Home Legnano
Category

Legnano

5430_locandinaOP

LEGNANO  – La musica fa bene e fa fare del bene. Sabato 7 luglio va in scena a Legnano “Opera di Solidarietà”, appuntamento concertistico organizzato dal Comune di Legnano e dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, con il supporto del Circolo Culturale e Ricreativo della banca, giunto alla sua settima edizione. Dalle 21, nel cortile di Palazzo Malinverni (piazza San Magno 9) l’orchestra e il coro Amadeus con le voci soliste Barbara Post (soprano) e Laura Landonio (pop singer), sotto la direzione del maestro Marco Raimondi, propongono “Opera meets pop – quando la grande Opera incontra i classici del pop”, un concerto per raccogliere fondi in sostegno del servizio docce che la Caritas della parrocchia San Domenico offre alle persone più povere.

«La musica offre grandi occasioni di incontro; così una serata può trasformarsi in un grande gesto di solidarietà – dichiara Roberto Scazzosi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate -. Da sempre siamo a fianco del territorio. E quest’anno abbiamo voluto essere al fianco di un progetto “silenzioso” che si rivolge agli ultimi; un progetto che non fa molto parlare di sé ma è indispensabile per aiutare le persone senza una casa o che vivono in condizioni particolarmente difficili. Nell’intento non solamente di affermare il nostro ruolo di banca locale, ma anche di sostenere gli interventi dedicati alle povertà, siamo convinti che un’occasione come quella di questo concerto possa contribuire a rafforzare il senso di comunità; una comunità che non dimentica gli ultimi».
Commenta il sindaco di Legnano Giambattista Fratus: «Non posso che esprimere il mio apprezzamento per una iniziativa che coniuga musica e solidarietà. I Servizi sociali dei Comuni sono sempre in prima linea nell’affrontare il disagio delle fasce deboli della popolazione. Un compito che risulterebbe proibitivo se associazioni, parrocchie, realtà private, istituti bancari non portassero un loro contributo. Eventi come quello organizzato con la Bcc, banca che dimostra ancora una volta il suo radicamento nel territorio, sono arricchenti dal punto di vista culturale, fanno bene alla comunità e consentono a quanti operano a favore di persone in difficoltà di non sentirsi soli».
Da diversi anni la Caritas, attraverso le strutture della parrocchia di San Domenico, propone il “progetto docce” alle persone con problemi abitativi. «È un servizio che rivolgiamo a Legnano e che richiama persone anche da fuori città, anche perché è uno dei pochi disponibili nella zona», spiega il parroco di San Domenico, don Marco Lodovici. «Attivo un pomeriggio a settimana, il servizio di docce con il cambio della biancheria è utilizzato da oltre 30 persone ogni volta. È quindi un servizio estremamente utile non solamente per assicurate l’igiene personale, ma anche per la dignità stessa delle persone. I fondi saranno destinati per la ristrutturazione dei locali oltre che per l’acquisto dei materiali di consumo che vengono utilizzati».
Il concerto è ad ingresso libero. In caso di pioggia si terrà nella chiesa di San Domenico, in corso Garibaldi 92 a Legnano.

 

 

5 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Sferaebasta_rugbysound18

Giovedì 5 luglio, sotto il palco del Rugby Sound all’Isola del Castello a Legnano, si ballerà a ritmo di rap con Sfera Ebbasta, un cantante considerato uno dei migliori rapper della scena contemporanea e internazionale.

 Dopo il grande successo dell’uscita del suo ultimo album “Rockstar”, già certificato doppio disco di platino dalla FIMI e dopo aver registrato il tutto esaurito con la prima parte del suo tour, si aprono oggi le prevendite per lo “Sfera Ebbasta RockStar summer tour 2018” del rapper Sfera Ebbasta.

 Il costo di un biglietto è di 25 euro. Durante il concerto il rapper proporrà tutti i brani del suo nuovo album, senza dimenticare i migliori successi che hanno caratterizzato la sua carriera, qualificandolo come uno dei più apprezzati rapper della nuova generazione.

2 luglio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Giornata ipertensione edizione 2017

All’Infopoint dell’Ospedale di Legnano verrà effettuata la rilevazione gratuita della pressione e somministrato un questionario

(Legnano) – La malattia ipertensiva rappresenta in Italia il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e/o cerebrale (prime due cause di morte nella nostra Penisola), scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e/o fibrillazione atriale. Almeno il 30% degli italiani, inoltre, sono ipertesi, ma ignorano del tutto di esserlo. Domani, 17 maggio 2018, è un buon giorno per occuparci della nostra salute. Indetta dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA), la Giornata intende favorire una maggiore consapevolezza del rischio associato alla malattia ipertensiva.

Sono 125 i Centri nazionali accreditati SIIA partecipanti alla sensibilizzazione, e tra questi l’Ospedale di Legnano. All’Infopoint, dalle 8 alle 13, verrà misurata gratuitamente la pressione e distribuito un questionario in forma anonima. Non serve impegnativa del medico e neppure prenotazione. Saranno presenti la dottoressa Gaetana Palumbo, responsabile dell’Ambulatorio Ipertensione dell’Ospedale di Legnano, la dottoressa Simona Colombo e personale infermieristico.

Compiuti i 18 anni è importante misurare la pressione almeno una volta all’anno, secondo le linee guida della SIIA – afferma la dottoressa Palumbo -. Ma non sempre le persone attuano un controllo sistematico dei propri valori pressori. Noi saremo presenti per la misurazione di tali valori, ma anche per distribuire materiale informativo. Somministreremo inoltre un questionario con finalità di tipo epidemiologico, per monitorare la conoscenza dei pazienti riguardo la pressione arteriosa. Analoghi questionari sono stati distribuiti nelle precedenti edizioni. Hanno fornito un quadro epidemiologico significativo a livello nazionale, relativo alla consapevolezza delle persone riguardo l’ipertensione”.

 

 

17 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Cuggiono (MI) 04/05/2018Villa Annoni Esf 2018 protagonisti della fotografiaNella foto :

Venerdì 4 maggio, la pioggia battente non ha tenuto a casa gli appassionati di fotografia, che sono convenuti numerosi alla Villa Annoni di Cuggiono per assistere alla inaugurazione della plurimostra EsF Esperienze fotografiche, giunta alla sua quarta edizione.

Da un’idea vincente del Collettivo Talpa di Cuggiono, che ha voluto quattro anni fa riunire gli appassionati e i gruppi fotografici della zona in una manifestazione non competitiva, per valorizzare i luoghi del territorio, è nata EsF. Ospitata nella splendida cornice della villa Annoni, questa manifestazione unica , è cresciuta negli anni , ottenendo sempre più riconoscimento dai Comuni dei gruppi partecipanti, il cui patrocinio, unito a quelli di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Fondazione per Leggere, Fondazione Cariplo, Parco Ticino e al contributo di numerose aziende sponsor, hanno reso la manifestazione di quest’anno ancora più ricca di eventi.

I protagonisti di quest’edizione , oltre al Collettivo Talpa e al Gruppo Artistico Occhio di Cuggiono, sono i gruppi: The Framers di Gaggiano, Scattografiamo di Bareggio, ObiettivaMente di Arluno, Le Cascine di Oggiona S.Stefano, Chiaroscuro di Busto Garolfo e Il Tavolo Fotografico di Turbigo.

IL tema di quest’anno è “ I non Luoghi”, un termine introdotto nel 1992 dall’antropologo francese Marc Augè , nel suo libro “Non-lieux.Introduction à une anthropologie de la surmodernitè”. Il termine italiano, registrato come neologismo nel 2003, ora è accolto nei lessici di tutti i vocabolari italiani.

Marc Augè definisce “ non luoghi” tutti quegli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici. Fanno parte dei non luoghi sia le strutture necessarie per la circolazione accelerata delle persone e dei beni (autostrade, stazioni ), sia i mezzi di trasporto, i centri commerciali gli outlet, i campi profughe,le sale d’aspetto, le stazioni di servizio, i campi sportivi, gli ascensori eccetera. Spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare in relazione, sospinti o dal desiderio frenetico di consumare o di accelerare le operazioni quotidiane o come porta di accesso a un cambiamento (reale o simbolico). Un tema non facile, soprattutto se da sviluppare rimanendo legati al territorio di appartenenza, ma che tutti i gruppi partecipanti hanno saputo rendere con tecniche fotografiche e interpretazioni diverse, mai banali e, a volte, anche ironiche e surreali.

Oltre alle mostre dei gruppi, la manifestazione prevede serate gratuite a tema fotografico, tenute da esperti dei vari circoli partecipanti: un’occasione per approfondire tematiche legate al mondo della fotografia rivolte a tutti, anche a chi fotografo non è, ma ha un interesse artistico/culturale. Questi incontri,che si svolgono in villa Annoni, iniziati domenica 6maggio con Marzia Rizzo che, per The Framers ha parlato di come costruire un portfolio,proseguiranno nei giorni di martedi 8, giovedì 10, martedì 15, giovedì 17,sempre alle ore 21 e termineranno domenica 20 maggio alle ore 15,30.

La plurimostra in villa Annoni sarà aperta nelle giornate di: sabato 5/12/19 maggio e domenica 6/13/20 maggio, dalle 10/13 e dalle 15/18,30 .

9 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Locandina DEFINITVA

Locandina DEFINITVAIl giorno 10 maggio presso la sede della CGIL in Via 29 Maggio n.120 a Legnano, alle ore 21.00, si terrà un evento organizzato da CGIL Ticino Olona, l’associazione Le Rose di Gertrude e il gruppo Altomilanese LGBT, sulla discriminazione nell’ambito lavorativo delle persone con diverso orientamento sessuale o identità di genere. L’evento viene realizzato in vicinanza della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, che si celebra ogni anno il 17 maggio ed ha l’obiettivo di promuovere eventi di sensibilizzazione e informazione sulle tematiche LGBT, in particolare al fine di arginare il preoccupante fenomeno dell’omofobia.

Il convegno avrà come relatori l’avvocato Alessandra Maino, specializzata in discriminazioni in ambito lavorativo, e il dottor. Carmine Lops, psicologo e psicoterapeuta.

L’avvocato Maino collabora da anni con la CGIL e ha messo al centro del suo impegno lavorativo il sostegno legale verso persone che vivono condizioni lavorative sfavorevoli e ostili (mobbing, straining, stress e discriminazioni); lo psicologo Lops è socio dell’associazione LGBT Le Rose di Gertrude. L’evento è un’occasione per socializzare e discutere insieme sulle difficoltà delle persone LGBT nel contesto lavorativo.

La CGIL Ticino Olona nasce a fine anni ‘80 come comprensorio autonomo da quello di Milano e include le aree omogenee dell’alto milanese e del magentino abbiatense.

Si batte quotidianamente contro le ingiustizie, le discriminazioni e le disuguaglianze nei luoghi di lavoro e si impegna anche a diffondere la promozione di nuovi diritti nel rispetto dell’orientamento sessuale o identità di genere di ogni persona.

Le Rose di Gertrude è un’associazione culturale che si propone di combattere tutte le forme di discriminazione, attraverso la conoscenza dei fenomeni e delle persone, lo scambio di esperienze personali e la testimonianza concreta e diretta sul territorio. Opera principalmente nell’altomilanese, con sede a Magenta, dove propone serate a tema, approfondimenti letterari, punti informativi, occasioni di ritrovo ludico-culturali. Collabora con altre associazioni ed è presente ed attiva nel Coordinamento Arcobaleno di Milano e Provincia e iscritta nella lista Associazioni del Comune di Magenta e Milano.

Altomilanese LGBT è un gruppo informale di persone con differente identità di genere e orientamento sessuale. Da gennaio 2017 è una delle realtà associative stabili che opera nel territorio dell’altomilanese per garantire spazi accoglienti, protetti e luoghi di socializzazione per le persone LGBT. Il gruppo inoltre ha l’obiettivo di promuovere e sviluppare la cultura LGBT, sensibilizzando e coinvolgendo diverse fasce d’età e interfacciandosi con le istituzioni locali. Collabora con altre realtà associative che promuovono la difesa e il riconoscimento dei diritti umani.

Comunicato Ricevuto

7 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
finsestrino

E’ la fine di un incubo. Il killer dei finestrini è stato arrestato e i legnanesi stanno tirando un respiro di sollievo. Erano le 13 circa di venerdì quando in via Montenevoso i residenti sono stati disturbati da un forte rumore di vetri infranti. Qualcuno aveva sfondato il vetro di un’auto in sosta. Il proprietario ha allertato immediatamente la polizia locale di Legnano che, giunti sul posto nel giro di pochi minuti, hanno fermato un ragazzo di 23 anni che era già agli arresti domiciliari. Il giovane è stato trovato in possesso di un martello, usato per spaccare il vetro dell’auto. Un arnese simile a quelli che si trovano sui treni e da utilizzare in caso di emergenza. Gli agenti hanno trovato addosso al ragazzo anche 10 euro in monete, che aveva arraffato dall’auto vandalizzata. Ieri il giudice presso il Tribunale di Busto Arsizio ha convalidato l’arresto per tentato furto aggravato ed evasione, rinviando l’udienza di giudizio al prossimo 4 maggio. Il ragazzo non a caso è stato soprannominato killer dei finestrini. Il suo primo arresto risale al mese di novembre del 2016. La situazione era diventata preoccupante perché l’allora 21enne aveva mandato in frantumi un centinaio di finestrini tra le vie Montenevoso, Grigna, Rossini, Cairoli, Toselli, Dell’Acqua, Ciro Menotti e Imperia. Furono gli agenti della Polizia di Stato ad arrestarlo in flagranza di reato. Non passa nemmeno un anno e l’incubo dei legnanesi torna a materializzarsi. Altre auto con i vetri in frantumi sono state ritrovate in via Madonna delle Grazie, nel mese di marzo dello scorso anno. Nei pressi del maniero di Contrada Sant’Ambrogio. All’inizio di quest’anno la storia si ripete. Fino all’altro giorno con l’arresto del giovane. Soddisfazione da parte dell’assessore alla Sicurezza Maira Cacucci che commenta: “Ancora una volta la Polizia locale ha dimostrato la sua efficienza, anche grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini che hanno fatto partire l’allarme immediatamente

29 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts