Home Rubriche
Category

Rubriche

concorso

Historica edizioni (www.historicaedizioni.com) in collaborazione con il sito Cultora (www.cultora.it) indice la prima edizione del concorso “Lombardia segreta”.

UNICA SEZIONE: NARRATIVA – Si accettano elaborati che non superino le 8 cartelle dattiloscritte (1 cart. = 30 righe di 60 battute). Sono ammesse eccezioni se gli elaborati superano di poco il limite prefisso. Ogni autore può inviare al massimo un testo.

TESTI E TEMA – I testi devono essere in lingua italiana e inediti. Possono partecipare autori italiani e stranieri. Possono partecipare testi già premiati in altri concorsi. Il tema del concorso letterario sono i segreti della Lombardia. Si accettano testi brevi sia di saggistica che di narrativa (racconti) aventi come tema una storia, un luogo, un paese, una città, un monumento, un personaggio sconosciuti o poco noti da scoprire e valorizzare.

COME INVIARE I RACCONTI – I concorrenti devono inviare il racconto in formato word, con nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e nome del Concorso, al seguente indirizzo mail: lombardiasegreta@gmail.com

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE – La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone nate o residenti o domiciliate nella regione Lombardia.

TERMINI DI INVIO – Inviare gli elaborati via mail entro e non oltre il 15 settembre 2017.

DESIGNAZIONE DEI VINCITORI – Agli autori selezionati verrà inviata una mail con il responso.

PREMI – I testi vincitori verranno pubblicati da Historica edizioni in un libro che sarà in vendita nelle librerie della Lombardia, sul sito di Historica, alle principali fiere della piccola e media Editoria cui parteciperà l’editore e sui principali book-store online. Il libro uscirà in occasione di “Libri in Cantina” la Fiera del libro di Susegana il 30 settembre – 1 ottobre 2017, gli autori selezionati verranno premiati in un evento durante la fiera domenica 1 ottobre.

DIRITTI D’AUTORE – I diritti dei racconti rimangono di proprietà dei singoli Autori.

INFORMAZIONI – Per informazioni scrivere a: lombardiasegreta@gmail.com

20 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
AF2017Locandina

AF2017LocandinaCOMUNICATO STAMPA

Cardano al Campo, 17 luglio 2016

Si ripete anche quest’anno, da venerdì 21 a domenica 30, “L’Altra Festa”, la festa del Partito della Rifondazione Comunista presso l’Area Feste di Via Carreggia a Cardano al Campo.

Oltre all’ormai tradizionale stand gastronomico, anche per quest’anno ripeteremo l’esperienza della proposta vegana e vegetariana. Durante tutto l’arco della festa si terranno inoltre dibattiti, momenti di incontro e buona musica dal vivo. Importante: la cucina apre sempre alle 19.30!

Ecco il programma completo.

Venerdì 21: GATTI RANDAGI, i Nomadi e la musica cantautorale italiana.

Sabato 22: LITAF2017ProgrammaTLE ANGEL AND THE BONECRASHERS, Country Blues.

Domenica 23: CITTÀ SENZA FRONTIERE, le voci di singoli, associazioni, movimenti, di chi sente il bisogno di chiedere verità e giustizia per le vittime dello spaventoso genocidio in atto alle frontiere di un’Europa sempre meno unita e sempre più fortezza.

Giovedì 27: MICROSOL, serata dedicata al microcredito solidale.

Giovedì 27: GREENWOOD BLUES BAND, ferrovieri per la solidarietà.

Venerdì 28: JEFFERSON CLEANER, rock d’autore.

Sabato 29: WALZER, rivisitazioni quasi punk della musica anni Cinquanta e Sessanta.

Domenica 30: BEATLESS, Beatles Tribute Band.

I concerti inizieranno verso le 22.00.

Le due domeniche, a partire dalle 13.00, ci ritroveremo tutti insieme per un pranzo popolare.

19 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
military
da Euronews: “Ammazzare un essere umano che si trovi a oltre tre chilometri e mezzo di distanza. Si tratta del poco invidiabile record battuto da un soldato canadese di stanza in Iraq, un cecchino delle forze speciali di Ottawa che ha ucciso un membro dell’Isis stabilendo così la nuova distanza massima per il colpo mortale confermato dalla distanza più lunga, che in precedenza era detenuto da un soldato britannico. Il proiettile e’ stato sparato da un fucile di precisione ed ha impiegato meno di 10 secondi…”
il Video di Euronews:

17 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Polidor solo

TURBIGO – E’ ancora lì che distribuisce pacchetti di sigarette dei quali conosce a memoria i prezzi, seppur mutanti ad ogni governo. Lui non sbaglia: è un professionista di 92 anni che parla poco, ma lavora ancora al banco dando una mano ai suoi figli. Anche il negozio resiste, reinventandosi, sopperendo alla crisi grazie alle ‘figurine’, specializzandosi in giochi per bambini, ma anche lasciando spazio all’editoria religiosa, l’unica che si vende ancora bene.

In una chiacchierata di qualche tempo fa ci diceva che quest’anno sono ottant’anni che la ‘fabbrica’ è aperta, tra Via Matteotti e Via Fredda: “Era il 1937 quando ho acquisito la licenza dall’Azzimonti”. Oggi, tra un’infinità di periodici e riviste, sono i figli che passano le ore a fare i resi, lui si annoierebbe. Preferisce servire il cliente di cui conosce i gusti.  

“Al tempo in cui eravamo la ‘Valle dei Milioni’ – ci dice – avevo in mano un centinaio di concerie alle quali fornivo il sale. Facevo arrivare il Tir e avevo dei posti fissi nella zona in cui scaricavo il sale e poi lo distribuivo alle singole concerie. Altri tempi, si guadagnava bene, adesso invece si fa fatica a mandare avanti il negozio. Troppe tasse!”.

Meriterebbe il premio che la Regione Lombardia attribuisce ogni anno a chi riconosce l’impegno, la storia e il valore che questi esercizi commerciali sono stati in grado di tramandare.

 

14 luglio 2017 0 comment
1 Facebook Twitter Google + Pinterest
Photo_OPB_2016_5

Riceviamo e Pubblichiamo

Manifattura italiana: le eccellenze dell’Alto Milanese 

Corrado Facco Direttore Generale IEG

Corrado Facco Direttore Generale IEG

Origin Passion and Beliefs è in scena a FIERAMILANO RHO  per la promozione del Made in Italy.  Confartigianato Imprese Alto Milanese presenta  le eccellenze del territorio: Abba Ricami e la storica F.lli Ippolito

Legnano, 11 luglio 2017

Matteo Marzotto Vice Presidente IEG

Matteo Marzotto Vice Presidente

Origin Passion and Beliefs è in scena a FIERAMILANO RHO, in partnership con Milano Unica, nell’ambito del Piano per la promozione del Made in Italy del Ministero dello Sviluppo Economico per valorizzare le principali filiere produttive dell’economia italiana, tra cui il sistema-moda, e i più importanti eventi fieristici di riferimento. Un’occasione che Confartigianato Imprese Alto Milanese non poteva perdere per presentare le eccellenze del territorio in questo parterre unico in Europa, giunto alla quarta edizione.

Sono quattro le aree tematiche espositive per raccontare il ‘Ben Fatto’ italiano a Photo_OPB_2016_9ORIGIN PASSION AND BELIEFS: Textile dedicata alle lavorazioni su tessuto per la produzione di capi di abbigliamento, capi spalla, maglieria e accessori, fra cui: sviluppo prodotto, prototipazione, campionatura e confezione, ricamo, plissettatura e applicazioni. Stesse specializzazioni nelle lavorazioni per le aziende nell’area LEATHER focalizzata sulla produzione di prodotti in pelle, dal capo di abbigliamento alla borsetteria e piccola pelletteria fino alle calzature. L’area Technology è dedicata a prodotti e servizi ad alto contenuto di innovazione, al semilavorato tecnologico oltre che ai brevetti. Le aziende del bijoux e del gioiello, della componentistica, degli accessori e delle pietre al servizio dei marchi della moda si ritrovano nell’area Stone.

Photo_OPB_2016_3Le nostre aziende, che hanno saputo coniugare innovazione e tradizione, diventano protagoniste di una vetrina internazionale e prestigiosa, promossa da Confartigianato Lombardia.  Infatti, fra gli ottanta espositori presenti all’edizione 2017, spiccano per Artigianalità, Passione e Creatività, nello stand collettivo:  Abba Ricami (www.abbaricami.it – abba.39@libero.it) che nasce nel 2000 come ricamificio per capi confezionati per rispondere alla forte domanda del mercato di quel momento. E come raccontano direttamente dall’azienda: «Da allora e per tutti questi anni abbiamo continuato a seguire con estrema attenzione le nuove richieste del settore aggiornando l’azienda con nuove attrezzature e lavorazioni. Per i nostri ricami l’innovazione tecnologia per rinnovare l’applicazioni di paillettes e perline fatti a mano
Storica è invece la F.lli Ippolito Srl, azienda di Castano Primo fondata nel 1958 e specializzata nel confezionamento conto terzi di capi spalla di alta qualità per uomo e donna.

Photo_OPB_2016_8Oltre ad accompagnare le aziende, Confartigianato è promotrice di due interessanti incontri, il 12 luglio. Una tavola rotonda, la prima, intitolata “Artigianato italiano un patrimonio per l’umanità?”, si tiene nel Padiglione 8 (OPPORTUNITY LOUNGE, OPB 402, dalle 11 alle 13)  sarà condotta da Klaus Davi, con il supporto di Confartigianato Imprese e CNA Federmoda. Mentre dalle 14 alle 15,30, sempre nella stessa location, si potrà partecipare al talk dal titolo “La filiera della legalità. Riforma dei reati in materia di lavoro nero e contraffazione nel sistema moda.

13 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
DSC06594

DSC06601TURBIGO – Praga è una città che conoscono in molti da quanto abbiamo sentito in giro, giovani che ci sono andati dieci anni fa per quei ‘tour’ che chi è a cavallo dei vent’anni ha voglia di fare nel nord Europa. Chi scrive c’è andato a settant’anni ed è stato ammaliato dalla vitalità che la città sprizza da tutti i suoi pori. Una moltitudine di gente che si muove nella città vecchia (patrimonio dell’Unesco) sulle orme di quella civiltà boema difficile anche da conoscere. Una lingua impossibile per noi anche se l’inglese ormai è prevalente in una città ormai diventata DSC06635cosmopolita. Molti gruppi cinesi-giapponesi, ma anche molti italiani. Il ‘brend’ Italia, la ‘pizza napoletana’, il ‘caffè Italia’ compare in molti esercizi, ma quando si apostrofa il cameriere la risposta è: “I am english!’. Diversi i poli  dove si condensano i turisti: il cosiddetto ‘Castello’ che raccoglie la storia millenaria della città e la cattedrale di San Vito; l’orologio astronomico; il monastero, sede di una biblioteca millenaria progettata da un italiano;  il ghetto di Praga (120mila ebrei ‘scomparsi’ che però hanno lasciato le loro case costruite tra la fine dell’Ottocento e il primo Novecento dove l’art decò, il liberty, trionfa). Ma quello che ha colpito il vecchio ‘leone’ è la vitalità, il fatto che tutti bevono birra in boccali di vetro che non costa niente, come noi beviamo acqua nelle bottiglie di plastica che costa un occhio della testa.

 cimitero ebraico1

FOTO 1 – Una marea di gente al ‘castello’; 2 – Una stanza del castello progettata da un architetto tedesco; 3 – I sotterranei della tortura, sempre al castello; 3 – il cimitero ebraico (anche dodici strati di morti) riaperto al pubblico solo nel 1989.

    

11 luglio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts