Home Daily Archives
Daily Archives

18 dicembre 2017

25519755_10214909009067245_227258280_n

Boffalora Malpensa bloccata per quasi quattro ore, nel tratto compreso tra Magenta e Mesero sud nel territorio di Marcallo con Casone, a causa di un incidente stradale.

Oggi, verso le 17.30 l’autista di un bilico del ditta Catrans di Magenta si è accorto che l’automobilista che arrivava dalla parte opposta stava sbandando. Forse sorpreso da un colpo di sonno. Il camionista ha sterzato repentinamente per evitare l’impatto, ma l’urto si è comunque verificato.

Nell’impatto il bilico ha perso parte del carico. Mentre una seconda auto è rimasta coinvolta nell’incidente che ne è scaturito. I danni sono ingenti e sono dovuti intervenire mezzi anche per liberare la carreggiata.

25529890_10214909007787213_182980731_nIl traffico è stato paralizzato. Sul posto sono intervenute due ambulanze, la Croce Bianca di Magenta e il Cvps di Arluno, oltre alla polizia stradale di Magenta per i rilievi. La polizia locale di Magenta ha bloccato l’ingresso dei veicoli alla rotonda della Boffalora Malpensa e, inevitabilmente, il traffico sulla ex Ss11 e lungo corso Italia ne ha risentito. Due le persone che hanno riportato ferite accompagnate, in codice giallo, negli ospedali di Magenta e Rho. Dopo un’ora e mezza un altro sinistro si è verificato all’altezza del cavalcavia dell’Iper e, probabilmente una delle concause è stata il traffico aumentato per effetto della chiusura dell’ingresso della Boffalora Malpensa.

Il blocco del tratto di superstrada tra Magenta e Mesero sud è continuato fino alle 21. La polizia stradale di Magenta sta continuando gli accertamenti per chiarire la dinamica del sinistro.

Clicca sulla foto per vedere la Nostra Diretta

camion

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Convoglio

Riceviamo e Pubblichiamo

Abbiategrasso, 18 dicembre 2017

Massimo De RosaUna delegazione del Movimento 5 Stelle di Abbiategrasso, Barbara De Angeli portavoce in Consiglio Comunale, Med Mouslih, Paride Ripoldi, Paolo Zorzan, Davide Bartolomeo, Andrea Varamo, Marco Colombini; si sono recati alla stazione di Abbiategrasso, accompagnati dal portavoce al parlamento On. Massimo De Rosa, per valutare in prima persona lo stato del trasporto passeggeri sulla linea Milano – Mortara, gestita da Trenord.

La situazione è apparsa subito nella sua gravità, poiché già dalla primissima mattina sono stati soppressi alcuni convogli a causa di un guasto sulla linea nei pressi di Mortara. Una situazione non nuova, come hanno riportato numerosi utenti della linea a cui ci siamo rivolti per avere informazioni di prima mano sulla situazione, non solo odierna. I pendolari sono lasciati a sé stessi, mancando un’informazione adeguata da parte di Trenord sullo stato dei convogli, creando innumerevoli disagi per chi deve recarsi sul luogo di lavoro e di studio. Gli utenti spesso sono costretti a usare l’auto per arrivare a destino, aumentando il volume di traffico verso il capoluogo e l’inquinamento dell’aria. Stupisce anche l’assenza delle istituzioni locali per osservare lo stato del disagio, ormai quotidiano, degli utenti.

Dopo aver ascoltato lavoratori, studenti e anziani in stazione, la delegazione è salita sul primo convoglio disponibile diretto a Milano; la condizione del trasporto e del sovraffollamento delle vetture è risultato invivibile e non degno del trasporto pubblico di persone.

De Rosa e Med MouslihIl Movimento 5 Stelle Abbiategrasso, per cercare di alleviare questi disagi, ha presentato durante l’ultimo Consiglio Comunale una mozione, votata all’unanimità, per prolungare la linea S9 fino ad Abbiategrasso, anche grazie al fondamentale supporto del Team S9-Ultimo Miglio che ci ha fatto conoscere questa soluzione. Il progetto, grazie a Massimo De Rosa, è stato presentato al Ministero dei Trasporti, che ne ha decretato la fattibilità, sarà ora presentato in Regione Lombardia e a Città Metropolitana di Milano.

La politica è assente, solo il Movimento 5 Stelle, cittadini che si impegnano per i cittadini, grazie alla sinergia tra tutti i livelli istituzionali è riuscito a portare una proposta fattibile nel breve termine, e non esclusiva rispetto al raddoppio della linea, per attenuare in parte la disastrosa situazione in cui versa, purtroppo, ormai da anni la linea Milano Mortara.

Il Movimento 5 Stelle Abbiategrasso, assieme a tutti i portavoce a ogni livello istituzionale, continuerà a monitorare la situazione e lavorare affinché sia effettuato il prolungamento della linea S9 da Albairate ad Abbiategrasso, sia che la linea Milano Mortara sia messa in grado di offrire un servizio di trasporto pubblico degno di questo nome.

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
cintura

cintureLe finali di pugilato saltate a Magenta hanno fatto esplodere un caso che potrebbe sgonfiarsi presto. Da una parte i pugili arrivati da Malta, dalla Romania, insieme ai titolari dei bed & breakfast che hanno ospitato gli atleti e che si chiedono se riusciranno a vedere i loro soldi.

 E dall’altra c’è Petru Sabau. Chi è Petru? E’ lui che ha organizzato l’evento in agenda al palazzetto dello sport lo scorso week end ricevendo il patrocinio del Comune ed è uno che mastica la boxe fin da piccolo. Si è trovato a gestire un gioco diventato ingestibile e ha fatto quello che non doveva fare.

Per questo dovrà rimanere ancora un po’ in ospedale. In molti lo hanno criticato, alcuni hanno dubitato che fosse in buona fede. Lui si difende: “Non ho truffato nessuno, sistemerò tutto quello che c’è da sistemare – ha detto – Tutti riceveranno quello che gli spetta. Da parte mia posso solo garantire della mia onestà. Il mio solo desiderio è sempre stato quello di insegnare il pugilato ai ragazzi”.

Non è la prima volta che Petru organizza un evento di pugilato. L’ultima a volta, sempre a Magenta, è andato tutto bene. E sarebbe dovuta andare bene anche questa volta. Finali internazionali di boxe domenica, preceduti da incontri di muay thai e altri discipline con un’altra organizzazione. Poi l’incidente di sabato mattina nella sua casa di Pontevecchio e il ricovero in ospedale. “Mi sono sentito come un animale nella giungla – continua – come una persona in un labirinto che non trova vie di uscita. Ma, soprattutto, mi sono sentito solo”.

Nessun tentativo di intascare soldi, Petru assicura che la voglia di organizzare qualcosa di grande era mossa solo ed esclusivamente dalla sua passione per il pugilato. Disciplina che insegna ai ragazzini nelle scuole medie Baracca di Magenta ricevendo i complimenti di tantissimi appassionati. La vita di Petru ricalca quella del papà e del nonno. Una storia che parte da Caransebes, distante un centinaio di chilometri da Timisoara in Romania. Ha scrittPetru 001o un libro sulla sua vita Petru, edito dalla Memoria del Mondo. Con le testimonianze degli amici, degli appassionati di pugilato. Si intitola ‘Una vita alle corde, ma la speranza non muore mai’. Un racconto che non ha altro significato e valore di testimonianza di come, anche davanti alle più grandi difficoltà, non si debba mai perdere la speranza per un futuro migliore.

Petru ci saluta ricordando la frase di Muhammad Alì: “Dentro un ring o fuori non c’è niente di male a cadere. E’ sbagliato rimanere a terra”.

Foto di Copertina: una delle cinture che dovevano essere assegnate domenica.

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_2225

IMG_2164E’ una pianta di ulivo il dono di studenti, genitori, personale dell’istituto Torno alla Dirigente Scolastica Maria Merola per il trentennale della scuola.

Sabato 16 dicembre al Torno di Castano Primo hanno preso il via le manifestazioni per i 30 anni della sede dell’istituto.  Fino al 1987 i 600 studenti erano ospitati in locali di fortuna nel centro del paese. Poi venne la sede di Piazzale Don Milani. Legittimi i festeggiamenti, ora che a studiare al Torno sono in 1600.

IMG_2163Mattina del 16 dicembre: doveva essere un momento ‘ufficiale’, invece è stata invece una bella festa.  Prima il saluto della Dirigente Scolastica, e gli interventi di due relatori simbolo: Luca Bottini, ex-studente dell’indirizzo chimico, che ora si occupa di sociologia urbana e Giuliano Cipelletti, ex-docente di Lettere, vero talento nel portare all’interno della scuola i personaggi chiave della società civile. A seguire le parole dei presidi che hanno reso grande la scuola: Graziella Pastori, IMG_2165Nicolina Francavilla, Luciano Marzorati. I loro interventi hanno ricordato come i temi caldi degli ultimi 30 anni di storia italiana sono passati anche dal Torno: IMG_2166l’apertura all’Europa e al mondo, l’immigrazione e l’arrivo dei primi studenti stranieri, la crisi economica, l’irruzione delle nuove tecnologie, l’intreccio sempre più stretto tra scuola e lavoro. 30 anni di scuola, 30 anni di vita, ben rappresentati anche da un video realizzato per l’occasione dalla giovane prof Tiziana Campanella.

Alla fine brindisi, saluti e auguri con il sax di Alfredo Ponissi, amico di lunga data della scuola, e il dj  set di Marco (ex-studente).

IMG_2174Ma l’anniversario non si esaurisce qui. ‘Altri appuntamenti – precisa la vicepreside Donatella Barbieri – sono previsti lungo tutto l’anno scolastico: una giornata per gli ex-studenti, un incontro con la giornalista Tiziana Ferrario sul ruolo della donna nella società e nella ricerca, una conferenza con Ermano Paccagnini, ex-docente del Torno e ora professore ordinario presso l’Università Cattolica. Infine una serata dedicata a musica e spettacolo.

IMG_2194Gran finale a maggio con il progetto che  ha forse più a cuore: la creazione di un museo permanente. Per allora l’ulivo si sarà già ben ambientato nel suo nuovo spazio. Simbolo di pace, tenacia, passione per la conoscenza, sarà un monito per i prossimi 30 anni. E oltre.

Lia Sabbadini

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Parabiago - Omicidio Simona Forelli

“Sono atti da condannare con forza -dichiara il Sindaco Raffele Cucchi- Ancora una volta queste follie sono avvenute all’interno delle mura domestiche. Come comune non smetteremo di promuovere azioni di sensibilizzazione per far sapere alle donne che esistono sul territorio centri antiviolenza che sono un valido aiuto e che possono fornire alle donParabiago - Omicidione gli strumenti per riuscire a trovare la forza di affrontare queste situazioni. Ritengo, infatti, che le donne devono trovare il coraggio di parlare con chi di dovere per poter essere aiutate a uscire da situazioni pericolose per sé. La nostra prima preoccupazione nel caso di Simona, si è rivolta verso i minori, abbiamo quindi attivato da subito i servizi sociali e la tutela minori. Ringrazio il dott. Clerici e la dott.ssa Biscardi per la disponibilità e l’immediato intervento in merito.

Certo, constatare che, nonostante tutto il lavoro che si fa per sensibilizzare sul tema del rispetto alle donne, si continui ad assistere a questi femminicidio, non fa piacere anzi crea una ferita che dovrà essere rimarginata con azioni di sensibilizzazione sempre più incisive anche a livello educativo. Forse quando ci si trova di fronte a situazioni in cui oltre alla violenza, si scontrano anche culture diverse in cui la considerazione della donna è diversa, il messaggio non arriva o non viene recepito, ma questo non deve essere un limite, bensì uno stimolo per mettere in campo tutti gli strumenti per superarlo, con l’aiuto di tutta la nostra comunità.”

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ultrocchi

carloScompare improvvisamente, mentre si trovava nella sua amata cascina, Carlo Ultrocchi. Un uomo che ha amato e dato tanto al territorio in cui viveva. Ricordiamo che recentemente l’avevamo visto e intervistato perchè era uno dei soci del nuovo ristorante “AL TOC” di Magenta.

La Marchesina, la Cascina che lui amava particolarmente, si trova nel territorio di Rosate, il Comune per la sua attività gli aveva conferito la “Rosa d’Oro”.

La Redazione di CAM si unisce al dolore della Famiglia, dei molti soci e collaboratori e di coloro che hanno avuto l’onore, come noi,  di averlo conosciuto e stimato.

La video intervista fatta al ristorante magentino “AL TOC”:

 

18 dicembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts