Home Inveruno
Category

Inveruno

IMG_7981
fiume

Ewaso Ngiro River, nei pressi della Missione, nella stagione delle piogge. Si vedono uomini che con l’utilizzo di pompe, immagazzinano l’acqua per i periodi di siccità. Notare il colore dell’acqua.

Un interessante progetto di solidarietà e cooperazione coinvolge alcune classi dell’Istituto Marcora. Si tratta della progettazione di pannelli solari che serviranno per far funzionare un pozzo nell’area di Archers Post nel distretto di Samburo nel Kenia del nord, una zona semiarida con situazione di criticità per quanto riguarda l’acqua.

Ci troviamo in una missione cattolica e gli abitanti hanno sempre preso l’acqua da un vecchio pozzo a vento e da un fiume che scorre nei pressi ma nel quale si abbeverano anche gli animali con tutti i rischi che ne conseguono.

archerNel 2015 è stato scavato un pozzo nuovo e nella fase di distribuzione dell’acqua interviene la scuola inverunese che ha conosciuto questa realtà del Kenia attraverso il progetto “Vieni e vedi“, una esperienza formativa per i ragazzi per renderli consapevoli delle difficoltà che incontrano altre persone nel mondo.

archer2Gli studenti seguiti da un loro insegnante, Giuseppe Rescaldina, sono impegnati nei lavori per dare energia elettrica in grado di pompare acqua dal pozzo che raggiungerà dei tank della capacità di 26.000 litri l’uno dai quali per gravità l’acqua verrà distribuita nelle diverse strutture della missione. La scuola inverunese realizzerà la struttura metallica, che sarà posta sui pilastri dell’esistente ricovero mezzi, sulla quale saranno posati i pannelli solari che forniranno energia elettrica al pozzo e ad altre strutture come il centro sanitario.

Nel progetto sono coinvolte le classi 4°D manutenzione, le classi seconde del chimico biologico e la 5^A grafici. Il tutto si concluderà entro il giugno di quest’anno.

19 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
20170112_193826_1484305748568

Abbiamo incontrato il Sindaco Sara Bettinelli e l’Assessore allo Sport Silvio Barera sul problema del freddo nelle palestre scolastiche inverunesi.

Per premessa le palestre sono due, quella del Marcora che è in carico manutentivo a Città Metropolitana e quella delle Medie in carico all’amministrazione Inverunese.

silvioSilvio Barera ci racconta: “siamo sul pezzo da qualche mese, alcuni lavori sono già stati fatti, alcuni sono da fare, ma, la parte di gestione burocratica ci crea dei problemi – entrando nel tecnico ci spiega – ad esempio nella palestra delle scuole medie ci sono 6 aerotermici, uno è guasto da sostituire, non ce n’eravamo accorti fino a che il freddo si è fatto intenso. Gli altri, due stiamo valutandone la sostituzione, gli altri tre sono semplicemente da pulire e dovrebbero funzionare”. I lavori di manutenzione sono previsti per Martedì prossimo, sottolinea Barera, i lavori manutentivi alla caldaia sono stati già fatti verso la fine dell’anno scorso.

Il Sindaco Bettinelli ci spiega i problemi burocratici incontrati in questo caso: “Abbiamo ereditato un sistema di contratti manutentivi a scadenza annuale. In questo caso, con la scadenza del contratto in essere a fine anno, siamo stati costretti per le sostituzioni ad attendere la certezza di chi avesse il nuovo appalto – ci rassicura – cosi non possiamo continuare, faremo in modo di prevedere altri tipi di appalti almeno biennali o triennali”.Sara_02

Ora che la manutenzione è stata appaltata (l’ha vinta la stessa impresa dell’anno prima) gli amministratori hanno dato il via alla soluzione del riscaldamento della palestra delle medie.

Diversa è la situazione della palestra del Marcora: noi come amministrazione segnaliamo da tempo il problema alla Città Metropolitana – chiarisce la Bettinelli – ma in questo caso oltre non possiamo fare, anche se con la nostra presenza, anche sul posto, facciamo la dovuta pressione perché il problema venga risolto”.

Barera illustra in maniera più tecnica il problema: “l’impianto del Marcora, da noi più volte supervisionato, ha criticità diverse che richiedono costi manutentivi differenti – precisa – abbiamo visto che parecchi lavori sono stati fatti, qui non è che l’impianto non funziona, è che la sua estensione fa sì che il calore, anche a causa di un impianto di riscaldamento un po’ vecchio, non venga distribuito uniformemente in tutte le sue aeree”.

Per finire abbiamo sentito anche Giovanni Garavaglia della SOI che ci ha dichiarato: “sono a conoscenza di tutto ciò che è stato fatto e detto sulla questione – e avvisa - creeremo una linea di comunicazione con l’amministrazione in modo di poter tenere informati i genitori dei bambini sugli sviluppi”.

Abbiamo potuto verificare che l’amministrazione inverunese è “sul pezzo”.

16 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
20170112_192630_1484305749169

20170112_193826_1484305748568Ci hanno chiamati e siamo andati a verificare, ieri sera verso le 19.00, presso la Palestra delle scuole medie di via Palestro. Effettivamente la temperatura percepita era sui 15°, per chi si muove può andare anche bene, ma per i genitori costretti a attendere i bambini, il freddo si sente.

I ventilatori esterni erano fermi, anzi alcuni rotti e alcuni con delle ragnatele che segnalano da sole che le ventole è da un po’ che non 20170112_192719_1484305748941girano.

Abbiamo sentito indirettamente il Sindaco Sara Bettinelli, la quale ci ha fatto sapere che stanno provvedendo, ed proprio oggi che è prevista la pulizia definitiva dell’impianto. Ci ricorda inoltre che la caldaia è stata sistemata nei giorni scorsi.

Sul gruppo di WhatsApp invece leggiamo: “Purtroppo nessun intervento è stato effettuato da parte della città metropolitana e quindi la palestra è ancora fredda”.

13 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
inverunoi

E’ stato elitrasportato, in codice rosso, all’ospedale Niguarda di Milano un ciclista coinvolto in un terribile incidente ad Inveruno. E’ accaduto questa mattina, verso le 11.30, quando l’uomo percorreva viale Lombardia in bicicletta, mentre da via Gramsci sopraggiungeva un autocarro. L’autista, un uomo di nazionalità italiana, avrebbe oltrepassato la segnaletica di stop senza accorgersi che arrivava il ciclista, che viaggiava su una bicicletta normale da città, e lo ha preso in pieno sbalzandolo a terra. L’urto è stato temendo.

I soccorsi sono scattati immediatamente e hanno portato ad Inveruno un equipaggio del Cvps di Arluno, unitamente all’equipe medica dell’elisoccorso. Il ciclista a terra era in stato confusionale. Ha riportato traumi gravi su diverse parti del corpo. I soccorritori lo hanno immobilizzato usando tutti i presidi del caso e l’equipe medica gli ha prestato le prime cure. Alla fine, dopo essere stato sedato, è stato trasferito in condizioni gravi al Niguarda. E’ un uomo di nazionalità pakistana che vive regolarmente ad Inveruno. La Polizia locale inverunese sta ancora svolgendo gli accertamenti per chiarire la dinamica e le responsabilità. Sembra che alla base di tutto ci sia stato un momento di disattenzione. E’ bastata una frazione di secondo di negligenza e un uomo lotta per la vita in un letto di ospedale.

Il pakistano verrà sottoposto a tutti gli esami per chiarire l’entità dei traumi riportati e solo successivamente i medici potranno pronunciarsi sulle possibilità di guarigione. Oltre ai rilievi la Polizia locale è rimasta impegnata anche per deviare il traffico. La strada è stata bloccata per circa due ore. Soltanto con la rimozione dell’autocarro la situazione è tornata nella normalità.

 

11 gennaio 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
marzullo

Si svolgeranno venerdì 29 dicembre i funerali dell’avvocato Giuseppe Marzullo scomparso all’età di 61 anni a causa di un attacco cardiaco.

Il rito è previsto per le 15 partendo dalla basilica di San Giorgio Martire. Dopo la santa messa la cara salma sarà tumulata nel cimitero di Inveruno. La recita del santo rosario si terrà giovedì 29 alle 14.30 presso la basilica di San Giorgio Martire.

Sarà possibile salutare il caro Giuseppe, recita il manifesto funebre, presso la casa funeraria ‘Giardino degli Angeli’ di via Marconi 70 a Inveruno, giovedì 29 dalle 8.30.

 

28 dicembre 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
file-19-12-16-15-09-38

Il giorno sabato 26 novembre 2016 si è svolta come ogni anno la giornata della Colletta Alimentare, la lodevole iniziativa a favore delle persone più svantaggiate promossa dal Banco Alimentare.

Trenta alunni del nostro istituto IIS INVERUNO, nella fattispecie allievi del triennio degli Indirizzi Servizi Commerciali e Servizi Socio-Sanitari della sede IPS Lombardini, hanno partecipato alle attività della giornata, offrendo un po’ del loro tempo e compiendo un importante atto di solidarietà.

Il giorno 19 dicembre 2016, presso l’Aula Magna dell’IPS Lombardini, si è tenuta una riunione informale tra il Dott. Fabrizio Paganini, responsabile del Progetto per i supermercati di Inveruno, i volontari dell’Associazione e le componenti dell’Istituto che hanno partecipato e aderito al Progetto stesso: alunni, dirigente scolastico e docenti.

Detta riunione, dopo la presentazione da parte del Dott. Paganini dei buoni risultati conseguiti quest’anno (2 tonnellate di derrate raccolte, aumento delle donazioni del 4% rispetto allo scorso anno a Inveruno) e il saluto e l’intervento del Dirigente Scolastico, è stata un modo per ringraziare l’Istituto e gli allievi per la partecipazione entusiasta, sentita e positiva e per la sensibilità, maturità, puntualità e responsabilità dimostrate.

L’esortazione del dott. Paganini è stata quella di continuare nel tempo detta collaborazione, per la reciproca soddisfazione dell’Istituto e dell’Associazione stessa: ‘Può capitare che i destinatari di piccoli gesti e donazioni possano manifestare la loro riconoscenza anche a distanza di anni quando, magari, sono riusciti, con merito, ad ottenere importanti posizioni sociali ‘

Il Dirigente scolastico: ‘L’impegno civico che parte dai banchi di scuola serve a formare dei buoni cittadini consapevoli e impegnati per la costruzione di una società più ‘giusta’, di una società che, quindi, in futuro non abbia bisogno né di eroi e nemmeno di benefattori’

La riunione è terminata con un piccolo rinfresco offerto dai volontari del Banco Alimentare e con il reciproco scambio degli auguri di Natale.

21 dicembre 2016 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts