Home Daily Archives
Daily Archives

5 agosto 2017

received_10213711622013317

Se l’è vista brutta una ragazza di 29 anni che oggi pomeriggio,  mentre percorreva in auto la provinciale 228 Corbetta Cerello, ha perso il controllo del veicolo finendo fuori strada.  Sono stati allertati i vigili del fuoco giunti con l’autopompa dal distaccamento di Corbetta e con la gru per il recupero dell’auto.

Fortunatamente la ragazza non era in condizioni critiche. È stata accompagnata,  in codice verde, al pronto soccorso dell’ospedale di Magenta.

5 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
D3R_1603

Un ragazzo di 22 anni originario del Mali è stato inghiottito dalle acque del Ticino oggi pomeriggio, verso le 16, all’altezza di Turbigo. Il giovane, proveniva da Novara e aveva raggiunto il Ticino con alcuni amici. Non sapeva nuotare, ma si era gettato in acqua in cerca di refrigerio e inconsapevole dei pericoli del fiume.

Quando non è più riemerso un giovane si è immediatamente attivato entrando in acqua e riuscendo a riportarlo a riva. Giunti sul posto i soccorsi, insieme ai vigili del fuoco volontari di Inveruno, il ragazzo è stato trasferito dalla Croce Rossa di Galliate all’ospedale di Novara per un estremo tentativo di salvarlo.

Giunti sul posto i carabinieri per le indagini. (Foto Roby Garavaglia)

 

5 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
automedica

Il cadavere di un uomo è stato recuperato, oggi pomeriggio, dalle acque del canale Villoresi all’altezza di Pontevecchio di Magenta.

E’ stata una persona che si è avvicinata al canale che lo ha visto e ha dato subito l’allarme. Sul posto, in via Gorizia, sono giunti ambulanza della Croce Bianca di Magenta, automedica, polizia locale di Magenta e carabinieri della locale stazione che stanno conducendo le indagini.

Al momento si sta lavorando per identificare la persona, all’apparenza di età avanzata.

 

5 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
associati 26 maggio 2016

TURBIGO – Il libro che raccoglieva le ‘Vecchie Immagini turbighesi’, pubblicate su ‘Contrade Nostre’, è datato: 1986. Un certo numero di volumi era rimasto lì, in cantina, ben conservati, nonostante il bianco delle pagine ingiallisse a poco a poco. Il ‘Gruppo d’In Giò’ – su proposta di Giuseppe Leoni e Lino Braga –  ha pensato bene di aggiornarlo, recuperando la memoria storica dell’ultimo trentennio, attraverso la stampa di 31 fotografie che, allegate al precedente volume  faranno un tomo di circa 200 pagine, con immagini e didascalie che raccontano il Novecento e l’incipit del XXI secolo. Se tutto va bene sarà presentato nella Festa d’In Giò della quarta domenica di ottobre 2017.  

Sono documenti di un passato recente, un album dei ricordi per chi ama Turbigo, nonostante tutto, ma ci sono anche alcune ‘photo trouvée’ che non ricordavamo nemmeno di possedere. Abbiamo anche capito, mettendo insieme le immagini degli ultimi trent’anni (il tempo in cui facevamo il cronista), che non è il caso di conservare tutto perché l’archivio mentale è quello che è, e – per il momento – non è possibile aggiungere una Ram al nostro  cervello, anche se è stato il computer a suggerirci di scrivere un post perché ‘Quelli della FESTA D’IN GIO’’ non ha ricevuto neanche un ‘Mi Piace’ questa settimana.   

1986-2016: E’ il trentennio durante il quale la fisionomia del turbighese è mutata come non mai, con la realizzazione di nuove strade e vie, piazze, ponti e rotonde, realizzazioni queste tutte conseguenti al raddoppio ‘selettivo’ del tracciato delle Ferrovie Nord, motore dello sviluppo industriale del paese. Proprio al fine di realizzare le opere faticosamente concordate con le Ferrovie la vita amministrativa e stata ‘vivace’: referendum ‘No a Turbigo spezzata’, demolizione della vecchia piazza 1° Maggio e della ‘Casa Bussola’ (2002) per far posto alla nuova piazza ‘Madonna della Luna’. Altri eventi hanno segnato il tempo in questione: lo spostamento del Comune al palazzo De Cristoforis e l’apertura della ‘Casa delle Associazioni’ (musei) nel vecchio edificio di Via Roma, 1; l’Asilo Nido in Villa Tatti, la riqualificazione della Via Allea Comunale, dell’Alzaia del Naviglio Grande e ha fatto la sua apparizione anche un ponte tibetano ai Tre Salti (2008). Quindi, l’inizio del XXI secolo è stato segnato dalle opere di compensazione delle Ferrovie che hanno portato alla realizzazione di due sottopassi, della ‘Variante Esterna’ ai margini della Gatta, di una grande rotonda alla fine della Via XXV aprile, di una passarella in via Libertà. Infine, nell’ottobre scorso, inaugurazione della statua, ‘Madonna della Luna’, opera di alcuni ragazzi di Brera: Luca Maestroni, Chan Zang, Martina Augeri, Eleonora Confalonieri, Laura Capellini.

 

FOTO I turbighesi delle associazioni che hanno trovato posto nell’ex palazzo comunale. Il giorno dopo, il totem di riferimento è stato divelto dai soliti ‘furbi’.

5 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_9940

logo tra me e tePer la seconda volta, Francesco Bigogno e il suo staff sono andati in trasferta con una puntata speciale di “Tra Me e Te“.

CAM è andata nel “Principato di Ponte Vecchio” a omaggiare con una grande intervista, il Campione di Ciclismo Andrea Piccolo.

L’unica anticipazione che facciamo sono le sue ultime vittorie, Medaglia d’Oro alle Olimpiadi Europee Giovani di Ciclismo su strada e Campione Italiano d’inseguimento su pista. Il resto lo potete vedere nell’intervista:

5 agosto 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest