Home Daily Archives
Daily Archives

6 agosto 2017

20526008_516594638677329_5832688318621789397_n

L’altro giorno, subito dopo la video intervista ad Andrea gli abbiamo chiesto: “Le Prossime Gare?”. Forse con la consapevolezza della forma che ha raggiunto in questa stagione ci ha risposto: “adesso ho una cronoprologo, poi il Giro della Provincia di Como – aggiungendo – devo fare bene perché la Società ci tiene a questa corsa”.

20621775_853238531503176_5903937753493311804_nCosì la sua risposta è stata immediata, ha vinto tutte e due le corse. Sicuramente, se non ci saranno sorprese, ha la possibilità di vincere il 69° Giro della Provincia di Como.

Gara divisa in una cronoprologo e 4 tappe e lui ne ha già vinte 2, guida la classifica con 33 punti, il secondo Lorenzo Pollicini (anche lui del Pedale Senaghese) ne ha 19 punti.

La cronoprologo denominata 3° Memorial Primo Zanardi, gara di 3,5 km, Andrea l’ha terminata in 4’14” battendo il record della corsa detenuto da Michele Gazzoli che ha recentemente vinto il titolo di Campione Europeo su strada della categoria Juniores. Corsa conclusa a 51 km/h di media.

Infine oggi, sotto un diluvio, in solitaria, ha vinto 23° Gran Premio Inter Club Ponchiera. Una fuga partita a 50 km dall’arrivo, di prepotenza, conscio sicuramente della forma fisica raggiunta, ne ha ampiamente parlato durante l’intervista.

Possiamo solo dire che Magenta e il Principato di Ponte Vecchio hanno un astro nascente del Ciclismo.  

Ordine d’arrivo del 23° Gran Premio Inter Club Ponchiera:

  1. Andrea Piccolo (Pedale Senaghese) Km 77 in 1h55’03” media 40,156 km/h
    2. Lorenzo Pollicini (Pedale Senaghese) a 1’03’’
    3. Paolo Giambersio (U.S. Pedale Arcorese) a 1’10’’
    4. Nicola Bordoli (Team Giorgi)
    5. Giacomo Villa (U.S. Biassono)
    6. Federico Fumagalli (Pedale Senaghese)
    7. Alessandro Baroni (Equipe Corbettese)
    8. Mattia Pellegrini (Molinello Servetto) a 1’40’’
    9. Luca Buttini (Pedale Senaghese) a 1’50’’
    10. Francesco Vergobbi (Remo Calzolari Da Moreno) a 1’55’’
6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
pontevecchio

E’ ancora senza nome l’uomo estratto senza vita sabato pomeriggio da una diramazione del Villoresi a Pontevecchio di Magenta, in zona via Gorizia. Nessuna denuncia di scomparsa è giunta ai carabinieri che stanno tuttora lavorando per identificarlo. si tratta di un maschio attorno alla cinquantina.

I militari non escludono possa trattarsi di uno straniero. L’uomo potrebbe essere caduto accidentalmente nel canale e trascinato dalla corrente fino a Pontevecchio, dove alcuni passanti lo hanno visto e riportato a riva. Per l’uomo, purtroppo, non c’era niente da fare.

 

6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
casterno

E’ bastata un’ora di pioggia intensa per creare qualche problema nel nostro territorio. A Robecco sul Naviglio la strada che collega le frazioni di Carpenzago e Casterno è rimasta bloccata a causa del crollo di alcuni alberi.

Per la loro rimozione sono intervenuti direttamente gli agricoltori con i loro mezzi.

 

6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
brambilla

Un edificio antico che risente, inevitabilmente, del passare degli anni. Oggi la storica cascina Brambilla di Corbetta ha perso qualche pezzo. Alcune tegole cadute dal tetto finite a terra, lungo la strada provinciale che, da Corbetta, porta alla frazione robecchese di Castellazzo dè Barzi. Attraversando le campagne del Parco Agricolo Sud Milano. Una di queste tegole è finita su un’auto in transito, per fortuna senza causare feriti. Il danno però c’è stato e si è sentita subito l’urgenza di intervenire quanto prima per mettere la zona in sicurezza ed evitare che potesse accadere qualcosa di più grave.

Sono stati allertati i vigili del fuoco volontari dalla caserma del distaccamento di via Repubblica a Corbetta arrivati con una squadra di pronto intervento e con l’autopompa. I pompieri hanno lavorato dapprima per tamponare il problema e poi per evitare che altre tegole, cadendo, possano creare dei seri pericoli. La zona è frequentata soprattutto da ciclisti, qualche auto di passaggio e mezzi agricoli. E così si è resa necessaria, insieme alla Polizia locale di Corbetta, la chiusura completa del tratto di provinciale che porta a Castellazzo. un tratto lungo un chilometro e mezzo completamente interdetto alla circolazione. Chi arriva dalla frazione robecchese dovrà svoltare a destra verso cascina Tangola e rientrare dalla parte opposta per poter raggiungere Corbetta o la frazione di Cerello. Chi arriva da Corbetta dovrà tirare dritto verso via Abbiategrasso, la strada che porta a Cassinetta di Lugagnano. Sarà così finchè la cascina Brambilla non sarà completamente in sicurezza. Spetterà alla proprietà avviare i lavori per sistemarla definitivamente.

Chiuso anche il passaggio verso strada Preloreto, più o meno a metà strada lungo la provinciale, tra Magenta e Corbetta. Fortunatamente la strada chiusa al traffico è una via provinciale che attraversa un tratto di campagna ed è poco battuta dalle auto, specialmente nel mese di agosto quando c’è pochissima gente in circolazione. I disagi dovrebbero essere limitati. Il passaggio nei pressi della cascina Brambilla è interdetto anche ai ciclisti e ai pedoni.

 

6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_1246

Un temporale tanto atteso sul magentino quello di domenica mattina. Erano le 9 quando il cielo si è fatto nero e la pioggia ha cominciato a cadere in maniera sempre più insistente.IMG_1248

La magentina Maria Lorena Arpesella proprio in quel momento si trovava tra via Roma e piazza Kennedy a Magenta trovandosi nel bel mezzo di un tratto completamente allagato.

Ci ha inviato alcuni scatti che parlano da soli. Via Roma sommersa da alcuni centimetri d’acqua per mancanza di tiraggio fognario. E’ già successo in passato. Con il cessare del temporale la situazione si è normalizzata.

 

6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
FOTO TRUFFATTORE

Una truffa simile era avvenuta nel mese di maggio a Magenta. In quel caso la vittima si è accorta subito del tentato raggiro e aveva riagganciato. ecco, invece, cosa è accaduto ad Abbiategrasso dove i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Abbiategrasso hanno arrestato in flagranza di reato, per tentata truffa aggravata, Salvatore Currò, 28enne di Arzano in provincia di Napoli, truffatore in “trasferta”, ai danni di una 74enne del posto.

La vittima, nel pomeriggio di venerdì scorso, era stata raggiunta da una telefonata di un presunto avvocato di una agenzia assicurativa in cui le veniva spiegato che sua figlia era rimasta coinvolta in un sinistro stradale e che era necessaria la consegna di una cauzione di 1200 euro in contanti per evitare gravi conseguenze giudiziarie.
L’anziana non si è fatta cogliere di sorpresa, anche grazie alla campagna informativa realizzata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Milano, ed ha subito intuito le finalità illecite della richiesta. Dapprima ha finto disponibilità, poi, restando sempre in linea con il truffatore, senza farsene accorgere, si è recata direttamente presso la caserma dei Carabinieri di Abbiategrasso dove è riuscita a spiegare in maniera discreta quanto stava accadendo ai militari.

Immediatamente i Carabinieri hanno rassicurato la donna fornendogli le indicazioni necessarie per concordare la consegna del denaro. Quando il truffatore si è presentato ad incassare la somma sono scattate le manette.

Il truffatore è stato condotto in carcere a Pavia, dove resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Quanti lo riconoscessero quale autore di altre truffe potranno segnalarlo con fiducia alla Stazione Carabinieri più vicina. Il 28enne arrestato è stato condannato a due anni e sei mesi e ora si trova nel cercere di Pavia.

 

6 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest