Home Daily Archives
Daily Archives

1 maggio 2018

ersy

Non ce lo saremmo mai immaginati, ma Ersilio Mattioni (nella veste politica) ammette i propri errori e anche alcuni dell’amministrazione Colombo. Elogia la crescita politica dell’avversario Fabio Gamba, ma… dice: “non siamo morti anche se il centro destra arconatese è forte in questo momento, abbiamo più di un anno per lavorare bene”.

Una lunga intervista, tanti i temi trattati, chi vuole approfondire può seguirla, Buona Visione:

1 maggio 2018 0 comment
1 Facebook Twitter Google + Pinterest
001

005Arrivavano anche da molto lontano i visitatori che hanno affollato Robecco sul Naviglio per la fiera di San Majolo. Una tradizione che si rinnova e che coglie sempre nel segno.  Bancarelle e settore dedicato al bestiame e mezzi articoli,  ma anche tanti eventi di contorno.  Particolarmente apprezzata la fanfara dei Bersaglieri di Como che si è esibita in piazza XXI Luglio e sul vecchio ponte degli scalini.

1 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
G18_T18_Pratonevoso_alt_jpg
GIRO D’ITALIA 2018 – Il Palinsesto Mondiale
STAGE 18 – May 24  – Abbiategrasso-Prato Nevoso
Area Region Broadcaster Channel Date Time Time Zone Program
EUROPE Italy RAI RAI Sport +HD 24/05/2018 12:50 – 14:30 CET Live
RAI 2 24/05/2018 15:00 – 17:45 CET Live
RAI Sport +HD 24/05/2018 23:30 – 00:30 CET Highlights
Europe Eurosport Eurosport 1 24/05/2018 13:00 – 17:30 CET Live
20:00 – 21:00 CET Highlights
France La Chaine L’Equipe L’Équipe 24/05/2018 12:45 – 18:00 CET Live
Switzerland SRG SSR RSI LA2 24/05/2018 15:30 – 17:30 CET Live
Spain EITB EITB 24/05/2018 13:05 – 17:30 CET Live
Netherlands NOS NPO 1 24/05/2018 18:45 – 18:50 CET Highlights
MIDDLE EAST & AFRICA Middle East & North Africa OSN OSN Sports 4HD 24/05/2018 14:05 – 18:35 KSA Live
Israel Sport 5 5PLUS 24/05/2018 14:05 – 18:35 IST Live
South Africa Supersport Supersport 5 24/05/2018 13:05 – 17:40  CAT Live
 Sub Saharan Africa  Echonet  Kwese Sport 1 24/05/2018 13:05 – 17:35  CAT Live
AMERICAS USA & Canada fubo.tv fubo.tv 24/05/2018 07:05 – 11:35 EST Live
USA & Canada FloSports Flobikes.com 24/05/2018 11:05 – 15:35 GMT Live
South America ESPN Latinoamerica ESPN 24/05/2018 09:30 – 12:35 ART Live
Colombia RTVC Señal Colombia 24/05/2018 07:35 – 10:35 COT Live
Colombia RCN RCN HD2 24/05/2018 06:30 – 10:35 COT Live
Brazil ESPN Brasil ESPN 24/05/2018 09:30 – 12:30 BRT Live
Mexico & Central America TDN UTDN 24/05/2018 07:30 – 10:30 CDT Live
AUSTRALASIA Asia Pacific Eurosport Eurosport Asia Pacific 24/05/2018 13:00 – 17:30 CET Live
20:00 – 21:00 CET Highlights
 Japan  DAZN   dazn.com 24/05/2018 20:05 – 00:35  JST Live
New Zealand SKY Sport NZ SKY Sport 3 24/05/2018 23:05 – 03:35 NZST Live
1 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
giro

RECORD DI PAESI PER IL GIRO D’ITALIA IN TV
198 nazioni collegate con la 101esima edizione della Corsa Rosa
Elenco aggiornato delle Conferenze Stampa in allegato

Milano, 1 maggio 2018 – La 101esima edizione del Giro d’Italia, la prima in assoluto a partire fuori dei confini europei, verrà distribuita in 198 territori, record a cui contribuiscono 18 diversi network televisivi.

Il segnale internazionale prevede la copertura integrale in diretta delle prime tre tappe in svolgimento in Israele, mentre per le frazioni in programma in territorio italiano verranno prodotte quattro ore e mezza di diretta al giorno. A chiudere il quadro, tre highlight settimanali da 52’ con un riassunto delle migliori immagini della Corsa Rosa.

IN ITALIA

Rai – Radio Televisione Italiana è ancora una volta host broadcaster dell’evento.

Per quanto riguarda le tappe italiane, il racconto della giornata in rosa inizia con “Villaggio di Partenza” alle 11:50 su Rai Sport +HD, programma di 60’ che comprenderà le operazioni di firma dei corridori, le interviste del pre-gara e la stessa partenza della corsa, per cedere il testimone alle 12:50 a “Prima Diretta”, con il racconto delle prime immagini live della tappa.

Confermata la programmazione della rete generalista su Rai 2, che inaugurerà la propria giornata di ciclismo con “La Grande Corsa” a partire dalle 14:30, per poi tornare alle sole immagini dalla gara con “Giro in Diretta”, dalle 15:00. Le fasi culminanti di ciascuna tappa saranno in onda all’interno di “Giro all’arrivo”, dalle 16:15 fino all’orario del traguardo previsto per le 17:15. Subito a ruota, le tradizionali analisi del dopo gara del “Processo alla Tappa”.

Completano il quadro tecnico-sportivo su Rai Sport +HD il “TGiro”, con il racconto della giornata appena conclusa a partire dalle 20:00, e “Giro Notte”, riassunto di 60’ della tappa del giorno in palinsesto alle 23:00.

Garantiti anche i consueti approfondimenti storici e culturali del “Viaggio nell’Italia del Giro”, su Rai 2 alle 14:00.

I palinsesti della Tappa 12 del Giro d’Italia, INCLUSA LA TEAM PRESENTATION DI GIOVEDÌ 3 MAGGIO, sono disponibili a questo link.

NEL MONDO
In Italia l’evento potrà essere seguito anche su Eurosport, che grazie al commento in 21 diverse lingue, trasmetterà la Corsa Rosa in diretta in Europa e nella regione Asia-Pacifico, senza dimenticare gli highlight da 60’ in programma in prima serata.

In Francia, invece, le 21 tappe del Giro verranno proposte in onda in diretta e in esclusiva da La Chaine L’Equipe, che diffonderà il segnale anche in tutti i DOM-TOM francesi.

A beneficio degli appassionati europei, da non dimenticare la copertura live dell’evento da parte di Radiotelevisione Svizzera Italiana – La2 e di EITB nei Paesi Baschi, mentre NOS proporrà brevi highlight in Olanda.

Nel territorio della Grande Partenza, i tifosi israeliani che non riusciranno a recarsi in strada ad assistere allo spettacolo del Giro d’Italia potranno comunque godere delle immagini della corsa in diretta sugli schermi di Sport 5, anche dopo il ritorno dei corridori nello Stivale per le rimanenti 18 tappe.

Doppia opzione per il pubblico canadese e statunitense della Corsa Rosa, che andrà in onda in diretta sulle piattaforme OTT di Fubo.TV e Flobikes.com. Il network ESPN trasmetterà invece tutte le tappe sia nell’intero Sudamerica, con telecronaca in spagnolo ad eccezione del lusofono Brasile, sia nei Caraibi. In Colombia, poi, ampia scelta per i tifosi di Chaves e Lopez che potranno seguire la gara sia su Señal Colombia sia su RCN. A chiudere il panorama del Nuovo Continente, il Messico con trasmissioni live a cura di TDN.

In Nord Africa e Medio Oriente il primo Grande Giro della stagione verrà trasmesso in diretta da OSN, mentre nell’Africa Subsahariana è confermata la copertura live da parte di Kwese Sports. Fa eccezione il Sudafrica, dove Supersport rimarrà il canale su cui dovranno sintonizzarsi tutti gli appassionati locali di ciclismo.

Lo spettacolo della Corsa più dura del mondo nel Paese più bello del mondo potrà essere apprezzato anche dal pubblico giapponese sulla OTT di DAZN e da quello neozelandese su Sky Sport.

Immagini della gara verranno distribuite a livello globale dalle agenzie SNTV e Thomson Reuters, mentre il canale Sport 24 porterà le gesta della Maglia Rosa nei cieli e sui mari di tutto il mondo.

Grande Partenza Israele 2018

Informazioni Generali

Regolamento Giro d’Italia

Foto Credit: LaPresse

1 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
giro
RECORD DI PAESI PER IL GIRO D’ITALIA IN TV
198 nazioni collegato con la 101esima edizione della Corsa Rosa
Milano, 1 maggio 2018 – La 101esima edizione del Giro d’Italia, la prima in assoluto a partire fuori dei confini europei, verrà distribuita in 198 territori, record a cui contribuiscono 18 diversi network televisivi.

Il segnale internazionale prevede la copertura integrale in diretta delle prime tre tappe in svolgimento in Israele, mentre per le frazioni in programma in territorio italiano verranno prodotte quattro ore e mezza di diretta al giorno. A chiudere il quadro, tre highlight settimanali da 52’ con un riassunto delle migliori immagini della Corsa Rosa.

IN ITALIA
Rai – Radio Televisione Italiana è ancora una volta host broadcaster dell’evento.

Per quanto riguarda le tappe italiane, il racconto della giornata in rosa inizia con “Villaggio di Partenza” alle 11:50 su Rai Sport +HD, programma di 60’ che comprenderà le operazioni di firma dei corridori, le interviste del pre-gara e la stessa partenza della corsa, per cedere il testimone alle 12:50 a “Prima Diretta”, con il racconto delle prime immagini live della tappa.

Confermata la programmazione della rete generalista su Rai 2, che inaugurerà la propria giornata di ciclismo con “La Grande Corsa” a partire dalle 14:30, per poi tornare alle sole immagini dalla gara con “Giro in Diretta”, dalle 15:00. Le fasi culminanti di ciascuna tappa saranno in onda all’interno di “Giro all’arrivo”, dalle 16:15 fino all’orario del traguardo previsto per le 17:15. Subito a ruota, le tradizionali analisi del dopo gara del “Processo alla Tappa”.

Completano il quadro tecnico-sportivo su Rai Sport +HD il “TGiro”, con il racconto della giornata appena conclusa a partire dalle 20:00, e “Giro Notte”, riassunto di 60’ della tappa del giorno in palinsesto alle 23:00.

Garantiti anche i consueti approfondimenti storici e culturali del “Viaggio nell’Italia del Giro”, su Rai 2 alle 14:00.

I palinsesti della Tappa 12 del Giro d’Italia, INCLUSA LA TEAM PRESENTATION DI GIOVEDÌ 3 MAGGIO, sono disponibili a questo link.

NEL MONDO
In Italia l’evento potrà essere seguito anche su Eurosport, che grazie al commento in 21 diverse lingue, trasmetterà la Corsa Rosa in diretta in Europa e nella regione Asia-Pacifico, senza dimenticare gli highlight da 60’ in programma in prima serata.

In Francia, invece, le 21 tappe del Giro verranno proposte in onda in diretta e in esclusiva da La Chaine L’Equipe, che diffonderà il segnale anche in tutti i DOM-TOM francesi.

A beneficio degli appassionati europei, da non dimenticare la copertura live dell’evento da parte di Radiotelevisione Svizzera Italiana – La2 e di EITB nei Paesi Baschi, mentre NOS proporrà brevi highlight in Olanda.

Nel territorio della Grande Partenza, i tifosi israeliani che non riusciranno a recarsi in strada ad assistere allo spettacolo del Giro d’Italia potranno comunque godere delle immagini della corsa in diretta sugli schermi di Sport 5, anche dopo il ritorno dei corridori nello Stivale per le rimanenti 18 tappe.

Doppia opzione per il pubblico canadese e statunitense della Corsa Rosa, che andrà in onda in diretta sulle piattaforme OTT di Fubo.TV e Flobikes.com. Il network ESPN trasmetterà invece tutte le tappe sia nell’intero Sudamerica, con telecronaca in spagnolo ad eccezione del lusofono Brasile, sia nei Caraibi. In Colombia, poi, ampia scelta per i tifosi di Chaves e Lopez che potranno seguire la gara sia su Señal Colombia sia su RCN. A chiudere il panorama del Nuovo Continente, il Messico con trasmissioni live a cura di TDN.

In Nord Africa e Medio Oriente il primo Grande Giro della stagione verrà trasmesso in diretta da OSN, mentre nell’Africa Subsahariana è confermata la copertura live da parte di Kwese Sports. Fa eccezione il Sudafrica, dove Supersport rimarrà il canale su cui dovranno sintonizzarsi tutti gli appassionati locali di ciclismo.

Lo spettacolo della Corsa più dura del mondo nel Paese più bello del mondo potrà essere apprezzato anche dal pubblico giapponese sulla OTT di DAZN e da quello neozelandese su Sky Sport.

Immagini della gara verranno distribuite a livello globale dalle agenzie SNTV e Thomson Reuters, mentre il canale Sport 24 porterà le gesta della Maglia Rosa nei cieli e sui mari di tutto il mondo.

Grande Partenza Israele 2018

Informazioni Generali

Foto Credits : La Presse

GIRO D’ITALIA 2018 – Il Palinsesto della Tappa di Abbiategrasso
STAGE 18 – May 24  – Abbiategrasso-Prato Nevoso
Area Region Broadcaster Channel Date Time Time Zone Program
EUROPE Italy RAI RAI Sport +HD 24/05/2018 12:50 – 14:30 CET Live
RAI 2 24/05/2018 15:00 – 17:45 CET Live
RAI Sport +HD 24/05/2018 23:30 – 00:30 CET Highlights
Europe Eurosport Eurosport 1 24/05/2018 13:00 – 17:30 CET Live
20:00 – 21:00 CET Highlights
France La Chaine L’Equipe L’Équipe 24/05/2018 12:45 – 18:00 CET Live
Switzerland SRG SSR RSI LA2 24/05/2018 15:30 – 17:30 CET Live
Spain EITB EITB 24/05/2018 13:05 – 17:30 CET Live
Netherlands NOS NPO 1 24/05/2018 18:45 – 18:50 CET Highlights
MIDDLE EAST & AFRICA Middle East & North Africa OSN OSN Sports 4HD 24/05/2018 14:05 – 18:35 KSA Live
Israel Sport 5 5PLUS 24/05/2018 14:05 – 18:35 IST Live
South Africa Supersport Supersport 5 24/05/2018 13:05 – 17:40  CAT Live
 Sub Saharan Africa  Echonet  Kwese Sport 1 24/05/2018 13:05 – 17:35  CAT Live
AMERICAS USA & Canada fubo.tv fubo.tv 24/05/2018 07:05 – 11:35 EST Live
USA & Canada FloSports Flobikes.com 24/05/2018 11:05 – 15:35 GMT Live
South America ESPN Latinoamerica ESPN 24/05/2018 09:30 – 12:35 ART Live
Colombia RTVC Señal Colombia 24/05/2018 07:35 – 10:35 COT Live
Colombia RCN RCN HD2 24/05/2018 06:30 – 10:35 COT Live
Brazil ESPN Brasil ESPN 24/05/2018 09:30 – 12:30 BRT Live
Mexico & Central America TDN UTDN 24/05/2018 07:30 – 10:30 CDT Live
AUSTRALASIA Asia Pacific Eurosport Eurosport Asia Pacific 24/05/2018 13:00 – 17:30 CET Live
20:00 – 21:00 CET Highlights
 Japan  DAZN   dazn.com 24/05/2018 20:05 – 00:35  JST Live
New Zealand SKY Sport NZ SKY Sport 3 24/05/2018 23:05 – 03:35 NZST Live
1 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
lodi1

 

BUSCATE - Su interessamento della signora Francesca Pagnutti di Buscate, è nostra intenzione rimediare alla mancanza di notizie su Angelo Lodi sul web. Ragion per cui abbiamo predisposto il seguente scritto, affinché la memoria del ‘nostro’ medico-scrittore continui a vivere. E lo abbiamo fatto perché, tempo fa, ci eravamo accorti della mancanza di informazioni su quello che è lo scrittore più importante di questa fetta di territorio. Lo avevamo denunciato e, alla nostra sollecitazione, rispose Francesca Pagnutti, già assessore alla Cultura (Amministrazione Serati) al tempo della intitolazione della Sala Civica ad Angelo Lodi che ha voluto farsi carico della pubblicazione su ‘Wikipedia’ dello scritto che segue.   

ANGELO LODI – Il ‘nostro’ scrittore é nato a Castano Primo il 20 settembre 1920 e morto a Buscate il 5 ottobre 2008. Sia la nascita che la morte è avvenuta nei giorni in cui i topinambur fioriscono, i fiori settembrini che il medico-scrittore predilgeva, citati in tanti suoi libri per il fascino e la bellezza dei fiori gialli che si allungano sempre cercando il sole.

IL MEDICO-SCRITTORE

‘Tra medicina e letteratura corse sempre amicizia’ scrisse lo scrittore lombardo Carlo Dossi e il dottor Lodi, infatti, si inscrive in una lunga sequenza di scrittori-medici (Cechov, Céline, Bulgakov per citarne solo alcuni) che hanno fatto l’una matrice dell’altra, in una simbiosi in cui l’aspetto materiale, fisico, si nutriva dell’animo poetico e letterario e viceversa: in fondo, sia come scrittore e sia come dottore, la grande antagonista che si combatte è sempre la morte, allontanandola ora con un racconto o un romanzo ora con la pratica medica in una continua, stoica lotta per affermare, seppur provvisoriamente, la vita”.

Parole queste dell’avvocato-amico Giacomo Calloni scritte in occasione della intitolazione della Sala Civica in Piazza della Filanda a Buscate, avvenuta il 20 settembre 2009, un profilo del medico-scrittore che disegna bene, nell’era del web, ‘il nostro scrittore’.

‘Nostro’ fu l’aggettivo possessivo usato in primis  da un altro caro amico di Lodi, Emilio Scampini, per tratteggiarne la figura e l’opera in un luungo articolo pubblicato su ‘Contrade Nostre’ (1985), dove dice chiaramente che “Angelo Lodi non è scrittore soltanto, ma il ‘nostro’ scrittore, perché è l’unico, finora, che ha scritto dei paesi della riva sinistra del Ticino” (Castanese).

“Il movente per cui Lodi si mise a scrivere – scrive Scampini - è noto e l’ha indicato lui stesso nel suo primo libro: un avvenimento tragico per il suo paese natale: la morte dello studente universitario Giovanni Ardizzone, figlio di un amico, caro anche a lui come un figlio, travolto da una camionetta della polizia e ucciso durante una manifestazione per Cuba a Milano  nell’ottobre del 1962 (…). Tuttavia io credo ci fosse una ragione più profonda che lo indusse a scrivere, quella di non troncare il rapporto tra la vita e la morte: il medico dopo la morte dei suoi pazienti non serve più, lo scrittore, invece, può servire ancora (…) Scrittore, dunque, come completamento del medico (…) Se il medico non può fare più nulla per i corpi dei suoi malati, una volta deceduti, lo scrittore può stare ancora accanto a loro, farli rivivere in un certo qual modo, discorrere ancora con le loro anime o i loro fantasmi”.

LA SOLITUDINE ESISTENZIALE

Nella seconda metà degli Anni Ottanta, già famoso per il successo editoriale del primo libro, ‘L’Italia non finisce a Castano Primo’,  Angelo Lodi scrisse una serie di racconti (‘Lo specchio’, 1987; ‘Una mite follia’, 1988; ‘Il passaggio del fiume’, 1989; ‘Pinino e il suo padrone’, 1990) per la rivista ‘Il Ticino mese’, che diedero il via alla pubblicazione di una serie di libri, da ‘I racconti di Boscato’ (1991) al ‘Viaggio in Italia’ (2000) dove l’ossessione della morte, la solitudine esistenziale, che Dio non riesce a colmare, sono i veri protagonisti delle sue storie.

Come la vicenda umana mai scritta del calvario di un caro amico falcidiato da un mesotelioma pleurico, uno dei tumori che non lasciano scampo. Dopo aver attraversato il tunnel della malattia, lui, miscredente da sempre, si aprì ‘al mistero di Dio’ e, nelle ultime settimane di vita, disse: “Quella che non avevo mai imboccato era la strada giusta!”.

Del ‘nostro’ scrittore hanno scritto: Armando Torno non mancò di recensire le sue opere, sottolineando come il tema della morte fosse predominante nella sua produzione letteraria. Una poetica quella del ‘nostro scrittore’, dove la vita accompagna sempre la morte, due facce della stessa medaglia, così contigue e quotidiane nell’attività di medico condotto, dove la paura della morte la fa da padrone. La varia umanità che ha incontrato nella sua pratica professionale, della quale ha sentito il palpito della vita e i tormenti della morte imminente, ha alimentato il pensiero e la produzione letteraria che alcuni critici hanno sottolineato: da Walter Genoni a Ermanno Paccagnini, da Pinuccio Castoldi a Felice Monolo.

L’ONORIFICENZA  A ‘UN NOBILE SOCIALISTA’

Dieci anni fa (2008) quando l’assessore Francesca Pagnutti propose dai banchi del Consiglio Comunale di dedicare la Sala Civica al ‘Nostro’, poco mancò che i Consiglieri si alzassero in piedi in segno di rispetto per l’uomo schivo e riservato, il medico, lo scrittore.

‘Un nobile socialista’, così il collega ed amico Luciano Calloni nel giorno dell’intitolazione della Sala Civica: “Esempio inimitabile di presenza sociale quando fare il medico era davvero una missione. Ha avuto meno di quello che ha dato. Non si è mai lasciato tentare dalla politica, pur tormentata in questi ultimi decenni per via della discarica, ma ha continuato a leggere negli occhi profondi della sua gente la fatica del vivere e a scriverla, cercando di decifrarla. Non è assurto, come scrittore, a quella che viene chiamata la ‘dignità nazionale’, perché non è andato a cercare la benevolenza da critici ‘autorevoli’ che lo hanno sistematicamente ignorato. Ma verrà riscoperto, perché nei suoi libri c’è il passaggio dalla civiltà contadina al mondo moderno”.

Il Sindaco del tempo,  Luigi Serati, ha lucidamente inserito la figura e l’opera del dottor Angelo Lodi nel paese del secondo dopoguerra, dove il medico condotto era una delle poche luci a cui dirigersi in caso di bisogno, insieme al Parroco e al Sindaco. E le testimonianze riconoscenti di questa presenza costante erano affisse alle pareti: “Ero in difficoltà economiche, mio marito era disoccupato. Mi ha dato del denaro per comprare il necessario per i bambini (Ortensia)”. Questo era al sciur dutur. Domenica 20 settembre 2009,  i buscatesi hanno ricordato la sollecitudine con la quale arrivava, con la sua bicicletta verde, quando veniva chiamato nei grandi cortili di un tempo, dimostrando sempre disponibilità nei confronti di tutti.

NOTE BIOGRAFICHE

Angelo Lodi era nato a Castano Primo il 20 settembre 1920, in una casa del vicolo dell’Arco Antico e morì serenamente, circondato dall’effetto dei suoi cari, nella sua abitazione di Via Trieste a Buscate il 5 ottobre 2008. La sua era una famiglia di antiche tradizioni contadine, dalla quale si staccò il padre Giovanni Amedeo (originario di Cascine Olona – Settimo Milanese) quando arrivò a Castano dove sposò, nel 1919, la figlia dei coniugi Rudoni (Francesco e Giovannina Dionigi) e si diede da fare fondando un’industria meccanica. Lo scrittore non mancherà di ricordare ‘con commozione’, già nel suo primo libro.  quel meraviglioso genitore che era riuscito a farsi dal nulla una posizione e che aveva impegnato tutta la vita per assicurare ai quattro figli un sicuro avvenire.

Dal 1946, come ‘medico condotto, per oltre cinquant’anni  si era amorevolmente chinato sui mali della sua gente, cercando di alleviarne le sofferenze, diventando una sorta d istituzione in paese e, nell’immaginario collettivo, era assurto a simbolo delle comunità del Castanese.

Il 19 luglio 1947 sposò  Erina Enrica Lodi dalla quale ebbe tre figli, Gianni, Roberto e Carla.

Come scrittore, aveva nobilitato questa terra tanto negletta, facendo conoscere a tutti il fascino e la poesia del suo ambiente naturale, raccontando con amore e passione ‘l’umile vita’ dei suoi abitanti.

I LIBRI

L’Italia non finisce a Castano Primo, Ed. Gastaldi, 1966

Lettere all’Europa, Ed. Ceschina, 1969

Umile vita, Ed. Ceschina, 1971

Le stagioni volgono, Ed. Cascina, 1973

Ticinella, Ed. Virgilio, 1978

Vicolo dell’Arco Antico, Ed. Ceal, 1983

Caposcarico (Cani&Cani), Ed. Paoline, 1988

Racconti di Boscato, Ed. Leoni, 1991

I primi e gli ultimi, Ed. Leoni,  1993

Storie dei nostri paesi, Ed. Leoni, 1995

Mario Nimega – storia di un amore, Ed. Leoni, 1996

La ragazza e il cardinale, Ed. Leoni, 1998

Viaggio in Italia e altri racconti, L’Editoriale, 2000

BIBLIOGRAFIA

GIACOMO CALLONI, Angelo Lodi. Medico e scrittore, memoria molto particolareggiata sulla vita del medico-scrittore, scritta dall’avvocato-amico Giacomo Calloni, in occasione dela cerimonia di intitolazione della Sala Civica Comunale avvenuta il 20 settembre 2009

EMILIO SCAMPINI, Angelo Lodi – il nostro scrittore, in ‘Contrade Nostre’, vol. III, 1984-85, pp.113 ss

 

 

FOTO Il medico-scrittore Angelo Lodi (1920-2008)

1 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts