Home Daily Archives
Daily Archives

14 aprile 2018

04

mezzaE’ tutto pronto per la quinta edizione della mezza maratona di Trecate. Dopo tre edizioni autunnali, l’appuntamento anche per il 2018 sarà a primavera ed è fissato per domenica 22 aprile. Pochi giorni per scaldare i motori, quindi. E partecipare ad una classica per la quale sono attesi centinaia di podisti dal Piemonte e dalla Lombardia. Davide Daccò, l’organizzatore, spiega che quest’anno ci sarà anche la staffetta che partirà in coda alla mezza. Due atleti per squadra che percorreranno 10 chilometri e mezzo ciascuno. Il tutto in un percorso completamente pianeggiante immerso nella natura e, quindi, adatto per il personal best. “Vi aspettiamo numerosi per questo appuntamento – ha detto Daccò che abbiamo incontrato il lunedì di Pasquetta alla marcia dei ciliegi in fiore a Casterno – Quest’anno avremo anche diverse novità da proporre. A cominciare dall’Expo Village in piazza Cavour il sabato. Si mangerà, ci saranno esibizioni sportive e la serata si concluderà con un concerto. Quindi tanto divertimento per tutti e un’occasione per fare sport divertendosi”. Sabato 21 aprile l’Expo Village aprirà alle 10, mentre nel pomeriggio verranno consegnati i pettorali e ci si potrà ancora iscrivere per chi si fosse deciso all’ultimo momento. Alle 18 street food e, dalle 21, grande concerto con un tributo agli U2. Il ritrovo per domenica 22 aprile è fissato per le 7.30 in piazza Cattaneo. Si partirà alle 9 per una gara che sarà valida anche per il titolo provinciale Fidal di mezza maratona. Sarà possibile parcheggiare in via Verdi e via Mazzini. Due parcheggi interni si trovano in via Murello tutti a 150/200 metri dal ritiro pettorali, dagli spogliatoi e zona docce. C’è poi il piazzale del cimitero a 400 metri dal ritiro pettorali.

14 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
gdf

Involucri di cocaina nascosti nel pacchetto di sigarette. Nella notte tra venerdì e sabato la Guardia di Finanza di Magenta ha arrestato ad Arluno un italiano incensurato di 46 anni per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. La pattuglia in servizio notturno ha notato un’auto sospetta in via Concordia, nei pressi di un’area di sosta.

I finanzieri si sono avvicinati e hanno controllato l’uomo che c’era a bordo scoprendo che, in un pacchetto di sigarette, nascondeva 4 involucri di cocaina già pronta per essere ceduta e 380 euro, probabile provento dell’attività di spaccio appena avvenuta. I finanzieri hanno continuato la perquisizione presso l’abitazione dell’uomo, sempre ad Arluno.

E’ stato lui stesso ad esibire un involucro contenente altri 6 grammi di cocaina. In casa c’erano anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. L’arrestato è stato trasferito in Tribunale per la direttissima.

14 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ps-700x460

Un ciclista di 46 anni è stato investito da un’auto questa mattina lungo strada cascina Mainaga, nella frazione di Pontevecchio a Magenta. Il fatto è avvenuto all’altezza della curva che porta a Pontevecchio, nei pressi del vecchio cascinale.

Una curva abbastanza pericolosa che va sempre affrontata con prudenza. Sulla dinamica del sinistro saranno gli agenti della Polizia locale di Magenta a svolgere gli accertamenti. Il ciclista, B.I., è stato accompagnato al pronto soccorso del Fornaroli in codice verde.

14 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
chiesa1

E’ già il terzo episodio in circa tre mesi. Nella serata di giovedì un magentino è entrato nella basilica di San Martino a Magenta e ha appoggiato la borsa, contenente le chiavi di casa e il telefono cellulare, su una sedia. Si è diretto in un’altra zona della basilica per pochi minuti e, quando è tornato, la borsa era sparita. Un disagio, più che un danno. Perché le chiavi sono da rifare e il telefonino è sparito. Resta solo da sperare che il ladruncolo abbia lasciato la borsa in un angolo della chiesa una volta accortosi che non conteneva denaro. Pochi giorni fa era successo un fatto simile, sempre nella basilica di San Martino.

Il ladro si era liberato immediatamente della borsa che aveva preso lasciandola sotto una panca e la proprietaria ne era tornata in possesso. Non così, invece, ad inizio febbraio. Quando una signora è stata derubata da alcuni individui, che sono usciti dalla basilica con il suo borsello, correndo per poi far perdere le tracce. La raccomandazione è sempre la stessa. Ovvero quella di non lasciare borselli, portafogli o borse su una sedia della chiesa per poi distrarsi e consentire al ladruncolo di turno di rubarli.

14 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
DSCF5922-2

DSCF5899-2Dopo il buon riscontro di pubblico ottenuto nella presentazione del 27 marzo a Magenta, l’evento “Maria e le altre: dall’archetipo al contemporaneo” è stato riproposto a Robecco S.N. nella serata dell’11aprile.  Le relatrici Carmela  Arecchia, insegnante e scrittrice, e Arabella Biscaro, giornalista, hanno ripercorso il cammino  DSCF5911-2dell’umanità partendo da Eva, attraverso l’analisi delle figure femminili che hanno influenzato la Storia con la loro testimonianza di vita, fino ai giorni nostri. Tra i relatori Francesco Bigogno, presidente dell’associazione Cuori Grandi DSCF5901-2Onlus, che ha parlato di Santa Gianna Beretta Molla e della sorella Maristella,  missionaria  laica in Togo; e Carla Rizzi che ha illustrato i progetti che, con la sua associazione, sta portando avanti nelle scuole per contrastare gli stereotipi di genere e la violenza sulle donne e per educare a una reale parità di genere in tutti i campi della società.

La serata era patrocinata dal Comune di Robecco S.N. e ha visto l’attenta partecipazione della sindaca Fortunata Barni, del vicesindaco Enzo Barenghi e dell’assessore alle politiche sociali Alfredo Punzi

14 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest