Home Castano Primo
Category

Castano Primo

giornate fai 3

giornate fai 4I giorni 25 e 26 marzo tornano le ‘Giornate FAI di Primavera’, in cui il FAI (Fondo Ambiente Italiano) apre al pubblico un gran numero di luoghi degni di interesse. Quest’anno per il 25° compleanno della manifestazione i siti aperti saranno più di 1000. E uno di questi è l’Oratorio di San Salvatore a Casorezzo (Mi), un piccolo gioiello dell’età romanica ancora poco conosciuto.

Come sempre accade nelle giornate FAI, sono i ragazzi delle scuole che presentano i diversi luoghi ai visitatori.  Nel caso della chiesetta di Casorezzo a fare da ‘apprendisti ciceroni’ saranno gli studenti di due classi dell’Istituto Torno di Castano Primo, una del corso Scienze Umane e l’altra dell’Economico. Per i più grandi di loro questo impegno rientra anche nelle attività di Alternanza Scuola Lavoro.

giornate fai 2Gli studenti hanno seguito un percorso di preparazione con il FAI e con la Professoressa Chiara Maggioni dell’Università Cattolica di Milano, esperta di arte medievale e ‘anima’ di un gruppo di volontari che ha particolarmente a cuore la chiesetta. Ora gli studenti sono pronti per mostrare ai visitatori le bellezze di San Salvatore. Molte le informazioni da dare e i capolavori da illustrare: le tracce storiche (la più antica è del 922), il ciclo di rarissimi dipinti murali di origine romanica (commuoventi alcune scene dell’Infanzia di Gesù), i pregevoli affreschi del primo Rinascimento che riportano ai tempi della peste, fino alle tracce ancora visibili di un terremoto del XII secolo e al recente restauro.

giornate fai 5<E’ un modo di fare scuola vivo e attivo – precisa Maria Merola, Dirigente Scolastico del Torno – in cui gli studenti mettono le loro conoscenze al servizio del territorio e nello stesso tempo imparano a scoprire come l’arte e il paesaggio italiani siano una risorsa per tutti. >

L’oratorio di San Salvatore è visibile al pubblico nei giorni 25 e 26 marzo, dalle 10 alle 17.30 con orario continuato. I volontari della Delegazione FAI Milano NordOvest, nata da pochi mesi e già molto attiva, saranno pronti ad accogliere i visitatori e a indicare loro gli altri luoghi d’interesse aperti in zona, in particolare la villa Lampugnani Gajo di Parabiago. Questo altro sito, esempio di liberty novecentesco, potrà essere un’altra piacevole scoperta dopo le atmosfere medievali di San Salvatore.

Lia Sabbadini

giornate fai 6Oratorio di San Salvatore,
Viale San Salvatore 21, Casorezzo (Mi)
Sabato 25 e domenica 26 marzo, dalle ore 10 alle 17.30
http://www.giornatefai.it/luoghi/90878
https://www.facebook.com/sansalvatore.casorezzo/

24 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
spettacolo

plateafoto conferenza

CASTANO –  “Il Figliol Prodigo”: è questo il titolo del Musical dei detenuti di alta sicurezza della casa di Reclusione di Milano Opera offerto a Papa Francesco per il Giubileo dei Carcerati andatoin scena  venerdì 17 marzo 2017, presso il Teatro Paccagnini di Castano Primo in occasione del 20° anniversario di costituzione della Fondazione Mantovani.

LA LETTERA DI PAPA FRANCESCO -“Tutti noi facciamo sbagli nella vita, perché siamo peccatori. E tutti noi chiediamo perdono di questi sbagli e facciamo un cammino di reinserimento…”.Questa la risposta del Papa alla lettera con cui i detenuti del carcere di Milano Opera hanno presentato a Papa Francesco il progetto del musical, appositamente pensato per il Giubileo della Misercordia.

GLI ATTORI – I protagonisti del Musical -promosso e patrocinato da Ministero della Giustizia e Organizzazione Giubilare e che è già andato in scena lo scorso novembre anche all’Ariston di Sanremo e presso il Teatro della Conciliazione a Roma- saranno infatti 13 detenuti pluriergastolani che, attraverso la musica e l’arte, hanno sperimentato la bellezza di una vita rinnovata, capace ancora di dare senso e pienezza anche in circostanze certamente difficili e dolorose.

IL LABORATORIO DI MUSICAL NEL CARCERE – Il Laboratorio del Musical è un progetto di volontariato ideato e realizzato da Isabella Biffi, in arte Isabeau, cantautrice e regista che, da quasi dieci anni, grazie alla condivisione istituzionale del Direttore di Opera, Dottor Giacinto Siciliano, e alla collaborazione dell’Associazione Culturale Eventi di Valore, utilizza l’Arte e la Cultura, quali mezzi di rieducazione e “rivoluzione umana”. Isabella Biffi non è nuova a sfide di questo genere. Dopo il successo dei ” Dieci Mondi”, “La Luna sulla Capitale”, “L’Amore Vincerà”, “Siddhartha”, il nuovo Musical, ” Il Figliol Prodigo, ” è un invito a superare diffidenze e chiusure e a credere che si può cambiare, aiutando gli altri a cambiare.
UN REGALO PER I 20 ANNI FONDAZIONE MANTOVANI- “Il Musical” spettacolo “Il Figliol Prodigo” è l’evento che Fondazione Mantovani, in occasione del 20° anno della sua costituzione, ha offerto a tutti gli amici ed operatori della Fondazione.

18 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
castano_primo

CASTANO PRIMO – “Il Figliol Prodigo”: è questo il titolo del Musical dei detenuti di alta sicurezza della casa di Reclusione di Milano Opera offerto a Papa Francesco per il Giubileo dei Carcerati e che andrà in scena – con ingresso gratuito- venerdì 17 marzo 2017, presso il Teatro Paccagnini di Castano Primo in occasione del 20° anniversario di costituzione della Fondazione Mantovani.

LA LETTERA DI PAPA FRANCESCO -“Tutti noi facciamo sbagli nella vita, perché siamo peccatori. E tutti noi chiediamo perdono di questi sbagli e facciamo un cammino di reinserimento...”.Questa la risposta del Papa alla lettera con cui i detenuti del carcere di Milano Opera hanno presentato a Papa Francesco il progetto del musical, appositamente pensato per il Giubileo della Misercordia.

GLI ATTORI – I protagonisti del Musical -promosso e patrocinato da Ministero della Giustizia e Organizzazione Giubilare e che è già andato in scena lo scorso novembre anche all’Ariston di Sanremo e presso il Teatro della Conciliazione a Roma- saranno infatti 13 detenuti pluriergastolani che, attraverso la musica e l’arte, hanno sperimentato la bellezza di una vita rinnovata, capace ancora di dare senso e pienezza anche in circostanze certamente difficili e dolorose.
IL LABORATORIO DI MUSICAL NEL CARCERE – Il Laboratorio del Musical è un progetto di volontariato ideato e realizzato da Isabella Biffi, in arte Isabeau, cantautrice e regista che, da quasi dieci anni, grazie alla condivisione istituzionale del Direttore di Opera, Dottor Giacinto Siciliano, e alla collaborazione dell’Associazione Culturale Eventi di Valore, utilizza l’Arte e la Cultura, quali mezzi di rieducazione e “rivoluzione umana”. Isabella Biffi non è nuova a sfide di questo genere. Dopo il successo dei ” Dieci Mondi”, “La Luna sulla Capitale”, “L’Amore Vincerà”, “Siddhartha”, il nuovo Musical, ” Il Figliol Prodigo, ” è un invito a superare diffidenze e chiusure e a credere che si può cambiare, aiutando gli altri a cambiare.

UN REGALO PER I 20 ANNI FONDAZIONE MANTOVANI – “Il Musical” spettacolo “Il Figliol Prodigo” è l’evento che Fondazione Mantovani, in occasione del 20° anno della sua costituzione, offrirà a tutti gli amici ed operatori della Fondazione. Un appuntamento dall’alto valore sociale, dove si sperimenterà la centralità della persona ed i profondi cambiamenti che una vera solidarietà può generare. Sentimenti che da sempre guidano l’opera di Fondazione Mantovani.

*L’evento si svolgerà – con ingresso gratuito – Venerdì 17 marzo 2017,
alle ore 21.00, presso il Teatro Paccagnini di Castano Primo (MI).
Per info (www.fondazionemantovani.it) contatti stampa: 335.5297492

15 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
inc 005

inc 004Stamattina alle 9.02 al 118 arriva una chiamata di richiesta di soccorso per un incidente che vede coinvolte due autovetture. I soccorsi partono immediatamente. Sul posto arriva un ambulanza della Croce Azzurra di Buscate e fortunatamente per la donna, che era alla guida della Panda, per cui si era temuto il peggio, solo lievi contusioni, viene soccorsa in codice verde. Il guidatore dell’altra vettura, una Opel Insigna, non ha riportato ferite.

inc 002Le dinamiche sono ancora in accertamento, di sicuro c’è un mancato rispetto della precedenza. Sul posto molti curiosi, perché la Opel è l’ammiraglia della squadra ciclista locale, la Gb Junior Team e e alla guida c’era il Leader del Team Gianluca Bortolami.

L’incidente è avvenuto all’incrocio semaforico di Via Acerbi angolo via Sant’Antonio.

Le foto del servizio sono di Franco Gualdoni

15 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
foto 2

 foto 3CASTANO PRIMO -– E’ stata intitolata a Giuseppe Marzullo, avvocato e docente, già vicepresidente di Ferrovienord, scomparso prematuramente all’età di 61 anni la nuova velostazione di Castano Primo.

All’inaugurazione di stamattina,11 marzo, accanto al Vice Presidente di FNM Spa Fabrizio Garavaglia, sono intervenuti gli assessori regionali Alessandro Sorte, Massimo Garavaglia e Luca Del Gobbo, insieme ad Alessandro Colucci, presidente della Commissione Bilancio del Consiglio regionale. Per il Comune di Castano è intervenuto l’assessore all’Ecologia e Ambiente Luca Fusetti. Inoltre erano presenti i sindaci di Turbigo, Christian Garavaglia e Buscate, Fabio Merlotti.

 

LA STRUTTURA – Presso la stazione ferroviaria della linea Milano – Novara, Ferrovienord ha realizzato una velostazione in grado di accogliere fino a 30 biciclette. Coperta, dotata di telecamere di videosorveglianza, help point e illuminazione notturna, per garantire la massima sicurezza agli utenti, sarà accessibile tramite le tessere di trasporto già in uso (Itinero, Io Viaggio e CRS–T). In linea con le direttive del Piano Regionale della Mobilità Ciclistica (PRMC), questo intervento ha lo scopo di incentivare la mobilità sostenibile per gli spostamenti quotidiani e il tempo libero. La struttura di Castano Primo sarà la quarta della rete di Ferrovienord in cui sarà possibile utilizzare le tessere di trasporto per l’accesso. Le prime tre sono state Como Borghi, Saronno e Bruzzano. Con quella di Castano Primo, le velostazioni presenti sulla rete di Ferrovienord diventano 11. Entro l’inizio dell’estate è inoltre prevista l’inaugurazione di altre strutture: Cormano-Cusano Milanino, Busto Arsizio, Gerenzano Turate e Turbigo.

 

GIUSEPPE MARZULLO – Nato a Salerno nel 1955, laureato in Giurisprudenza, è stato docente di ruolo di Diritto, Economia e Scienza della Finanza presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “G. Torno” di Castano Primo e ha svolto la professione di avvocato civilista e amministrativista presso il Foro di Milano. Tra i diversi incarichi ricoperti, è stato assessore Provinciale di Milano alla Formazione professionale (1999-2004), Direttore della Scuola Superiore della Pubblica amministrazione Locale della Lombardia (2005-2008), Componente del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione (2008-2012), consigliere provinciale di Milano (2009-2014) e nuovamente assessore Provinciale di Milano con deleghe allo Sviluppo Economico, Formazione professionale e Lavoro (2014). Membro del Consiglio di Amministrazione di Ferrovienord dal 2015, nell’aprile 2016 era stato nominato vicepresidente. E’ scomparso improvvisamente nel dicembre 2016.

 

11 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
torno1

torno2Sabato 11 marzo, presso l’Istituto ‘Torno’ di Castano Primo verrà presentato il libro Nessun paese è un’isola. Migrazioni, accoglienza e il futuro dell’Italia di Stefano Catone.
L’autore, giornalista e blogger, si confronterà con il pubblico con l’aiuto di Walter Girardi. Sarà un’occasione per riflettere in una luce nuova sul tema delle migrazioni e delle politiche di accoglienza nel nostro Paese e per smontare tanti facili luoghi comuni. L’appuntamento di Castano Primo fa parte di un vero e proprio tour con cui Catone porta ad un vasto pubblico le conclusioni spesso inaspettate della sua ricerca sulla ricaduta economica, sociale, ed umana dei fenomeni migratori. Particolare è la storia del libro stesso, che è stato realizzato grazie ad una campagna di crowdfunding e che raccoglie contributi di diversi giornalisti, ricercatori, operatori sociali da anni impegnati sul campo.

L’evento, realizzato con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Castano Primo, è aperto a tutti e avrà inizio alle ore 10 per concludersi alle ore 12.

10 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts