Home Daily Archives
Daily Archives

3 aprile 2018

received_10215860042842495

bennetPasqua e Pasquetta con i ladri nel centro di Magenta. L’altro giorno i malviventi hanno scardinato l’ingresso di un’abitazione presso uno dei palazzi di via Pusterla, sopra l’ufficio postale.

Hanno rovistato ovunque, ma non sarebbero riusciti a rubare. A Pasquetta i residenti di un appartamento hanno scoperto che la loro casa era stata visitata dai ladri. In questo caso sono ancora in corso gli accertamenti per chiarire se hanno portato via qualcosa.

Il sospetto è che i ladri, non contenti del primo tentativo ne abbiano commesso un altro nello stesso complesso residenziale.

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
eli11-600x380

Un uomo di 46 anni è stato trovato in overdose da eroina nei boschi della Padregnana a Robecchetto con Induno. L’allarme è stato dato oggi pomeriggio e ha portato sul posto un equipaggio della Croce Azzurra di Buscate e l’elisoccorso.

Una volta sottoposto alle prime cure sul posto il 46enne di Novara ha ripreso conoscenza ed è stato trasferito in codice giallo cob l’eliambulanza al pronto soccorso del Fornaroli di Magenta.

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
5304_bassa_rotoprint_0024

LAINATE – Sono le aziende italiane, piccole e grandi, che Enel e Fondazione Symbola hanno ricercato e valutato per portarle come esempio nel rapporto “100 Italian circular economy stories”. Fra queste cento realtà del Made in Italy, –accanto aEataly, Fondazione Cariplo, Intesa San Paolo, Legambiente e tanti altri nomi di spicco– c’è un’azienda di Lainate (MI), la Rotoprint Sovrastampa: una realtà familiare fondata nel 1978 da Gian Carlo Arici che ha portato sul mercato qualcosa di unico, un sistema che permette alle aziende di recuperare interamente le loro rimanenze di imballaggi non utilizzabili (a causa di errori, difetti, aggiornamenti nelle etichette, eccetera: avviene più spesso di quanto si pensi).

«Siamo onorati di ricevere questo riconoscimento che valorizza il carattere ecologico e antispreco del procedimento da noi brevettato – afferma Giovanni Luca Arici, CEO di Rotoprint e figlio del fondatore – Quando, quarant’anni fa, inventammo il nostro sistema di sovrastampa con macchine rotocalco, che permette di intervenire su imballaggi già stampati con precisione millimetrica, non si parlava ancora di economia circolare. Non si era ancora sviluppata la sensibilità che c’è adesso, ma per noi il concetto di recupero era già centrale e i clienti ci hanno subito premiati. Ancora oggi siamo gli unici in Italia a poter salvare dal macero, mediante sovrastampa, i materiali inutilizzabili dando loro una nuova vita».

Basti pensare che, in quarant’anni di attività, Rotoprint ha permesso di non buttare in discarica 950mila km di materiale, quasi 25 volte il giro della Terra. Questo vuol dire anche un’enorme quantità di CO2 in meno perché, se si riutilizza il materiale obsoleto, si evita anche di produrne altro nuovo.

L’idea iniziale di Rotoprint ha ormai quattro decenni di storia, ma nel frattempo l’azienda si è evoluta di pari passo con la tecnologia e le esigenze del mercato, perché ogni intervento di sovrastampa è tecnicamente complesso e sempre personalizzato. Oggi l’azienda,sempre sotto la guida della famiglia Arici, continua ad aggiornarsi puntando alla sostenibilità ambientale. L’ultima novità in questo senso è l’introduzione dei colori ad acqua nei procedimenti di stampa rotocalco. «Siamo quasi pronti per questo importante traguardo –spiega Gian Luca Arici–. Abbiamo investito in studio e ricerca perché i colori ad acqua sono particolarmente difficili da gestire e, per la stampa rotocalco, sono di uso comune gli inchiostri a solvente. Nella sovrastampa, poi, i problemi tecnici sono ancora maggiori. Noi però crediamo che la competitività del Made in Italy si giochi su innovazione, qualità ed ecosostenibilità. E ancora una volta vogliamo essere i primi a portare ai nostri clienti, in Italia e all’estero, un importante valore aggiunto».

Rotoprint Sovrastampa S.r.l. Nata nel 1978 a Lainate (MI), Rotoprint Sovrastampa è specializzata nel modificare graficamente imballaggi già stampati, siano essi in formati (tetrarex, combiblok, elopak, scatole microonda, astucci, blister, cluster, buste, sacchi) o in bobina con supporto mono o pluristrato (alluminio, carta, poliammide, polietilene, polipropilene, poliestere, sleeves, tetrabrik, etichette adesive in rotoli, eccetera). Numerosi i premi che l’azienda ha raccolto negli anni a livello internazionale per l’ecosostenibilità, tra i quali il WorldStar Packaging Award 2015, il premio mondiale più importante del settore imballaggi assegnato ogni anno dalla World Packaging Organisation. Rotoprint Sovrastampa è una Società con Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001. www.rotoprint.com

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
banda

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato da ‘Progetto Magenta':

La tecnologia touch (contatto, tocco) per i servizi di telefonia mobile e per l’accesso al WEB è indubbiamente una delle conquiste che più si sono rivelate gradite, e quindi utilizzate da (quasi) tutti noi. E’ però imprescindibile che essa venga resa disponibile a tutti, ma cos’, purtroppo, non è.

Un anno fa Progetto Magenta aveva promosso una raccolta di firme per chiedere di risolvere il disservizio riscontrato in Via Radice dove la fibra ottica non è stata portata in quanto nessun provider ha voluto investire in quella zona. Ad un anno di distanza il disagio permane e le connessioni ad internet viaggiano a bassissima velocità con le conseguenze che tutti noi possiamo immaginare.

Torniamo a sollevare il problema perché l’Amministrazione Comunale assuma adeguate iniziative che riportino concretamente tutti i cittadini sul medesimo livello di garanzia dei servizi, a maggior ragione oggi dopo l’inaugurazione del portale Wifi4Eu da parte della Commissione Europea con una iniziativa rivolta ai Comuni con il finanziamento di progetti per l’installazione di reti wifi gratuite.

I Comuni di tutta Europa sono invitati a registrare i loro dati, in vista della prima “call” a presentare progetti in merito. La “call” sarà pubblicata alla metà del mese di maggio, ed i Comuni avranno la possibilità di beneficiare del finanziamento Ue volto alla realizzazione di punti di accesso ad Internet wireless gratuiti nelle aree pubbliche (piazze, biblioteche, musei e parchi), per un valore di 15.000 euro per l’installazione dei punti di accesso. I Comuni potranno utilizzare i “buoni Wifi4Eu” per acquistare e installare le apposite apparecchiature in zone a loro scelta, e soltanto i costi di manutenzione della rete saranno a loro carico.

I Comuni dovranno presentare domanda per ottenere il buono da 15.000 euro (registrazione già aperta dal 20 marzo) sul portale www.WiFi4EU.eu, e a metà maggio 2018 vi sarà invece la pubblicazione del primo invito e i Comuni registrati potranno presentare la domanda per beneficiare di per un primo lotto di mille buoni Wifi4Eu che saranno distribuiti secondo il principio “primo arrivato, primo servito”; garantendo l’equilibrio geografico.

Progetto Magenta ribadisce la propria attenzione ai bisogni dei cittadini e auspica un efficace interessamento dell’Amministrazione Comune per affrontare i problemi evidenziati.

Vero è che per i prossimi due anni sono annunciati altri quattro inviti Wifi4Eu, ma perché aspettare sempre di arrivare tardi?

A nostro parere occorre un cambio di rotta e per il bene di tutta la collettività siamo certi che questo avverrà molto presto. O no?

 

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
ferrario 2

La nota giornalista presenterà il suo libro ‘Orgoglio e pregiudizi. Il risveglio delle donne ai tempi di Trump’.

Giornalista, conduttrice di telegiornali (prima donna ad andare in onda in orario serale), autrice di programmi di informazione e attualità, inviata in territori di guerra, e negli ultimi anni, corrispondente da New York,  Tiziana Ferrario è una testimone unica del nostro presente. Da sempre attenta ai problemi dei giovani e del lavoro, negli ultimi tempi si è interessata in modo particolare al tema della parità di genere. Nel suo ultimo libro – già un successo editoriale  – ha raccontato storie di donne più o meno famose: da Michelle Obama a Filomena Grimaldi, la libraia italiana che regala un caffè a chi compra un libro di scienza per una bambina.
Un viaggio tra donne determinate e coraggiose, in un momento in cui la questione ha conquistato le prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

L’incontro è aperto a tutti.

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
casterno

Ancora una grande prestazione del magentino Alessandro Crespi che si è aggiudicato il primo posto, nella sua categoria over 70, alla marcia dei ciliegi in fiore di Casterno del giorno di Pasquetta. Crespi è un volto conosciuto nelle corse e di anni ne ha quasi 74.

Eppure riesce ad allenarsi con costanza insieme ad alcuni amici con i quali condivide le uscite verso il Parco del Ticino a Pontevecchio. A Casterno ha concluso i 12 chilometri del percorso con l’ottimo tempo di 57’20”.

3 aprile 2018 0 comment
0 Facebook Twitter Google + Pinterest
Newer Posts