Home Abbiategrasso
Category

Abbiategrasso

aler

Qualcuno ha sentito gridare: “Lasciami andare, lasciami andare”. Domenica sera erano appena passate le 23 quando in via Fusè, zona Aler di Abbiategrasso, un 30enne è stato aggredito a coltellate. E’ accaduto sul marciapiede tra i due palazzi di via Fusè e via Cervi e i motivi sono ancora tutti da chiarire. La vittima è stata colpita più volte ed è stata accompagnata in codice rosso all’ospedale di Magenta, quindi trasferita a Legnano dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Al momento si trova nel reparto di terapia intensiva a Legnano e la prognosi è riservata.

“Ho visto quel ragazzo per terra, è stato terribile”, ha detto una donna. “Lo conosco – ha aggiunto una ragazza – una bravissima persona, non sappiamo proprio cosa sia accaduto”. I carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso sono rimasti sul posto per tutta la notte al fine di ricostruire l’accaduto e dare un nome al responsabile o ai responsabili. La zona, per tutta la notte, è stata illuminata dai vigili del fuoco di Abbiategrasso. Il 30enne, dopo essere stato colpito, ha chiesto aiuto e si è trascinato per una ventina di metri. Molti alle Aler non se la sentono di commentare l’accaduto.

Un episodio terribile in una zona già degradata. La vittima vive nelle stesse Aler di via Cervi ed è conosciuto come persona per bene. Come lo sono del resto la maggior parte dei residenti. I carabinieri stavano eseguendo alcuni accertamenti nel complesso dell’Aler e ben presto potrebbero esserci sviluppi sulla vicenda.

24 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
matrix

Il Presidente di BCS S.p.A di Abbiategrasso Fabrizio Castoldi è stato intervistato mercoledì sera in occasione della puntata del programma televisivo Matrix su Canale 5, che ha visto in studio l’ex premier Matteo Renzi.

“Chi fa impresa in Italia – ha detto Castoldi – è costretto a livelli di pressione fiscale enormi rispetto al resto d’Europa e, per molti versi, insopportabili. Il carico fiscale in Italia raggiunge l’80% del reddito di impresa e assorbe risorse che potrebbero essere investite in ricerca e sviluppo, in innovazione tecnologica e in occupazione. A preoccuparci è soprattutto il confronto con i nostri competitor: in Germania la tassazione non supera il 30%, mentre in alcune nazioni, come i Paesi Baltici, si avvicina allo zero”.

L’intervento dell’ingegner Castoldi ha fatto leva sulla necessità di ridurre il cuneo fiscale e sul conseguente abbassamento dell’IVA. Un intervento accolto dall’ex premier Matteo Renzi.

 

20 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sanità

Sono in atto cambiamenti epocali nei presidi ospedalieri di Magenta, Abbiategrasso, Legnano e Cuggiono. “Una sfida per migliorare la qualità della vita dei cittadini”, ha detto l’assessore regionale Giulio Gallera in visita oggi al Fornaroli. L’obiettivo è il seguente: dare vita a due grandi presidi, Magenta e Legnano destinati agli eventi acuti insieme ad Abbiategrasso e Cuggiono che avranno il compito di prendersi cura dei pazienti cosiddetti cronici.

“La vostra realtà ha gli elementi necessari per poter vincere questa sfida – ha dichiarato l’assessore – L’evento acuto riguarda una fase della vita di una persona, ma oggi emergono con prepotenza altre necessità che pesano sula comunità e sulle famiglie. Su Abbiategrasso stiamo investendo tanto proprio per far fronte alle cronicità”. Come sta delineando la presa in carico delle cronicità l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Ovest Milanese? “Il modello studiato e che verrà sottoposto all’attenzione di ATS e assessorato si basa su tre pilastri specifici – ha spiegato Massimo Lombardo, direttore generale di Asst Ovest Milanese –  Che sono il vecchio ospedale di Legnano dove è già stata realizzata una parte ambulatoriale destinata alla cronicità. L’ospedale di Cuggiono dove è già stato intrapreso un certo percorso con la riabilitazione cardiologica, un indirizzo geriatrico e un progetto sullo scompenso con l’uso anche di strumenti di telemedicina. Il terzo pilastro sarà quello di arrivare ad un presidio unico su Magenta e Abbiategrasso capaci di garantire le stesse linee specialistiche sviluppando la cronicità su Abbiategrasso e l’acuto su Magenta. Un territorio di 230mila abitanti per Magenta e Abbiategrasso con due ospedali che devono diventare complementari. E’ qui che il cambiamento si sta già delineando in alcuni punti.  Basti pensare al piede diabetico dove l’idea è quella di ampliare tutta la gestione del paziente diabetico. Altro punto fondamentale sarà il trasferimento del reparto di riabilitazione da Magenta ad Abbiategrasso dove esiste già il dipartimento con le palestre.

“Ci sono poi precisazioni da fare – aggiunge Lombardo – La pneumologia non chiude ad Abbiategrasso, ma entra nel reparto di medicina e va ad incidere sulle patologie croniche. Il dipartimento materno infantile è fortemente impegnato ad Abbiategrasso dove ci sono pediatri con la loro componente specialistica. Ci occupiamo anche di obesità nel bambino e anche ostetricia e ginecologia apre una sua presenza altamente specialistica ad Abbiategrasso. Da ultimo anche il centro del sonno diventa centro di riferimento aziendale. Sono oltre 80mila i pazienti cronici che si rivolgono a noi. A loro dobbiamo dare una risposta in tempi brevi”.

6 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
casermaabbiategrassocarabinieri

Arrestata dopo essere evasa dai domiciliari e dopo avere aggredito un carabiniere a morsicate. Una donna di 40 anni ha dato in escandescenza l’altro giorno a Castelletto di Abbiategrasso. L’allarme è stato dato dai titolari di un bar che hanno chiamato i carabinieri giunti subito sul posto.

Portata in caserma la donne era in stato di agitazione psicofisica tanto da richiedere l’intervento del 118. Trasferita in ospedale per gli accertamenti sanitari del caso è stata subito dimessa e riconsegnata ai carabinieri. Ma nel tragitto di rientro in caserma, verso viale Mazzini, la donna ha dato nuovamente in escandescenza prendendo a morsicate la mano di un militare.

Arrestata, è stata accompagnata in tribunale per la direttissima, al termine della quale il giudice ha stabilito per M.G. milanese pregiudicata per vari reati tra cui lo spaccio, due anni di detenzione domiciliare.

 

 

6 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
eli

Tragedia nelle campagne di Ozzero. Un uomo di 73 anni è stato ritrovato senza vita oggi pomeriggio poco prima delle 18 presso cascina Santa Maria. All’arrivo sul posto dei soccorritori, ambulanza della Croce Azzurra di Abbiategrasso ed elisoccorso, l’uomo presentava lesioni incompatibili con la vita.

Secondo il medico del 118 il decesso risalirebbe alla mattinata. Ulteriori indagini verranno effettuate dalla Polizia locale giunta sul posto. L’agricoltore sarebbe rimasto schiacciato dal mezzo che stava utilizzando.

 

3 aprile 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
received_10211482926137313

Una valigia abbandonata nel parco della fossa Viscontea ad Abbiategrasso ha scatenato l’allarme questa mattina. Ovvio che sia così. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco volontari di Abbiategrasso, la Polizia locale e i Carabinieri.

La valigia è stata minuziosamente ispezionata per scoprire che all’interno non c’era nulla. Si trattava, per fortuna, di un falso allarme.

 

30 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts