Home Daily Archives
Daily Archives

2 giugno 2017

DSC06196

sindacimuseo braga

 

TURBIGO – Tanti i messaggi inviati dalla grande manifestazione organizzata dal Comune per onorare la la Repubblica Italiana. La tradizionale sfilata ha interessato l’anello più esteso del territorio comunale (Via Roma, Via Volta, Via Fredda, Via Matteotti, Allea Comunale) che ha visto transitare mezzi e gonfaloni delle diverse associazioni, oltre a quelli delle istituzioni militari, civili e religiose. Oltre al padrone di casa, presenti i sindaci di Magnago, Buscate, Magnago, Nosate Robecchetto con Induco (foto).

In appendice alla manifestazione sono stati inaugurati due musei che raccolgono la memoria storica del paese, come mostrato dalla foto in evidenza: un museo raccoglie gli strumenti di vita e di lavoro della civiltà contadina, realizzato da Lino Braga con un indefesso lavoro durato anni (foto); il secondo museo è quello dell’Italia – dalle guerre d’indipendenza a quelle mondiali, ricordando che il grande Napoleone il primo passo in Italia lo fece a Turbigo – dove è stato esposto il materiale raccolto da Ermanno Solivardi nella sua lunga vita. Artefice di questa iniziativa è stato Daniele Solivardi con il supporto di altri (tra cui Paolo Solivardi) e l’aiuto della ditta Bama. Un gran bel regalo ai giovani di Turbigo che si è concretizzato in un’ala del vecchio palazzo municipale (un tempo c’era la biblioteca) dove in un ‘bunker’ (foto) sono state raccolte le parole d’onore riguardanti i 46 giovani turbighesi morti sul campo, nel corso della prima guerra mondiale. Dicevamo del bel regalo che la comunità ha ricevuto da per l’impegno di tanti turbighesi che hanno messo a disposizione tempo e conoscenze, convinti come sono che solamente la memoria storica può valorizzare il territorio, proprio perché è un patrimonio universale. Sono queste persone che, al di là delle diatribe politiche, attestano quello che magistralmente scrisse Cesare Pavese: “Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente c’è qualcosa di tuo che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.

   museo 2museo caduti

2 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sterpi

Un piccolo incendio di sterpaglie si è sviluppato oggi, verso le 12.30, lungo corso Europa a fianco della ex Bruno Romeo a Magenta.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco volontari di Magenta con l’autopompa e il modulo boschivo. I pompieri hanno impiegato poco tempo per domare le fiamme.

 

2 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
stracanina

Cosa c’è di più bello che correre tra i sentieri del Parco del Ticino in compagnia del proprio amato cane? Domenica 4 giugno sarà possibile e sarà possibile anche sostenere l’associazione di promozione sociale (senza fini di lucro) di Novara ‘Il rifugio di Nonna Papera’ che ha lo scopo di dare una casa ai cani vecchietti abbandonati nei canili. L’associazione organizza la Stracanina Running Plus, camminata o corsa non competitiva a due o sei zampe tra il Naviglio Grande e il fiume Ticino.

Il ritrovo è fissato per le 7.30 in via Fiume 5 a Castelletto di Cuggiono. Alle 9 partiranno i runners su un percorso di 5,4 chilometri. Alle 9.05 partiranno, inece, i ‘sei zampe’, ovvero il cane con il suo padrone. Il costo dell’iscrizione è di 8 euro. Saranno premiati i primi tre uomini, le prime tre donne e i primi tre cani. Per tutti gli altri amici a quattro zampe verrà consegnato un pensierino.

All’arrivo dolce ristoro per tutti. Per chi lo vorrà sarà possibile pranzare presso il ristorante Da Bruno, sulle sponde del Ticino, a 200 metri dalla partenza.

 

2 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
IMG_4471

Abbiamo sondato un pò il terreno, chiedendo quà e la pareri sulla “Notte Rosso Magenta”. Il risultato è che a chiunque l’abbiamo chiesto, ci ha risposto “è stata una bellisima serata, se ne dovrebbe fare una ogni 15 giorni”. Complice forse è stata l’ottima temperatura che ha aiutato i presenti a passaggiare per le vie cittadine. da notare che il clima pre elettorale c’era, si vedevano “santini” ovunque. Politica a parte, l’Assessore Paola Bevilacqua è stata entusiasta del lavoro organizzativo fatto.

Noi c’eravamo e qualche scatto ve lo proponiamo:

2 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
sfusiamo2

sfusiamoStavamo passeggiando per le vie del centro in attesa che la notte rossa a Magenta entrasse nel vivo. E ci siamo imbattuti in un furto appena avvenuto in un negozio di via IV Giugno. Nel pieno centro della città i ladri, incuranti della presenza di tanta gente in giro, avevano rubato nel negozio SfusiAmo.

Abbiamo incontrato Erica, la titolare, che ci ha raccontato cosa è successo. Ha lasciato il negozio per un quarto d’ora, non di più. Tra le 20 sfusiamo3e le 20.15. Torna e scopre che avevano forzato l’ingresso è rubato prodotti quali creme per il viso e per il corpo, trucchi e quant’altro. Una batosta per chi, con tanti sacrifici, ha aperto un’attività commerciale da due anni e mezzo. “Sono davvero amareggiata - ha detto Erica – mi aspettavo che in una serata come questa, con tanti esercizi commerciali che tenevano aperto per la notte rossa, venisse garantita la sicurezza. Invece i ladri hanno fatto quello che hanno voluto. Hanno rubato in un negozio in pieno centro senza che nessuno si accorgesse di nulla.

2 giugno 2017 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest