Home Daily Archives
Daily Archives

14 maggio 2018

32645242_2272394822776864_3426857330627575808_n

32456340_2272395752776771_4502489051906965504_nNon vado spesso a Buscate, ieri ci sono andato. Facendo un giro tra le vie del paese incontro un pò di persone. Qualcuno mi avvisa “hai visto alla cava, hanno scaricato una vagonata di rifiuti“. Io penso si va beh! ho fatto già decine di articoli sulla situazione in cui versa quella strada. Ma non mi sarei mai immaginato che la quantità di rifiuti abbandonati fosse davvero il carico di un intero camion. Sui rifiuti abbandonati c’è un cartello che indica “INDAGINI IN CORSO”. Io mi chiedo, non esiste un sistema per fare prevenzione?

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
crice

Un video divertente che noi di CAM non potevamo non condividere!

Realizzato anche per sensibilizzare chi vede a donare il 5 per 1000 all’Associazione Buscatese.

Grandi i membri della Croce Azzura di Buscate, che nel video, in modo ironico,  fanno gli auguri a tutte le Mamme:

crice2

clicca sull’immagine per vedere il video

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Il Ticino all'uscira dal lago a Sesto Calende

SESTO CALENDE – L’Ats Insubria ha decretato che la stragande maggioranza delle acque-spiagge sulla sponda lombarda del lago Maggiore è in condizioni tali che si può fare tranquillamente il bagno. I controlli sulla qualità microbiologica e fisico-chimica hanno dato risultati soddisfacenti su 20 punti di rilevazione su 22. Ragion per cui, il fiume Ticino è alimentato da acque di buona qualità e se la cinquantina di depuratori – che gravitano sul fiume – svolgessero bene la loro azione depurativa il problema dell’inquinamento delle acque sarebbe risolto. Purtroppo non è così e il depuratore di Sant’Antonino lo ricorda quotidianamente con le sue schiume che affiorano dal Canale Industriale.

 

FOTO Il Ticino a Sesto Calende dove la spiaggia Lisanza è promossa a pieni voti

  

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Copia di settimana bonifica

MILANO – L’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue (ANBI) promuove ogni anno la Settimana della Bonifica, un evento finalizzato alla valorizzazione delle attività svolte dai Consorzi di bonifica nel territorio nazionale.

Anche quest’anno il Consorzio Est Ticino Villoresi (ETVilloresi) aderisce e, nella terza settimana del mese di maggio, offre al pubblico la possibilità di visitare alcuni punti di interesse presenti sul territorio, come il Museo Emeroteca delle Acque di Castano Primo (MI), il Museo della Bonifica di Chignolo PO (PV) e, a Somma Lombardo (VA), la Diga di Panperduto, in raccordo con Ester Produzioni che gestisce in loco l’ostello e gli altri servizi turistico-ricreativi creati. Verrà inoltre riproposta, presso il Kayak Groane Fit di Garbagnate Milanese (località Fametta) – durante l’Open Day promosso dal gestore, l’ASD Virtus Senago – la mostra consortile Acquachefà.

Quest’anno l’iniziativa si inserisce anche nell’ambito di Sul Filo dell’Acqua in Lombardia, il progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo di cui ETVilloresi è capofila, che intende valorizzare alcuni poli culturali del Consorzio e del Parco del Ticino, tra cui proprio i Musei di Castano Primo e di Chignolo Po e quello delle Acque Italo-Svizzere di Panperduto.

Il Museo Emeroteca Storica delle Acque Villoresi a Castano Primo, inaugurato nell’anno 2015, racconta l’evoluzione dei principali fatti storici che hanno portato all’edificazione del canale Villoresi e alla progressiva configurazione dell’attuale Consorzio. Una serie di tavole presentano la figura di Eugenio Villoresi, la costruzione e l’inaugurazione della Diga di Panperduto e introducono nello spazio dove sono raccolti pannelli informativi che restituiscono i dettagli tecnico-ingegneristici di manufatti che permettono ancora oggi di regolare le acque che scorrono nei canali.
Una serie di utensili, strumenti di regolazione e oggetti storici completano l’allestimento del sito contribuendo a rendere estremamente concreta e reale la ricostruzione di come avveniva il lavoro sui canali attraverso anche l’evoluzione delle tecniche idrauliche. Il Museo è ospitato presso l’edificio di via Corio, già sede del Museo Civico Cittadino, che può vantare opere di Gaetano Previati.
Dal 19 al 24 maggio 2018, il Museo Emeroteca delle Acque, offrirà visite guidate gratuite, che si svolgeranno ogni martedì e giovedì mattina dalle 9.00 alle 12.30, sabato 19 maggio dalle 14.00 alle 18.00 e domenica 20 maggio dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Per informazioni e prenotazioni: Consorzio ETVilloresi, info@etvilloresi.it

Inaugurato nell’aprile 2012, il Museo della Bonifica di Chignolo Po è ospitato nella vecchia Chiavica sul Reale, un edificio del 1842 di grande interesse storico, idraulico e architettonico. Il Reale è un grande canale colatore che permette di allontanare le acque dalle zone basse di questa parte di territorio della provincia di Pavia verso il fiume Po.
Il Museo della Bonifica offre una possibilità unica per capire nel concreto cosa significa “bonifica”; esso coniuga presente, passato e futuro ed è la prova tangibile dei benefici che la bonifica ha portato in questi territori da sempre condizionati dalla loro morfologia disegnata dal fiume.
Il Museo della Bonifica si trova in località Bosco di Chignolo Po.
Tra il 21 e il 27 maggio 2018, sarà possibile prenotare visite guidate gratuite al Museo e alla Chiavica del Reale, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 o in altri orari previo accordo.
Domenica 27 maggio sono in programma due visite aperte alle ore 15.30 e alle ore 16.30.
Per informazioni e prenotazioni: Consorzio ETVilloresi, info@etvilloresi.it

Il Museo delle Acque Italo-Svizzere, sito al centro dell’isola di Confurto, si integra perfettamente con l’ambiente e il territorio circostante. I visitatori potranno cogliere l’essenzialità dell’acqua per la vita umana e naturale, riconoscendo il valore della sua multifunzionalità come elemento primario per l’agricoltura, l’alimentazione, il paesaggio e per la produzione di energia elettrica. L’antico edificio, destinato un tempo alle attrezzature per la manutenzione, è stato modernamente ristrutturato pur mantenendo le caratteristiche originarie.
Sul pavimento del Museo è stata realizzata una mappa in scala 1:1.500 del territorio che da Sesto Calende conduce fino a Vizzola, per illustrare l’origine, la storia e la complessità strutturale e funzionale del bacino idraulico italo-svizzero del Ticino. Nella sala polifunzionale del Museo delle Acque Italo-Svizzere (di circa 150 mq) è possibile ospitare convegni, mostre, workshop, laboratori didattici ed eventi.
Il 26-27 maggio Panperduto ospiterà l’evento LA VISIONE DI UN GENIO – Viaggio ai tempi di Leonardo (26 maggio 14.00-18.00 e 27 maggio 10.00-12.00 e 14.00-18.00); ingresso libero.
Per informazioni: Panperduto 0331.259752; www.panperduto.it e https://quellidelsessantatre.blogspot.it

Rispetto all’iniziativa della Settimana della Bonifica, gli sportivi (ma non solo) curiosi di conoscere la multifunzionalità dell’acqua gestita dal Consorzio, potranno visitare il prossimo 20 maggio (10.00-17.00), presso il Kayak Groane Fit di Garbagnate Milanese (località Fametta) – durante l’Open Day promosso dal gestore, l’ASD Virtus Senago – la rassegna Acquachefà. Il Centro Kayak è stato realizzato dal Consorzio, in previsione di Expo Milano 2015, in alcuni spazi del casello di guardiania idraulica di proprietà del Consorzio e successivamente dati in gestione all’Associazione sportiva.
Per informazioni: Kayak Groane Fit, kayakgroanefit@gmail.com

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
31768648_2086738094947233_2664042869383233536_n2

31768648_2086738094947233_2664042869383233536_nDopo il grande successo di pubblico della scorso incontro, tenutosi a Magenta il 22 marzo in casa Giacobbe, si replica su un argomento di grande interesse per le famiglie: il 23 maggio ore 20.30 a S. Stefano Ticino in Sala Alda Merini, Via Garibaldi, 1.

Questa serata , organizzata da CAM Corriere Alto Milanese, CUORI GRANDI ONLUS e CRESCERE INSIEME, vedrà come relatore il Cav. Prof. Lucio Moderato psicologo , psicoterapeuta e direttore servizi autismo di Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone.

Quale occasione migliore per gli interessati alla tematica per incontrare un esperto in materia, porre domande e confrontarsi sull’argomento AUTISMO ?

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5359_roccolorun2017_web

CANEGRATE – Domenica 20 maggio si torna a correre nel Parco del Roccolo. A Canegrate è un programma la quarta edizione della Roccolo Run, manifestazione podistica non competitiva che prevede tre percorsi: la RoccoloRun, corsa sulla distanza dei 10 km; la RoccoloFamily da 5 km e la RoccoloJunior dedicata ai bambini delle scuole elementari con percorsi da 400 e 800 metri. Organizzata dall’Atletica PAR Canegrate gode del patrocinio del Comune e del Parco del Roccolo e del Comune ed è sostenuta dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.

«È l’occasione per promuovere l’atletica, soprattutto tra i più giovani, ma è anche uno stimolo a scoprire e conoscere il Parco del Roccolo, un polmone verde che è già meta di camminatori e runner e che merita di essere ancora di più valorizzato», premette Umberto Scordamaglia, segretario dell’Atletica PAR Canegrate. «Questa iniziativa ci permette di mantenere il campo sportivo così da permettere al gruppo dei nostri atleti, in particolare i giovani, di poter fare sport. E proprio ai più piccoli daremo la possibilità domenica mattina di misurarsi con il lancio del vortex e il salto in lungo». L’atletica, non sempre valorizzata mediaticamente, è però la regina delle attività sportive. «È riconosciuta ad altissimi livelli sotto il profilo filosofico e offre moltissimo: andando oltre la corsa, guardiamo al decathlon per esempio che raccoglie molte specialità. E per il decathlon abbiamo l’onore di avere il campione italiano Simone Cairoli che si allena sull’impianto di Canegrate», continua. L’Atletica PAR Canegrate è anche valorizzazione del territorio. «Il Parco del Roccolo è un’area verde importante che vorremmo valorizzare ulteriormente: abbiamo un progetto per realizzare una serie di percorsi in sicurezza per quanti vogliono correre o camminare nel verde. E proprio all’interno del parco si svolge quasi tutta la Roccolo Run».
La valorizzazione del territorio, la promozione di una sana pratica sportiva e l’attenzione ai giovani sono tre fattori che hanno convinto la Bcc ad essere partner di questa manifestazione. «Sono tre elementi importanti che sono anche alla base del nostro essere banca locale», spiega il presidente dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «Se, a questi, aggiungiamo la buona organizzazione della manifestazione che ha saputo conquistare nella sua giovane storia fino a mille iscritti, arriviamo a una iniziativa di alto livello per questo territorio. Una Bcc si caratterizza per la vicinanza alle zone dove opera; vicinanza che si concretizza con il sostegno alle imprese, alle famiglie e alle iniziative di valore».
Il programma della Roccolo Run prevede il ritrovo domenica 20 maggio al campo sportivo “Sandro Pertini” di Canegrate (in via Terni). Alle 9 la partenza della Roccolo Junior per la categoria under 8 anni su un percorso di 400 metri e la categoria over 8 anni su un percorso di 800 metri. Il via alla 10 e alla 5 km è previsto alle 9.30.

Per partecipare, è possibile iscriversi il giorno della gara al campo sportivo di Canegrate a partire dalle 8, oppure online seguendo le indicazioni pubblicate sulla pagina facebook degli organizzatori: https://www.facebook.com/par.canegrate/ . Il costo dell’iscrizione è 7 euro con pacco gara (per i primi 700 iscritti) oppure 5 euro.

14 maggio 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts