Home Legnano
Category

Legnano

dottori Gimigliano e Caprioli e giovani laureati di fresca nomina

Giovani e determinati. Un tempo tirocinanti, oggi dottori in Igiene dentale, dopo un percorso universitario lungo tre anni. Li abbiamo incontrati nel luogo dove hanno sperimentato i primi passi nella formazione: l’Ambulatorio odontoiatrico dell’Ospedale di Legnano, al Poliambulatorio  della vecchia  struttura sanitaria (ex Palazzina Malattie infettive).studenti 2° e 3° anno e tutor

Marco Beretta, 24 anni, di Ceriano Laghetto, e Alexei Catana, 23 anni, di origini moldave e abitante a Rescaldina, si sono laureati insieme all’Università degli Studi di Milano il 14 novembre. Le loro tesi, sperimentali, hanno ottenuto il massimo dei voti. Relatore la Professoressa Claudia Dellavia, correlatori i medici Pierfranco Caprioli e Sergio Gimigliano, specialisti convenzionati presso l’ASST Ovest Milanese.

Beretta ha studiato un centro milanese che riabilita bambini con gravi patologie neurologiche; dalle visite è scaturito un protocollo di valutazione. Catana si è invece concentrato su un nuovo dentifricio con ossigeno attivo, indicato nella prevenzione delle patologie dei portatori di impianti. Il giovane sarà inoltre tutor dei futuri studenti igienisti che si recheranno al Poliambulatorio.

Affermano i correlatori di tesi, dottori Caprioli e Gimigliano: “È stato per noi un orgoglio seguire come correlatori queste due tesi così prestigiose. Viene così incrementata ulteriormente la collaborazione tra l’Ospedale di Legnano e l’Università di Milano, dimostrata dalla aumentata presenza degli studenti, presso il nostro ambulatorio odontoiatrico. Sarebbe eccezionale poter inserire nell’organico di una struttura pubblica la figura del dottore in Igiene dentale, crediamo sarebbe una cosa assolutamente innovativa”.

 

 

 

10 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
tosi

LEGNANO –  – Pericle Cima, Alberto Giuliani, Carlo Grassi, Francesco Orsini, Angelo Santambrogio, Ernesto Luigi Venegoni, Antonio Vitali, Paolo Arturo Cattaneo, Natale Morandi: nomi sconosciuti ai più, ma nel cuore dei legnanesi. Martedì 16 gennaio i sindacati dei metalmeccanici, l’Anpi e la città ricorderanno, come avviene da 74 anni, i lavoratori della Franco Tosi che furono arrestati e poi deportati nel campo di concentramento tedesco di Mauthausen.

“I martiri legnanesi – osserva Giuseppe Oliva, responsabile della Cisl Milano Metropoli per il territorio legnanese e magentino – pagarono con la vita la partecipazione agli scioperi e alle rivendicazioni del 1944 e alla lotta di liberazione contro i nazi-fascisti. La rivolta nelle fabbriche rappresenta un momento importante della Resistenza e testimonia l’impegno dei lavoratori, in quegli anni terribili, per portare la libertà e la democrazia nel Paese”.

I deportati facevano parte di un gruppo di circa 60 operai rastrellati dalle SS e dai fascisti dopo una mobilitazione nello stabilimento, provocata dall’intransigenza della direzione in una trattativa sindacale (per l’equiparazione dei salari a quelli di altre fabbriche lombarde e l’aumento della razione di pane). Intervenendo con la forza, i tedeschi speravano anche di mettere fine all’ondata di scioperi iniziata nel marzo del 1943. Dopo il trasferimento nel carcere milanese di San Vittore, nove persone (quasi tutte appartenenti alla Commissione interna) vennero mandate prima nel campo di concentramento di Fossoli (in Emilia), poi a Mauthausen ( l’11 marzo 1944), con la “classificazione” di prigionieri politici. Sette di loro morirono di fame e per le conseguenze di malattie e lavoro forzato. Legnano li ricorda dal 1945, alla presenza di tutte le autorità, con una cerimonia nella fabbrica, un corteo al monumento ai caduti e al cimitero.

9 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
elisoccorso

È stata una fine anno tragica per il territorio. Una ragazza di 19 anni di Canegrate, Federica Banfi, ha perso la vita in un incidente stradale,  poco prima della mezzanotte, in Valle d’Aosta. Erano ragazzi della stessa parrocchia che si stavano recando in montagna per festeggiare quando, tra i due pullman, è avvenuto lo scontro. Forse a causa della strada ghiacciata.

Per la 19enne non c’è stato niente da fare. Sette ragazzi sono rimasti feriti, 4 sono in prognosi riservata. Federica era conosciutissima. Aveva studiato al Torno di Castano Primo. La comitiva era formata da ragazzi tutti residenti nella zona.

 

1 gennaio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
SAMSUNG

Nell’ASST Ovest Milanese è stata istituita lo scorso anno la Conferenza aziendale di partecipazione. Il fine è quello di coinvolgere quelle associazioni di volontari che operano all’interno delle sue strutture e che intendono collaborare con l’Azienda per completare i servizi offerti: in una prospettiva di sussidiarietà, ossia svolgendo attività integrate attraverso una progettazione comune.

La Conferenza di partecipazione è presieduta dal Direttore Sociosanitario, dottor Giancarlo Iannello, e vi fanno parte (oltre alla Direzione dell’ASST e ad alcuni responsabili degli uffici di staff aziendali, tra cui il dottor Ettore Presutto, Dirigente amministrativo della Direzione Sociosanitaria) la Fondazione degli Ospedali di Abbiategrasso, Cuggiono, Legnano e Magenta e 27 associazioni delle oltre 40 che svolgono la propria attività a supporto dei reparti ospedalieri e dei servizi territoriali dell’Azienda.

Esse sono diffuse sull’intero territorio su cui insiste l’ASST Ovest Milanese e sono rappresentative di moltissimi ambiti entro i quali l’Azienda dovrà muoversi nei prossimi tempi nella prospettiva di prendersi cura dei pazienti cronici e fragili, tra cui: area della salute mentale, oncologica, materno infantile, disabilità, patologie neuro degenerative, patologie cardiovascolari, integrazione sociale, tutela dei minori, tutela delle persone che hanno subito violenza.

“Il funzionamento della Conferenza avviene attraverso il coinvolgimento delle associazioni in gruppi di progetti – afferma il Direttore Iannello -. Ai volontari sarà chiesto di progettare attività insieme all’Azienda per il raggiungimento di obiettivi comuni, tutti nell’interesse dei pazienti fragili, che si rivolgono all’ASST per bisogni sanitari o sociosanitari ma che attraverso il supporto dei volontari delle associazioni possono trovare la risposta ad ulteriori bisogni: l’operare congiunto di operatori dell’ASST e di volontari consente di cercare soluzioni unitarie e coerenti tra di loro”.

Con questo proposito sono stati attivati con le 27 associazioni 4 gruppi di progetti:       

  1. Presa in carico dei pazienti con il morbo di Parkinson

Obiettivi:

Svolgere attività nella presa in carico del paziente fragile, supportandolo ed indirizzandolo all’interno dei servizi aziendali;

mettere a disposizione del tempo a favore dei pazienti.

Associazioni partecipanti:

As.P.I.-Associazione Parkinson Insubria Onlus

Centro per il diritto alla salute

AUSER Filo Rosa

AUSER Ticino Olona

 

  1. Presa in carico del paziente della Breast Unit

Obiettivi:

Svolgere attività nella presa in carico del paziente fragile, supportandolo ed indirizzandolo all’interno dei servizi aziendali;

mettere a disposizione del tempo a favore dei pazienti.

Associazioni partecipanti:

AICIT

LILT

Salute Donna Onlus

Croce Azzurra Ticinia

 

  1. Percorsi per ESP (Esperti per il Supporto tra Pari)

Obiettivi:

Strutturare dei percorsi di facilitazione per la formazione degli ESP;

mettere a disposizione degli spazi aziendali in cui inserire gli ESP.

Associazioni partecipanti:

Aiutiamoli

AFAMP

Centro per il diritto alla salute

AUSER Ticino Olona

DITUTTIICOLORI

 

Infine è stato proposto un ultimo progetto per la costituzione di un “Gruppo di ascolto della fragilità” per indirizzare le persone che hanno bisogno di conoscere, come pazienti o come familiari, a quali soggetti rivolgersi per accedere a servizi sociali o sociosanitari a sostegno di situazioni di difficoltà connessi a problemi familiari, economici o sociali.

I componenti del gruppo parteciperanno a un percorso formativo nel corso del quale saranno condivisi gli strumenti di lavoro per la raccolta delle informazioni e definiti i punti dove avranno sede i gruppi di ascolto sul territorio dell’ASST.

Associazioni partecipanti:

As.P.I.-Associazione Parkinson Insubria Onlus

LILT

GILS

ACVO

AISM

IL SOLE NEL CUORE

AFAMP

DITUTTIICOLORI

Tutti i gruppi di progetto partiranno entro il mese di gennaio 2018 e presenteranno i primi risultati alla Conferenza di partecipazione entro la fine di marzo 2018.

 

 

 

28 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
002

Tutti e quattro gli Ospedali dell’ASST Ovest Milanese: Abbiategrasso, Cuggiono Magenta e Abbiategrasso. Hanno ricevuto il “Bollino rosa”, che indica attenzione particolare alla medicina di genere. Sono Ospedali che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili. Il riconoscimento è promosso da  Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna. L’iter di candidatura al bando Bollini rosa 2018/19 si è concluso con la partecipazione di 324 strutture ospedaliere.

La cerimonia, che si è svolta a Roma, il 5 dicembre 2017, all’Auditorium Biagio d’Alba al Ministero della Salute, ha visto la consegna delle targhe agli Ospedali premiati per il biennio 2018/2019. L’assegnazione del riconoscimento avviene da dieci anni. In questi due lustri sono passati da 44 a 306 gli Ospedali che si sono guadagnati i Bollini rosa.

21 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5212_leg1_web

LEGNANO – La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate fa rete con il il territorio del Legnanese per sostenere la cooperativa sociale Santi Martiri di Legnano. La banca locale e un quindicina di realtà cittadine sono unite per solidarietà. L’occasione è arrivata dall’aperitivo per lo scambio di auguri natalizi che la Bcc ha organizzato ieri sera, lunedì 18 dicembre, nella propria filiale di Legnano (in corso Italia 29); un’occasione di festa pensando però a quanti hanno più bisogno. In particolare alla cooperativa Santi Martiri che opera per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità. La realtà legnanese infatti si occupa di archiviazione dati con sviluppo di software, assemblaggio elettromeccanico di piccole componenti, preparazione di resistenze elettriche al lavoro per articoli di calzature, confezione di materiale per hobbistica, manutenzione del verde, consegna di documenti e rendiconto di dati per indagini di mercato.

«Alcune realtà commerciali della città hanno donato dei prodotti che sono stati regalati agli intervenuti. La Bcc ha trasformato questi regali in un contributo economico per la cooperativa Santi Martiri», ha spiegato il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi, presente alla serata insieme con il direttore generale Luca Barni e il consigliere di amministrazione Danila Battaglia, che ha consegnato il contributo al presidente dei Santi Martiri Lorenzo Turri.

Dall’amministrazione comunale di Legnan, intervenuta con gli assessori Gianluca Alpoggio e Ilaria Ceroni, è arrivato il ringraziamento per l’importante opera di sostegno al territorio che la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate svolge. La serata, che ha visto la presenza di numerosi imprenditori e professionisti, è stata impreziosita dalla presenza di alcuni giocatori del Legnano Basket guidati dal presidente Marco Tajana e dal general manager Maurizio Basilico.
Se l’obiettivo è il territorio, le sue famiglie, le sue imprese, nello spirito Bcc, la serata è stata permessa grazie alla partecipazione di realtà del territorio quali Confezioni F.lli Cozzi, gioielleria Bolchini Costa, agenzia di viaggi Le Marmotte, B-Fit, calzificio Re Depaolini Parabiago, MB COntract, gioielleria Sisti e Palmieri, Enoteca Longo, Santo Nania, calzaturificio Zanetti Parabiago e TD Group.

Nell’immagine in allegato, da sinistra: Salvatore Bruno responsabile filiale di Legnano della Bcc, Lorenzo Turri presidente della coop Santi Martiri, Roberto Scazzosi presidente della Bcc e Luca Barni direttore generale della Bcc.

19 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts