partecipare fattivamente con idee , progetti e altro è aperto a tutti !!!   gaggiano 1 

25 giugno 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Cuggiono (MI) 04/05/2018Villa Annoni Esf 2018 protagonisti della fotografiaNella foto :

Venerdì 4 maggio, la pioggia battente non ha tenuto a casa gli appassionati di fotografia, che sono convenuti numerosi alla Villa Annoni di Cuggiono per assistere alla inaugurazione della plurimostra EsF Esperienze fotografiche, giunta alla sua quarta edizione.

Da un’idea vincente del Collettivo Talpa di Cuggiono, che ha voluto quattro anni fa riunire gli appassionati e i gruppi fotografici della zona in una manifestazione non competitiva, per valorizzare i luoghi del territorio, è nata EsF. Ospitata nella splendida cornice della villa Annoni, questa manifestazione unica , è cresciuta negli anni , ottenendo sempre più riconoscimento dai Comuni dei gruppi partecipanti, il cui patrocinio, unito a quelli di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Fondazione per Leggere, Fondazione Cariplo, Parco Ticino e al contributo di numerose aziende sponsor, hanno reso la manifestazione di quest’anno ancora più ricca di eventi.

I protagonisti di quest’edizione , oltre al Collettivo Talpa e al Gruppo Artistico Occhio di Cuggiono, sono i gruppi: The Framers di Gaggiano, Scattografiamo di Bareggio, ObiettivaMente di Arluno, Le Cascine di Oggiona S.Stefano, Chiaroscuro di Busto Garolfo e Il Tavolo Fotografico di Turbigo.

IL tema di quest’anno è “ I non Luoghi”, un termine introdotto nel 1992 dall’antropologo francese Marc Augè , nel suo libro “Non-lieux.Introduction à une anthropologie de la surmodernitè”. Il termine italiano, registrato come neologismo nel 2003, ora è accolto nei lessici di tutti i vocabolari italiani.

Marc Augè definisce “ non luoghi” tutti quegli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici. Fanno parte dei non luoghi sia le strutture necessarie per la circolazione accelerata delle persone e dei beni (autostrade, stazioni ), sia i mezzi di trasporto, i centri commerciali gli outlet, i campi profughe,le sale d’aspetto, le stazioni di servizio, i campi sportivi, gli ascensori eccetera. Spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare in relazione, sospinti o dal desiderio frenetico di consumare o di accelerare le operazioni quotidiane o come porta di accesso a un cambiamento (reale o simbolico). Un tema non facile, soprattutto se da sviluppare rimanendo legati al territorio di appartenenza, ma che tutti i gruppi partecipanti hanno saputo rendere con tecniche fotografiche e interpretazioni diverse, mai banali e, a volte, anche ironiche e surreali.

Oltre alle mostre dei gruppi, la manifestazione prevede serate gratuite a tema fotografico, tenute da esperti dei vari circoli partecipanti: un’occasione per approfondire tematiche legate al mondo della fotografia rivolte a tutti, anche a chi fotografo non è, ma ha un interesse artistico/culturale. Questi incontri,che si svolgono in villa Annoni, iniziati domenica 6maggio con Marzia Rizzo che, per The Framers ha parlato di come costruire un portfolio,proseguiranno nei giorni di martedi 8, giovedì 10, martedì 15, giovedì 17,sempre alle ore 21 e termineranno domenica 20 maggio alle ore 15,30.

La plurimostra in villa Annoni sarà aperta nelle giornate di: sabato 5/12/19 maggio e domenica 6/13/20 maggio, dalle 10/13 e dalle 15/18,30 .

9 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
lucomagno

La Città metropolitana di Milano, in collaborazione con la Regione Lombardia, i Comuni interessati e altri attori del territorio, è impegnata nel recupero dell’antico cammino romano-longobardo della Via Francisca del Lucomagno. La Via, che unisce la città tedesca di Costanza a Pavia, è lunga complessivamente 510 chilometri, dei quali 135 corrispondono al tratto italiano, ed è stata percorsa nei secoli passati dai pellegrini provenienti dal centro Europa per congiungersi alla Via Francigena e raggiungere così Roma. Lungo il percorso si incontrano moltissimi luoghi di interesse storico, tra cui monasteri, luoghi d’arte e diversi siti UNESCO, nonché numerose aree naturalistiche e ambientali. L’impegno nella promozione di questo percorso si colloca nell’ambito delle funzioni proprie di Città Metropolitana, tra le iniziative in materia di promozione dello sviluppo economico e culturale del territorio e di incentivazione della mobilità ciclo-pedonale.

Grazie a questa iniziativa congiunta l’antica Via è stata riscoperta, anche nell’ultima tratta tra la Città metropolitana di Milano e la provincia di Pavia, durante tre domeniche in cammino lungo il tracciato. La prima tappa del percorso a piedi, di 18,5 chilometri, si è tenuta domenica 15 aprile 2018 da Castelletto di Cuggiono per concludersi ad Abbiategrasso. Questa camminata, a cui hanno partecipato più di 50 camminatori, ha avuto un grandissimo successo sia per l’interesse dei diversi siti storici, naturalistici ed artistici visitati che per la grande sintonia e armonia tra i camminatori. La seconda tappa, che ha coinvolto 90 partecipanti, di 15 chilometri, si è svolta domenica 22 aprile 2018 da Abbiategrasso e si è conclusa a Casorate Primo – Cascina Caiella. La terza tappa di 21 chilometri, per la quale non ci sono più posti disponibili, partirà invece domenica 6 maggio 2018 da Motta Visconti e arriverà a Pavia, presso il Ponte Coperto.

Per maggiori informazioni su questa iniziativa, consultare il sito internet istituzionale della Città metropolitana di Milano al seguente link: http://www.cittametropolitana.mi.it/portale/news/La-Via-Francisca-del-Lucomagno/

23 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
30714776_10215950559905365_9132905079114825728_n
30729608_10215950560665384_3602133902300282880_nChi arrivava da Lugano, nel cantone della Svizzera Italiana, chi da Varese. Erano in 65 oggi ad avere attraversato la tappa della via Francisca del Lucomagno che separa Castelletto di Cuggiono da Castelletto di Abbiategrasso lungo il tracciato dell’antica via Francisca romano longobarda che, dal centro Europa, giungeva a Pavia e si collegava con la via Francigena verso Roma. Poco più di 18 chilometri che hanno percorso a piedi. Un modo per scoprire anche le bellezze del territorio, sconosciute a chi proveniva dalla Svizzera e dal Veresotto ed apprezzatissime. Ad accoglierli, nella tappa di Cassinetta, il vice sindaco che ha parlato del piccolo paese sul Naviglio Grande che ha adottato un pgt a zero consumo di suolo, riscuotendo l’applauso dei camminatori. Per l’occasione ha aperto le porte la stupenda Villa Visconti Maineri . Una visita anche a Villa Piatti e uno sguardo alle bellezze naturali di Cassinetta. Il cammino è proseguito verso Castelletto di Abbiategrasso che ha chiuso la tappa. Le prossime arriveranno a Motta Visconti, quindi, a Pavia.

15 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sinistro

Ancora un grave incidente stradale si è verificato sulla statale dell’est Ticino tra Robecco sul Naviglio e Abbiategrasso, nel territorio di Cassinetta di Lugagnano.

E’ successo all’altezza di un cascinale dove, per cause in corso di chiarimento da parte dei carabinieri sono entrate in collisione una Opel Corsa, una Hyundai e una Fiat Stilo. La Opel Corsa si è ribaltata nel campo adiacente la carreggiata. Numerosi i mezzi da soccorso arrivati sul posto con la Croce Bianca di Magenta, la Croce Azzurra di Abbiategrasso, l’automedica e i vigili del fuoco di Magenta.

I feriti non dovrebbero essere in gravi condizioni. Tre uomini coinvolti che vengono evacuati con i codici giallo e verde. Da mezzogiorno la strada è bloccata. Sono in corso le operazioni per metterla in sicurezza.

 

20 febbraio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts