Home Ossona
Category

Ossona

Cuggiono (MI) 04/05/2018Villa Annoni Esf 2018 protagonisti della fotografiaNella foto :

Venerdì 4 maggio, la pioggia battente non ha tenuto a casa gli appassionati di fotografia, che sono convenuti numerosi alla Villa Annoni di Cuggiono per assistere alla inaugurazione della plurimostra EsF Esperienze fotografiche, giunta alla sua quarta edizione.

Da un’idea vincente del Collettivo Talpa di Cuggiono, che ha voluto quattro anni fa riunire gli appassionati e i gruppi fotografici della zona in una manifestazione non competitiva, per valorizzare i luoghi del territorio, è nata EsF. Ospitata nella splendida cornice della villa Annoni, questa manifestazione unica , è cresciuta negli anni , ottenendo sempre più riconoscimento dai Comuni dei gruppi partecipanti, il cui patrocinio, unito a quelli di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Fondazione per Leggere, Fondazione Cariplo, Parco Ticino e al contributo di numerose aziende sponsor, hanno reso la manifestazione di quest’anno ancora più ricca di eventi.

I protagonisti di quest’edizione , oltre al Collettivo Talpa e al Gruppo Artistico Occhio di Cuggiono, sono i gruppi: The Framers di Gaggiano, Scattografiamo di Bareggio, ObiettivaMente di Arluno, Le Cascine di Oggiona S.Stefano, Chiaroscuro di Busto Garolfo e Il Tavolo Fotografico di Turbigo.

IL tema di quest’anno è “ I non Luoghi”, un termine introdotto nel 1992 dall’antropologo francese Marc Augè , nel suo libro “Non-lieux.Introduction à une anthropologie de la surmodernitè”. Il termine italiano, registrato come neologismo nel 2003, ora è accolto nei lessici di tutti i vocabolari italiani.

Marc Augè definisce “ non luoghi” tutti quegli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici. Fanno parte dei non luoghi sia le strutture necessarie per la circolazione accelerata delle persone e dei beni (autostrade, stazioni ), sia i mezzi di trasporto, i centri commerciali gli outlet, i campi profughe,le sale d’aspetto, le stazioni di servizio, i campi sportivi, gli ascensori eccetera. Spazi in cui milioni di individualità si incrociano senza entrare in relazione, sospinti o dal desiderio frenetico di consumare o di accelerare le operazioni quotidiane o come porta di accesso a un cambiamento (reale o simbolico). Un tema non facile, soprattutto se da sviluppare rimanendo legati al territorio di appartenenza, ma che tutti i gruppi partecipanti hanno saputo rendere con tecniche fotografiche e interpretazioni diverse, mai banali e, a volte, anche ironiche e surreali.

Oltre alle mostre dei gruppi, la manifestazione prevede serate gratuite a tema fotografico, tenute da esperti dei vari circoli partecipanti: un’occasione per approfondire tematiche legate al mondo della fotografia rivolte a tutti, anche a chi fotografo non è, ma ha un interesse artistico/culturale. Questi incontri,che si svolgono in villa Annoni, iniziati domenica 6maggio con Marzia Rizzo che, per The Framers ha parlato di come costruire un portfolio,proseguiranno nei giorni di martedi 8, giovedì 10, martedì 15, giovedì 17,sempre alle ore 21 e termineranno domenica 20 maggio alle ore 15,30.

La plurimostra in villa Annoni sarà aperta nelle giornate di: sabato 5/12/19 maggio e domenica 6/13/20 maggio, dalle 10/13 e dalle 15/18,30 .

9 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ddd

Potrebbe esserci una truffa colossale dietro la scoperta avvenuta ad Ossona dove la Polizia locale ha fatto emergere centinaia di auto intestate a tre persone. Tutto è successo durante una serie di controlli che periodicamente gli agenti compiono per le vie di grande traffico che lambiscono il paese. L’altro giorno si sono imbattuti in un veicolo e hanno controllato il conducente. Un uomo di nazionalità romena di 38 anni. Grande sorpresa da parte degli agenti nel constatare, alla verifica della banca dati, che quell’uomo risultava intestatario di circa 800 auto e la donna che viaggiava con lui (anche lei romena di due anni più giovane) di circa 200. Altre auto erano fittiziamente intestate ad una terza persona. Erano, ovviamente, dei prestanome.

La scoperta avvenuta ad Ossona potrebbe aprire le porte ad una maxi indagine che potrebbe scoperchiare l’ennesimo racket delle auto intestate a prestanome e guidate in realtà dai cosiddetti fantasmi, ossia persone sconosciute. I tre individui identificati dalla Polizia locale sono nomadi che dimorano in Brianza, ma di fatto sono soggetti irreperibili. Cosa rischiano? Poco o nulla, a conti fatti. A meno che non si scopra che anche loro facciano parte di un’organizzazione criminale. Il codice della strada sancisce il divieto di intestazione fittizia di veicoli, ma è davvero ben poca cosa a fronte del giro d’affari che ruota attorno ai prestanome. Al momento si possono solo fare delle ipotesi. I tre individui scoperti ad Ossona potrebbero avere offerto il proprio nome come intestatari di un veicolo in cambio di una somma di denaro. Magari qualche centinaio di euro.

Un servizio grazie al quale potrebbero avere incamerato un discreto patrimonio. Veicoli che potrebbero benissimo essere utilizzati per commettere reati senza il rischio che si possa risalire all’autore. O, semplicemente, quelle auto intestate a prestanome potrebbero essere guidate da persone senza patente, o da extracomunitari senza permesso di soggiorno. Insomma, le indagini partite da un semplice controllo viabilistico ad Ossona potrebbero assumere dimensioni enormi. E arrivare fino alla scoperta di una vera associazione per delinquere, come è già capitato diverse volte nel recente passato.

20 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
eli-1170x658

Due infortuni sul lavoro si sono verificati, nel giro di poche ore, tra Ossona e Arluno. Ad Ossona, verso la mezzanotte tra mercoledì e giovedì un uomo di 55 anni è stato colpito alla testa da un oggetto mentre era impegnato nel turno di lavoro in una ditta di via fratelli Cervi. Soccorso da un equipaggio del Cvps di Arluno e dall’automedica è stato accompagnato, in codice giallo, al pronto soccorso dell’ospedale di Legnano.

Mercoledì pomeriggio ad Arluno è intervenuto anche l’elisoccorso di Bergamo per un infortunio in una ditta di via Vincenzo Bellini. Oltre ad un’ambulanza del Cvps di Arluno. Un uomo di 67 anni ha subito un trauma da schiacciamento alla gamba ed è stato elitrasportato, in codice giallo, all’ospedale San Gerardo di Monza.

19 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
viagorizia

Incidente con un ferito lieve mercoledì, nel tardo pomeriggio ad Ossona. Per cause in corso di accertamento da parte della polizia locale si sono scontrati un Suv e un furgoncino in via Vittorio Veneto.

Un uomo è stato soccorso da un equipaggio della Croce Bianca di Sedriano e trasferito, in codice verde, al pronto soccorso del Fornaroli di Magenta.

19 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
D3R_7846
D3R_7873Il crollo di un edificio e la ricerca dei dispersi sotto le macerie. Ieri ad Ossona si è svolta un’esercitazione di protezione civile che ha coinvolto 28 volontari, tra quelli del gruppo locale e l’unità cinofila proveniente da Nerviano. Era previsto anche l’uso di droni, ma il maltempo ha obbligato a rinunciare a queste importanti apparecchiature che garantiscono ottimi risultati nel soccorso. “È stata utilizzata la parte diroccata dell’edificio di via Roma, sede della Pro loco – ha spiegato Francesco Pianura della polizia locale, che ha coordinato l’intervento – in modo da rendere l’esercitazione più realistica possibile”.
Alcuni volontari hanno fatto da cavie nascondendosi tra le macerie e il D3R_7869compito degli operatori con i cani, era quello di ritrovarli e permettere al personale sanitario di intervenire. Uno scenario purtroppo accaduto in occasione di eventi calamitosi naturali. Presenti le autorità cittadine che hanno potuto apprezzare l’abilità delle unità cinofile in grado di arrivare dove l’uomo è impossibilitato. Un aiuto fondamentale in situazioni critiche di questo tipo. La pioggia di ieri ha impedito lo svolgimento dello scenario mattutino in piazza Litta, di fronte al palazzo municipale. Ma l’esercitazione ha, comunque, dato ottimi risultati. “Abbiamo deciso di programmare un’altra esercitazione, probabilmente nel mese di maggio – conclude Pianura – contando sulla possibilità di utilizzare i droni che, in questa occasione, abbiamo dovuto accantonare”.
le foto del servizio sono di Roby Garavaglia
18 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_9596

Gilberto Rossi di Ossona si candida. Alla Camera e alla Regione. Conosciuto per le sue battaglie ambientaliste, portatore degli interessi dei pendolari e della mobilità sostenibile ha deciso di accettare la proposta di ‘Insieme Italia Europa’ e tentare anche questa avventura. E’ stato ospite in redazione e ci ha raccontato quali sono i suoi obiettivi. Lo possiamo ascoltare nel video che proponiamo:

13 febbraio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts