Home Daily Archives
Daily Archives

14 novembre 2017

5168_TEDxVareseSalon2_web

 

VARESE – TEDx torna nella città di Varese e per la seconda volta fa soldout. L’appuntamento, annunciato un mese fa, sarà domenica 19 novembre 2017 a Villa Panza, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano. Svelati nelle scorse settimane i nomi dei quattro speaker che saliranno sul palco dell’evento ognuno con la propria “idea che vale la pena diffondere”: Giorgio Caporaso, architetto e designer italiano conosciuto a livello internazionale per il suo percorso originale e uno dei principali esponenti dell’ecodesign; Simone Ferrari, direttore creativo e Head of Creative Department della Balich Worldwide Shows, il più giovane di sempre a organizzare una cerimonia olimpica; Nives Meroi, tra le maggiori alpiniste donne della storia e la prima, insieme al marito Romano Bene, a scalare tutte le quattordici cime della Terra alte più di 8mila metri ed Elena Travaini, ballerina professionista e insegnante di danza che vive in provincia di Varese e convive fin dalla nascita con un tumore alla retina che le impedisce quasi completamente di vedere.

I biglietti per partecipare, messi in vendita online il 26 ottobre, hanno fatto soldout nel giro di pochi giorni. Già tanti gli iscritti in lista d’attesa, a cui è possibile iscriversi sul sito della manifestazione, tedxvarese.com, nel caso dovesse liberarsi un posto. Chi non fosse riuscito ad acquistare il biglietto potrà anche seguire la diretta streaming dell’evento sempre sul sito o attraverso la pagina Facebook dell’evento.

Il tema di questo TEDxVareseSalon sarà “Cosa muove la bellezza”. L’evento durerà mezza giornata e prevedrà gli interventi dei quattro speaker ma anche momenti di esperienza e visita studiati appositamente per l’occasione e che stimoleranno i partecipanti in un percorso di confronto e scambio di idee, durante un appuntamento che unisce il prestigio del format TED alla bellezza della location. Per la prima volta il format TEDx giunge in un Bene FAI e questo si deve alla collaborazione del Fondo Ambiente Italiano che ha messo a disposizione gli spazi della villa.

«Siamo contenti che anche la prima edizione di TEDxVareseSalon stia suscitando interesse e curiosità – commenta David Mammano, organizzatore e licensee di TEDxVarese – Insieme ai quattro speaker di prestigio di questa edizione esploreremo il tema della bellezza all’interno di una location unica e che ben si presta a un’esperienza che coinvolgerà profondamente i partecipanti».

L’evento può contare su una community di partner in crescita che sosterranno il primo TEDxVareseSalon e le prossime iniziative targate TEDx a Varese. Tra questi, EOLO, partner Premium che accompagnerà le connessioni dei partecipanti e della community; Elmec Informatica, partner Premium che affianca TEDxVarese fin dalla prima edizione; il Gruppo Giovani Imprenditori della Provincia di Varese e Rise Italia, partner sognatori. Gli eventi TEDxVarese e TEDxVareseSalon sono realizzati anche grazie alla media partnership di Varesenews e al patrocinio di diverse realtà istituzionali.

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
proroga cuggiono

Le promesse elettorali ormai di questi tempi sono sempre disilluse. Una di queste il Centro Destra Unito l’aveva fatta sulla pista ciclabile e diceva testualmente nel loro programma: “Studio di una Nuova Viabilita’ necessaria dopo la realizzazione della Pista Ciclabile di collegamento Buscate – Castano Primo – Cuggiono – Castelletto in corso di progetto defi nitivo (bando fi nanziato da Regione Lombardia)“. la notizia finale è che oltre a evitare di “buttare” soldi per lo studio di una nuova viabilità, la pista cilabile non si farà.

Notizia che abbiamo visto oggi, con delibera n° 89 del 30/10/2017 e pubblicata il 10/11/2017, vengono confermati i noleggi delle attrezzature per la sosta a pagamento. Questa notizia non è piaciuta ai commercianti cuggionesi e qualcuno di loro ce l’ha segnalato. Leggiamo all’interno della delibera: “RITENUTO OPPORTUNO non interrompere l’attuale servizio al fine di effettuare le opportune verifiche e lo sviluppo di eventuali ed ulteriori provvedimenti di regolazione della sosta“.

Fino al 31/12/2017 i parcheggi blu saranno ancora a pagamento. Rcordatevelo quando parcheggiate. Noi ci ricordiamo che proprio il Sindaco era contro i parcheggi a pagamento quando era all’opposizione.

Rimane aperta sempre la questione Polizia Locale, di cui sembra non trapelare nulla. Chissà se il Vice Sindaco Vener un giorno farà una conferenza stampa sulla vicenda. La questione Comando Polizia Locale è uno dei punti in cui la maggioranza è divisa. Per il Sindaco, di questi tempi, la parola d’ordine unica e indiscutibile sembra essere RESISTERE!

Cliccando qui vedrete il programma eleetorale con cui si presentava il Centro Destra Cuggionese

La Delibera N° 89 sui parcheggi

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
rom

C’è ancora un forte odore di fumo nel campo rom di viale Borletti a Corbetta distrutto da un incendio. All’interno auto, camper, masserizie varie ridotti a rottami. Nel bel mezzo del degrado totale coloro che vivevano, in condizioni già pessime, occupano ancora quell’insediamento. O quel che resta di quel campo rom dove la sporcizia l’ha sempre fatta da padrone. Siamo a ridosso del cavalcavia di viale Borletti, vicino alla linea ferroviaria Milano Torino. Ragazzini compresi, il più giovane dei quali ha 13 anni e gira tutto il giorno per il campo cercando di mettere a posto quello che si può.

“Non abbiamo altro posto dove andare, per questo dobbiamo rimanere qua”, commentano i rom di origine bosniaca. Nessun parente che li possa ospitare, almeno momentaneamente. Nulla di nulla. Solo una roulotte nella quale ci dorme un’intera famiglia. In condizioni igieniche che definire pessime è dire poco e con il rischio di contrarre malattie. Impossibile lavarsi, impossibile svolgere le minime attività di vita quotidiana. Dall’altra parte del campo c’è un’altra famiglia, anche loro sono rimasti in quel posto. E anche loro vivono in un mezzo di fortuna tra i rottami puzzolenti bruciati dal fuoco. In mezzo solo carcasse e ferrivecchi, anche le biciclette sono andate distrutte. Sono stati proprio i dissidi tra i due nuclei familiari a scatenare il disastro.

Una donna, colta da raptus, ha incendiato tutto l’accampamento per poi essere arrestata da polizia locale e carabinieri. Ora si trova a San Vittore accusata di incendio doloso. Un’azione, quella commessa dalla donna, che avrebbe potuto mettere a repentaglio la vita stessa dei residenti. L’area di viale Borletti, di fatto, può continuare ad essere utilizzata perché non è stata sottoposta a sequestro dopo il reato di incendio doloso commesso venerdì scorso. E’ un esempio di degrado incredibile. In una Corbetta dove anche i campi rom, sorti abusivamente negli anni passati, hanno mantenuto una certa dignità.

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
cane
simba

Simba un altro dei Cani Scomparsi

In un post di Miriana leggiamo: “Io ci riprovo oggi è una settimana che STELLA pare sia svanita nel nulla chiedo di condividere ancora affinché arrivi all’orecchio di chi la sta trattenendo senza sapere che questa cagnolina ha una famiglia e che la sta aspettando… spero non capiti più a nessuno perché si sta veramente male… il non sapere dov’è con chi è come è trattata credetemi da male. …per molti sarà solo un cane ma per noi è la nostra cucciola …il 25 dicembre compie 9 anni ed è 9 anni che STELLA ogni gg ci riempiva di gioia e amore Abbiamo pensato di dare una LAUTA RICOMPENSA a chi ci porterà la nostra cagnolina. Scomparsa da Malvaglio. Infinite grazie ancora dì cuore a chi condividerà il mio post”.

Miriam l’abbiamo sentita telefonicamente e ci ha detto che non è solo il suo cane che è scomparso in questo periodo. Si ha la sensazione che ci sia in corso un ladrocinio di cani. Tanto che Miriana ha deciso di denunciare a tutti i giornali locali e non il fatto.

In un nuovo post scrive: “Con la sparizione della mia cagnolina ho aperto una pagina adibita ad animali scomparsi nei nostri paesi. Mi sto realmente preoccupando perché stanno sparendo nel nulla molti cani dove andranno? Chi c è dietro tutte queste sparizioni? perché? Non so come capire che giro ci sia nelle nostre zone e mi piacerebbe capirlo con voi è magari metterci in atto per fare qualcosa se non altro per non fare soffrire altre famiglie come la mia e salvare i nostri cuccioli” .

Foto di copertina “Stella” il cane scomparso di Miriana

14 novembre 2017 0 comment
2 Facebook Twitter Google + Pinterest
fgagomme2

fgagommePer il periodo che va dal 15 Novembre al 15 Aprile gli automobilisti dovranno adeguare il proprio veicolo alla stagione invernale dotando la propria auto di gomme invernali o, in alternativa, mantenere le gomme estive a patto che nel bagagliaio ci siano le catene da neve.

Ricordiamo che dal 15 novembre scattano le multe. La normativa prevede la sostituzione delle gomme estive con pneumatici omologati M+S (mud+snow) dal 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018, con un periodo di tolleranza di un mese. Lo smontaggio delle gomme invernali per tornare a quelle estive è dunque previsto dal 15 aprile al 15 maggio.

fgagomme4Le Sanzioni: Chi viene sorpreso con gli pneumatici non in regola rischia una sanzione di 41 euro (se la contravvenzione avviene in un centro abitato), 84 euro fuori dai centri abitati e può arrivare ad un massimo di 318 euro. Se la multa viene poi pagata entro 5 giorni dall’accertamento si ha diritto ad una riduzione del 30%.

Vi Consigliamo FGA Gomme in Via Volta a Boffalora sopra Ticino (ex SS11), personale preparato vi darà le indicazioni corrette per adeguarvi alle normative invernali e poter viaggiare in sicurezza tutto l’inverno.

FGA Gomme risponde al numero 0297298157 oppure Franco 3451073137

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ambu

E’ stato accompagnato, in codice giallo, al pronto soccorso dell’ospedale Fornaroli di Magenta un ragazzo di 29 anni che, questa mattina è rimasto infortunato mentre era al lavoro. E’ successo verso le 7 nel magazzino del negozio di articoli per la casa Kasanova, in via Alberto da Giussano.

Il giovane, residente nella stessa Corbetta, è stato urtato da un collega con il muletto e avrebbe riportato la frattura di tibia e perone. Soccorso da un equipaggio della Croce Bianca di Sedriano è stato trasferito a Magenta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per gli accertamenti di rito.

14 novembre 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest