Home Busto Garolfo
Category

Busto Garolfo

LILTbg_2016

BUSTO G. – Il tour di prevenzione della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori torna a fare tappa a Busto Garolfo. Mercoledì 21 marzo nel piazzale antistante la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, in via Manzoni 50, ci sarà l’Unità Mobile della Lilt dove sottoporsi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 a visite gratuite di diagnosi precoce al seno e alla cute. Presente anche lo sportello di consulenza alimentare. Per il dodicesimo anno consecutivo, l’iniziativa è sostenuta e promossa dalla Bcc con l’intento di «continuare a stimolare un percorso di salute e di prevenzione», afferma il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Mantenere un corretto stile di vita e sottoporsi a controlli periodici sono le armi più importanti che abbiamo per combattere l’insorgenza di tumori. Essere vicini al territorio è anche promuovere momenti come questo che riportano in maniera forte l’attenzione sulla necessità di fare sempre prevenzione».

L’iniziativa si inserisce nel tour previsto in occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (18 – 26 marzo) promosso dalla LILT. «Uno dei nostri impegni più importanti risiede nel prendersi cura della salute delle persone, promuovendo una coscienza sanitaria e diffondendo l’abitudine ai corretti stili di vita – dichiara il prof. Marco Alloisio, Presidente della Lilt di Milano -. Secondo i recenti dati statistici presentati dall’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRTUM), ogni giorno, in Italia, circa 1.000 persone ricevono la diagnosi di tumore e ricordiamo che più del 30% delle patologie tumorali possono essere evitate proprio grazie alla prevenzione. Non fumare, fare attività fisica, effettuare controlli periodici e seguire un’alimentazione sana e corretta sono le regole base per prevenire la comparsa di moltissime patologie, tra cui il cancro».

Accanto all’Unità Mobile sarà possibile richiedere la shopper della salute, con gli alimenti tipici della dieta mediterranea, olio extravergine d’oliva, pomodori pelati e pasta. Adottare come alimentazione la tradizionale dieta mediterranea, ricca di frutta, verdura e povera di grassi, rappresenta un alleato prezioso per il nostro benessere. Infatti, insieme ai controlli periodici di diagnosi precoce, non fumare, praticare regolare attività fisica, ridurre il consumo di alcol e mangiare sano sono accorgimenti alla portata di tutti per prendersi cura di sé.

 

FOTO campagna dell’anno scorso

16 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
3711_scazzosi3_web

BUSTO G – «Siamo una banca differente e abbiamo deciso di fare comunicazione in modo differente». Così Roberto Scazzosi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, spiega l’idea che sta alla base del portale della Voce della buona notizia www.bcc-lavoce.it. Un progetto che risponde al recente appello lanciato da Papa Francesco per la Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali perché, come ricorda Scazzosi, «al richiamo del Santo Padre a “guardare il mondo attraverso gli occhiali della buona notizia”, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha voluto dare spazio alla parte sana dell’Italia, a chi è fautore di cose belle».

Con www.bcc-lavoce.it, spiega il presidente della Bcc, «abbiamo voluto dare voce a quelle persone che sono il motore del nostro Bel Paese, a chi lavora, a chi mette a disposizione il proprio tempo per gli altri, a chi si impegna in iniziative benefiche; ma anche alle istituzioni e ai Comuni che creano servizi per il sociale, e alle scuole che predispongono percorsi per sostenere i più deboli. Sono iniziative che spesso rimangono all’ombra delle più clamorose news di cronaca nera, dei dati, seppur preoccupanti, sulla disoccupazione, di tutto quello che in Italia non funziona -prosegue il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate-. Anche se lamentarsi è diventato uno sport nazionale, sono tante, tantissime le persone che senza dire nulla e senza sbandierare quello che fanno si dedicano agli altri, si impegnano per salvare un’opera d’arte, per ripulire i nostri boschi, per sostenere la ricerca medica o, semplicemente, per aiutare chi ha bisogno. Non si aspettano nulla in cambio, forse neppure un grazie. Si impegnano perché pensano che sia giusto farlo, al di là della politica, della religione, della nazionalità e delle ideologie. La Voce, il nostro quotidiano online, parla di loro, di tutto quello che in Italia funziona. È il nostro modo di dire “grazie”, ma anche di fare conoscere quello che fanno, perché il loro impegno diventi virale, si diffonda, venga copiato, imitato, replicato».

La Voce della buona notizia è stata messa online l’11 aprile 2016, a seguito della scelta di trasformare il periodico La Voce da cartaceo in sfogliabile digitale. Da allora è passato quasi un anno e persino Google ha premiato il progetto includendolo nelle sue news. I numeri generati sono buoni in sé e importanti per l’amplificazione garantita anche dai social network: le “impression” del periodo superano quota 2,5 milioni, il 50% delle quali si stima sia riferibile ad un pubblico locale. Risultati positivi non solo in termini di lettori (19.309 utenti unici in 10 mesi, con il 20% di loro che è diventato un lettore affezionato del portale online), ma anche di reputazione corporate e visibilità. Il portale è diviso in notizie “local”, cioè riguardanti l’Altomilanese e il Varesotto territori dove opera la Bcc di Busto Garolfo e Bugguggiate, e “global”, che arrivano dall’Italia e dal mondo.

Qui il testo integrale del messaggio di Papa Francesco: http://w2.vatican.va/content/francesco/it/messages/communications/documents/papa-francesco_20170124_messaggio-comunicazioni-sociali.html

10 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4184_scazzosi_web

BUSTO G: – Un workshop tutto in rosa per comprendere come le tecnologie digitali possono aiutare a colmare il divario di genere. Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Alto Milanese con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate organizza sabato 11 marzo dalle 9 alle 13 nell’auditorium Don Besana (via Manzoni 50, Busto Garolfo) “WWW – Women Wide Web is back”, un’occasione di confronto e riflessione che si inserisce nella settimana del Rosa Digitale, iniziativa promossa dall’omonimo movimento nazionale contro il divario di genere in ambito tecnologico e informatico. Sette donne presenteranno la loro storia spiegando come anche l’ambito ICT ha bisogno della presenza femminile.

Secondo il rapporto 2016 dell’ITU (International Telecommunication Union) l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di ICT, nel mondo solo il 19% dei manager ICT sono donne , rispetto alla media del 45% degli altri settori e soltanto il 9% degli sviluppatori di app sono donne. In Italia, il 32% delle donne non ha mai utilizzato internet contro il 23,6% degli uomini. «I dati di uno studio della Commissione europea – osserva Egidio Alagia, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Alto Milanese – dicono che su 1.000 donne laureate in Europa, solo 29 hanno fatto un percorso di studi in ICT e di queste 4 lavorano effettivamente nel settore. Dall’altra parte però l’industria e il territorio sono alla ricerca continua di candidati per posizioni aperte nei campi più tecnologici e avanzati. Un divario che con Industria 4.0 potrebbe diventare ancora maggiore. Si aprono quindi importanti occasioni di lavoro per le donne. Alimentando le competenze chiave come quelle digitali, oggi ogni studentessa potrà davvero trovare la propria strada e ogni imprenditrice potrà diventare sempre più presente e partecipe apportando grande valore al nostro territorio».

«Oggi il digitale non rappresenta soltanto un’opportunità, ma una necessità – aggiunge il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi -. Comprenderne le potenzialità è muoversi verso il futuro. Anche per una banca locale come la nostra che quest’anno festeggia i 120 anni di fondazione l’innovazione è un passaggio fondamentale. Ben venga l’innovazione “in rosa” per far crescere il nostro territorio».

Il workshop è rivolto a tutte le donne, dalle studentesse, alle imprenditrici, fino alle semplici appassionate o incuriosite dal mondo digital, che vogliono comprendere come essere protagoniste e non restare escluse da questa rivoluzione informatica che impatta enormemente sulla vita lavorativa e sociale. Moderate da Sabrina Minetti, giovani in carriera, manager e startupper con background diversi si racconteranno, offrendo punti di vista e di riflessione sulle molteplici possibilità offerte dal web e sull’utilizzo della tecnologia per ridurre il gap di genere, creare nuova imprenditoria femminile, migliorare quella esistente e generare nuove opportunità di lavoro.

Il convegno si apre alle 9 con i saluti del presidente Alagia e la presentazione di Andrea Poretti responsabile progetto e consigliere del Gruppo Giovani Industriali. Sono previsti gli interventi di Federica Simonetto, stagista, su “come lavorare in un’azienda high tech con una laurea in astrofisica”; Ilaria Maltoni, startupper progetto Lares High Tech “Quando l’architettura si fa digital”; Alessia Damino della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, “Una Banca smart al passo con i tempi”; Stefania Solari di Dev@work, “Chi ha detto che l’informatica è un mestiere da uomini?”; Lucia Fiori di Heads Hunters, “Essere digital per trovare lavoro oggi”; Daniela Compassi blogger, giornalista e PR, “Una vita da blogger” e Lorena Prandi di Cowo Legnano Coworking, “Non ho un ufficio! Condivido uno spazio di lavoro?”.

Per iscrizioni: www.womenwideweb.eventbrite.it

Per informazioni: ggi@ali.legnano.mi.it; 0331 543391.

Per il programma completo: http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=2604

9 marzo 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
scrittura-creativa

Giancarla Colombo, insegnante di arte e immagine e Formatrice Certificata di “MetodoCaviardage di Tina Festa, il quale consiste in una tecnica di scrittura poetica creativa che è ‘adattabile’ alla persona che la sperimenta. Non sono richieste particolari competenze, se non quella di sperimentare e ‘giocare’ con le parole. Il tutto proposto dal gruppo “Anziani e Pensionati di Busto Garolfo nell’àmbito dell’Università del Tempo Libero”. Gli incontri si svolgeranno sempre di venerdì, il 17, 24, 31 di marzo; il 7, 14, 21 di aprile ed il 5 maggio, presso la Scuola Media dell’Istituto Comprensivo Tarra, via Correggio, 80, a Busto Garolfo.

L’altro corso voluto sempre dal gruppo Anziani e Pensionati di Busto, propone il Corso Base d’Intarso Ligneo, una tecnica decorativa antica che gioca su forme e contrasti. Condotto da Giovanni Vernia, si svolgerà di lunedì, il 20 e 27 marzo, il 3 ed il 10 aprile, l’8, 15, 22, 29 maggio dalle ore 14,30 alle 16 (i materiali occorrenti saranno a carico di chi deviderà di iscriversi), sempre presso la Scuola Mediadell’Istituto Comprensivo Marra (indirizzo vedi sopra). Iscrizioni fino ad esaurimento posti, presso il Gruppo Anziani, p.zza Diaz,1, lunedì e venerdì dalle 9 alle 11. Tel. 0331 568248 La presentazione del laboratorio avrà luogo mercoledì 15 marzo alle ore 14,30 e si parlerà dei relativi costi.

2 febbraio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
1379637_1415420515341362_770713424_n

15965906_1814574305425979_7436555069076171308_nIl 04 Febbraio 2017 ORE 21.00 Presso la sala consiliare di Busto Garolfo, con la partecipazione straordinaria di Davide Gualtieri, docente d’improvvisazione del conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e con le Coreografie di Mais Nouriev e i Costumi Vincenza Aurilio, si esibirà la Compagnia Orizon Danza.

lo spettacolo è realizzato con la collaborazione e partecipazione l’amministrazione comunale di Busto Garolfo

28 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4704_manifesto_gambini2

 

BUSTO GAROLFO – È in programma domenica 29 gennaio a Busto Garolfo, nell’auditorium Don Besana della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate (inizio alle 17.30) lo spettacolo musicale “Nutrimento dell’anima” del musicista e compositore ipoudente Daniele Gambini. Un evento sostenuto dalla Fondazione Pio Istituto dei Sordi, da Iovedodicorsa brand di Marco Frattini, da PASSin – Piattaforma Accessibilità Servizi persone con disabilità Sensoriali per l’Inclusione – e dalla BCC di Busto Garolfo e Buguggiate.

«È per noi un grande onore poter ospitare questo concerto-spettacolo – esordisce il presidente della BCC Roberto Scazzosi -. I motivi di orgoglio non risiedono esclusivamente nella particolarità della proposta, quanto nel messaggio che questo evento trasmette: la musica non si ferma al solo suono, ma può essere un grande strumento per veicolare emozioni e contenuti. Non certo ultimo, il poter valorizzare e far conoscere un artista del nostro territorio»

Residente ad Arluno, Daniele Gambini è stato definito dalla scrittrice Paola Magi nell’omonimo libro come “Il pianista che ascolta con le dita” (Edizioni Archivio Dedalus). Nonostante sia ipoudente dalla nascita, Gambini è pianista, musicologo e compositore affermato. Lo spettacolo che propone a Busto Garolfo non si presenta come un semplice concerto quanto «un viaggio che giunge ai moti segreti della nostra memoria, della nostra spiritualità, dei miti dell’uomo e dell’amore umano e divino contemplando la natura. Un viaggio in cui luci, parole e musica si fondono in atmosfere impressionistiche, barocche, romantiche e moderne», come lo descrive l’artista. Gambini presenta uno spettacolo musicale con proprie composizioni introdotte da brevi spiegazioni poetiche. La presentazione è di Paolo Colombo, compositore e ricercatore del suono, inventore del metodo “Music in you”; la regia è di Mauro Rondanini.

L’evento è accessibile alle persone sorde e con disabilità uditiva grazie al fatto che la musica viene accompagnata da immagini poetiche e le letture sono sottotitolate e interpretate in modo artistico nella lingua italiana dei segni da Laura Santarelli (interprete di Rai Tg1 edizione LIS).

Il concerto spettacolo è il frutto di un crowdfunding di successo del progetto “Nutrimento dell’anima” di Daniele Gambini, sulla piattaforma musicale Musicraiser, che ha permesso anche la realizzazione di un CD di sue composizioni.

Inizio alle 17.30; l’ingresso è libero.

Chi è Daniele Gambini: https://sites.google.com/site/danielegambini2/home

24 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts