Home Daily Archives
Daily Archives

7 giugno 2017

18985219_10211196798973263_704427183_n

Nell’ambito della manifestazione Milano OFF uno spazio particolare è riservato agli artisti dell’Associazione Ponte degli Artisti presenti attraverso le loro opere in alcuni dei 14 teatri distribuiti su tutti i Municipi.

 

18985213_10211196803493376_1173296501_n

 

L’associazione Ponte degli Artisti – Milano, presieduta da Roberta Andressi, in qualità di partner artistico di Milano OFF presenterà uno spaccato dell’attuale realtà artistica milanese.

Si riporta di seguito l’elenco degli artisti che esporranno:

 

1 – Teatro LA STECCA

Espongono:

VITTORIO SIMONINI – RICCARDO RIVA – SERGIO BRAMBILLASCA – SUL FILO DELL’ARTE

Performance: della gruppo Ex-statis in IMMANIS

Presentazione di Vittorio Raschetti

Vittorio Simonini , Riccardo Riva, Gabriella Spadaro, Max Baroni, Laura Discini, Paola Fortuna, Elisa Tagliati, Nadia Maffei,  Barbara Tantillo, Valentini Carolina, Brasioli Paola, Migotto Chiara Semeraro,  I ragazzi speciali del centro Asteria.

 

2 – TEATRO VERDI

Giacomo Mozzi presenta: Omaggio a Puccini “Vissi d’arte, Vissi d’amore” del Comitato Archivio

artistico-documentario Gierut.

12 artisti:  Leonora Rapezzi “Le Villi”, Paolo Grigò “Edgar”, Giacomo Mozzi “Manon Lescaut” Dade (Daniela Dente) “La Bohème”, Roberto Braida “Tosca”, Franco Del Sarto “Madama Butterfly”, Roberta Andressi “La fanciulla del West”, Annamaria Maremmi “La Rondine”, Gabriele Vicari “Il tabarro”, Luciano Cantoni “Suor Angelica”, Alberto Bongini “Gianni Schicchi”, Marco Bianchi “Turandot”.

Presentazione dell’antologia.

 

3 – TEATRO DELLA MEMORIA

Espongono:

LEONORA RAPEZZI – ANGELO ENGIEL MOLTENI – SANTE EGADI

 

4 – TEATRO LA FABBRICA DEL’ESPERIENZA

Espongono:

ERMANNO ANDRESSI – ROBERTA ANDRESSI – SALVO MARIA RUTA

 

5 – TEATRO LAMBRATE

Espongono:

CANIO DI NAPOLI – DANIELA DENTE – ALESSANDRO MANDANICI

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
cislaghi

Al termine del corso grande soddisfazione per i ragazzi dell’Ipsia Leonardo da Vinci di Magenta. Hanno seguito, con interesse e passione, le lezioni di pugilato di Simone Cislaghi nell’ambito del progetto ‘Dai un pugno al bullismo’.

Cislaghi, insieme agli assessori Marzia Bastianello, Enzo Salvaggio e Paolo Razzano, il dirigente scolastico professoressa Maria Pisoni e alcuni docenti, ha proceduto alla premiazione degli studenti che hanno partecipato al progetto di pugilato educativo scolastico. Tutti hanno ricevuto un attestato e una maglietta.

Un attestato di merito anche per Simone Cislaghi con le congratulazioni dell’amministrazione comunale “per la passione e l’impegno dedicati”.

 

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sterpi

Un incendio di sterpaglie si è sviluppato oggi pomeriggio, verso le 17, all’altezza della Boffalora Malpensa. Lungo i campi limitrofi alla tangenziale si è formata una grossa coltre di fumo bianco che è arrivata fino alla strada.sterpi1

La Polizia stradale è impegnata a garantire la sicurezza viabilistica, mentre sono in corso da parte dei pompieri le operazioni di spegnimento.

 

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
locale1-700x460

Una zona isolata, completamente fuori da occhi indiscreti, rappresentava la base di un vero e proprio arsenale. Armi e droga erano custoditi in quel luogo tra Boffalora sopra Ticino e bernate. E’ la scoperta fatta dalla Squadra Mobile della Questura di Novara che stava indagando su un uomo di 68 anni residente a Borgo Ticino sospettato di possedere ingenti quantitativi di stupefacente. Le indagini hanno portato fino a Boffalora dove gli agenti hanno chiesto aiuto alla Polizia locale che conosce benissimo il territorio.

Sono stati gli stessi agenti a recarsi al casolare, situato in fondo a via Pascoli, a pochi metri dal fiume Ticino, fingendo di dover notificare un verbale al 68enne. Uno stratagemma usato solo per farlo uscire di casa. Hanno citofonato alla sua abitazione e lui è uscito, ignaro del fatto che dietro la Polizia locale si nascondevano i poliziotti in borghese che lo hanno bloccato. Sono entrati nel suo podere e hanno trovato, nascosti in un’intercapedine, sei etti di cocaina del valore di circa 350mila euro e tre etti di marijuana. Oltre allo stupefacente i poliziotti si sono insospettiti per il comportamento nervoso dell’indagato. Hanno continuato a cercare scoprendo anche delle armi. Una carabina, due fucili a canne mozze, un mitragliatore Sten funzionante con nove proiettili parabellum.

C’erano anche soldi, gioielli e quadri che si sospetta provengano da furti. Le indagini, coordinate dalla Procura di Milano stanno continuando a ritmo serrato per chiarire come si svolgesse l’attività del 68enne arrestato. Si sta indagando, in particolare, per capire da dove provengano le armi (una da guerra) e se siano state utilizzate recentemente per commettere crimini. (immagine d’archivio)

 

 

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
marcal

Ancora un successo per la Stra Marcallo. Corsa podistica non competitiva organizzata dall’Avis sulla distanza di 7 chilometri con partenza davanti al Municipio e arrivo nel parco Ghiotti. Successo di partecipanti con la prfesenza di numerosi ragazzi e anche di società sportive della zona.

Il percorso era pianeggiante e quasi completamente asfaltato, con passaggio lungo la pista ciclopedonale a fianco della linea dell’alta velocità per poi rientrare verso il paese fino a parco Ghiotti. Grande spiegamento di volontari lungo il percorso e all’arrivo per la distribuzione dei riconoscimenti alle spcietà sportive e ai ragazzi. Gruppo più numeroso il tapascione Running Team di robecco sul Naviglio con cinquanta presenze.

 

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
4942_avisport1_web

LEGNANO – Da Robbio (PV) a Piacenza impugnando i caratteristi bastoncini. AviSport, l’associazione polisportiva nata in seno al gruppo Avis di Legnano, ha camminato per oltre 140 km lungo la Via Francigena portando il nordic walking sul cammino dei pellegrini. Partito il 29 maggio dalla provincia di Pavia, dopo sei tappe (Robbio, Mortara, Garlasco, Pavia, Santa Cristina, Orio Litta e Piacenza) il gruppo degli avisini della sezione “Cristina Rossi” di Legnano è approdato in Emilia Romagna, dando il via ad un viaggio destinato a proseguire. «È stata un’esperienza decisamente interessante e molto bella», commenta Franco Prandoni che, insieme con Domenico Mazzalovo e Katia Casalinuovo, ha percorso le prime quattro tappe del percorso prima di essere raggiunto dal gruppo a Santa Cristina. «Un’esperienza che, per quanto faticosa, vorremmo continuare così, anno dopo anno, da portare fino a Roma la credenziale che hanno intestato ad AviSport».

Partiti in tre da Robbio, sono arrivati in 20 a Piacenza, tra loro anche il presidente della sezione di Avis Legnano Pierangelo Colavito. «È stata un’esperienza formante per tutti sia sotto il profilo dell’impegno fisico, sia dal punto di vista interiore – prosegue Prandoni -. Il semplice cammino non è stato solamente un percorso fatto di chilometri, ma è stato un viaggio che abbiamo fatto come gruppo e come singoli. Un viaggio fatto di incontri e storie di storie che abbiamo raccolto; di persone che abbiamo conosciuto e di sensazioni che abbiamo vissuto come singoli e come gruppo. Impossibile dimenticare François, il sessantenne francese che abbiamo incontrato la prima sera a Mortara: partito il 7 ottobre del 2015 era di ritorno dalla Terra Santa». Particolarmente toccante è stata la tappa a Garlasco dove il gruppo di AviSport, raggiunto per l’occasione dal presidente Colavito, è stato ospite della comunità Exodus. «Non dimenticheremo anche l’ospitalità ricevuta a Orio Litta. Qui il sindaco Pierluigi Cappelletti ci ha personalmente accompagnato in un momento che è stato di grande festa», ricorda Prandoni.

Al di là di quella che è stata l’esperienza personale, AviSport ha potuto portare in giro per l’Italia la passione per il nordic walking, una disciplina che grazie all’uso di particolari bastoncini coinvolge attivamente e tonifica la parte superiore del corpo, sia a livello muscolare che articolare. Camminando con i bastoncini si attiva l’85 per cento dei muscoli, si alleggerisce l’apparato motorio inferiore e si incrementa l’ossigenazione dell’intero organismo oltre a migliorare il tono dell’umore. Il tutto nello spirito di Avis che non è solo donazione di sangue, ma anche promozione di stili di vita sani e di benessere sia esteriore sia interiore.

7 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts