Home Rescaldina
Category

Rescaldina

5358_locandinaGIPSY_DEULA

RESCALDINA – È il jazz manouche il vero protagonista del concerto in programma sabato 12 maggio a La tela di Rescaldina (MI). Fabio Bruccoleri e Alessandro Centolanza, in arte i Gipsy Deula, portano sul palco dell’osteria sociale lo swing e il suono inconfondibile del gipsy jazz, quello stile che è nato dall’esperienza e dal talento del grande chitarrista Django Reinhardt. È stata infatti proprio la passione per il musicista tzigano a portare alla creazione nel duo nel 2013. Da una parte, Alessandro Centolanza, che dopo un soggiorno di un paio di anni a New Orleans passato a suonare una magnifica chitarra gipsy, è tornato nella “sua” Milano per dare il via al suo progetto “delle canzoni”, con brani originali in cui suona anche il piano e canta la vita, la rabbia, l’amore dei giorni nostri; dall’altra, Fabio Bruccoleri, siciliano trapiantato in Lombardia, che ha fondato il trio Al Taim Jazz col quale si esibisce nei locali della zona. In mezzo: Django Reinhardt. I due iniziano a suonare insieme valorizzando i brani meno conosciuti del maestro e arrivano, piano piano, a lavorare su brani originali, di propria composizione.

A La Tela il Gipsy Deula propone un singolare concerto che di fatto ripercorre il cammino dei due musicisti. Nella prima parte il duo propone brani dal repertorio del grande chitarrista tzigano Django, mettendo in risalto le meravigliose doti solistiche di Fabio e il suo gusto per la scelta del repertorio, nonché alcune sue composizioni originali; nella seconda parte trovano invece spazio alcuni brani originali del repertorio di Centolanza e composizioni di Piero Ciampi, spaziando per alcuni brani swing anni ’30.

Inizio alle 21.45, ingresso libero.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)

cell. 328 6845452

www.osterialatela.it

Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

11 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5338_locandinaRAJAS_WEB

RESCALDINA – Sono i Rajas gli ospiti musicali di sabato 5 maggio all’osteria sociale La Tela di Rescaldina; una formazione che ha alle spalle più di 20 anni di esperienza sui palchi della provincia di Milano e di Varese. L’unicità del gruppo è nel suo nome: il termine rajas deriva dal sanscrito e significa “colorato”, “dinamico”, ma anche “instabilità”, “attività”, “desiderio”. È una delle Guṇa, termine adoperato per indicare i tre componenti ultimi della materia (Prakṛti: Sattva, Rajas e Tamas), e rappresenta la componente che ne mette in moto la manifestazione. È proprio ispirati da questo nome e dal suo significato che Andrea Balossi, cantante, e Claudio Mazzoleni, chitarrista, nel 1997 danno origine al gruppo. Alla base non soltanto passione per la musica, ma anche e soprattutto il tentativo di compendiare le esperienze di vita e tutto ciò che ogni giorno li porta a crescere.

È del 2009 il primo disco, edito da Pepita Edizioni Musicali, con la collaborazione del chitarrista Simone Corazzari, di Fabrizio Donadoni al basso e di Silvio Centamore alla batteria. Sempre alla ricerca, sentono però l’esigenza di avere musicisti fissi all’interno del gruppo, che siano parte integrante e che credano appieno nel progetto. Nel 2011, finalmente, arrivano alla formazione ideale con Andrea Balossi voce e chitarra, Alessandro Colombo chitarra e cori, Simone Colombo basso e cori, Matteo Colombo batteria. Tra loro da subito si crea la giusta intesa e si inizia a lavorare a un nuovo album di inediti che sfocia nell’incontro, decisivo, con il produttore Paolo Anessi di MS Records, etichetta discografica indipendente della provincia di Varese. Da questo lavoro di umili artigiani al servizio della musica, come loro stessi amano definirsi, nasce il nuovo album. Un nuovo punto di partenza. Un nuovo cammino. Il punto d’unione ideale della musica dei Rajas.
Inizio alle 21.45, ingresso libero.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

4 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5326_conunbel_copertina

RESCALDINA – “Con un bel nome d’Avventura”. Questo il titolo del nuovissimo cd che Renato Franchi e l’Orchestrina del Suonatore Jones ha realizzato insieme con il coro Voci del Partigiano pubblicato sotto l’etichetta Atlantide. Undici tracce, tra inediti e cover d’autore, che saranno presentate nella mattina di sabato 21 aprile, alle 11, all’osteria sociale La Tela di Rescaldina.

La consolidata formazione di Renato Franchi e l’Orchestrina del Suonatore Jones si è unita alla vocal band Voci del Partigiano, ensemble nata da un’idea dello stesso Renato Franchi in collaborazione con la sezione Anpi di Rescaldina, dopo viaggi concerti, palchi, strada, polvere e canzoni. Insieme hanno fissato su un album di forte impatto emozioni e vibrazioni del cuore, pescando dal mare della grande canzone d’autore e popolare italiana. Le undici tracce raccolte in “Con un bel nome d’Avventura” sono legate da un unico filo rosso: quello delle grandi storie d’amore e di libertà. Vi sono canzoni originali, scritte da Renato Franchi e brani di autori come Bertoli, Bubola, De Andrè, Gianmaria Testa, Gang, Castelnuovo, Fausto Amodei e due canzoni in omaggio alla cultura popolare, rivisitati con un tocco originale e personale, da Renato e i suoi compagni di viaggio. Tutti i brani sono stati riarrangiati con amore e rispetto, nel solco dei forti richiami musicali e sonori del rock mondiale e popolare che sono da sempre nel cuore e nelle corde della vocal band e dell’Orchestrina del Suonatore Jones.
“Con un bel nome d’Avventura” è un album di musica, suoni e racconti sospesi tra sogno, fantasia, realtà, storie di rabbia e d’amore, di fatica, di lavoro, di guerra e di pace, di vissuto quotidiano e personale, che viaggiano e cantano nel vento del grande cielo della canzone d’autore italiana e internazionale.
Inizio alle 11, ingresso libero.

Renato Franchi & Orchestrina Suonatore Jones: Renato Franchi voce e chitarre; Marta Franchi tinwhiste, flauti e cori; Viky Ferrara batteria e cori; Roberto D’Amico basso elettrico; Gianni Colombo organo hammond, pianoforte e keyboards; Gianfranco D’Adda percussioni, colori e ritmi; Enrico Ronzoni chitarre elettriche.
Voci del Partigiano: Aurora Lo Prete, Ezia Moroni, Marta Roversi, Gemma Girolami, Alberto Roversi, Marta Franchi, Cristina Dall’Orto, Renata Pasquetto, Walter Porcelli, Cristian Visentin, Flavio Corasaniti, Enrico Frascoli, Alessandro Tinti, Pietro Castelli, Vanni Balboni.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

21 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5320_locandinaWALSER

RESCALDINA – Martedì 17 aprile (ore 21) Rosalba Franchi e Dario Monti presentano a La Tela di Rescaldina (MI) “La colonizzazione dei Walser a sud delle Alpi”, un incontro per condividere la loro ultraventennale esperienza alla scoperta degli itinerari sconosciuti. Nel terzo appuntamento della rassegna “PassoLento”, l’osteria sociale del Buon Essere promuove un incontro per andare alla scoperta delle importanti testimonianze che un popolo germanico ha lasciato in comunità non così lontane da noi come Macugnaga, Alagna e Gressoney. Tutta la zona attorno al Monte Rosa fu interessata infatti tra il XIII e il XIV secolo alla colonizzazione di un popolo che riuscì a vivere in alta montagna anche durante inverno. Furono costruiti villaggi al riparo dalle valanghe, furono canalizzate le acque per irrigare le coltivazioni di orzo e segale e furono sviluppate tecniche pastorali e colturali che permisero di raccogliere e conservare enormi quantità di foraggio nei brevi periodi estivi.

Uniti nei viaggi come nella vita, i rescaldinesi Rosalba Franchi e Dario Monti da 25 anni fanno ricerche sulle vie storiche arrivando a scoprire itinerari e vicende che vanno ben oltre il comune viaggiare. Docente, giornalista e autrice di libri di turismo, Rosalba Franchi è l’autore di “Sacri Monti d’Italia e Svizzera” e delle guide del Sempione e del San Gottardo. Il marito Dario Monti, che ha collaborato nella realizzazione delle guide, è ingegnere, esperto topografo con una grande passione per la montagna, la fotografia e lo studio della storia alpina. In oltre un quarto di secolo hanno condiviso passioni ed interessi, approfondendo la storia civile e religiosa d’Italia, i percorsi devozionali lombardi e piemontesi, seguendo le antiche carte e i testi letterari seguendo sempre la loro curiosità e l’amore per l’arte e la cultura. Insieme hanno dato vita al portale www.viestoriche.net .

Inizio alle 21, ingresso libero.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

16 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5310_LocandinaAIUTIAMOLI

5310_locandinaARTELIERRESCALDINA – Disagio relazionale, malattia psichica e disturbi psico-affettivi. Spesso è difficile riconoscerli ed è ancora più complesso chiedere aiuto. L’osteria sociale La Tela di Rescaldina organizza due serate dedicate alla salute mentale presentando due realtà che operano sul territorio con una rete di cura e di sostegno: protagonista della serata di martedì 10 aprile è l’associazione clinico culturale di volontariato Artelier; mercoledì 11 aprile, per la rassegna “stuzzichiamo con le associazioni” l’ora dell’aperitivo è dedicata ad Aiutiamoli.

Fondata nel 1999 come associazione clinico culturale di volontariato, Artelier è oggi anche una cooperativa sociale che gestisce una struttura residenziale a Cuggiono, tre centri diurni tra Cerro Maggiore e Milano e diversi consultori di psicoanalisi applicata oltre ad organizzare laboratori clinico culturali e artistici. Opera nell’ambito della salute mentale al servizio dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età adulta intervenendo a livello individuale, familiare e di gruppo nei casi di disagio relazionale, psichico e sociale, difficoltà di apprendimento e disturbi psico-affettivi. Artelier si occupa di patologie che vanno dalle psicosi alle nevrosi gravi, al disadattamento sociale (autistici, soggetti affetti da abulimia e anoressia), con l’idea che sia necessario operare sempre a partire da un progetto individualizzato costruendo un’offerta che parte dal soggetto dell’inconscio con la sua “domanda” di cura e di assistenza.
Il programma di martedì 10 aprile prevede alle 20.30 l’apertura della serata con il dj set di Marco Tottoli. Alle 21 il presidente di Artelier presenta l’associazione e le sue attività. Alle 21.30, il concerto della Pink Freud Band, formazione composta dai ragazzi delle “Antennine” – ovvero i centri diurni – di Cerro Maggiore. La partecipazione è libera.
L’iniziativa di mercoledì 11 aprile si apre alle 19. All’interno della rassegna promossa dal Comune in collaborazione con la Consulta Sociale “Stuzzichiamo con le associazioni”, l’aperitivo-incontro è dedicato ad Aiutiamoli, associazione che è presente ed opera dal 1995 nei comuni del Legnanese. L’impegno di Aiutiamoli è nel contrastare l’emarginazione di chi soffre per malattia psichica, offrire sostegno nella vita quotidiana e nel tempo libero, collaborando con le équipe mediche curanti, i servizi sanitari preposti e le famiglie, nonché sviluppare la conoscenza rispetto ai temi che riguardano la salute mentale. Durante la serata l’associazione presenta: “Come fragili ponti – Poesia e parole in nostro Aiuto”.
La partecipazione ad entrambi gli incontri è libera.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31- Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook: https://www.facebook.com/osterialatela/

9 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Rescaldina - Crollo palazzina

Un crollo si è verificato questa mattina a Rescaldina dove una palazzina ha ceduto. E’ successo poco dopo le 8 in via Brianza quando è scattato l’allarme. Forse alla base di tutto, c’è stata una fuga di gas. Due famiglie sono rimaste coinvolte.

Dal punto di vista sanitario la situazione è la seguente: Due adulti e due bambini codici verdi all’ospedale di Busto, Due altri bambini, uno di 9 e uno di 6 anni, ustionati al volto e portati all’ospedale di Legnano. Il primo sarà portato al Centro Grandi ustionati di Niguarda, il secondo a Torino con elisoccorso. Entrambi intubati. Un adulto ustionato portato con elisoccorso a Niguarda. Un adulto ustionato portato a Monza. Un adulto non ustionato ma con trauma portato all’ospedale di Varese.

Alle 10.25 i vigili del fuoco (tra di loro anche i volontari del distaccamento di Magenta) hanno escluso la presenza di altre persone sotto le macerie. In tutto sono intervenuti due elicotteri, due mezzi avanzati e altre due equipe sanitarie di supporto, 10 ambulanze. Intervento della squadra Usar su iniziativa dei vigili del fuoco. (Foto Roby Garavaglia)

31 marzo 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts