Home Legnano
Category

Legnano

legnano1-300x225

“Conosci la tua pressione arteriosa”. Sarà questo lo slogan della Giornata Mondiale dell’ipertensione arteriosa, che cadrà mercoledì 17 maggio 2017, per iniziativa della Società internazionale e della Lega mondiale dell’Ipertensione. E’ sostenuta da molte Società scientifiche a livello delle singole nazioni; fra queste, una delle più attive e coinvolte è la Società Italiana dell’Ipertensione (SIIA) con i suoi numerosi ambulatori.

Uno di questi è presente anche all’Ospedale di Legnano e aderirà alla Giornata.

Dalle 8 alle 13, nell’atrio, sarà allestita una postazione per la misurazione gratuita della pressione, e per la distribuzione di materiale informativo. Perché partecipare è importante lo spiega la dottoressa Gaetana Palumbo, del reparto di Medicina Interna dell’Ospedale legnanese: “L’ipertensione è una patologia ancora troppo poco conosciuta, pur essendo il più importante fattore di rischio modificabile per le malattie cardiovascolari. Una corretta informazione della popolazione è dunque necessaria, visti i dati abbastanza sconfortanti sulle percentuali di soggetti ipertesi trattati con buon controllo, che sono fra il 30-40% del totale. Dati interessanti sono stati raccolti proprio in occasione delle precedenti Giornate dell’ipertensione tramite questionari somministrati a chi si sottoponeva alle misurazioni: è stata dimostrata una importante percezione del problema con circa il 65% degli ipertesi conscio del proprio stato ma sottoposta a trattamento solo nel 35% circa dei casi. E’ quindi necessario intensificare gli sforzi per aumentare la consapevolezza della patologia nelle persone”.

 

16 maggio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4871_JubilatePinatDance_con_NataliaPiskareva_web

LEGNANO – Cinque scuole provenienti da tutto il Nord Italia per un viaggio nel mondo della danza di carattere. È in programma venerdì 28 aprile (inizio ore 21), al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, il primo Festival di Danze dal Mondo. L’evento, organizzato dall’Associazione Musicale Jubilate con il patrocinio del Comune di Legnano e di Regione Lombardia e il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, è inserito nel calendario della stagione musicale del teatro “Tirinnanzi”. Protagonista assoluta della serata sarà la grande tradizione della danza di carattere che nei Paesi dell’Est trova la sua forma più espressiva. Saranno infatti rappresentati, attraverso la propria tipica danza di carattere, l’Armenia, la Bielorussia, la Romania, la Russia e l’Ucraina con lo scopo di far avvicinare le nuove generazioni a questa disciplina facendo conoscere le tradizioni e i costumi di ciascun Paese. Il Festival sarà anche l’occasione per presentare per la prima volta a Legnano il corpo di ballo della Scuola di Danza Jubilate Pinat Dance, progetto nato dall’Associazione legnanese grazie alla collaborazione con la coreografa russa Natalia Piskareva per proporre un nuovo ambito che potesse completare un percorso dedicato all’arte già ampiamente sviluppato attraverso i numerosi anni di attività della Scuola di Musica Jubilate.
«La danza di carattere consiste nello studio delle danze folkloristico-popolari», spiega Natalia Piskareva, direttore artistico del Festival. «Questa disciplina rientra nella tradizione e nella storia della danza classica, e conserva il legame con le tradizioni e i folklori, espressi anche dall’abbigliamento della terra in cui è nata. La danza di carattere è fondamentale per migliorare l’espressività e l’interpretazione del danzatore ed inoltre è un valido aiuto per sviluppare la musicalità e il senso del ritmo».

Un progetto affascinante che ha coinvolto anche la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Siamo onorati di essere al fianco dell’Associazione Jubilate in questa prima edizione del Festival, non solamente per la grande qualità della proposta, ma soprattutto perché è un’iniziativa che, partendo dal territorio, si apre al mondo», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «La danza è un’arte capace di trasmettere emozioni e raccontare storie. E noi ci mettiamo all’ascolto nella consapevolezza di aver sostenuto un’eccellenza».

Per la prima edizione del Festival sono stati selezionati alcuni corpi di danza che sono tra le eccellenze in questa particolare disciplina. Si esibiranno sul palco del teatro Tirinnanzi l’Accademia Danza di Merate (LC) guidata dal direttore artistico Ekaterina Sizykh; l’Alba-Dansè di Alba (CN), direttore artistico Natasha Lomova; la Compagnia di Danza Jubilate Pinat Dance di Legnano – al suo debutto – direttore artistico Natalia Piskareva; il Gruppo Vatra di Torino, direttore artistico Iurie Raileanu e la Je Danse A.S.D. di Albano Sant’Alessandro (BG), direttore artistico Ghislaine Crovetto.
Il Festival, seppur a carattere non competitivo, assegnerà alcuni premi attraverso il giudizio di una giuria di esperti e rappresentanti delle istituzioni legnanesi. Per il miglior talento individuato durante le esibizioni, la Deha Ballet mette a disposizione una borsa di studio dal 21 al 31 luglio 2017 presso l’Università Statale della Cultura di San Pietroburgo (la borsa di studio è comprensiva di viaggio aereo A/R Milano/San Pietroburgo, vitto, alloggio, 3 lezioni al giorno). Due borse di studio, messe a disposizione dall’Associazione Jubilate, saranno assegnate a uno dei gruppi partecipanti. Le borse prevedono la partecipazione alla seconda edizione del Masterclass Internazionale della Danza di Carattere dal 27 al 29 giugno a Legnano e dal 30 giugno al 2 luglio a Torino.

La giuria è composta da: Umberto Silvestri, assessore alla Cultura Comune di Legnano; Tatiana Rykoun, direttore responsabile della rivista “Ozero Komo”; Elena Plyushkova, docente e coreografa della Danza di Carattere; Youlia Sofina, professoressa e coreografa della Danza di Carattere; Rossano Corti, responsabile eventi “Miss Lago Maggiore” e collaboratore delle “Iene” di Italia1; Monica Cagnani, direttore di Teatro Oscar Danza Teatro, Ente accreditato ai Servizi della Formazione alla Danza e al Teatro di Regione Lombardia.
Sponsor tecnici della manifestazione sono La Dolce Legnano (via Abruzzi 14, Legnano) e il salone di bellezza “Le Petit Salon” (corso Magenta 64, Legnano).
1° Festival di Danze dal Mondo

Venerdì 28 aprile 2017, ore 21

Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”

Piazza IV Novembre – Legnano (MI)

Per i biglietti: http://cultura.legnano.org/teatro/85/217/7945/

27 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4858_JubilatePinatDance_con_NataliaPiskareva_web

LEGNANO – Cinque scuole provenienti da tutto il Nord Italia per un viaggio nel mondo della danza di carattere. È in programma venerdì 28 aprile (inizio ore 21), al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, il primo Festival di Danze dal Mondo. L’evento, organizzato dall’Associazione Musicale Jubilate con il patrocinio del Comune di Legnano e di Regione Lombardia e il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, è inserito nel calendario della stagione musicale del teatro “Tirinnanzi”. Protagonista assoluta della serata sarà la grande tradizione della danza di carattere che nei Paesi dell’Est trova la sua forma più espressiva. Saranno infatti rappresentati, attraverso la propria tipica danza di carattere, l’Armenia, la Bielorussia, la Romania, la Russia e l’Ucraina con lo scopo di far avvicinare le nuove generazioni a questa disciplina facendo conoscere le tradizioni e i costumi di ciascun Paese. Il Festival sarà anche l’occasione per presentare per la prima volta a Legnano il corpo di ballo della Scuola di Danza Jubilate Pinat Dance, progetto nato dall’Associazione legnanese grazie alla collaborazione con la coreografa russa Natalia Piskareva per proporre un nuovo ambito che potesse completare un percorso dedicato all’arte già ampiamente sviluppato attraverso i numerosi anni di attività della Scuola di Musica Jubilate.
«La danza di carattere consiste nello studio delle danze folkloristico-popolari», spiega Natalia Piskareva, direttore artistico del Festival. «Questa disciplina rientra nella tradizione e nella storia della danza classica, e conserva il legame con le tradizioni e i folklori, espressi anche dall’abbigliamento della terra in cui è nata. La danza di carattere è fondamentale per migliorare l’espressività e l’interpretazione del danzatore ed inoltre è un valido aiuto per sviluppare la musicalità e il senso del ritmo».
Un progetto affascinante che ha coinvolto anche la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Siamo onorati di essere al fianco dell’Associazione Jubilate in questa prima edizione del Festival, non solamente per la grande qualità della proposta, ma soprattutto perché è un’iniziativa che, partendo dal territorio, si apre al mondo», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «La danza è un’arte capace di trasmettere emozioni e raccontare storie. E noi ci mettiamo all’ascolto nella consapevolezza di aver sostenuto un’eccellenza».
Per la prima edizione del Festival sono stati selezionati alcuni corpi di danza che sono tra le eccellenze in questa particolare disciplina. Si esibiranno sul palco del teatro Tirinnanzi l’Accademia Danza di Merate (LC) guidata dal direttore artistico Ekaterina Sizykh; l’Alba-Dansè di Alba (CN), direttore artistico Natasha Lomova; la Compagnia di Danza Jubilate Pinat Dance di Legnano – al suo debutto – direttore artistico Natalia Piskareva; il Gruppo Vatra di Torino, direttore artistico Iurie Raileanu e la Je Danse A.S.D. di Albano Sant’Alessandro (BG), direttore artistico Ghislaine Crovetto.
Il Festival, seppur a carattere non competitivo, assegnerà alcuni premi attraverso il giudizio di una giuria di esperti e rappresentanti delle istituzioni legnanesi. Per il miglior talento individuato durante le esibizioni, la Deha Ballet mette a disposizione una borsa di studio dal 21 al 31 luglio 2017 presso l’Università Statale della Cultura di San Pietroburgo (la borsa di studio è comprensiva di viaggio aereo A/R Milano/San Pietroburgo, vitto, alloggio, 3 lezioni al giorno). Due borse di studio, messe a disposizione dall’Associazione Jubilate, saranno assegnate a uno dei gruppi partecipanti. Le borse prevedono la partecipazione alla seconda edizione del Masterclass Internazionale della Danza di Carattere dal 27 al 29 giugno a Legnano e dal 30 giugno al 2 luglio a Torino.
La giuria è composta da: Umberto Silvestri, assessore alla Cultura Comune di Legnano; Tatiana Rykoun, direttore responsabile della rivista “Ozero Komo”; Elena Plyushkova, docente e coreografa della Danza di Carattere; Youlia Sofina, professoressa e coreografa della Danza di Carattere; Rossano Corti, responsabile eventi “Miss Lago Maggiore” e collaboratore delle “Iene” di Italia1; Monica Cagnani, direttore di Teatro Oscar Danza Teatro, Ente accreditato ai Servizi della Formazione alla Danza e al Teatro di Regione Lombardia.
Sponsor tecnici della manifestazione sono La Dolce Legnano (via Abruzzi 14, Legnano) e il salone di bellezza “Le Petit Salon” (corso Magenta 64, Legnano).
1° Festival di Danze dal Mondo

Venerdì 28 aprile 2017, ore 21
Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”
Piazza IV Novembre – Legnano (MI)
Per i biglietti: http://cultura.legnano.org/teatro/85/217/7945/

21 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1640

IMG_1644FP_mod-227x300Duro il comunicato stampa diffuso da CGIL Ticino Olona. I membri del direttivo hanno incontrato la stampa venerdì, difendendo a spada tratta il lavoro degli operai sanzionati.

Il testo del Comunicato: “Nel leggere gli articoli scaturiti dalla conferenza stampa convocata nei giorni scorsi da Aemme Linea Ambiente, non possiamo non stigmatizzare il tentativo attuato dalla dirigenza di scaricare le proprie responsabilità e di coprire proprie incapacità e inefficienze e far passare per fannulloni i Lavoratori di Aemme. Nel permanere delle IMG_1647nostre riserve sulla veridicità dei dati forniti, relativi alle fermate ed ai tempi di permanenza nei locali pubblici, ci sorgono diversi interrogativi che, da settimane, non trovano risposte da parte dei i dirigenti dell’Azienda. Perché, come altre volte, i dirigenti continuano a rifiutarsi di fornire ( a noi ed ai lavoratori interessati) i dati, limitandosi a divulgare, senza possibilità di aemmecontraddittorio, dati auto-confezionati, limitando l’esercizio di un diritto individuale e collettivo di potersi confrontare? Non potranno, però continuare a sottrarsi. Oggi giovedì 6 aprile sono costretti ad incontrarci perché convocati in Prefettura per espletare il tentativo di conciliazione di raffreddamento dei conflitti da noi richiesto. Il mandato ricevuto dai Lavoratori non attiene esclusivamente ai Procedimenti disciplinari, ma hanno la centralità di aspetti collettivi che riguardano i lavoratori tutti e il buon funzionamento dell’Azienda”.

11 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4819_run2017a5web

LEGNANO – Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 marzo a Legnano la Run for Parkinson’s, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Iniziativa locale dell’omonima corsa che si svolge a livello mondiale, la Run for Parkinson di Legnano vuole accendere i riflettori su una malattia che in Italia colpisce oltre 250.000 persone. «Parlare di Parkinson è importante perché una malattia di cui si parla poco», premette la presidente di AsPI Legnano Rosanna Carnovali. «Si pensa che per avere il Parkinson bisogna tremare, ma questo non è l’unico segnale. Parliamo di una malattia neurodegenerativa che pur avendo il suo picco tra i 50 ed 60 anni, colpisce persone anche più giovani. Non p possibile guarirne, ma è possibile rallentare il suo decorso facendo degli esercizi mirati e tenendosi in attività. Con la nostra associazione, oggi punto di riferimento per una settantina di malati, promuoviamo fisioterapie e iniziative specifiche, sia per i malati sia per i loro familiari. Questa corsa è l’occasione per sostenere la nostra attività e contribuire anche alla ricerca su questa malattia».

Al fianco di AsPI Legnano è scesa la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Ci ha mosso la duplice finalità dell’iniziativa: quella sportiva, ma soprattutto quella sociale che vede i volontari dell’associazione essere vicini ai malati e alle loro famiglie», osserva il presidente della Bcc Roberto Scazzosi. «È questo il ruolo di una banca locale che si propone di essere vicina al territorio in ogni sua forma e che ha fatto della mutualità il proprio principio guida».

La Run for Parkinson’s prevede due percorsi: il primo, strutturato su un anello da 3,2 km da percorrere tre volte, è dedicato ai runners con partenza alle 9; il secondo di circa 900 metri con partenza alle 10.30 viene proposto per i malati di Parkinson quale testimonianza concreta del fatto che il movimento è indispensabile per allentare il procedere della malattia. Partenza e ritrovo sono in via Girardi 19 a Legnano, dove ha sede AsPI Legnano. Le quote di partecipazione sono 10 euro per il percorso più lungo e 5 euro per la camminata. È possibile iscriversi fino a 10 minuti prima della partenza. È previsto il pacco gara per i primi 500 iscritti.

Per ulteriori informazioni: www.aspilegnano.it

23 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Copia di Sindaci del Castanese - maggio 2012

Si vota a Canegrate (Colombo), Cuggiono (Polloni), Magnago (Picco), Vanzaghello (Giani), Legnano (Centinaio), Magenta (Invernizzi) e Abbiategrasso (Arrara). Con la probabile esclusione di Giani (il cui posto sarà preso da Gualdoni), tutti gli altri sindaci, indicati con i cognomi tra parentesi) sono pronti per il bis. Ecco le prime anticipazioni sulla  battaglia politica già in corso:

LEGNANO – E’ Giambattista Fratus (Lega Nord) il candidato per il centrodestra. 63anni, venticinque passati tra le fila della Lega Nord di cui è stato, dal 1999 al 2014, consigliere e capogruppo nel Consiglio Provinciale di Milano. Iscritto alla Lega dal 1992 ha contribuito nel 1994 a fondare la sezione locale castanese ed è stato (ed è) segretario della provincia del Ticino. Consigliere comunale di Legnano dal 2002 ha ricoperto la carica di assessore, oltre a quella di vicesindaco. Candidato sindaco per la sola Lega alle elezioni amministrative del 6-7 maggio 2012 le ha perse rimanendo consigliere. Stavolta si ripresenta come candidato sindaco per l’intero centrodestra, per cui dovrebbe avere delle chances in più per battere il sindaco uscente, Alberto Centinaio (Pd), pronto per il bis.

CUGGIONO – Maria Teresa Perletti (Lega Nord) guiderà il centrodestra.  Il centrosinistra con Flavio Polloni non ha certamente brillato in paese. Si stanno mettendo a punto le alternative: per il centrodestra è ormai certo il candidato sindaco della Lega Nord, Maria Teresa Perletti, che inizia la campagna assicurando l’unità del centrodestra. La prematura scomparsa dell’avvocato Giuseppe Marzullo ha avviato altre alternative segnalate anche dal fatto che Agorà (l’associazione fondata da Abramo Bellani) intende presentarsi da sola.

Questo il Consiglio Comunale che si insediò cinque anni fa che registrò la débâcle del Pdl cuggionese di Giuseppe Locati: 1 – Flavio Polloni (2741 voti, sindaco); 2 – Marco Testa (311, il volto nuovo più votato, una radice profonda di ‘Cuggiono Democratica’), 3 – Matteo Marnati (217, esponente di Agorà); 4  Giovanni Cucchetti (114), 5 – Daniele Ulivi (209), 6 – Giuseppe Fontana (109), 7 – Sergio Berra (103). All’opposizione: Gianfranco Ronchi (813 voti, candidato sindaco Lega Nord), Giuseppina Panza (86); Carlotta Mastelli (candidato sindaco Progetto Comune).

MAGNAGO – Carla Picco  (Pd), pronta per il bis, guida una squadra di sei uomini e sei donne.  Che il centrodestra abbia fatto di tutto (dividendosi in tre tronconi) per perdere le elezioni del 2012 é noto. A Magnago Carla Picco (Pd) è arrivata quasi al 40% e conquistato il Comune dopo 13 anni di centrodestra. ‘Amunt’, il Consiglio comunale d’insediamento ha registrato allora la seguente composizione: 1. Carla Picco (1723 voti, sindaco), 2 – Andrea Scampini (167), 3 – Massimo Rogora (116), 4 – Angelo Lofano (102), 5 – Fabio Alfano (54), 6 – Giovanni Colombo (51), 7 –   Giovanni Luigi Pariani (45), 7 – Daniela Grassi (45). Le opposizioni: Mario Ceriotti (Pdl, 1407 voti), Ferruccio Binaghi (236); Andrea Coscetti (lista ‘Sviluppo’, 846 voti). La Lega Nord, guidata da Fausto Zanella ha preso 355 voti e nessun seggio.

Il centrodestra e ancora tormentato sull’appartenenza del sindaco: di Forza Italia o Lega Nord? Mentre Fratelli d’Italia e ‘Amministrare Insieme’ attendono che si raggiunga un accordo. D’altra parte, potenzialmente, il centrodestra conta il 60% dei voti, contati nella precedente consultazione, ma la litigiosità ha sempre fatto perdere il centrodestra, sia a Castano Primo e Vanzaghello.

 

FOTO Incontro di Sindaci del Castanese ad Inveruno nel 2012. Si riconoscono, da sinistra, Polloni, Picco…

17 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts